fbpx
GORGO

Le sculture di Boris Tellegen per celebrare il movimento De Stijl

In onore del Mondrian to Dutch Design Year la provincia di Utrecht ha lanciato un iniziativa per celebrare il movimento artistico De Stijl. Il progetto unisce innovazione e creazione artistica per costruire una pista ciclabile tra Utrecht e Amersfoort, le due città natali di Gerrit Rietveld e Piet Mondrian.
Dopo due anni di lavoro le due città sono ora collegata dalla De Stijl Bicycle Route, una pista ciclabile lunga 20 km e cadenzata da 10 differenti sculture realizzate dal grande Boris Tellegen aka DELTA.

Utilizzando le idee e l’estetica del movimento De Stijl, Boris Tellegen ha progettato 10 grandi opere, ciascuna misura 55 cm di larghezza e circa 6,5 metri di altezza, prodotte utilizzando differenti materiali come legno, acciaio e calcestruzzo e superfici specchiate.
Più simili a dei veri e propri totem, le sculture sono pensate per dialogare con le differenti specificità del percorso. L’artista ha infatti interagito con sia con gli elementi urbani sia con la natura più incontaminata, lavorando in funzione dell’ambiente circostante e realizzando in questo modo dieci opere armoniche seppur differenti.

Nella galleria tutti i dettagli delle sculture, se siete interessati a percorrere la strada qui potete invece dare un occhiata all’intero percorso.

Photo Credit: Dirk Verwoerd

Le sculture di Boris Tellegen per celebrare il movimento De Stijl

In onore del Mondrian to Dutch Design Year la provincia di Utrecht ha lanciato un iniziativa per celebrare il movimento artistico De Stijl. Il progetto unisce innovazione e creazione artistica per costruire una pista ciclabile tra Utrecht e Amersfoort, le due città natali di Gerrit Rietveld e Piet Mondrian.
Dopo due anni di lavoro le due città sono ora collegata dalla De Stijl Bicycle Route, una pista ciclabile lunga 20 km e cadenzata da 10 differenti sculture realizzate dal grande Boris Tellegen aka DELTA.

Utilizzando le idee e l’estetica del movimento De Stijl, Boris Tellegen ha progettato 10 grandi opere, ciascuna misura 55 cm di larghezza e circa 6,5 metri di altezza, prodotte utilizzando differenti materiali come legno, acciaio e calcestruzzo e superfici specchiate.
Più simili a dei veri e propri totem, le sculture sono pensate per dialogare con le differenti specificità del percorso. L’artista ha infatti interagito con sia con gli elementi urbani sia con la natura più incontaminata, lavorando in funzione dell’ambiente circostante e realizzando in questo modo dieci opere armoniche seppur differenti.

Nella galleria tutti i dettagli delle sculture, se siete interessati a percorrere la strada qui potete invece dare un occhiata all’intero percorso.

Photo Credit: Dirk Verwoerd