fbpx
GORGO

Birdman – “Half Way to No Where” Project Video e Photo Recap

Il grande fotografo statunitense Birdman ci mostra ora il risultato del suo ultimo progetto, negli scorsi mesi si è infatti lanciato alla scoperta di un vecchio parco acquatico abbandonato nei pressi di Las Vegas, cornice insolita, che ha fatto da sfondo ad una serie di interventi.
Posto sulla strada da Los Angeles e Las Vegas e costruito durante gli anni ’80, il parco è stato poi abbandonato nei primi anni del 2000, uno di quei posti di passaggio insomma uno di quelli che noti ma che non sei mai riuscito a vedere all’interno. Mosso dalla curiosità il gruppo si lancia così all’interno del particolare scenario, tra terrore misto adrenalina gli artisti ci si addentrano all’interno della struttura, qui Birdman segue con la sua lente i lavori di RISK, Meggs, INSA, Echo e Steve Martinez. Il gruppo di artisti si impegna in una serie di lavori sparsi alcuni all’interno degli edifici altri sulle pareti esterne facendo seguito alle precedenti installazioni del collettivo TrustoCorp.
Ne esce fuori un video bello spesso che ci mostra tutte le fasi di lavoro ed una profonda panoramica del luogo, il consiglio è quello di mettersi comodi e schiacciare play, e per apprezzare al meglio quanto portato a termine dal team vi lasciamo infine ad una intensa serie di scatti, dateci un occhiata, siamo certi che non mancherete di apprezzare, se l’idea vi ha colpito infine è possibile approfondire il tutto sulle pagine dell’ultimo VNA Magazine, disponibile qui, enjoy it.

A water park was built in the 1980’s to look like the 1950’s and abandoned in the 2000’s so there was a creepy aura in the air of a failed American Dream that once stood there. The scenery was blessed with Trustocorp’s installations prior to our arrival and had conveyed the dismantled dream perfectly through their placement and execution as they manipulated the old billboards into their own style. Most have seen this place on their trips to and from Los Angeles to Las Vegas but didn’t know exactly what it was and I had an itch to bring it to life. With temperatures reaching past 100F and the constant fear of getting killed by a tweaker I made sure each artist finished their walls within daylight and in one trip.

Birdman – “Half Way to No Where” Project Video e Photo Recap

Il grande fotografo statunitense Birdman ci mostra ora il risultato del suo ultimo progetto, negli scorsi mesi si è infatti lanciato alla scoperta di un vecchio parco acquatico abbandonato nei pressi di Las Vegas, cornice insolita, che ha fatto da sfondo ad una serie di interventi.
Posto sulla strada da Los Angeles e Las Vegas e costruito durante gli anni ’80, il parco è stato poi abbandonato nei primi anni del 2000, uno di quei posti di passaggio insomma uno di quelli che noti ma che non sei mai riuscito a vedere all’interno. Mosso dalla curiosità il gruppo si lancia così all’interno del particolare scenario, tra terrore misto adrenalina gli artisti ci si addentrano all’interno della struttura, qui Birdman segue con la sua lente i lavori di RISK, Meggs, INSA, Echo e Steve Martinez. Il gruppo di artisti si impegna in una serie di lavori sparsi alcuni all’interno degli edifici altri sulle pareti esterne facendo seguito alle precedenti installazioni del collettivo TrustoCorp.
Ne esce fuori un video bello spesso che ci mostra tutte le fasi di lavoro ed una profonda panoramica del luogo, il consiglio è quello di mettersi comodi e schiacciare play, e per apprezzare al meglio quanto portato a termine dal team vi lasciamo infine ad una intensa serie di scatti, dateci un occhiata, siamo certi che non mancherete di apprezzare, se l’idea vi ha colpito infine è possibile approfondire il tutto sulle pagine dell’ultimo VNA Magazine, disponibile qui, enjoy it.

A water park was built in the 1980’s to look like the 1950’s and abandoned in the 2000’s so there was a creepy aura in the air of a failed American Dream that once stood there. The scenery was blessed with Trustocorp’s installations prior to our arrival and had conveyed the dismantled dream perfectly through their placement and execution as they manipulated the old billboards into their own style. Most have seen this place on their trips to and from Los Angeles to Las Vegas but didn’t know exactly what it was and I had an itch to bring it to life. With temperatures reaching past 100F and the constant fear of getting killed by a tweaker I made sure each artist finished their walls within daylight and in one trip.