GORGO

Alexis Diaz – New Piece at MURAL Festival 2014

Proseguiamo il nostro viaggio all’interno di questa nuova edizione del MURAL Festival di Montreal, tra gli ospiti troviamo con piacere il grande Alexis Diaz che ha da poco terminato un nuova ed incredibile opera su questa grande parete a Montreal.

Alexis Diaz ha fatto della costanza e del dettaglio gli aspetti peculiari del proprio lavoro, il grande artista Portoricano parte del duo La Pandilla, sviluppa le sue creazioni avvalendosi di una pittura minuziosa e dettagliata, attraverso una serie di piccoli pennelli l’interprete realizza segmenti che vanno mano a mano a comporre le figure designate. Oltre alla grande pazienza di lavoro ed al risultato assolutamente realistico ed al limite della fotografia, quello che impressiona sono i soggetti scelti dall’interprete, un vero e proprio mash-up che si sviluppa dall’unione di differenti componenti, si va dalle parti di corpo umano, come le mani ad esempio od i teschi – sempre piuttosto ricorrenti – oppure a vere e proprie parti di animali differenti che si uniscono tra loro creando nuovi esseri fantastici, il tutto infine coadiuvato l’inserimento di paesaggi e scorci urbani che vengono letteralmente poggiati sui corpi e sulle sezioni dell’intervento per un risultato finale senza dubbio impressionante. Negli ultimi tempi abbiamo anzitutto notato la volontà dell’artista di sperimentare da una parte soluzioni e mash-up differenti e soprattutto di aggiungere alla figure rappresentate una forte connotazione cromatica. In questo senso nello sviluppo del proprio percorso i corpi e i soggetti dipinti entrano in contatto con elementi e colori che di fatto aumentano la forza propulsiva dei lavori e soprattutto emergono con maggiore impatto ed enfasi all’interno del tessuto urbano, il tutto ovviamente lasciando inalterato il particolarissimo ed iper dettagliato stile pittorico che da sempre caratterizza l’operato dell’artista.

Per questa sua ultima fatica Canadese, Alexis Diaz porta in dote per la rassegna tutto il proprio bagaglio tecnico e visivo andando ad elaborare un incredibile composizione. All’interno di un unico corpo accogliamo infatti animali differenti, ma anche caratterizzazioni tipicamente umane (come le consuete mani) e soprattutto una fortissima impronta naturale con una serie di rami intrecciati che vanno a rappresentare il vero e proprio scheletro del soggetto rappresentato che ci hanno assolutamente lasciato a bocca aperta.

Non aggiungiamo altro, vi lasciamo piuttosto ad una bella e ricca serie di immagini con tutti i dettagli dell’intervento, certi che non mancherete di apprezzare, prossima tappa per l’artista Rochester in occasine della nuova edizione del Wall Terapy, perciò stay tuned!

Pics via Street Art News

Alexis Diaz – New Piece at MURAL Festival 2014

Proseguiamo il nostro viaggio all’interno di questa nuova edizione del MURAL Festival di Montreal, tra gli ospiti troviamo con piacere il grande Alexis Diaz che ha da poco terminato un nuova ed incredibile opera su questa grande parete a Montreal.

Alexis Diaz ha fatto della costanza e del dettaglio gli aspetti peculiari del proprio lavoro, il grande artista Portoricano parte del duo La Pandilla, sviluppa le sue creazioni avvalendosi di una pittura minuziosa e dettagliata, attraverso una serie di piccoli pennelli l’interprete realizza segmenti che vanno mano a mano a comporre le figure designate. Oltre alla grande pazienza di lavoro ed al risultato assolutamente realistico ed al limite della fotografia, quello che impressiona sono i soggetti scelti dall’interprete, un vero e proprio mash-up che si sviluppa dall’unione di differenti componenti, si va dalle parti di corpo umano, come le mani ad esempio od i teschi – sempre piuttosto ricorrenti – oppure a vere e proprie parti di animali differenti che si uniscono tra loro creando nuovi esseri fantastici, il tutto infine coadiuvato l’inserimento di paesaggi e scorci urbani che vengono letteralmente poggiati sui corpi e sulle sezioni dell’intervento per un risultato finale senza dubbio impressionante. Negli ultimi tempi abbiamo anzitutto notato la volontà dell’artista di sperimentare da una parte soluzioni e mash-up differenti e soprattutto di aggiungere alla figure rappresentate una forte connotazione cromatica. In questo senso nello sviluppo del proprio percorso i corpi e i soggetti dipinti entrano in contatto con elementi e colori che di fatto aumentano la forza propulsiva dei lavori e soprattutto emergono con maggiore impatto ed enfasi all’interno del tessuto urbano, il tutto ovviamente lasciando inalterato il particolarissimo ed iper dettagliato stile pittorico che da sempre caratterizza l’operato dell’artista.

Per questa sua ultima fatica Canadese, Alexis Diaz porta in dote per la rassegna tutto il proprio bagaglio tecnico e visivo andando ad elaborare un incredibile composizione. All’interno di un unico corpo accogliamo infatti animali differenti, ma anche caratterizzazioni tipicamente umane (come le consuete mani) e soprattutto una fortissima impronta naturale con una serie di rami intrecciati che vanno a rappresentare il vero e proprio scheletro del soggetto rappresentato che ci hanno assolutamente lasciato a bocca aperta.

Non aggiungiamo altro, vi lasciamo piuttosto ad una bella e ricca serie di immagini con tutti i dettagli dell’intervento, certi che non mancherete di apprezzare, prossima tappa per l’artista Rochester in occasine della nuova edizione del Wall Terapy, perciò stay tuned!

Pics via Street Art News