GORGO

Pietra Sonora: Il murale di Andrea Casciu a Fiorano Modenese

Associazione il Nuraghe e il Comune di Fiorano Modenese hanno invitato Andrea Casciu a realizzare una nuova pittura nella cittadina Modenese. Curata da Giulia Caverni, l’opera è un omaggio all’artista sardo Pinuccio Sciola che negli anni novanta ha realizzato una serie di sculture a Fiorano Modenese.

Pinuccio Sciola è stato un noto scultore italiano famoso anche per la sua attività di promozione dei murales a San Sperate, suo paese natale in Sardegna. Durante gli anni ’90 Sciola ha focalizzato la sua ricerca sulla pietra e su alcune particolari tecniche di incisione che lo hanno portato verso una ricerca sulla musicalità.
Simili a grandi menhir, le pietre sonore dell’artista sono sculture che emettono suoni se lucidate con le mani o attraverso piccole rocce. Le incisioni parallele apportate sulla pietra dall’artista permettono infatti di generare diverse tipologie di suono che ricordano il metallo, il vetro e perfino la voce umana.

In “Pietra Sonora” Andrea Casciu si è ispirato a questa serie di lavori del grande scultore dipingendo un personale omaggio alla sua ricerca d’artista attraverso il proprio immaginario pittorico. L’opera, realizzata sulla parete laterale del teatro Astoria, è parte di un percorso più ampio dove è possibile ammirare una secondo murale realizzato dal CollettivoFx e tutte opere di Pinuccio Sciola presenti sul territorio.

Photo Credit: The Artist

Pietra Sonora: Il murale di Andrea Casciu a Fiorano Modenese

Associazione il Nuraghe e il Comune di Fiorano Modenese hanno invitato Andrea Casciu a realizzare una nuova pittura nella cittadina Modenese. Curata da Giulia Caverni, l’opera è un omaggio all’artista sardo Pinuccio Sciola che negli anni novanta ha realizzato una serie di sculture a Fiorano Modenese.

Pinuccio Sciola è stato un noto scultore italiano famoso anche per la sua attività di promozione dei murales a San Sperate, suo paese natale in Sardegna. Durante gli anni ’90 Sciola ha focalizzato la sua ricerca sulla pietra e su alcune particolari tecniche di incisione che lo hanno portato verso una ricerca sulla musicalità.
Simili a grandi menhir, le pietre sonore dell’artista sono sculture che emettono suoni se lucidate con le mani o attraverso piccole rocce. Le incisioni parallele apportate sulla pietra dall’artista permettono infatti di generare diverse tipologie di suono che ricordano il metallo, il vetro e perfino la voce umana.

In “Pietra Sonora” Andrea Casciu si è ispirato a questa serie di lavori del grande scultore dipingendo un personale omaggio alla sua ricerca d’artista attraverso il proprio immaginario pittorico. L’opera, realizzata sulla parete laterale del teatro Astoria, è parte di un percorso più ampio dove è possibile ammirare una secondo murale realizzato dal CollettivoFx e tutte opere di Pinuccio Sciola presenti sul territorio.

Photo Credit: The Artist