fbpx
GORGO

Andreco – New Mural for Open in Painting

Partito alla volta del Nevegal in Provincia di Belluno, Andreco ha avuto l’opportunità di elaborare un nuovo pezzo sulla parete del Rifugio Brigata Alpina Cadore in occasione di Open in Painting. Per elaborare il proprio lavoro Andreco decide di esplorare la zona alla ricerca di stimoli visivi ed emotivi, una ricerca immersiva che lo porta ad approfondire la fisionomia delle rocce in cui si imbatte, a saggiarne la forma ed a scoprine le peculiarità, proprio una di queste diviene l’incipit fondamentale del pezzo, una piccola forma calcarea che l’artista fà sua per poi svilupparla sulla facciata a disposizione.
Il lavoro diviene quindi fortemente intersecato con il paesaggio naturale stesso, legato a doppio filo nella sua struttura e nella sua stessa posizione, siamo in alto aldilà delle nuvole circondati dal nulla ed unicamente immersi nella natura e nelle sue differenti declinazioni. Dal titolo “Un macigno sul balcone” il dipinto poggia le sue basi sulle particolarità architettoniche della parete e sulla posizione stessa dell’edificio, Andreco sfrutta al meglio quello che potrebbe tranquillamente essere definito come un ostacolo ed un impedimento che diviene invece un vero e proprio punto di forza del lavoro, gioca con la fisica l’artista proponendo una grande configurazione letteralmente poggiata sul balcone che, sebbene risulti usurato e consumato dal tempo e quindi in forte stato precario, sostiene il carico in tutta la sua maestosità innalzando lo stesso proprio sopra il cielo.
Una grande configurazione bianca che sà di omaggio stesso alla fisionomia delle rocce dolomitiche e che viene arricchita da Andreco da alcune scelte cromatiche che ne modificano la tridimensionalità, accade così che le linee che ne scolpiscono la forma vengano intervallate da due differenti scale di bianco, in un gioco unico di colore e profondità.

Thanks to The Artist and Dolomiti Conteporanee for The Pics
Pics by Giacomo De Donà

Andreco – New Mural for Open in Painting

Partito alla volta del Nevegal in Provincia di Belluno, Andreco ha avuto l’opportunità di elaborare un nuovo pezzo sulla parete del Rifugio Brigata Alpina Cadore in occasione di Open in Painting. Per elaborare il proprio lavoro Andreco decide di esplorare la zona alla ricerca di stimoli visivi ed emotivi, una ricerca immersiva che lo porta ad approfondire la fisionomia delle rocce in cui si imbatte, a saggiarne la forma ed a scoprine le peculiarità, proprio una di queste diviene l’incipit fondamentale del pezzo, una piccola forma calcarea che l’artista fà sua per poi svilupparla sulla facciata a disposizione.
Il lavoro diviene quindi fortemente intersecato con il paesaggio naturale stesso, legato a doppio filo nella sua struttura e nella sua stessa posizione, siamo in alto aldilà delle nuvole circondati dal nulla ed unicamente immersi nella natura e nelle sue differenti declinazioni. Dal titolo “Un macigno sul balcone” il dipinto poggia le sue basi sulle particolarità architettoniche della parete e sulla posizione stessa dell’edificio, Andreco sfrutta al meglio quello che potrebbe tranquillamente essere definito come un ostacolo ed un impedimento che diviene invece un vero e proprio punto di forza del lavoro, gioca con la fisica l’artista proponendo una grande configurazione letteralmente poggiata sul balcone che, sebbene risulti usurato e consumato dal tempo e quindi in forte stato precario, sostiene il carico in tutta la sua maestosità innalzando lo stesso proprio sopra il cielo.
Una grande configurazione bianca che sà di omaggio stesso alla fisionomia delle rocce dolomitiche e che viene arricchita da Andreco da alcune scelte cromatiche che ne modificano la tridimensionalità, accade così che le linee che ne scolpiscono la forma vengano intervallate da due differenti scale di bianco, in un gioco unico di colore e profondità.

Thanks to The Artist and Dolomiti Conteporanee for The Pics
Pics by Giacomo De Donà