fbpx
GORGO

Barlo – New Piece in Hong Kong

A distanza di tempo ci spostiamo nuovamente ad Hong Kong, qui Barlo ha da poco terminato di realizzare un nuovo intervento, nessuna parete questa volta ma la superficie esterna di questo piccolo camion.
E’ l’occasione per tornare ad approfondire l’operato dell’artista Italiano, dopo la bella parete realizzata quale mese addietro all’interno del Jamie’s Italian (Covered), Barlo torna in strada proseguendo nel portare avanti i personali stimoli pittorici, stilistici e tematici. A differenza dell’ultimo intervento, questa nuova fatica rivela la volontà dell’autore di sviluppare il proprio lavoro attraverso una più marcata gestualità pittorica, nessuna bomboletta questa volta per un risultato finale certamente più profondo e viscerale.
Come abbiamo avuto modo di vedere più volte, le produzioni dell’interprete sono sviluppate attraverso una personale rielaborazione di quelle che sono le influenze del mondo orientale. In particolare l’artista va a cogliere la mitologia legato i propri interventi agli animali ed alla creature fantastiche che così profondamente fanno parte della tradizione cinese. Si tratta di un immaginario raccolto tra presente e passato, ma sopratutto tra occidente ed oriente e che, proprio attraverso la rievocazione di storie e leggende tradizionali, va a comporre un quadro visivo forte e caratteristico.
Le immagini proposte vengono elaborate attraverso una pittura delicata coadiuvata da un piglio illustrativo e per certi versi legato al mondo dei fumetti tradizionali. Questo particolare slancio entra in collisione con la scelta dei luoghi di lavoro, spesso vecchie fabbriche abbandonate alimentando un senso onirico e mistico, come sei le creature ed i soggetti raffigurati rappresentino in un certo senso l’anima e lo spirito di questi particolari spot. L’immaginario dell’autore entra in contatto con lo spettatore attraverso indole altamente emotiva, esercita un fascino tutto suo alimentando sensazione e stati d’animo differenti.
Quest’ultimo lavoro vede Barlo ancora una volta interagire con uno spazio differente, ancora una volta nessun luogo abbandonato, quanto piuttosto la particolare superficie metallica di questo truck. Come detto l’interprete sceglie qui di lavorare unicamente attraverso un approccio pittorico, al tempo stesso sceglie di innescare analogie visive attraverso l’elaborazione della figure dell’animale e sopratutto delle monete dorate che ne compongono il corpo. La riflessione questa volta tocca quindi un nuovo ed inedito tema andando a sottolineare tutte le barbarie dell’industria alimentare.
Null’altro da aggiungere, vi lasciamo come consuetudine ad una bella selezione di scatti, è tutto in calce al nostro testo, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo per nuovi aggiornamenti sul lavoro dell’autore Italiano.

Thanks to The Artist for The Pics

Barlo – New Piece in Hong Kong

A distanza di tempo ci spostiamo nuovamente ad Hong Kong, qui Barlo ha da poco terminato di realizzare un nuovo intervento, nessuna parete questa volta ma la superficie esterna di questo piccolo camion.
E’ l’occasione per tornare ad approfondire l’operato dell’artista Italiano, dopo la bella parete realizzata quale mese addietro all’interno del Jamie’s Italian (Covered), Barlo torna in strada proseguendo nel portare avanti i personali stimoli pittorici, stilistici e tematici. A differenza dell’ultimo intervento, questa nuova fatica rivela la volontà dell’autore di sviluppare il proprio lavoro attraverso una più marcata gestualità pittorica, nessuna bomboletta questa volta per un risultato finale certamente più profondo e viscerale.
Come abbiamo avuto modo di vedere più volte, le produzioni dell’interprete sono sviluppate attraverso una personale rielaborazione di quelle che sono le influenze del mondo orientale. In particolare l’artista va a cogliere la mitologia legato i propri interventi agli animali ed alla creature fantastiche che così profondamente fanno parte della tradizione cinese. Si tratta di un immaginario raccolto tra presente e passato, ma sopratutto tra occidente ed oriente e che, proprio attraverso la rievocazione di storie e leggende tradizionali, va a comporre un quadro visivo forte e caratteristico.
Le immagini proposte vengono elaborate attraverso una pittura delicata coadiuvata da un piglio illustrativo e per certi versi legato al mondo dei fumetti tradizionali. Questo particolare slancio entra in collisione con la scelta dei luoghi di lavoro, spesso vecchie fabbriche abbandonate alimentando un senso onirico e mistico, come sei le creature ed i soggetti raffigurati rappresentino in un certo senso l’anima e lo spirito di questi particolari spot. L’immaginario dell’autore entra in contatto con lo spettatore attraverso indole altamente emotiva, esercita un fascino tutto suo alimentando sensazione e stati d’animo differenti.
Quest’ultimo lavoro vede Barlo ancora una volta interagire con uno spazio differente, ancora una volta nessun luogo abbandonato, quanto piuttosto la particolare superficie metallica di questo truck. Come detto l’interprete sceglie qui di lavorare unicamente attraverso un approccio pittorico, al tempo stesso sceglie di innescare analogie visive attraverso l’elaborazione della figure dell’animale e sopratutto delle monete dorate che ne compongono il corpo. La riflessione questa volta tocca quindi un nuovo ed inedito tema andando a sottolineare tutte le barbarie dell’industria alimentare.
Null’altro da aggiungere, vi lasciamo come consuetudine ad una bella selezione di scatti, è tutto in calce al nostro testo, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo per nuovi aggiornamenti sul lavoro dell’autore Italiano.

Thanks to The Artist for The Pics