GORGO

Broken Fingaz – New Piece in Shikmona Beach Part 2

Torniamo a Shikmona Beach in quel di Haifa per una nuova serie di interventi realizzati dal collettivo Broken Fingaz nei giorni scorsi.

Dopo la recente pittura realizzata giusto qualche giorno fa (Covered), i Broken Fingaz tornano al lavoro con questo duplice intervento, scandito dal consueto e particolare immaginario tematico e grafico.

l lavoro dei Broken Fingaz ci ha sempre lasciato piuttosto colpiti, i ragazzi sono riusciti a creare un personalissimo stile miscelando elementi differenti all’interno di una trama ricca di stimoli visivi eterogenei. La pittura è votata all’esagerazione, sia nei temi, quanto nei colori, sia nelle immagini raffigurate, il tutto miscelando passioni ed influenze differenti. La forte influenza pop, l’inflessione horror, passando per i controversi contenuti a carattere sessual,e fino a sfociare nel trash e nello splatter più estremo. È questa la ricetta degli artisti.

Il tratto è di quelli legati all’illustrazione ed alla grafica, con il quale prendono formo personaggi, spunti e situazioni differenti, sempre sopra le righe, una lucida follia scandita da tinte acide, characters dalla pelle viola, corpi nudi, raggi laser che partono dagli occhi e tutto il ricchissimo caleidoscopio che rappresenta la forza dei lavori degli israeliani.

Null’altro da aggiungere, ad accompagnare il nostro testo alcune immagini di questa doppia fatica, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo, presto nuovi e succosi aggiornamenti sul lavoro degli interpreti.

Pics by The Artists

Broken Fingaz – New Piece in Shikmona Beach Part 2

Torniamo a Shikmona Beach in quel di Haifa per una nuova serie di interventi realizzati dal collettivo Broken Fingaz nei giorni scorsi.

Dopo la recente pittura realizzata giusto qualche giorno fa (Covered), i Broken Fingaz tornano al lavoro con questo duplice intervento, scandito dal consueto e particolare immaginario tematico e grafico.

l lavoro dei Broken Fingaz ci ha sempre lasciato piuttosto colpiti, i ragazzi sono riusciti a creare un personalissimo stile miscelando elementi differenti all’interno di una trama ricca di stimoli visivi eterogenei. La pittura è votata all’esagerazione, sia nei temi, quanto nei colori, sia nelle immagini raffigurate, il tutto miscelando passioni ed influenze differenti. La forte influenza pop, l’inflessione horror, passando per i controversi contenuti a carattere sessual,e fino a sfociare nel trash e nello splatter più estremo. È questa la ricetta degli artisti.

Il tratto è di quelli legati all’illustrazione ed alla grafica, con il quale prendono formo personaggi, spunti e situazioni differenti, sempre sopra le righe, una lucida follia scandita da tinte acide, characters dalla pelle viola, corpi nudi, raggi laser che partono dagli occhi e tutto il ricchissimo caleidoscopio che rappresenta la forza dei lavori degli israeliani.

Null’altro da aggiungere, ad accompagnare il nostro testo alcune immagini di questa doppia fatica, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo, presto nuovi e succosi aggiornamenti sul lavoro degli interpreti.

Pics by The Artists