fbpx
GORGO

Chained Project – The Exhibition

Dopo avervi mostrato le produzioni in strada, andiamo con piacere a vedere da vicino l’allestimento del Chained Project, corposo progetto ed ora esibizione, realizzata e firmata dalla Wunderkammern Gallery di Roma, in trasferta a Milano.
l progetto ha visto nelle scorse settimane la galleria per approdare a Milano e proporre un evento che, ha saputo coinvolgere ben nove artisti differenti: 2501, Atomo, Borondo, BR1, C215, Sam3, Sten & Lex, Edoardo Tresoldi e Ripo.
Dopo le splendide pareti realizzate in giro per Milano (Covered), il progetto si sposta ora in uno spazio chiuso, per la prima delle due mostre collettive organizzate, la prima all’interno dell’Hanger del Comune di Milano, la seconda presso l’Istituto Cervantes.
Come ribadito il progetto parte come costola dei lavori per l’Expo2015, da cui raccoglie il tema principale, sviluppando però una personale riflessione sulle dinamiche che legano l’uomo e la natura, il tutto attraverso le opere d’arte prodotte da artisti di primissimo livello, tra nomi noti a livello internazionale e nazionale. Il progetto è quindi l’opportunità per un approfondimento deciso e scandito da intensità differenti, sull’eccessivo antropocentrismo che così fortemente sta caratterizzando quest’epoca. La biosfera e la natura in particolare, continuano ad essere viste come strumento per soddisfare i bisogni dell’essere umano, una risorsa quindi piuttosto che, un universo a se stante con il quale imparare a convivere. Troppo spesso ci si dimentica dell’equilibrio tra le parti, in cui l’uomo deve necessariamente essere parte di una catena.
Per darvi modo di apprezzare al meglio l’allestimento proposto dagli autori, vi lasciamo ad una bella e ricca serie di scatti con tutti i dettagli delle opere in mostra, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo per nuovi e succosi approfondimenti sul progetto, e sugli autori partecipanti.

Pics by Andrea Concina

Hangar Comunale
Via Michele Amari
20155 Milano

Chained Project – The Exhibition

Dopo avervi mostrato le produzioni in strada, andiamo con piacere a vedere da vicino l’allestimento del Chained Project, corposo progetto ed ora esibizione, realizzata e firmata dalla Wunderkammern Gallery di Roma, in trasferta a Milano.
l progetto ha visto nelle scorse settimane la galleria per approdare a Milano e proporre un evento che, ha saputo coinvolgere ben nove artisti differenti: 2501, Atomo, Borondo, BR1, C215, Sam3, Sten & Lex, Edoardo Tresoldi e Ripo.
Dopo le splendide pareti realizzate in giro per Milano (Covered), il progetto si sposta ora in uno spazio chiuso, per la prima delle due mostre collettive organizzate, la prima all’interno dell’Hanger del Comune di Milano, la seconda presso l’Istituto Cervantes.
Come ribadito il progetto parte come costola dei lavori per l’Expo2015, da cui raccoglie il tema principale, sviluppando però una personale riflessione sulle dinamiche che legano l’uomo e la natura, il tutto attraverso le opere d’arte prodotte da artisti di primissimo livello, tra nomi noti a livello internazionale e nazionale. Il progetto è quindi l’opportunità per un approfondimento deciso e scandito da intensità differenti, sull’eccessivo antropocentrismo che così fortemente sta caratterizzando quest’epoca. La biosfera e la natura in particolare, continuano ad essere viste come strumento per soddisfare i bisogni dell’essere umano, una risorsa quindi piuttosto che, un universo a se stante con il quale imparare a convivere. Troppo spesso ci si dimentica dell’equilibrio tra le parti, in cui l’uomo deve necessariamente essere parte di una catena.
Per darvi modo di apprezzare al meglio l’allestimento proposto dagli autori, vi lasciamo ad una bella e ricca serie di scatti con tutti i dettagli delle opere in mostra, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo per nuovi e succosi approfondimenti sul progetto, e sugli autori partecipanti.

Pics by Andrea Concina

Hangar Comunale
Via Michele Amari
20155 Milano