fbpx
GORGO

Andreco, Ericailcane, Hitness, Alleg, Bastardilla in Rome

Per concludere al meglio l’anno Andreco, Ericailcane, Hitness, Alleg e Bastardilla si sono trovati a Roma per una bella sessione di pittura nella piazza coperta all’interno del parco delle Energie, già Ex Snia Viscosa e piazza adiacente al centro sociale, autogestito dal comitato di quartiere, nonché campo coperto per le partite di Bike Polo organizzate dal team Ciclofficina.
Palcoscenico importante e dalle profonde scosse sociali è stato completamente trasformato dalla visione d’insieme che ha riunito il bel gruppo di artisti, ogni singolo interprete ha inserito la personale visione andando qui più che mai a creare un opera assolutamente equilibrata nelle tematiche condivise così come nel risultato finale che piace per la forte personalità che trasuda. Unendo le personali visioni naturali, con gli animali di Ericailcane ed Hitness, con lo studio delle forme e la forte caratterizzazione dei personaggi di Andreco in aggiunta a quelli di Alleg e Bastardilla, il pezzo è un inno al gioco con un calderone di characters ed elementi differenti che si susseguono su tutta la parete.
Un intervento camaleontico che ci mostra la personale indole creativa di ogni artista partecipante, con i propri colori e le personali pennellate, con i rapporti profondi tra ogni essere presente ci ritroviamo catapultati all’interno di un universo variegato ed assolutamente diseguale, animali antropomorfi, così come essere fiabeschi e mistici che si sostengono in un gioco di equilibrio. La grande trave oscilla sotto il peso degli elementi differenti, ma a colpire maggiormente è il filo rosso che attraversa e lega ogni singolo figura dipinta, intrecciandosi e legandosi.
Quasi nascosto, è probabilmente questo l’elemento di spicco di tutta l’opera, un simbolo dell’ amicizia e della condivisione, il lavoro infatti ha rappresentato un momento di condivisione d’intenti, una sorta di chiusura d’anno prima di separarsi nuovamente per percorrere le personali strade creative e rincontrarsi più in là nel tempo, un fermo immagine che fissa la volontà di ogni artista così come la personale visione per una due giorni intensa ed assolutamente riuscita. Per approfondire al meglio scrollate giù, ad attendervi infatti una bella serie di scatti con tutti i dettagli dell’intervento, dateci un occhiata, siamo certi che non mancherete di apprezzare.

Thanks to The Artists for The Pics

Andreco, Ericailcane, Hitness, Alleg, Bastardilla in Rome

Per concludere al meglio l’anno Andreco, Ericailcane, Hitness, Alleg e Bastardilla si sono trovati a Roma per una bella sessione di pittura nella piazza coperta all’interno del parco delle Energie, già Ex Snia Viscosa e piazza adiacente al centro sociale, autogestito dal comitato di quartiere, nonché campo coperto per le partite di Bike Polo organizzate dal team Ciclofficina.
Palcoscenico importante e dalle profonde scosse sociali è stato completamente trasformato dalla visione d’insieme che ha riunito il bel gruppo di artisti, ogni singolo interprete ha inserito la personale visione andando qui più che mai a creare un opera assolutamente equilibrata nelle tematiche condivise così come nel risultato finale che piace per la forte personalità che trasuda. Unendo le personali visioni naturali, con gli animali di Ericailcane ed Hitness, con lo studio delle forme e la forte caratterizzazione dei personaggi di Andreco in aggiunta a quelli di Alleg e Bastardilla, il pezzo è un inno al gioco con un calderone di characters ed elementi differenti che si susseguono su tutta la parete.
Un intervento camaleontico che ci mostra la personale indole creativa di ogni artista partecipante, con i propri colori e le personali pennellate, con i rapporti profondi tra ogni essere presente ci ritroviamo catapultati all’interno di un universo variegato ed assolutamente diseguale, animali antropomorfi, così come essere fiabeschi e mistici che si sostengono in un gioco di equilibrio. La grande trave oscilla sotto il peso degli elementi differenti, ma a colpire maggiormente è il filo rosso che attraversa e lega ogni singolo figura dipinta, intrecciandosi e legandosi.
Quasi nascosto, è probabilmente questo l’elemento di spicco di tutta l’opera, un simbolo dell’ amicizia e della condivisione, il lavoro infatti ha rappresentato un momento di condivisione d’intenti, una sorta di chiusura d’anno prima di separarsi nuovamente per percorrere le personali strade creative e rincontrarsi più in là nel tempo, un fermo immagine che fissa la volontà di ogni artista così come la personale visione per una due giorni intensa ed assolutamente riuscita. Per approfondire al meglio scrollate giù, ad attendervi infatti una bella serie di scatti con tutti i dettagli dell’intervento, dateci un occhiata, siamo certi che non mancherete di apprezzare.

Thanks to The Artists for The Pics