GORGO

Borondo – New Murals in Sulitjelma, Norway

Nuovo aggiornamento per il grande Borondo, il campione Spagnolo nei giorni scorsi si trovava a Sulitjelma, in Norvegia dove in occasione del Up North Festival ha avuto l’opportunità di dipingere due nuove pitture portando avanti il suo iconico stile visivo.

La rassegna si sviluppa all’interno del piccolo villaggio nel nord della Norvegia. Sulitjelma era uno delle più importanti città minerarie del secolo scorso, ora, dopo che la compagnia mineraria ha terminato i lavori, la città si è trasformata in una sorta di paese fantasma, ricchissimo di pareti da dipingere.

In questo particolare contesto, Borondo va a realizzare due distinte opere. La prima, dal titolo “The Altar” è un tributo a suo padre, restauratore di chiese, per una inedita realizzazione e tematica. La seconda invece vede lo Spagnolo dipingere due grandi volti, giocando con un effetto a specchio e con la particolare tonalità della superficie di lavoro.

Come spesso accade per le opere dell’artista, l’impatto è fragoroso e porta con sé una forte caratterizzazione emotiva e viscerale che, ormai siamo abituati, riesce puntualmente a toccare e stimolare i nervi più sensibili.

Ad accompagnare il nostro testo, una ricca galleria di immagini con tutti i dettagli e le fasi di realizzazione di queste due opere, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo per nuovi aggiornamenti sul lavoro del grande artista.

Pics by Hernik Haven via The Artist

Borondo – New Murals in Sulitjelma, Norway

Nuovo aggiornamento per il grande Borondo, il campione Spagnolo nei giorni scorsi si trovava a Sulitjelma, in Norvegia dove in occasione del Up North Festival ha avuto l’opportunità di dipingere due nuove pitture portando avanti il suo iconico stile visivo.

La rassegna si sviluppa all’interno del piccolo villaggio nel nord della Norvegia. Sulitjelma era uno delle più importanti città minerarie del secolo scorso, ora, dopo che la compagnia mineraria ha terminato i lavori, la città si è trasformata in una sorta di paese fantasma, ricchissimo di pareti da dipingere.

In questo particolare contesto, Borondo va a realizzare due distinte opere. La prima, dal titolo “The Altar” è un tributo a suo padre, restauratore di chiese, per una inedita realizzazione e tematica. La seconda invece vede lo Spagnolo dipingere due grandi volti, giocando con un effetto a specchio e con la particolare tonalità della superficie di lavoro.

Come spesso accade per le opere dell’artista, l’impatto è fragoroso e porta con sé una forte caratterizzazione emotiva e viscerale che, ormai siamo abituati, riesce puntualmente a toccare e stimolare i nervi più sensibili.

Ad accompagnare il nostro testo, una ricca galleria di immagini con tutti i dettagli e le fasi di realizzazione di queste due opere, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo per nuovi aggiornamenti sul lavoro del grande artista.

Pics by Hernik Haven via The Artist