fbpx
GORGO

Axel Void x SatOne- New Mural in Munich

Nei giorni scorsi Axel Void e SatOne hanno realizzato una nuova pittura su questa grande parete a Monaco di Baviera in Germania.
Per questa collaborazione Axel Void e SatOne propongono una doppia e personale interpretazione della stessa immagine, l’esplosione della bomba atomica nel 1945 ad Hiroshima in Giappone. L’opera risulta quindi scandita e divisa in due differenti sezioni. Nell’estremità sinistra agisce SatOne, l’autore tedesco propone una vorticosa composizione astratta caratterizzata da una grande quantità di dettagli, un esplosione di colori e forme incisive ed irregolari che suggeriscono un forte movimento. Nella sezione opposto Axel Void lavora invece attraverso il consueto tratto iperrealistico raffigurando proprio l’immagine dell’esplosione atomica in bianco e nero. Infine nel corpo centrale dell’opera vediamo ergersi la scritta “Harmony”, titolo dell’intervento.
Ponendo in relazione le due differenti interpretazioni della stessa immagine, SatOne ed Axel Void tentano di assumere un punto di vista maggiormente oggettivo ed antropologico con l’intento di comprendere la nostra natura attraverso l’immagine di un paesaggio artificiale. L’esplosione della bomba atomica sul suolo Giapponese diviene simbolo provocatorio per riflettere sul concetto di armonia, alludendo al nostro malinteso su ciò che è naturale od armonico, sottolineando come l’essere umano e le sue azioni sono comunque parte di un ecosistema.

Axel Void x SatOne- New Mural in Munich

Nei giorni scorsi Axel Void e SatOne hanno realizzato una nuova pittura su questa grande parete a Monaco di Baviera in Germania.
Per questa collaborazione Axel Void e SatOne propongono una doppia e personale interpretazione della stessa immagine, l’esplosione della bomba atomica nel 1945 ad Hiroshima in Giappone. L’opera risulta quindi scandita e divisa in due differenti sezioni. Nell’estremità sinistra agisce SatOne, l’autore tedesco propone una vorticosa composizione astratta caratterizzata da una grande quantità di dettagli, un esplosione di colori e forme incisive ed irregolari che suggeriscono un forte movimento. Nella sezione opposto Axel Void lavora invece attraverso il consueto tratto iperrealistico raffigurando proprio l’immagine dell’esplosione atomica in bianco e nero. Infine nel corpo centrale dell’opera vediamo ergersi la scritta “Harmony”, titolo dell’intervento.
Ponendo in relazione le due differenti interpretazioni della stessa immagine, SatOne ed Axel Void tentano di assumere un punto di vista maggiormente oggettivo ed antropologico con l’intento di comprendere la nostra natura attraverso l’immagine di un paesaggio artificiale. L’esplosione della bomba atomica sul suolo Giapponese diviene simbolo provocatorio per riflettere sul concetto di armonia, alludendo al nostro malinteso su ciò che è naturale od armonico, sottolineando come l’essere umano e le sue azioni sono comunque parte di un ecosistema.