fbpx
GORGO

Boris DELTA Tellegen at the Musee des Abattoirs (Recap)

Tra gli ospiti del Rose Beton Festival di Tolosa, c’è anche Boris DELTA Tellegen che ha avuto modo di presentare un nuova installazione presso il Musée des Abattoirs.
Dopo l’intervento dipinto da Aryz (Covered), un altro nome di spicco della scena internazionale tra gli ospiti della rassegna. Quest’anno il festival ha come tematica generale i graffiti, con Craig Costello, Futura, Mist, Tilt, ed appunto Boris DELTA Tellegen, a cui è stato chiesto di creare una serie di installazioni specifiche all’interno degli spazi del Musée des Abattoirs, parte del progetto/esibizione Epoxy.
In questo particolare contesto l’autore ha presentato una delle sui iconiche sculture, associata ad una piccola pittura ed ad un intervento realizzato direttamente all’interno dello spazio espositivo. Come è lecito aspettarsi il pezzo forte dell’allestimento firmato Boris DELTA Tellegen è una grande scultura. L’opera è stata elaborata attraverso il consueto mix tra elementi architettonici ed manipolazione della forma geometrica ed astratta, ed è scandita da una serie di tonalità piuttosto accese che riprendono i colori della tela e della pittura su muro adiacenti. Il risultato finale è una grande scultura che ricorda nell’aspetto un robot.
Null’altro da aggiungere, in attesa di scoprire nuovi aggiornamenti dalla rassegna e dal grande artista, vi invitiamo a dare un occhiata alle immagini in calce al nostro testo, siamo certi non mancherete di apprezzare.

Pics by The Artist

Boris DELTA Tellegen at the Musee des Abattoirs (Recap)

Tra gli ospiti del Rose Beton Festival di Tolosa, c’è anche Boris DELTA Tellegen che ha avuto modo di presentare un nuova installazione presso il Musée des Abattoirs.
Dopo l’intervento dipinto da Aryz (Covered), un altro nome di spicco della scena internazionale tra gli ospiti della rassegna. Quest’anno il festival ha come tematica generale i graffiti, con Craig Costello, Futura, Mist, Tilt, ed appunto Boris DELTA Tellegen, a cui è stato chiesto di creare una serie di installazioni specifiche all’interno degli spazi del Musée des Abattoirs, parte del progetto/esibizione Epoxy.
In questo particolare contesto l’autore ha presentato una delle sui iconiche sculture, associata ad una piccola pittura ed ad un intervento realizzato direttamente all’interno dello spazio espositivo. Come è lecito aspettarsi il pezzo forte dell’allestimento firmato Boris DELTA Tellegen è una grande scultura. L’opera è stata elaborata attraverso il consueto mix tra elementi architettonici ed manipolazione della forma geometrica ed astratta, ed è scandita da una serie di tonalità piuttosto accese che riprendono i colori della tela e della pittura su muro adiacenti. Il risultato finale è una grande scultura che ricorda nell’aspetto un robot.
Null’altro da aggiungere, in attesa di scoprire nuovi aggiornamenti dalla rassegna e dal grande artista, vi invitiamo a dare un occhiata alle immagini in calce al nostro testo, siamo certi non mancherete di apprezzare.

Pics by The Artist