fbpx
GORGO

Bosoletti – New Mural in Bonito, Avellino

Ci spostiamo a Bonito in Provincia di Avellino, tornando a parlarvi dell’artista Argentino Bosoletti, qui nei giorni scorsi, ha terminato di realizzare una nuova e bella pittura in occasione dei lavori per il progetto BOCA / Bonito Contest Art.
Ci siamo spesso confronti con realtà differenti, progetti e festival che anche qui in Italia, stanno sempre più prendendo piede. Il progetto campano nasce dall’esigenza di porre in essere una riflessione sul territorio, uno stimolo per sottolineare difficoltà oggettive e problematiche territoriali, attraverso uno strumento come l’arte urbana. Ancora una volta quindi il lavoro di un artista viene veicolato in funzione di stimoli e riflessioni proprie del luogo, a noi piace così, con l’idea ultima di stimolare la gente del posto, creare un dialogo costruttivo e sottolineare quelle che sono le precarietà di uno specifico luogo.
Quest’ultima fatica dell’interprete Argentino è al tempo stesso l’opportunità di confrontarci nuovamente con la sua pittura, di coglierne gli aspetti riflessivi filtrati attraverso uno stimolo che, come detto, passa inevitabilmente per le impressione e le attualità del luogo di lavoro.
L’approccio stilistico di Bosoletti è legato ad una pittura figurativa, uno stimolo pittorico che si fa quindi alla produzione di corpi e soggetti. Non si tratta di una mera rappresentazione, diciamo subito, l’idea è quella di un approfondimento pittorico atto ad approfondire gli aspetti più reconditi ed emotivi dell’uomo moderno. In particolare l’artista va a tracciare una produzione che tocca temi quanto mai attuali, la crisi economica ad esempio, utilizzando spesso come personale analogia il simbolo del tulipano e soprattutto la scelta di affidarsi al corpo femminile come ideale propellente tematico. La scelta non è affatto casuale, rivela la volontà dell’artista di sviluppare una traccia quanto più poetica, delicata, andando a porre particolare attenzione alle pose ed al movimento dei corpi rappresentati. C’è una forte sensibilità che emerge dalle immagini, un mettere a nudo sensazioni e stimoli differenti, un senso malinconico che accompagna la visione di questi personaggi con i temi trattati.
Dal titolo “Alma en Venta” / “Soul for Sale”, quest’ultimo intervento di Bosoletti pone l’accento su uno dei grandi problemi di Bonito. La zona è infatti interessata da una forte speculazione edilizia con la creazione di grandi pozzi di petrolio, questi inevitabilmente vanno ad incidere sull’attività principale della zona, l’agricoltura ma soprattutto mettono in pericolo la popolazione dal, già temibile, rischio sismico.
Ad accompagnare il nostro testo una bella serie di scatti con i dettagli di quest’ultima fatica, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo per nuovi aggiornamenti sul lavoro dell’artista e sul bel progetto.

Thanks to The Project for The Pics
Pics by Salvatore Curcio

Bosoletti – New Mural in Bonito, Avellino

Ci spostiamo a Bonito in Provincia di Avellino, tornando a parlarvi dell’artista Argentino Bosoletti, qui nei giorni scorsi, ha terminato di realizzare una nuova e bella pittura in occasione dei lavori per il progetto BOCA / Bonito Contest Art.
Ci siamo spesso confronti con realtà differenti, progetti e festival che anche qui in Italia, stanno sempre più prendendo piede. Il progetto campano nasce dall’esigenza di porre in essere una riflessione sul territorio, uno stimolo per sottolineare difficoltà oggettive e problematiche territoriali, attraverso uno strumento come l’arte urbana. Ancora una volta quindi il lavoro di un artista viene veicolato in funzione di stimoli e riflessioni proprie del luogo, a noi piace così, con l’idea ultima di stimolare la gente del posto, creare un dialogo costruttivo e sottolineare quelle che sono le precarietà di uno specifico luogo.
Quest’ultima fatica dell’interprete Argentino è al tempo stesso l’opportunità di confrontarci nuovamente con la sua pittura, di coglierne gli aspetti riflessivi filtrati attraverso uno stimolo che, come detto, passa inevitabilmente per le impressione e le attualità del luogo di lavoro.
L’approccio stilistico di Bosoletti è legato ad una pittura figurativa, uno stimolo pittorico che si fa quindi alla produzione di corpi e soggetti. Non si tratta di una mera rappresentazione, diciamo subito, l’idea è quella di un approfondimento pittorico atto ad approfondire gli aspetti più reconditi ed emotivi dell’uomo moderno. In particolare l’artista va a tracciare una produzione che tocca temi quanto mai attuali, la crisi economica ad esempio, utilizzando spesso come personale analogia il simbolo del tulipano e soprattutto la scelta di affidarsi al corpo femminile come ideale propellente tematico. La scelta non è affatto casuale, rivela la volontà dell’artista di sviluppare una traccia quanto più poetica, delicata, andando a porre particolare attenzione alle pose ed al movimento dei corpi rappresentati. C’è una forte sensibilità che emerge dalle immagini, un mettere a nudo sensazioni e stimoli differenti, un senso malinconico che accompagna la visione di questi personaggi con i temi trattati.
Dal titolo “Alma en Venta” / “Soul for Sale”, quest’ultimo intervento di Bosoletti pone l’accento su uno dei grandi problemi di Bonito. La zona è infatti interessata da una forte speculazione edilizia con la creazione di grandi pozzi di petrolio, questi inevitabilmente vanno ad incidere sull’attività principale della zona, l’agricoltura ma soprattutto mettono in pericolo la popolazione dal, già temibile, rischio sismico.
Ad accompagnare il nostro testo una bella serie di scatti con i dettagli di quest’ultima fatica, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo per nuovi aggiornamenti sul lavoro dell’artista e sul bel progetto.

Thanks to The Project for The Pics
Pics by Salvatore Curcio