fbpx
GORGO

Blaqk – New Mural in Athens

A distanza di tempo torniamo con piacere ad approfondire il lavoro dei Blaqk, il duo Greco inaugura al meglio il proprio anno con questa nuova e splendida pittura realizzata su questa lunga parete ad Atene.
Questo nuovo intervento ci offre l’occasione per tornare ad approfondire il lavoro di Simek e Greg Papagrigoriou attraverso l’ennesima combinazione in grado di sviluppare una differente e ricca trama pittorica. Uno degli elementi che infatti contraddistingue le produzioni del duo, è la volontà degli stessi autori di ricercare costantemente soluzioni visive differenti, giusta eredità degli stimoli personali di ciascuno dei due autori. L’identità delle produzioni firmate Blaqk, risiede infatti nella scelta dei due artisti di commutare in un unico immaginario, una personalità legata ad elementi geometrici ed una invece sviluppata attraverso un piglio calligrafico.
Come spesso abbiamo avuto modo di vedere, le produzioni degli artisti hanno quindi come elemento cardine l’interazione tra due impostazioni e ricerche differenti. Se il punto di contatto è inevitabilmente la scelta di esprimersi attraverso una componente visiva di fatto criptica ed altamente soggettiva, quello che è emerge è un immaginario scandito da entrambi i percorsi, una miscela esplosiva in grado di stimolare chi osserva attraverso due anime distinte capaci di miscelarsi e di produrre un’unica e grande visione.
L’impatto con le produzioni dei due autori Grechi, vive quindi intorno agli stimoli differenti che i loro percorsi esercitano nello spazio. Maggiormente legato ad una impostazione geometrica ed astratta, Simek va a sviluppare sulla superfice forme ed elementi complessi. L’artista porta avanti una decostruzione e costruzione della forma che si trasforma in una sorta di codice visivo impermeabile alla lettura. Questi elementi entrano in rotta di collisione con l’approccio squisitamente calligrafico di Greg Papagrigoriou. Quella che ci troviamo di fronte è una scrittura indecifrabile che tradisce emozioni e stati d’animo differenti, un moto catartico profondo e sfaccettato in grado, attraverso il suo loop, di suggerire quello che sono gli impulsi emotivi dell’autore.
Utilizzando quindi unicamente il bianco ed il nero come interlocutori cromatici, i Blaqk vanno a generare una produzione in cui, l’equilibrio della forma, si alterna agli stimoli istintivi, una costante ricerca che eredita le personali e differenti nuove dinamiche di ciascuno dei due interpreti.
Quest’ultima fatica, rappresenta l’opportunità per tornare quindi ad immergerci all’interno della particolare visione del duo. Un nuovo intervento sviluppato su due livelli di lettura, su due chiave visive capaci di convivere ed autoalimentarsi e di impattare con forza e vigore chi osserva, splendido.
Null’altro da aggiungere, in calce al nostro testo potete trovare una bella e ricca serie di scatti con tutti i dettagli di quest’ultima pittura, dateci un occhiata, siamo certi infatti che anche voi come noi non mancherete di apprezzare.

Pics by The Artists

Blaqk – New Mural in Athens

A distanza di tempo torniamo con piacere ad approfondire il lavoro dei Blaqk, il duo Greco inaugura al meglio il proprio anno con questa nuova e splendida pittura realizzata su questa lunga parete ad Atene.
Questo nuovo intervento ci offre l’occasione per tornare ad approfondire il lavoro di Simek e Greg Papagrigoriou attraverso l’ennesima combinazione in grado di sviluppare una differente e ricca trama pittorica. Uno degli elementi che infatti contraddistingue le produzioni del duo, è la volontà degli stessi autori di ricercare costantemente soluzioni visive differenti, giusta eredità degli stimoli personali di ciascuno dei due autori. L’identità delle produzioni firmate Blaqk, risiede infatti nella scelta dei due artisti di commutare in un unico immaginario, una personalità legata ad elementi geometrici ed una invece sviluppata attraverso un piglio calligrafico.
Come spesso abbiamo avuto modo di vedere, le produzioni degli artisti hanno quindi come elemento cardine l’interazione tra due impostazioni e ricerche differenti. Se il punto di contatto è inevitabilmente la scelta di esprimersi attraverso una componente visiva di fatto criptica ed altamente soggettiva, quello che è emerge è un immaginario scandito da entrambi i percorsi, una miscela esplosiva in grado di stimolare chi osserva attraverso due anime distinte capaci di miscelarsi e di produrre un’unica e grande visione.
L’impatto con le produzioni dei due autori Grechi, vive quindi intorno agli stimoli differenti che i loro percorsi esercitano nello spazio. Maggiormente legato ad una impostazione geometrica ed astratta, Simek va a sviluppare sulla superfice forme ed elementi complessi. L’artista porta avanti una decostruzione e costruzione della forma che si trasforma in una sorta di codice visivo impermeabile alla lettura. Questi elementi entrano in rotta di collisione con l’approccio squisitamente calligrafico di Greg Papagrigoriou. Quella che ci troviamo di fronte è una scrittura indecifrabile che tradisce emozioni e stati d’animo differenti, un moto catartico profondo e sfaccettato in grado, attraverso il suo loop, di suggerire quello che sono gli impulsi emotivi dell’autore.
Utilizzando quindi unicamente il bianco ed il nero come interlocutori cromatici, i Blaqk vanno a generare una produzione in cui, l’equilibrio della forma, si alterna agli stimoli istintivi, una costante ricerca che eredita le personali e differenti nuove dinamiche di ciascuno dei due interpreti.
Quest’ultima fatica, rappresenta l’opportunità per tornare quindi ad immergerci all’interno della particolare visione del duo. Un nuovo intervento sviluppato su due livelli di lettura, su due chiave visive capaci di convivere ed autoalimentarsi e di impattare con forza e vigore chi osserva, splendido.
Null’altro da aggiungere, in calce al nostro testo potete trovare una bella e ricca serie di scatti con tutti i dettagli di quest’ultima pittura, dateci un occhiata, siamo certi infatti che anche voi come noi non mancherete di apprezzare.

Pics by The Artists