fbpx
GORGO

Chazme x Mozi for Traffic Design Festival 2016

Ci spostiamo a Gdynia in Polonia per dare un occhiata al lavoro realizzato da Chazme e Mozi per il Traffic Design Festival 2016.
L’opera realizzata da Chazme in collaborazione con lo scultore locale Mozi, porta la ricerca dell’interprete verso nuovi ed inaspettati lidi. È sempre infatti piuttosto interessante osservare come una specifica fascinazione artistica, possa essere declinata attraverso l’utilizzo di materiali, medium e setting del tutto differenti. In questo senso il rilievo realizzato dai due artisti, rappresenta la sintesi materica delle particolari visioni architettoniche, e legate allo sviluppo dell’ambiente urbano e della città, tipiche dell’immaginario del muralista polacco.
Ancora una volta ci troviamo quindi di fronte ad una riflessione sulla città, sui suoi spazi, sullo sviluppo dinamico degli stessi. Chazme compone una analogia visiva, ed in questo caso materica, dove le aree metropolitane vengono paragonate a veri e propri organismi viventi. Per l’autore lo sviluppo urbano risulta infatti fuori controllo, con i progetti di pianificazione urbane delle città che continuano a rappresentare una grande ispirazione.
Dal titolo “Monumentalcity”, questo rilievo ha Chazme elaborare un grande intreccio di volumi differenti che vanno a formare una sorta di enorme megalopoli scandita da costanti sovrapposizioni ed intrecci tra architetture differenti. L’impressione è quella di trovarsi di fronte ad una sorta di rete neurale.
Ad accompagnare il nostro testo una bella serie di scatti con i dettagli dell’opera e le immagini durante il making of, scrollate giù e dateci un occhiata, siamo certi che non mancherete di apprezzare. Enjoy it.

Thanks to The Artist for The Pics
Pics by Rafal Kolsut

Chazme x Mozi for Traffic Design Festival 2016

Ci spostiamo a Gdynia in Polonia per dare un occhiata al lavoro realizzato da Chazme e Mozi per il Traffic Design Festival 2016.
L’opera realizzata da Chazme in collaborazione con lo scultore locale Mozi, porta la ricerca dell’interprete verso nuovi ed inaspettati lidi. È sempre infatti piuttosto interessante osservare come una specifica fascinazione artistica, possa essere declinata attraverso l’utilizzo di materiali, medium e setting del tutto differenti. In questo senso il rilievo realizzato dai due artisti, rappresenta la sintesi materica delle particolari visioni architettoniche, e legate allo sviluppo dell’ambiente urbano e della città, tipiche dell’immaginario del muralista polacco.
Ancora una volta ci troviamo quindi di fronte ad una riflessione sulla città, sui suoi spazi, sullo sviluppo dinamico degli stessi. Chazme compone una analogia visiva, ed in questo caso materica, dove le aree metropolitane vengono paragonate a veri e propri organismi viventi. Per l’autore lo sviluppo urbano risulta infatti fuori controllo, con i progetti di pianificazione urbane delle città che continuano a rappresentare una grande ispirazione.
Dal titolo “Monumentalcity”, questo rilievo ha Chazme elaborare un grande intreccio di volumi differenti che vanno a formare una sorta di enorme megalopoli scandita da costanti sovrapposizioni ed intrecci tra architetture differenti. L’impressione è quella di trovarsi di fronte ad una sorta di rete neurale.
Ad accompagnare il nostro testo una bella serie di scatti con i dettagli dell’opera e le immagini durante il making of, scrollate giù e dateci un occhiata, siamo certi che non mancherete di apprezzare. Enjoy it.

Thanks to The Artist for The Pics
Pics by Rafal Kolsut