fbpx
GORGO

Black Circle Festival 2015 – The Works

Andiamo finalmente ad approfondire i lavori realizzati per l’esuberante Black Circle Festival di quest’anno, la rassegna, quest’anno ha preso vita a a Bushtyno, piccolo villaggio nell’Ucraina Occidentale, con al seguito un numero incredibile di artisti.
La formula rimane invariata, chiamare artisti di livello da tutto il mondo e farli confrontare anzitutto con la scene locale ma soprattutto con luoghi completamente incontaminati all’interno della ricca e verde Ucraina. Al lavoro quest’anno c’erano ABCDEF, John Drypnz, Amor, Alberonero, Davide Dicorato, Blazej Rusin, Lump, Seikon, Szyman, DRMR & Biel, Bubel, Hir, Grob 7906, DIMA, MH, 3M, Stas Turina, Viska, Olexa Mann, Mok, EAS, CXCVIII. O.K., Kalkov, Horbal, Orma, Sewer, Talib, Tabu.
Ciascuno con un proprio e personale approccio estetico, portando avanti le rispettive ricerche pittoriche, gli autori si sono confrontati con gli spazi di un grande centro di salute della regione che, dopo il crollo dell’Unione Sovietica, è stato completamente abbandonato diventando terreno fertile per l’arte urbana.
Tra intense collaborazioni, pitture ed installazioni, un fortissimo dialogo con lo spazio di lavoro, tecniche e stili differenti, quella che emerge è una variegata e spontanea pittura che paga la propria e personale influenza astratta. Attraverso tecniche e stimoli personali, assistiamo alle differenti commutazioni della forma in funzione delle fascinazioni e riflessioni di ciascun autore.
Vi abbiamo preparato una lunghissima e ricchissima galleria di immagini, scorri le pagine per vedere da vicino tutti i lavori realizzati dal nutrito gruppo di artisti. L’appuntamento è per il prossimo anno.

Black Circle Festival 2015 – The Works

Andiamo finalmente ad approfondire i lavori realizzati per l’esuberante Black Circle Festival di quest’anno, la rassegna, quest’anno ha preso vita a a Bushtyno, piccolo villaggio nell’Ucraina Occidentale, con al seguito un numero incredibile di artisti.
La formula rimane invariata, chiamare artisti di livello da tutto il mondo e farli confrontare anzitutto con la scene locale ma soprattutto con luoghi completamente incontaminati all’interno della ricca e verde Ucraina. Al lavoro quest’anno c’erano ABCDEF, John Drypnz, Amor, Alberonero, Davide Dicorato, Blazej Rusin, Lump, Seikon, Szyman, DRMR & Biel, Bubel, Hir, Grob 7906, DIMA, MH, 3M, Stas Turina, Viska, Olexa Mann, Mok, EAS, CXCVIII. O.K., Kalkov, Horbal, Orma, Sewer, Talib, Tabu.
Ciascuno con un proprio e personale approccio estetico, portando avanti le rispettive ricerche pittoriche, gli autori si sono confrontati con gli spazi di un grande centro di salute della regione che, dopo il crollo dell’Unione Sovietica, è stato completamente abbandonato diventando terreno fertile per l’arte urbana.
Tra intense collaborazioni, pitture ed installazioni, un fortissimo dialogo con lo spazio di lavoro, tecniche e stili differenti, quella che emerge è una variegata e spontanea pittura che paga la propria e personale influenza astratta. Attraverso tecniche e stimoli personali, assistiamo alle differenti commutazioni della forma in funzione delle fascinazioni e riflessioni di ciascun autore.
Vi abbiamo preparato una lunghissima e ricchissima galleria di immagini, scorri le pagine per vedere da vicino tutti i lavori realizzati dal nutrito gruppo di artisti. L’appuntamento è per il prossimo anno.