fbpx
GORGO

Best Ever – “Crimes Of Minds – La Rétrospective” in Brest

Il contatto con i lavoro del duo inglese Best Ever è stato elettrizzante, ci ha spalancato un mondo intero fatto di fusioni corporee, realismo estremo combinato con scaglie di configurazioni astratte il tutto toccando tematiche forti come la morte, la malattia e l’insanità mentale, addentrandosi quindi nelle viscere dell’animo umano in tutte le sue diverse sfaccettature e toccandone le corde più recondite e dolorose. I lavori dei Best Ever si ergono così come potenti pugni nello stomaco, la durezza dei temi trattati senza filtro o censura uniti all’elevata componente realistica, dimostrano sia una spiccata capacità pittorica ma sopratutto una saggezza inusuale vista la loro giovane età.
Lavorando prevalentemente in quel di Londra gli artisti ci presentano questo ultimo pezzo intitolato “Crimes Of Minds – La Rétrospective” dipinto a Brest in Francia, i Best Ever ci presentano il corpo squassato di un uomo che tenta letteralmente di ergersi dalla parete, il volto e le parti ossee vengono riprodotte con metodo e risultato assolutamente vere, nella parte centrale invece si scatenano le intermittenze astratte che ne slanciano il carattere oltre che a disegnarne la silhouette allungata del corpo stesso. Nel pezzo si ha l’impressione di assistere ad un lotta sia nelle movenze stesse del personaggio che tenta di districassi ma sopratutto tra due rappresentazioni differenti dello stesso concetto, da una parte la realisticità delle parti corporee dall’altra invece l’immaginario con grandi fasci ed intermittenze di colore, il tutto incastonato in modo perfetto, se volete approfondire i dettagli di quest’ultima opere, scrollate giù ad attendervi una ricca selezione di scatti.

Pics by The Artists

Best Ever – “Crimes Of Minds – La Rétrospective” in Brest

Il contatto con i lavoro del duo inglese Best Ever è stato elettrizzante, ci ha spalancato un mondo intero fatto di fusioni corporee, realismo estremo combinato con scaglie di configurazioni astratte il tutto toccando tematiche forti come la morte, la malattia e l’insanità mentale, addentrandosi quindi nelle viscere dell’animo umano in tutte le sue diverse sfaccettature e toccandone le corde più recondite e dolorose. I lavori dei Best Ever si ergono così come potenti pugni nello stomaco, la durezza dei temi trattati senza filtro o censura uniti all’elevata componente realistica, dimostrano sia una spiccata capacità pittorica ma sopratutto una saggezza inusuale vista la loro giovane età.
Lavorando prevalentemente in quel di Londra gli artisti ci presentano questo ultimo pezzo intitolato “Crimes Of Minds – La Rétrospective” dipinto a Brest in Francia, i Best Ever ci presentano il corpo squassato di un uomo che tenta letteralmente di ergersi dalla parete, il volto e le parti ossee vengono riprodotte con metodo e risultato assolutamente vere, nella parte centrale invece si scatenano le intermittenze astratte che ne slanciano il carattere oltre che a disegnarne la silhouette allungata del corpo stesso. Nel pezzo si ha l’impressione di assistere ad un lotta sia nelle movenze stesse del personaggio che tenta di districassi ma sopratutto tra due rappresentazioni differenti dello stesso concetto, da una parte la realisticità delle parti corporee dall’altra invece l’immaginario con grandi fasci ed intermittenze di colore, il tutto incastonato in modo perfetto, se volete approfondire i dettagli di quest’ultima opere, scrollate giù ad attendervi una ricca selezione di scatti.

Pics by The Artists