fbpx
GORGO

Clemens Behr – New Installation in St.Petersburg

Recentemente Clemens Behr ha terminato questa nuova installazione a San Pietroburgo, parte dei lavoro del Crossing borders / Crossing Boundaries Project.
Lanciato lo scorso 14 di Maggio e curato da Rafael Schacter, il progetto nasce come mostra internazionale all’interno della programmazione del Street Art Museum di San Pietroburgo. L’idea alla base dell’esibizione è quella di porre l’accento sul concetto di confine, in un particolare momento storico in cui temi come l’immigrazione, i confini e le frontiere fisiche, rappresentano i temi attuali del dibattito internazionale. L’intenzione finale è quella di riflettere sull’attraversamento di questi confini fisici e sociali e concettuali, proponendo un allestimento capace di sottolineare l’importanza dell’oltrepassare questi concetti. Con un roster composto da 17 autori internazionali, il progetto ha visto diversi autori riflettere su questi temi attraverso il proprio immaginario. In questo stimolante palcoscenico Clemens Behr torna a lavorare attraverso la scultura proponendo una delle sue iconiche installazioni.
L’operato dell’interprete è fortemente influenzato da differenti percorsi e fascinazioni personali. Dal writing al design, passando per la cultura skate ed appunto la scultura. L’immaginario di Clemens Behr è scandito dalla volontà di far interagire questi differenti universi attraverso una personale riflessione sull’architettura urbana.
Attraverso soluzioni differenti, legate ad una decostruzione e costruzione, tra pittura ed installazione, l’autore sviluppa forme ed elementi differenti attraverso intrecci e sovrapposizioni geometriche, livelli su livelli che si intersecano interagendo a vicenda, al fine di sviluppare differenti gradi percettivi. Le opere sono il risultato di stati d’animo e percezioni del momento, in totale armonia e simbiosi con l’ambiente circostante.
Qui uno sguardo a quest’ultima fatica dell’artista, dateci un occhiata e restate sintonizzati per nuovi aggiornamenti dal progetto e dal grande interprete.

Clemens Behr – New Installation in St.Petersburg

Recentemente Clemens Behr ha terminato questa nuova installazione a San Pietroburgo, parte dei lavoro del Crossing borders / Crossing Boundaries Project.
Lanciato lo scorso 14 di Maggio e curato da Rafael Schacter, il progetto nasce come mostra internazionale all’interno della programmazione del Street Art Museum di San Pietroburgo. L’idea alla base dell’esibizione è quella di porre l’accento sul concetto di confine, in un particolare momento storico in cui temi come l’immigrazione, i confini e le frontiere fisiche, rappresentano i temi attuali del dibattito internazionale. L’intenzione finale è quella di riflettere sull’attraversamento di questi confini fisici e sociali e concettuali, proponendo un allestimento capace di sottolineare l’importanza dell’oltrepassare questi concetti. Con un roster composto da 17 autori internazionali, il progetto ha visto diversi autori riflettere su questi temi attraverso il proprio immaginario. In questo stimolante palcoscenico Clemens Behr torna a lavorare attraverso la scultura proponendo una delle sue iconiche installazioni.
L’operato dell’interprete è fortemente influenzato da differenti percorsi e fascinazioni personali. Dal writing al design, passando per la cultura skate ed appunto la scultura. L’immaginario di Clemens Behr è scandito dalla volontà di far interagire questi differenti universi attraverso una personale riflessione sull’architettura urbana.
Attraverso soluzioni differenti, legate ad una decostruzione e costruzione, tra pittura ed installazione, l’autore sviluppa forme ed elementi differenti attraverso intrecci e sovrapposizioni geometriche, livelli su livelli che si intersecano interagendo a vicenda, al fine di sviluppare differenti gradi percettivi. Le opere sono il risultato di stati d’animo e percezioni del momento, in totale armonia e simbiosi con l’ambiente circostante.
Qui uno sguardo a quest’ultima fatica dell’artista, dateci un occhiata e restate sintonizzati per nuovi aggiornamenti dal progetto e dal grande interprete.