fbpx
GORGO

Andreco – CLIMATE 01 Project in Paris (Installation)

Seconda parte del CLIMATE 01, nuovo progetto realizzato da Andreco nelle scorse settimane a Parigi ed incentrato su una riflessione circa i cambiamenti climatici.
Il progetto, curato da Pigment e i francesi di GFR le collectif, ha visto il grande artista Italiano lavorare nella capitale Francese per 3 settimane. Dopo l’opera su parete (Covered) il secondo intervento è una nuova scultura in legno situata all’interno dei Jardin partagé Beaudelire nel 18^ Arrondissement.
Peculiarità del 18^ Arrondissement è quella sfruttare gli spazi vuoti ed abbandonati come nuovi spazi verdi nei quali promuovere l’orticoltura urbana. Lo sfruttamento degli spazi urbani attraverso una trasformazione attiva che coinvolge la natura, ben si lega con le produzioni dell’autore italiano, da sempre sensibile ed interessato a temi di questo tipo. La ricerca da ambiente costruito e paesaggio naturale così come il rapporto tra uomo e natura, continuano ad essere i temi centrale delle produzioni dell’autore Italiano.
L’opera è il risultato di un intenso workshop collettivo e nasce intorno e sulla sommità di uno spazio utilizzato per coltivare erbe e piccole verdure. Si tratta di una sorta di simbolica “Armatura Protettiva” alta 5 Metri e pensata per interagire con le piante presenti (in particolare con alcune viti rampicanti).

Thanks to The Artist for The Pics

Andreco – CLIMATE 01 Project in Paris (Installation)

Seconda parte del CLIMATE 01, nuovo progetto realizzato da Andreco nelle scorse settimane a Parigi ed incentrato su una riflessione circa i cambiamenti climatici.
Il progetto, curato da Pigment e i francesi di GFR le collectif, ha visto il grande artista Italiano lavorare nella capitale Francese per 3 settimane. Dopo l’opera su parete (Covered) il secondo intervento è una nuova scultura in legno situata all’interno dei Jardin partagé Beaudelire nel 18^ Arrondissement.
Peculiarità del 18^ Arrondissement è quella sfruttare gli spazi vuoti ed abbandonati come nuovi spazi verdi nei quali promuovere l’orticoltura urbana. Lo sfruttamento degli spazi urbani attraverso una trasformazione attiva che coinvolge la natura, ben si lega con le produzioni dell’autore italiano, da sempre sensibile ed interessato a temi di questo tipo. La ricerca da ambiente costruito e paesaggio naturale così come il rapporto tra uomo e natura, continuano ad essere i temi centrale delle produzioni dell’autore Italiano.
L’opera è il risultato di un intenso workshop collettivo e nasce intorno e sulla sommità di uno spazio utilizzato per coltivare erbe e piccole verdure. Si tratta di una sorta di simbolica “Armatura Protettiva” alta 5 Metri e pensata per interagire con le piante presenti (in particolare con alcune viti rampicanti).

Thanks to The Artist for The Pics