fbpx
GORGO

C215 – New Mural in Paris, France

A distanza di parecchio tempo torniamo con piacere ad approfondire il lavoro di C215, il grande artista Francese ha infatti da poco terminato di dipingere questa grande parete a Parigi portando avanti stimoli e spunti visivi peculiari del suo approccio in strada.
Nelle differenti incarnazioni che l’artista ha avuto nel corso di questi ultimi anni C215 prosegue nel portare avanti il suo iconico stile. Come sappiamo l’autore porta avanti un discorso personale con la strada, l’interprete sceglie infatti una rappresentazione di gente comune capace di stimolare e fare da efficace volano espressivo, per tutto quella serie di sentimenti, emozioni e sfaccettature che caratterizzano l’essere umano. La scelta non è affatto casuale ma rappresenta l’identità stessa dell’autore, la volontà di voler creare una connessione con il passante, attraverso un alfabeto visivo capace diretto ed impattante, al tempo stesso la rappresentazione della natura umana delle sue differenti incarnazioni avviene attraverso uno stile visivo molto personale, un vero e proprio filtro atto a misurarsi con una resa finale al limite del fotografico. I dettagli rappresentano il valore aggiunto degli interventi dell’interprete, i differenti livelli di lavoro riescono a dare vita a particolari giochi di luce, ad una profondità espressiva che pare quasi riuscire a catturare i sentimenti e le emozioni delle persone immortalate, attimi come tristezza, gioia, angoscia, divertimento e riflessione vengono incastonati negli sguardi, nella scelta dei colori, nei solchi e nei giochi cromatici che riverberano negli sfondi elaborati , invadendo i nostri occhi e da lì i nostri pensieri, avvolgendoci nelle sensazioni che diventano nostre attraverso una realisticità assolutamente viva.
Realizzato su Rue Pelleport, l’intervento è caratterizzato anzitutto dalle grandi dimensioni, abbiamo infatti sempre sottolineato come nel personale percorso l’interprete porti avanti due differenti approcci, il primo maggiormente istintivo e legato ai meandri ed agli anfratti urbani attraverso piccoli stencil, il secondo invece attraverso la realizzazione di grandi opere pubbliche legate a doppio filo sia con il lavoro in studio sia con gli interventi ‘minori’. In questo senso è un ritorno in grande stile, caratterizzato da una grande e caratteristica trama cromatica capace di alimentare, attraverso l’utilizzo di un’unica scala di colore, una fortissimo impatto finale.
L’opera viene quindi elaborata da C215 attraverso due differenti direzioni visive, da una parte l’aspetto maggiormente astratto e legato all’utilizzo di un background ricco di sfumature e giochi di colore con vere e proprio sovrapposizioni e di elementi e forme altamente dinamiche, il secondo invece per mezzo degli iconici volti realizzati si in bianco e nero, ma caratterizzati da una serie di colori, che riprendono quelli utilizzati per il fondo e che letteralmente ‘truccano’ i connotati delle stesse figure rappresentate.
Null’altro da aggiungere, vi lasciamo piuttosto ad una bella serie di scatti con i dettagli di quest’ultima fatica dell’autore, dateci un occhiata, siamo certi infatti che non mancherete di apprezzare.

Pics by The Artist

C215 – New Mural in Paris, France

A distanza di parecchio tempo torniamo con piacere ad approfondire il lavoro di C215, il grande artista Francese ha infatti da poco terminato di dipingere questa grande parete a Parigi portando avanti stimoli e spunti visivi peculiari del suo approccio in strada.
Nelle differenti incarnazioni che l’artista ha avuto nel corso di questi ultimi anni C215 prosegue nel portare avanti il suo iconico stile. Come sappiamo l’autore porta avanti un discorso personale con la strada, l’interprete sceglie infatti una rappresentazione di gente comune capace di stimolare e fare da efficace volano espressivo, per tutto quella serie di sentimenti, emozioni e sfaccettature che caratterizzano l’essere umano. La scelta non è affatto casuale ma rappresenta l’identità stessa dell’autore, la volontà di voler creare una connessione con il passante, attraverso un alfabeto visivo capace diretto ed impattante, al tempo stesso la rappresentazione della natura umana delle sue differenti incarnazioni avviene attraverso uno stile visivo molto personale, un vero e proprio filtro atto a misurarsi con una resa finale al limite del fotografico. I dettagli rappresentano il valore aggiunto degli interventi dell’interprete, i differenti livelli di lavoro riescono a dare vita a particolari giochi di luce, ad una profondità espressiva che pare quasi riuscire a catturare i sentimenti e le emozioni delle persone immortalate, attimi come tristezza, gioia, angoscia, divertimento e riflessione vengono incastonati negli sguardi, nella scelta dei colori, nei solchi e nei giochi cromatici che riverberano negli sfondi elaborati , invadendo i nostri occhi e da lì i nostri pensieri, avvolgendoci nelle sensazioni che diventano nostre attraverso una realisticità assolutamente viva.
Realizzato su Rue Pelleport, l’intervento è caratterizzato anzitutto dalle grandi dimensioni, abbiamo infatti sempre sottolineato come nel personale percorso l’interprete porti avanti due differenti approcci, il primo maggiormente istintivo e legato ai meandri ed agli anfratti urbani attraverso piccoli stencil, il secondo invece attraverso la realizzazione di grandi opere pubbliche legate a doppio filo sia con il lavoro in studio sia con gli interventi ‘minori’. In questo senso è un ritorno in grande stile, caratterizzato da una grande e caratteristica trama cromatica capace di alimentare, attraverso l’utilizzo di un’unica scala di colore, una fortissimo impatto finale.
L’opera viene quindi elaborata da C215 attraverso due differenti direzioni visive, da una parte l’aspetto maggiormente astratto e legato all’utilizzo di un background ricco di sfumature e giochi di colore con vere e proprio sovrapposizioni e di elementi e forme altamente dinamiche, il secondo invece per mezzo degli iconici volti realizzati si in bianco e nero, ma caratterizzati da una serie di colori, che riprendono quelli utilizzati per il fondo e che letteralmente ‘truccano’ i connotati delle stesse figure rappresentate.
Null’altro da aggiungere, vi lasciamo piuttosto ad una bella serie di scatti con i dettagli di quest’ultima fatica dell’autore, dateci un occhiata, siamo certi infatti che non mancherete di apprezzare.

Pics by The Artist