fbpx
GORGO

Crisa – New Mural in Suruí, Rio de Janeiro

In questi giorni Crisa si trova in Brasile dove ha da poco terminato di realizzare questa nuova pittura a Suruí nei pressi di Rio de Janeiro.
Dipinta sulla parete esterna di questa piccola struttura, la pittura segue gli ultimi sviluppi del lavoro dell’artista italiano, con una nuova composizione caratterizzata da tonalità e colori particolarmente tenui. Ancora una volta Crisa imbastisce il consueto intreccio di forme ed elementi differenti al fine di veicolare la personale narrativa visiva. I temi affrontati dall’interprete continuano ad essere legati ad una riflessione sullo spazio urbano e sulla natura e sul conseguente rapporto tra questi e l’essere umano.
Nei grovigli di palazzi, antenne, alberi, piante, rami, foglie, corde ed altri elementi organici, la figura dell’uomo è volutamente assente. È chi osserva a diventare protagonista, letteralmente proiettato all’interno degli intrecci di elementi eterogenei proposti dall’interprete. Al tempo stesso Crisa imbastisce i suoi intrecci lasciandosi influenzare da ciò che lo circonda, contestualizzando all’interno delle sue pitture elementi, forme, dettagli e figure appartenenti all’ambiente di lavoro.
In attesa di scoprire i prossimi spostamenti dell’artista Italiano vi lascia agli scatti ed ai dettagli di questa sua ultima fatica. Dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo.

Thanks to The Artist for The Pics

Crisa – New Mural in Suruí, Rio de Janeiro

In questi giorni Crisa si trova in Brasile dove ha da poco terminato di realizzare questa nuova pittura a Suruí nei pressi di Rio de Janeiro.
Dipinta sulla parete esterna di questa piccola struttura, la pittura segue gli ultimi sviluppi del lavoro dell’artista italiano, con una nuova composizione caratterizzata da tonalità e colori particolarmente tenui. Ancora una volta Crisa imbastisce il consueto intreccio di forme ed elementi differenti al fine di veicolare la personale narrativa visiva. I temi affrontati dall’interprete continuano ad essere legati ad una riflessione sullo spazio urbano e sulla natura e sul conseguente rapporto tra questi e l’essere umano.
Nei grovigli di palazzi, antenne, alberi, piante, rami, foglie, corde ed altri elementi organici, la figura dell’uomo è volutamente assente. È chi osserva a diventare protagonista, letteralmente proiettato all’interno degli intrecci di elementi eterogenei proposti dall’interprete. Al tempo stesso Crisa imbastisce i suoi intrecci lasciandosi influenzare da ciò che lo circonda, contestualizzando all’interno delle sue pitture elementi, forme, dettagli e figure appartenenti all’ambiente di lavoro.
In attesa di scoprire i prossimi spostamenti dell’artista Italiano vi lascia agli scatti ed ai dettagli di questa sua ultima fatica. Dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo.

Thanks to The Artist for The Pics