fbpx
GORGO

Augustine Kofie – New Mural for Association Le M.u.r.

Un novembre intenso questo per Augustine Kofie, il grande artista si trova a Parigi dove, in attesa di aprire “Taking Shape”, show organizzato dalla Galerie Open Space, ha avuto modo nei giorni di scorsi di terminare un nuovo intervento sull’iconica parete dell’Association Le M.u.r..
Invitato dalla Galerie OpenSpace, per la quale aprirà il prossimo 27 Novembre il suo ultimo show all’interno del Bastille Design Center di Parigi e dopo aver terminato nei giorni scorsi uno splendido intervento sempre per le strade della capitale Francese (Covered), Augustine Kofie fa il bis presentando una delle sue iconiche pittura direttamente negli spazi della famosa parete Parigina.
Come visto più volte la piccola facciata di Oberkampf nasce da un idea dell’Association Le M.U.R.. Questo particolare progetto, di cui spesso vi abbiamo parlato e mostrato le immagini qui sul Gorgo, è caratterizzato da uno spazio pubblico messo a disposizione dall’associazione ad artisti differenti. La forte caratterizzazione, anima stessa, nonché principale slancio del progetto è quello di sviluppare una vera e propria parete dinamica. L’idea è quella di offrire ad artisti differenti, che si susseguono ciclicamente nell’arco dell’anno, uno spazio di lavoro completamente libero laddove, attraverso il loro operato, cambiarne di volta in volta l’aspetto finale.
In questo senso la scelta dei nomi, così come il forte carisma e l’impatto crescente di una scelta di questo tipo hanno fatto si che l’idea inziale si andasse poi a sviluppare in una sorta di galleria dinamica, un movimento costante garantito dagli exploit degli interpreti locali ed internazionali che hanno prestato il loro talento per questo ormai famosissimo spazio.
Dopo l’inaugurazione di diversi progetti collaterali che appunto ricalcano la fortunata formula di Parigi, è Augustine Kofie a riprendere le redini del progetto con un nuovo e caratteristico intervento dei suoi.
Ancora una volta l’interprete sviluppa il lavoro lasciandosi guidare dall’inconscio, dagli stimoli del momento, ed attraverso questi sviluppare il proprio e personalissimo immaginario. La ricerca dell’artista è incentrata su una personale elaborazione astratta coadiuvata da un costante senso di equilibrio tra le forme proposte, l’istintività e la razionalità nella metodologia di lavoro. Esattamente come siamo soliti aspettarci anche quest’ultimo intervento è catalizzato da un flusso costante e mutabile, costantemente legato alla superficie ed alla particolarità dello spot, laddove vediamo svilupparsi elementi più razionali ed impostati con forme e visioni altamente viscerali ed istintive.
In attesa di scoprire l’allestimento dello show, null’altro da aggiungere, vi lasciamo piuttosto ad una ricca ed intensa serie di scatti dove abbiamo modo di vedere da vicino le fasi di realizzazione del progetto fino al suo risultato finale, è tutto in calce al nostro testo dateci un occhiata.

Augustine Kofie – New Mural for Association Le M.u.r.

Un novembre intenso questo per Augustine Kofie, il grande artista si trova a Parigi dove, in attesa di aprire “Taking Shape”, show organizzato dalla Galerie Open Space, ha avuto modo nei giorni di scorsi di terminare un nuovo intervento sull’iconica parete dell’Association Le M.u.r..
Invitato dalla Galerie OpenSpace, per la quale aprirà il prossimo 27 Novembre il suo ultimo show all’interno del Bastille Design Center di Parigi e dopo aver terminato nei giorni scorsi uno splendido intervento sempre per le strade della capitale Francese (Covered), Augustine Kofie fa il bis presentando una delle sue iconiche pittura direttamente negli spazi della famosa parete Parigina.
Come visto più volte la piccola facciata di Oberkampf nasce da un idea dell’Association Le M.U.R.. Questo particolare progetto, di cui spesso vi abbiamo parlato e mostrato le immagini qui sul Gorgo, è caratterizzato da uno spazio pubblico messo a disposizione dall’associazione ad artisti differenti. La forte caratterizzazione, anima stessa, nonché principale slancio del progetto è quello di sviluppare una vera e propria parete dinamica. L’idea è quella di offrire ad artisti differenti, che si susseguono ciclicamente nell’arco dell’anno, uno spazio di lavoro completamente libero laddove, attraverso il loro operato, cambiarne di volta in volta l’aspetto finale.
In questo senso la scelta dei nomi, così come il forte carisma e l’impatto crescente di una scelta di questo tipo hanno fatto si che l’idea inziale si andasse poi a sviluppare in una sorta di galleria dinamica, un movimento costante garantito dagli exploit degli interpreti locali ed internazionali che hanno prestato il loro talento per questo ormai famosissimo spazio.
Dopo l’inaugurazione di diversi progetti collaterali che appunto ricalcano la fortunata formula di Parigi, è Augustine Kofie a riprendere le redini del progetto con un nuovo e caratteristico intervento dei suoi.
Ancora una volta l’interprete sviluppa il lavoro lasciandosi guidare dall’inconscio, dagli stimoli del momento, ed attraverso questi sviluppare il proprio e personalissimo immaginario. La ricerca dell’artista è incentrata su una personale elaborazione astratta coadiuvata da un costante senso di equilibrio tra le forme proposte, l’istintività e la razionalità nella metodologia di lavoro. Esattamente come siamo soliti aspettarci anche quest’ultimo intervento è catalizzato da un flusso costante e mutabile, costantemente legato alla superficie ed alla particolarità dello spot, laddove vediamo svilupparsi elementi più razionali ed impostati con forme e visioni altamente viscerali ed istintive.
In attesa di scoprire l’allestimento dello show, null’altro da aggiungere, vi lasciamo piuttosto ad una ricca ed intensa serie di scatti dove abbiamo modo di vedere da vicino le fasi di realizzazione del progetto fino al suo risultato finale, è tutto in calce al nostro testo dateci un occhiata.