fbpx
GORGO

BLU – New Mural in Messina on Teatro Pinelli

Torniamo con molto piacere a mettere le mani sull’ultima perla firmata BLU, il grande artista italiano con un piccolo aggiornamento ci mostra le immagini della sua ultima creazione dipinta sulla parete esterna del Teatro Pinelli Occupato a Messina.
Come abbiamo avuto modo di constatare BLU specialmente in quest’ultimo anno sembra aver intensificato i propri sforzi dirigendo il proprio operato su situazioni ed edifici di lotta popolare, sostiene le loro cause dipingendo le pareti ed i muri di quelli che sono edifici occupati trasformando quelli che sono muri da abbattere o da chiudere in grandi opere d’arte, così dopo l’Acrobax, l’Alexis e l’XM24, è il turno del teatro messinese.
Gli acuti di BLU sono accompagnati dalla consueta vena riflessiva, come sempre l’artista dipinge senza filtri mostrandoci chiari ed inequivocabili riferimenti alla condizione umana, ai mali della società, scagliando le proprie intuizioni sul capitalismo, l’inquinamento, la religione, la guerra e la politica, cambiandone i simboli, rompendone le maschere, continuando a mostrarci la verità ed i suoi tasti dolenti.
Per questa lunga parete BLU dipinge la difficile situazione che vive la città di Messina, con il suoi quadrilatero di beni dismessi abbandonati a se stessi e che il comune stesso ha l’intenzione di svendere ai privati in modo che gli stessi possano trasformarle in totalmente votate al traffico di navi a carattere turistico e commerciale, al crocierismo e al diportismo. Con queste premesso il grande interprete calca la mano e va diretto ed affilato al punto, si vedono le navi – con all’interno i simboli della città – che raccolgono i propri rifiuti umani dall’acqua, tutti abilmente pescati con grandi ami fatti di soldi e potere, poi i pesci che rappresentano i potenti ed i ricci, disegnati con le fattezze di grandi pesci squalo, un nuovo epico lavoro tutto da ammirare attraverso la belle selezione di scatti che trovate dopo il salto, è tornato si?!

Pics by The Artist

BLU – New Mural in Messina on Teatro Pinelli

Torniamo con molto piacere a mettere le mani sull’ultima perla firmata BLU, il grande artista italiano con un piccolo aggiornamento ci mostra le immagini della sua ultima creazione dipinta sulla parete esterna del Teatro Pinelli Occupato a Messina.
Come abbiamo avuto modo di constatare BLU specialmente in quest’ultimo anno sembra aver intensificato i propri sforzi dirigendo il proprio operato su situazioni ed edifici di lotta popolare, sostiene le loro cause dipingendo le pareti ed i muri di quelli che sono edifici occupati trasformando quelli che sono muri da abbattere o da chiudere in grandi opere d’arte, così dopo l’Acrobax, l’Alexis e l’XM24, è il turno del teatro messinese.
Gli acuti di BLU sono accompagnati dalla consueta vena riflessiva, come sempre l’artista dipinge senza filtri mostrandoci chiari ed inequivocabili riferimenti alla condizione umana, ai mali della società, scagliando le proprie intuizioni sul capitalismo, l’inquinamento, la religione, la guerra e la politica, cambiandone i simboli, rompendone le maschere, continuando a mostrarci la verità ed i suoi tasti dolenti.
Per questa lunga parete BLU dipinge la difficile situazione che vive la città di Messina, con il suoi quadrilatero di beni dismessi abbandonati a se stessi e che il comune stesso ha l’intenzione di svendere ai privati in modo che gli stessi possano trasformarle in totalmente votate al traffico di navi a carattere turistico e commerciale, al crocierismo e al diportismo. Con queste premesso il grande interprete calca la mano e va diretto ed affilato al punto, si vedono le navi – con all’interno i simboli della città – che raccolgono i propri rifiuti umani dall’acqua, tutti abilmente pescati con grandi ami fatti di soldi e potere, poi i pesci che rappresentano i potenti ed i ricci, disegnati con le fattezze di grandi pesci squalo, un nuovo epico lavoro tutto da ammirare attraverso la belle selezione di scatti che trovate dopo il salto, è tornato si?!

Pics by The Artist