GORGO

Broken Fingaz – New Murals in London

A distanza di tempo torniamo ad approfondire il lavoro dei Broken Fingaz, il collettivo israeliano torna in Europa con una nuova tappa a Londra che ci offre l’opportunità di vedere nuovamente da vicino tutto il particolare approccio stilistico degli interpreti.

Il lavoro dei Broken Fingaz ci ha sempre lasciato piuttosto colpiti, i ragazzi sono riusciti a creare un personalissimo stile miscelando elementi differenti all’interno di una trama ricca di stimoli visivi, nell’idea degli artisti c’è l’esigenza di esagerare, nei temi, nei colori e nei differenti approcci, unificando passioni ed influenze differenti, dagli stilemi pop, alla forte inflessione horror, passando per i controversi contenuti a carattere sessuale fino a sfociare nel trash e nello splatter più estremo. Questa esplosioni di spunti diversi dà vita ad un tratto fortemente illustrativo attraverso il quale gli interpreti danno vita a personaggi, situazioni e riferimenti sempre sopra le righe, una follia lucida che si alterna tra interventi in bianco e nero e lavori invasi dal colore tra tinte acide, characters dalla pelle viola, corpi nudi, raggi laser che partono dagli occhi e tutto il ricchissimo caleidoscopio che rappresenta la forza dei lavori degli israeliani.

Per questo nuovo tour inglese i Broken Fingaz scelgono di affidarsi ad un approccio nettamente più spinto, i soggetti ed i temi scelti sono infatti i canonici teschi ed una varietà di donne nude ed in pose provocanti. Un filone che a nostro avviso è la direttamente conseguenza della mini serie ‘Supersex’ dal quale viene ripreso il binomio splatter e gli argomenti decisamente erotici. Osservando i pezzi emerge infine una precisa scelta stilistica che va a rimpiazzare le canoniche caselle che da sempre contraddistinguono le opere del quartetto, gli interpreti scelgono di realizzare i lavori adottando una sorta di effetto multi livello, l’idea è quella di emulare i cartelloni pubblicitari con gli strappi che fanno emergere i livelli precedenti, con scritte e texture differenti, ed andando a creare una sorta di puzzle di elementi disuguali ma comunque legati da una tematica comune.

Per farvi meglio apprezzare tutta questa nuova infornata di pezzi realizzati dagli artisti vi abbiamo preparato una ricca galleria di immagini che ripercorrono le fasi di lavoro e la lunga serie di interventi realizzati, è tutto dopo il salto dateci un occhiata, siamo certi che non mancherete di apprezzare.

Pics by The Artist

Broken Fingaz – New Murals in London

A distanza di tempo torniamo ad approfondire il lavoro dei Broken Fingaz, il collettivo israeliano torna in Europa con una nuova tappa a Londra che ci offre l’opportunità di vedere nuovamente da vicino tutto il particolare approccio stilistico degli interpreti.

Il lavoro dei Broken Fingaz ci ha sempre lasciato piuttosto colpiti, i ragazzi sono riusciti a creare un personalissimo stile miscelando elementi differenti all’interno di una trama ricca di stimoli visivi, nell’idea degli artisti c’è l’esigenza di esagerare, nei temi, nei colori e nei differenti approcci, unificando passioni ed influenze differenti, dagli stilemi pop, alla forte inflessione horror, passando per i controversi contenuti a carattere sessuale fino a sfociare nel trash e nello splatter più estremo. Questa esplosioni di spunti diversi dà vita ad un tratto fortemente illustrativo attraverso il quale gli interpreti danno vita a personaggi, situazioni e riferimenti sempre sopra le righe, una follia lucida che si alterna tra interventi in bianco e nero e lavori invasi dal colore tra tinte acide, characters dalla pelle viola, corpi nudi, raggi laser che partono dagli occhi e tutto il ricchissimo caleidoscopio che rappresenta la forza dei lavori degli israeliani.

Per questo nuovo tour inglese i Broken Fingaz scelgono di affidarsi ad un approccio nettamente più spinto, i soggetti ed i temi scelti sono infatti i canonici teschi ed una varietà di donne nude ed in pose provocanti. Un filone che a nostro avviso è la direttamente conseguenza della mini serie ‘Supersex’ dal quale viene ripreso il binomio splatter e gli argomenti decisamente erotici. Osservando i pezzi emerge infine una precisa scelta stilistica che va a rimpiazzare le canoniche caselle che da sempre contraddistinguono le opere del quartetto, gli interpreti scelgono di realizzare i lavori adottando una sorta di effetto multi livello, l’idea è quella di emulare i cartelloni pubblicitari con gli strappi che fanno emergere i livelli precedenti, con scritte e texture differenti, ed andando a creare una sorta di puzzle di elementi disuguali ma comunque legati da una tematica comune.

Per farvi meglio apprezzare tutta questa nuova infornata di pezzi realizzati dagli artisti vi abbiamo preparato una ricca galleria di immagini che ripercorrono le fasi di lavoro e la lunga serie di interventi realizzati, è tutto dopo il salto dateci un occhiata, siamo certi che non mancherete di apprezzare.

Pics by The Artist