fbpx
GORGO

Borondo – “Looking For” New Mural in London

A distanza di qualche settimana dalla sua ultima incursione torniamo ad approfondire il lavoro di Borondo, il grande artista Spagnolo, che sembra essersi definitivamente trasferito a Londra, ha infatti da poco terminato un nuovo splendido intervento dei suoi.
Tra corpi nudi, appena accennati o vistosamente segnati dalle incisioni su superficie trasparenti, la pittura di Borondo ci ha sempre lasciato interdetti, quasi sospesi di fronte all’enorme impatto emotivo che l’interprete riesce a veicolare nei propri interventi, ci siamo trovati immersi nelle profondità delle nostre emotività a lottare con le stesse tentando di emergere e di non farci sopraffare, ci siamo ritrovati negli sguardi persi, nella malinconia che i tratti dei volti suggeriscono così pesantemente e senza alcun filtro, in una simbiosi forte ed indissolubile. L’operato di Borondo si fa così personale, scaglie di noi stessi frantumate ed iniettate sulle pareti, che prendono forma e si trasformano in spettri evanescenti che accarezzano i lati più oscuri e reconditi dell’animo, nostro, suo, vostro, in una costante giostra che mira a stuzzicare le corde più sensibili, in una rappresentazione viva, un respiro freddo che lascia aloni significativi attraverso una pittura istintiva ed al contempo coordinata, viscerale e che applicata agli spazi esplode in tutta la sua profondità, magnetizzando il nostro sguardo e bruciando sensazioni ed emozioni in una polveriera di ricordi ed istanti di vita presenti e passati. Questa è la grande peculiarità dell’artista, la capacità di entrare in contatto con i sentimenti e con le corde più sensibili di chi osserva, trascinandoci in un vortice sensitivo accarezzando stati d’animo e sensazioni divergenti.
Per questa sua ultima parete, realizzata grazie all’aiuto degli amici di RexRomae, Borondo esplora un nuovo ed interessante aspetto, unisce una componente naturale andando a sviluppare un fitta trama di elementi floreali sul volto dell’uomo dipinto, questa rappresenta una novità assoluta e che porta l’artista verso nuovi lidi tematici e soprattutto stilistici di cui siamo curiosi di vedere gli sviluppi nelle prossime settimane. Il tratto è come sempre fortemente espressivo con un forte accento cromatico verso il rosso che compare quasi come sangue pesto sulle sezioni del volto, in particolare sulle labbra e sul naso, ad avvalorare la nuova cadenza emotiva del lavoro in un rapporto visivo con le rose poste di fronte agli occhi.
Scrollate giù, dopo il salto ad attendervi una bella serie di immagini che ci mostrano tutto l’impatto di quest’ultima magia firmata dall’interprete in aggiunta a qualche scatto durante le fasi del making of, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo per nuovi aggiornamenti sul lavoro dell’artista e non.

Pics by Fabiano Caputo via San

Borondo – “Looking For” New Mural in London

A distanza di qualche settimana dalla sua ultima incursione torniamo ad approfondire il lavoro di Borondo, il grande artista Spagnolo, che sembra essersi definitivamente trasferito a Londra, ha infatti da poco terminato un nuovo splendido intervento dei suoi.
Tra corpi nudi, appena accennati o vistosamente segnati dalle incisioni su superficie trasparenti, la pittura di Borondo ci ha sempre lasciato interdetti, quasi sospesi di fronte all’enorme impatto emotivo che l’interprete riesce a veicolare nei propri interventi, ci siamo trovati immersi nelle profondità delle nostre emotività a lottare con le stesse tentando di emergere e di non farci sopraffare, ci siamo ritrovati negli sguardi persi, nella malinconia che i tratti dei volti suggeriscono così pesantemente e senza alcun filtro, in una simbiosi forte ed indissolubile. L’operato di Borondo si fa così personale, scaglie di noi stessi frantumate ed iniettate sulle pareti, che prendono forma e si trasformano in spettri evanescenti che accarezzano i lati più oscuri e reconditi dell’animo, nostro, suo, vostro, in una costante giostra che mira a stuzzicare le corde più sensibili, in una rappresentazione viva, un respiro freddo che lascia aloni significativi attraverso una pittura istintiva ed al contempo coordinata, viscerale e che applicata agli spazi esplode in tutta la sua profondità, magnetizzando il nostro sguardo e bruciando sensazioni ed emozioni in una polveriera di ricordi ed istanti di vita presenti e passati. Questa è la grande peculiarità dell’artista, la capacità di entrare in contatto con i sentimenti e con le corde più sensibili di chi osserva, trascinandoci in un vortice sensitivo accarezzando stati d’animo e sensazioni divergenti.
Per questa sua ultima parete, realizzata grazie all’aiuto degli amici di RexRomae, Borondo esplora un nuovo ed interessante aspetto, unisce una componente naturale andando a sviluppare un fitta trama di elementi floreali sul volto dell’uomo dipinto, questa rappresenta una novità assoluta e che porta l’artista verso nuovi lidi tematici e soprattutto stilistici di cui siamo curiosi di vedere gli sviluppi nelle prossime settimane. Il tratto è come sempre fortemente espressivo con un forte accento cromatico verso il rosso che compare quasi come sangue pesto sulle sezioni del volto, in particolare sulle labbra e sul naso, ad avvalorare la nuova cadenza emotiva del lavoro in un rapporto visivo con le rose poste di fronte agli occhi.
Scrollate giù, dopo il salto ad attendervi una bella serie di immagini che ci mostrano tutto l’impatto di quest’ultima magia firmata dall’interprete in aggiunta a qualche scatto durante le fasi del making of, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo per nuovi aggiornamenti sul lavoro dell’artista e non.

Pics by Fabiano Caputo via San