fbpx
GORGO

Alice Pasquini – New Mural at Memorie Urbane Festival Part II

Il Memorie Urbane Festival continua a regalarci emozioni, torna Alice Pasquini che dopo la splendida e lunghissima facciata (qui) si concede il bis con una nuova parete sulla quale potersi esprimere.
Dopo essersi data da fare con alcuni stencil in giro per le strade delle due città ospitanti la rassegna, Alice Pasquini letteralmente inonda lo spazio con la sua pittura ed il suo immaginario, ancora una volta l’artista pesca dal suo grande immaginario andando a proporre attraverso le sue canoniche colorazioni vive ed elettriche un nuovo spaccato di vita.
Al centro della nuova creazione troviamo una bambina intenta a mangiare un gelato, una nuova istantanea di un esistenza allegra, un nuovo sogno ad occhi aperti all’interno del quale catapultare lo spettatore, una cascata di colori e di dettagli in cui il volto, l’espressività e la profondità risultato assolutamente reali, una carezza a chi osserva, si anima il sorriso attraverso un gesto così semplice e puro come quello di una giovane alle prese con un cono.
Manca veramente poco alla conclusione della rassegna, in questi giorno sono al lavoro DALeast e Faith47, restate con noi per scoprire le ultime opere dipinte, nel frattempo dopo il salto trovate la consueta galleria con tutte le immagini del making of e dello splendido risultato finale, enjoy it.

Thanks to The Festival for The Pics

Alice Pasquini – New Mural at Memorie Urbane Festival Part II

Il Memorie Urbane Festival continua a regalarci emozioni, torna Alice Pasquini che dopo la splendida e lunghissima facciata (qui) si concede il bis con una nuova parete sulla quale potersi esprimere.
Dopo essersi data da fare con alcuni stencil in giro per le strade delle due città ospitanti la rassegna, Alice Pasquini letteralmente inonda lo spazio con la sua pittura ed il suo immaginario, ancora una volta l’artista pesca dal suo grande immaginario andando a proporre attraverso le sue canoniche colorazioni vive ed elettriche un nuovo spaccato di vita.
Al centro della nuova creazione troviamo una bambina intenta a mangiare un gelato, una nuova istantanea di un esistenza allegra, un nuovo sogno ad occhi aperti all’interno del quale catapultare lo spettatore, una cascata di colori e di dettagli in cui il volto, l’espressività e la profondità risultato assolutamente reali, una carezza a chi osserva, si anima il sorriso attraverso un gesto così semplice e puro come quello di una giovane alle prese con un cono.
Manca veramente poco alla conclusione della rassegna, in questi giorno sono al lavoro DALeast e Faith47, restate con noi per scoprire le ultime opere dipinte, nel frattempo dopo il salto trovate la consueta galleria con tutte le immagini del making of e dello splendido risultato finale, enjoy it.

Thanks to The Festival for The Pics