GORGO

UnPlot: Boris Tellegen in mostra da Ron Mandos Gallery

La Galerie Ron Mandos di Amsterdam ha da poco aperto “UnPlot” una nuova mostra personale del grande Boris DELTA Tellegen. Curato da Daniel Hofstede lo show ha visto l’artista occupare interamente gli spazi della galleria con una nuova serie di sculture, disegni, collages di carta e legno.
Nella sua ricerca Boris Tellegen indaga la tensione tra programmazione e casualità, l’idea di ordine schematicamente annullata dal caos. Partito come writer con lo pseudonimo DELTA, il grande artista ha saputo combinare gli studi accademici di industrial design con la formazione in strada fino a concentrare i propri sforzi in un lavoro e una personale ricerca sull’intersezione tra architettura, pittura, scultura ed installazione.
Il corpo di lavoro di UnPlot ha visto Boris Tellegen presentare una nuova serie di collages di carta e legno che possono essere letti come paesaggi isometrici. Stratificando, tagliando e scalpellando l’artista ne modifica la scala e la prospettiva con ad esempio la carta che viene strappata, incollata e poi nuovamente strappata fino a formare dei veri e propri paesaggi urbani.
La fascinazione per l’architettura, i grattacieli e robot giapponesi si materializza qui in alcune nuove sculture capaci di mantenere quel particolare aspetto a metrà tra giocattoli e monumenti o monoliti distopici.
Se vi trovate in zona la mostra sarà visibile fino al prossimo 5 Maggio di quest’anno.

Ron Mandos Gallery
Prinsengracht 282
1016 HJ Amsterdam

Photo Credit: Sasha Bogojev via Juxtapoz

UnPlot: Boris Tellegen in mostra da Ron Mandos Gallery

La Galerie Ron Mandos di Amsterdam ha da poco aperto “UnPlot” una nuova mostra personale del grande Boris DELTA Tellegen. Curato da Daniel Hofstede lo show ha visto l’artista occupare interamente gli spazi della galleria con una nuova serie di sculture, disegni, collages di carta e legno.
Nella sua ricerca Boris Tellegen indaga la tensione tra programmazione e casualità, l’idea di ordine schematicamente annullata dal caos. Partito come writer con lo pseudonimo DELTA, il grande artista ha saputo combinare gli studi accademici di industrial design con la formazione in strada fino a concentrare i propri sforzi in un lavoro e una personale ricerca sull’intersezione tra architettura, pittura, scultura ed installazione.
Il corpo di lavoro di UnPlot ha visto Boris Tellegen presentare una nuova serie di collages di carta e legno che possono essere letti come paesaggi isometrici. Stratificando, tagliando e scalpellando l’artista ne modifica la scala e la prospettiva con ad esempio la carta che viene strappata, incollata e poi nuovamente strappata fino a formare dei veri e propri paesaggi urbani.
La fascinazione per l’architettura, i grattacieli e robot giapponesi si materializza qui in alcune nuove sculture capaci di mantenere quel particolare aspetto a metrà tra giocattoli e monumenti o monoliti distopici.
Se vi trovate in zona la mostra sarà visibile fino al prossimo 5 Maggio di quest’anno.

Ron Mandos Gallery
Prinsengracht 282
1016 HJ Amsterdam

Photo Credit: Sasha Bogojev via Juxtapoz