GORGO

Borondo – “Isterofimìa” Solo Show at 999Conteporary Gallery

Un successo strepitoso “Isterofimìa” di Borondo, l’artista spagnolo all’interno degli spazi della 999 Gallery di Roma ha dato vita ad uno spettacolo pazzesco, a distanza di parecchio tempo siamo finalmente in grado di proporvi un succoso recap dell’evento, nonostante la mostra sia già conclusa volevamo condividere con voi quanto di buono fatto da uno degli artisti che maggiormente apprezziamo.

Volontà della galleria è stata quella di offrire tutto lo spazio all’artista, che ha potuto così lavorare anche sul bagno e l’antibagno, i proponendo oltre ai consueti disegni una serie di pazzesche opere site-specific. Il tema ricorrente dello show è stato quello della scomparsa, intesa a più livelli ed attraverso la fruizione e l’immedesimazione all’interno dello spettacolo.

L’impatto con la spazio è forte è si apre con una serie di ritratti leggermente abbozzati in puro stile Borondo, sono come fantasmi raccolti all’interno di cornici che coprono interamente tutta la grande facciata della galleria più in là una serie di nomi di persone scomparse, ancora un po’ avanti e veniamo letteralmente immersi nella grande voragine nera che ci si para davanti, siamo dentro, esistiamo quindi.

Proseguendo il tour facciamo la conoscenza di Borondo con una serie di ritratti lavorati direttamente sulle piastrelle del bagno, siamo noi e lui, noi osserviamo lui rimane ad occhi chiuso ed impassibile, procediamo e veniamo catapultati nell’immensa installazione su vetro, questa volta non siamo noi gli spettatori, ma piuttosto ci troviamo dall’altra parte, siamo noi ad essere osservati dalle figure proposte, le stesse ci osservano e si muovono intorno alla nostra persona, scrutano ed indagano nei nostri corpi, uno spettacolo emotivo pazzesco.

999Contemporary
via Alessandro Volta 48
00153 Testaccio, Roma

Pics by The Artist

Borondo – “Isterofimìa” Solo Show at 999Conteporary Gallery

Un successo strepitoso “Isterofimìa” di Borondo, l’artista spagnolo all’interno degli spazi della 999 Gallery di Roma ha dato vita ad uno spettacolo pazzesco, a distanza di parecchio tempo siamo finalmente in grado di proporvi un succoso recap dell’evento, nonostante la mostra sia già conclusa volevamo condividere con voi quanto di buono fatto da uno degli artisti che maggiormente apprezziamo.

Volontà della galleria è stata quella di offrire tutto lo spazio all’artista, che ha potuto così lavorare anche sul bagno e l’antibagno, i proponendo oltre ai consueti disegni una serie di pazzesche opere site-specific. Il tema ricorrente dello show è stato quello della scomparsa, intesa a più livelli ed attraverso la fruizione e l’immedesimazione all’interno dello spettacolo.

L’impatto con la spazio è forte è si apre con una serie di ritratti leggermente abbozzati in puro stile Borondo, sono come fantasmi raccolti all’interno di cornici che coprono interamente tutta la grande facciata della galleria più in là una serie di nomi di persone scomparse, ancora un po’ avanti e veniamo letteralmente immersi nella grande voragine nera che ci si para davanti, siamo dentro, esistiamo quindi.

Proseguendo il tour facciamo la conoscenza di Borondo con una serie di ritratti lavorati direttamente sulle piastrelle del bagno, siamo noi e lui, noi osserviamo lui rimane ad occhi chiuso ed impassibile, procediamo e veniamo catapultati nell’immensa installazione su vetro, questa volta non siamo noi gli spettatori, ma piuttosto ci troviamo dall’altra parte, siamo noi ad essere osservati dalle figure proposte, le stesse ci osservano e si muovono intorno alla nostra persona, scrutano ed indagano nei nostri corpi, uno spettacolo emotivo pazzesco.

999Contemporary
via Alessandro Volta 48
00153 Testaccio, Roma

Pics by The Artist