GORGO

Alexis Diaz x JAZ – “La Linea” New Show at RexRomae (Recap)

A distanza di qualche settimana dall’apertura diamo finalmente uno sguardo a “La Linea” primo e riuscitissimo esperimento di esibizione itinerante sviluppato sotto il nome di RexRomae che ha visto coinvolti due grandi artisti come Alexis Diaz e Franco Fasoli aka JAZ.

Come detto l’idea di RexRomae è quella in un certo senso di replicare il pathos e le atmosfere dell’arte urbana proponendo una serie di pop-up show all’interno del tessuto urbano Londinese, un esperienza che non nascondiamo ci ha parecchio incuriosito e coinvolto positivamente.

Ci siamo spesso calati all’interno dell’immaginario di Franco Fasoli aka JAZ completamente immerse nelle profondità dei suoi temi, nella particolare inflessione visiva con la personale ricerca stilistica e lavorativa che ne ha così profondamente segnato le produzioni. L’artista prosegue nell’approfondire con vigore ed enfasi i temi legati all’uomo, alla natura ed infine al mondo animale, vero e proprio fulcro del suo percorso artistico, tutti questi tre differenti aspetti vanno ad unirsi e vengono sviscerati dall’interprete attraverso una personale riflessione sull’uomo e sul suo stesso animo in una rappresentazione vibrante tra metafusioni corporee e personaggi surreali. Dal canto suo Alexis Diaz ha fatto della costanza e del dettaglio gli aspetti peculiari del proprio lavoro, il grande artista Portoricano sviluppa le sue creazioni avvalendosi di una pittura minuziosa e dettagliata, attraverso una serie di piccoli pennelli l’interprete realizza segmenti che vanno mano a mano a comporre le figure designate. Oltre alla grande pazienza di lavoro ed al risultato assolutamente realistico quello che impressiona sono i soggetti scelti dall’interprete, un vero e proprio mash-up che si sviluppa dall’unione di differenti componenti, si va dalle parti di corpo umano, come le mani ad esempio od i teschi piuttosto ricorrenti, oppure a vere e proprie parti di animali differenti che si uniscono tra loro creando nuovi esseri fantastici, infine osserviamo l’inserimento di paesaggi e scorci urbani che vengono letteralmente poggiati sui corpi e sulle sezioni dell’intervento per un risultato finale senza dubbio impressionante.

Lo show, aperto sulla 132 Commercial Street di Londra per circa una settimana dal 6 al 12 di Marzo, ha messo in mostra tutto il talento e la particolare visione e dialettica artistica dei due interpreti con una n nuova serie di tele e lavori, passando per la serigrafia “Octophant“, realizzata con gli amici di Streetartnews, per Alexis Diaz, mentre JAZ si è impegnato in una reinterpretazione degli Hooligans inglesi attraverso le sue canoniche maschere dei lottatori Lucha Libre.

In attesa di scoprire maggiori dettagli sulla prossima esibizione che coinvolgerà il grande VinZ, ci tuffiamo all’interno dell’allestimento proposto grazie alla bella serie di scatti che trovate in calce alla news, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo.

Pics via Street Art News

Alexis Diaz x JAZ – “La Linea” New Show at RexRomae (Recap)

A distanza di qualche settimana dall’apertura diamo finalmente uno sguardo a “La Linea” primo e riuscitissimo esperimento di esibizione itinerante sviluppato sotto il nome di RexRomae che ha visto coinvolti due grandi artisti come Alexis Diaz e Franco Fasoli aka JAZ.

Come detto l’idea di RexRomae è quella in un certo senso di replicare il pathos e le atmosfere dell’arte urbana proponendo una serie di pop-up show all’interno del tessuto urbano Londinese, un esperienza che non nascondiamo ci ha parecchio incuriosito e coinvolto positivamente.

Ci siamo spesso calati all’interno dell’immaginario di Franco Fasoli aka JAZ completamente immerse nelle profondità dei suoi temi, nella particolare inflessione visiva con la personale ricerca stilistica e lavorativa che ne ha così profondamente segnato le produzioni. L’artista prosegue nell’approfondire con vigore ed enfasi i temi legati all’uomo, alla natura ed infine al mondo animale, vero e proprio fulcro del suo percorso artistico, tutti questi tre differenti aspetti vanno ad unirsi e vengono sviscerati dall’interprete attraverso una personale riflessione sull’uomo e sul suo stesso animo in una rappresentazione vibrante tra metafusioni corporee e personaggi surreali. Dal canto suo Alexis Diaz ha fatto della costanza e del dettaglio gli aspetti peculiari del proprio lavoro, il grande artista Portoricano sviluppa le sue creazioni avvalendosi di una pittura minuziosa e dettagliata, attraverso una serie di piccoli pennelli l’interprete realizza segmenti che vanno mano a mano a comporre le figure designate. Oltre alla grande pazienza di lavoro ed al risultato assolutamente realistico quello che impressiona sono i soggetti scelti dall’interprete, un vero e proprio mash-up che si sviluppa dall’unione di differenti componenti, si va dalle parti di corpo umano, come le mani ad esempio od i teschi piuttosto ricorrenti, oppure a vere e proprie parti di animali differenti che si uniscono tra loro creando nuovi esseri fantastici, infine osserviamo l’inserimento di paesaggi e scorci urbani che vengono letteralmente poggiati sui corpi e sulle sezioni dell’intervento per un risultato finale senza dubbio impressionante.

Lo show, aperto sulla 132 Commercial Street di Londra per circa una settimana dal 6 al 12 di Marzo, ha messo in mostra tutto il talento e la particolare visione e dialettica artistica dei due interpreti con una n nuova serie di tele e lavori, passando per la serigrafia “Octophant“, realizzata con gli amici di Streetartnews, per Alexis Diaz, mentre JAZ si è impegnato in una reinterpretazione degli Hooligans inglesi attraverso le sue canoniche maschere dei lottatori Lucha Libre.

In attesa di scoprire maggiori dettagli sulla prossima esibizione che coinvolgerà il grande VinZ, ci tuffiamo all’interno dell’allestimento proposto grazie alla bella serie di scatti che trovate in calce alla news, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo.

Pics via Street Art News