fbpx
GORGO

Aryz – “Príap i Demèter” New Mural in Granollers

Dopo qualche settimana ti silenzio ecco tornare al lavoro il grande Aryz, l’interprete Spagnolo toglie il velo su questa sua ultima fatica, un lavoro pazzesco realizzato su questa enorme parete a Granollers in Spagna.
Come pensavamo di aver davvero visto tutto quanto, Aryz ci sorprende fa spuntare dal cilindro un intervento incredibile con un impatto dirompente e che nelle sua veste visiva propone una inedita soluzione frutto di un nuovo approdo della peculiare ricerca artistica dell’interprete.
La grande parete si trova come detto a Granollers, una cittadina Spagnola poco distante dal luogo di nascita dell’artista, per questo suo intervento lo Spagnolo sceglie qui di ispirarsi alle antiche divinità Greche Priapo e Demetra che rappresentano appunto i due soggetti raffigurati nel risultato finale.
l cammino dell’interprete si è sempre distinto per la capacità dell’artista di proporre attraverso il proprio personalissimo immaginario lavori più impegnati, dove lo spagnolo sviluppa elaborati sulla natura morta o su attimi ed istanti di vita, questi nelle sue produzioni vengono uniti a dipinti più sobri dove l’artista si diverte a proporre i suoi canonici e surreali personaggi. Denominatore comune nel suo operato è però la grande cura per i dettagli sopratutto per la componente cromatica, i dipinti dell’artista segnano un universo di tonalità, scale di colore, giochi di trasparenze, luci ed ombre, grandi sovrapposizioni di caselle che si muovono sullo spazio a disposizione, disegnano dettagli, si innestano nel panorama urbano impattando profondamente con chi ci si trova di fronte, stabilendo un contatto diretto ed aprendosi ad un caleidoscopio di emozioni differenti.
In questo caso per “Príap i Demèter”, questo il titolo del lavoro, Aryz sceglie però di staccarsi in parte dal consueto assortimento sia cromatico che visivo andando piuttosto ad elaborare un lavoro in cui è immediatamente riscontrabile una fortissima realisticità. Completamente eliminati i grandi banchi e forme cromatiche sovrapposte, così come i personaggi stessi raffigurati anziché cogliere un impostazione di tipo tipicamente illustrativo, raccolgono un impronta reale. In questo senso la capacità dell’interprete è proprio quella di riuscire a sottolineare attraverso un attento e perfetto uso dei colori, degli effetti di luce ed ombra, una perfetta sincronia con il reale andando a segnare lo spazio attraverso due figure vere ed assolutamente profonde.
Il risultato finale dapprima lascia stupiti, mai ci saremmo aspettati un cambio così drastico, dall’altra però porta ad un livello successivo un percorso che negli ultimi anni ha saputo farci emozionare attraverso le sue tavolozze cromatiche e la vivacità dei characters proposti ma che qui raggiunge un impatto maggiore, lascia letteralmente basiti ed a bocca aperta in attesa di scoprire se ci sarà un seguito oppure questa parete rimarrà un inedito exploit.
Nient’altro da aggiungere, vi invitiamo piuttosto a dare uno occhiata approfondita alle immagini in calce per poter apprezzare al meglio la magia di quest’ultima grande realizzazione dell’artista, è tutto dopo il salto mettetevi comodi e scrollate giù.

Last week I had the chance to do a wall in Granollers, a city very close to my hometown Cardedeu. For me it’s amazing to work where I grew up painting walls in the river side… a place where a lot of people had painted and where I used to check my favourite graffiti writers.
The title “Príap i Demèter” was chosen from a bunch of different names proposed by people walking by while I was painting. It refers to two greek gods, Priapus and Demeter.

Pics by The Artist

ryz

Aryz – “Príap i Demèter” New Mural in Granollers

Dopo qualche settimana ti silenzio ecco tornare al lavoro il grande Aryz, l’interprete Spagnolo toglie il velo su questa sua ultima fatica, un lavoro pazzesco realizzato su questa enorme parete a Granollers in Spagna.
Come pensavamo di aver davvero visto tutto quanto, Aryz ci sorprende fa spuntare dal cilindro un intervento incredibile con un impatto dirompente e che nelle sua veste visiva propone una inedita soluzione frutto di un nuovo approdo della peculiare ricerca artistica dell’interprete.
La grande parete si trova come detto a Granollers, una cittadina Spagnola poco distante dal luogo di nascita dell’artista, per questo suo intervento lo Spagnolo sceglie qui di ispirarsi alle antiche divinità Greche Priapo e Demetra che rappresentano appunto i due soggetti raffigurati nel risultato finale.
l cammino dell’interprete si è sempre distinto per la capacità dell’artista di proporre attraverso il proprio personalissimo immaginario lavori più impegnati, dove lo spagnolo sviluppa elaborati sulla natura morta o su attimi ed istanti di vita, questi nelle sue produzioni vengono uniti a dipinti più sobri dove l’artista si diverte a proporre i suoi canonici e surreali personaggi. Denominatore comune nel suo operato è però la grande cura per i dettagli sopratutto per la componente cromatica, i dipinti dell’artista segnano un universo di tonalità, scale di colore, giochi di trasparenze, luci ed ombre, grandi sovrapposizioni di caselle che si muovono sullo spazio a disposizione, disegnano dettagli, si innestano nel panorama urbano impattando profondamente con chi ci si trova di fronte, stabilendo un contatto diretto ed aprendosi ad un caleidoscopio di emozioni differenti.
In questo caso per “Príap i Demèter”, questo il titolo del lavoro, Aryz sceglie però di staccarsi in parte dal consueto assortimento sia cromatico che visivo andando piuttosto ad elaborare un lavoro in cui è immediatamente riscontrabile una fortissima realisticità. Completamente eliminati i grandi banchi e forme cromatiche sovrapposte, così come i personaggi stessi raffigurati anziché cogliere un impostazione di tipo tipicamente illustrativo, raccolgono un impronta reale. In questo senso la capacità dell’interprete è proprio quella di riuscire a sottolineare attraverso un attento e perfetto uso dei colori, degli effetti di luce ed ombra, una perfetta sincronia con il reale andando a segnare lo spazio attraverso due figure vere ed assolutamente profonde.
Il risultato finale dapprima lascia stupiti, mai ci saremmo aspettati un cambio così drastico, dall’altra però porta ad un livello successivo un percorso che negli ultimi anni ha saputo farci emozionare attraverso le sue tavolozze cromatiche e la vivacità dei characters proposti ma che qui raggiunge un impatto maggiore, lascia letteralmente basiti ed a bocca aperta in attesa di scoprire se ci sarà un seguito oppure questa parete rimarrà un inedito exploit.
Nient’altro da aggiungere, vi invitiamo piuttosto a dare uno occhiata approfondita alle immagini in calce per poter apprezzare al meglio la magia di quest’ultima grande realizzazione dell’artista, è tutto dopo il salto mettetevi comodi e scrollate giù.

Last week I had the chance to do a wall in Granollers, a city very close to my hometown Cardedeu. For me it’s amazing to work where I grew up painting walls in the river side… a place where a lot of people had painted and where I used to check my favourite graffiti writers.
The title “Príap i Demèter” was chosen from a bunch of different names proposed by people walking by while I was painting. It refers to two greek gods, Priapus and Demeter.

Pics by The Artist

ryz