GORGO

Aryz “El Fin Justificado” New Mural in Bilbao

Un bel momento questo per Aryz, il grande artista Spagnolo si è da poco spostato a Bilbao in Spagna dove ha terminato di dipingere questa nuova e grande parete proseguendo nel portare avanti gli ultimi e particolari spunti del proprio approccio stilistico.
Come abbiamo sottolineato nei giorni scorsi, è un particolare periodo questo per il campione Spagnolo, un ciclo di transizione che sta interessando a tutto tondo l’approccio in strada dell’artista per una proposta che risulta piuttosto divergente a quanto siamo soliti abituarci. In questo senso Aryz sembra in questo momento preferire concentrarsi su un tratto decisamente più istintivo, abbandonando quindi per il momento l’approccio iper dettaglio e realistico che stava interessando le ultime produzioni, in favore di una proposta maggiormente veicolata verso una texturizzazione degli elementi proposti. La scelta infatti ricade su una trama visiva che va a ripetere la stessa figura all’interno degli spazio a disposizione, differenti livelli che vanno a formare un unico grande pattern.
Quest’ultima fatica, dal titolo “El Fin Justificado”, riprende quindi gli stimoli di questa precisa impostazione andando a connettersi direttamente con l’ultima grande parete dipinta a Casablanca qualche giorno fa (Covered) dalla quale l’autore ripesca i colori, un bel rosso, e soprattutto la raffigurazione. Per la parete di Bilbao infatti Aryz sceglie di realizzare una serie di teschi, proseguendo quindi la fascinazione sulle ossa e sugli scheletri, proponendo una trama che forse, rispetto al precedente intervento, risulta maggiormente più mobile, con le figure che frame by frame che simulano una evoluzione della specie, laddove le altre sezione sono invece più statiche presentando una serie di scheletri capovolti e le consuete ossa incrociate.
Siamo rimasti parecchio incuriositi da questa impronta stilistica e dal cambio apportato dall’interprete, un impostazione che si pone parecchio in controtendenza con quello che è il form factor delle produzioni dell’artista, maggiormente viscerale, al tempo stesso più pulito ed equilibrato.
In attesa di scoprire nuovi sviluppi per questo nuovo indirizzo dell’autore Spagnolo, in calce al nostro testo vi lasciamo piuttosto ad una bella selezione di scatti con le immagini di alcune fasi durante il making e quelle del bel risultato finale, dateci un occhiata e fateci sapere cosa ne pensate attraverso l’apposita sezione commenti dopo il salto.

I’ve recently painted a wall in Bilbao, following a bit the style of what I’ve been doing lately … I spent some of the remaining energy that I still had.
Quite a few neighbors didn’t like it that much and as a consequence I had some issues during the process. As I’ve said more than once I don’t paint nice imagery to have public acceptance… of course I don’t paint eather to have a bad time, but sometimes you have to deal with certain things when you are on the street.

Pics by The Artist

Aryz “El Fin Justificado” New Mural in Bilbao

Un bel momento questo per Aryz, il grande artista Spagnolo si è da poco spostato a Bilbao in Spagna dove ha terminato di dipingere questa nuova e grande parete proseguendo nel portare avanti gli ultimi e particolari spunti del proprio approccio stilistico.
Come abbiamo sottolineato nei giorni scorsi, è un particolare periodo questo per il campione Spagnolo, un ciclo di transizione che sta interessando a tutto tondo l’approccio in strada dell’artista per una proposta che risulta piuttosto divergente a quanto siamo soliti abituarci. In questo senso Aryz sembra in questo momento preferire concentrarsi su un tratto decisamente più istintivo, abbandonando quindi per il momento l’approccio iper dettaglio e realistico che stava interessando le ultime produzioni, in favore di una proposta maggiormente veicolata verso una texturizzazione degli elementi proposti. La scelta infatti ricade su una trama visiva che va a ripetere la stessa figura all’interno degli spazio a disposizione, differenti livelli che vanno a formare un unico grande pattern.
Quest’ultima fatica, dal titolo “El Fin Justificado”, riprende quindi gli stimoli di questa precisa impostazione andando a connettersi direttamente con l’ultima grande parete dipinta a Casablanca qualche giorno fa (Covered) dalla quale l’autore ripesca i colori, un bel rosso, e soprattutto la raffigurazione. Per la parete di Bilbao infatti Aryz sceglie di realizzare una serie di teschi, proseguendo quindi la fascinazione sulle ossa e sugli scheletri, proponendo una trama che forse, rispetto al precedente intervento, risulta maggiormente più mobile, con le figure che frame by frame che simulano una evoluzione della specie, laddove le altre sezione sono invece più statiche presentando una serie di scheletri capovolti e le consuete ossa incrociate.
Siamo rimasti parecchio incuriositi da questa impronta stilistica e dal cambio apportato dall’interprete, un impostazione che si pone parecchio in controtendenza con quello che è il form factor delle produzioni dell’artista, maggiormente viscerale, al tempo stesso più pulito ed equilibrato.
In attesa di scoprire nuovi sviluppi per questo nuovo indirizzo dell’autore Spagnolo, in calce al nostro testo vi lasciamo piuttosto ad una bella selezione di scatti con le immagini di alcune fasi durante il making e quelle del bel risultato finale, dateci un occhiata e fateci sapere cosa ne pensate attraverso l’apposita sezione commenti dopo il salto.

I’ve recently painted a wall in Bilbao, following a bit the style of what I’ve been doing lately … I spent some of the remaining energy that I still had.
Quite a few neighbors didn’t like it that much and as a consequence I had some issues during the process. As I’ve said more than once I don’t paint nice imagery to have public acceptance… of course I don’t paint eather to have a bad time, but sometimes you have to deal with certain things when you are on the street.

Pics by The Artist