fbpx
GORGO

Alessandro Zuek Simonetti – “VCE” Zine

Alessandro Zuek Simonetti è un fotografo italiano, il suo lavoro una volta trasferitosi a New York gli ha fruttato diversi riconoscimenti e plausi e la sua ultima pubblicazione “Il Clan del Wu”, con gli scatti della reunion romana dei Wu Tang Clan, non è stata da meno.
Ora Zuek in collaborazione con i ragazzi di BE QUIET, PLEASE presenta la sua ultima fatica, “VCE”.

VCE is the international code for Venice’s Marco Polo Airport: it means “home” on every airport screen between New York and Italy. This is exactly what VCE tells: what coming back home tastes like.

Il nome quindi non è scelto a caso ma identifica la sigla dell’aeroporto di Venezia, casa quindi, ed è proprio questo il tema centrale della zine che si interroga sulla nuova prospettiva di chi lontano da casa per anni torna finalmente nella propria terra.

After coming back home do you have a different perspective on what used to be familiar? Does being used to being far away let you see everyday things as completely different? Are they really different? Would your glance still be the same if you had not left? And how did you use to see things before?

Un viaggio diverso attraverso gli scatti di un Alessandro più maturo e con un occhio diverso intento a catturare una realtà che in un certo senso sembra nuova vista dalla sguardo di chi per tanto tempo è stato via.
La zine verrà presentata all’interno della rassegna ARTVERONA dal 18 al 22 di Ottobre presso gli spazio di INDEPENDENTS e viene stampata dai trevigiani di Polako Polako.
Disponibile in sole 100 copie ad un prezzo di 34 Euro qui a partire dal 18 Ottobre.


Alessandro Zuek Simonetti – “VCE” Zine

Alessandro Zuek Simonetti è un fotografo italiano, il suo lavoro una volta trasferitosi a New York gli ha fruttato diversi riconoscimenti e plausi e la sua ultima pubblicazione “Il Clan del Wu”, con gli scatti della reunion romana dei Wu Tang Clan, non è stata da meno.
Ora Zuek in collaborazione con i ragazzi di BE QUIET, PLEASE presenta la sua ultima fatica, “VCE”.

VCE is the international code for Venice’s Marco Polo Airport: it means “home” on every airport screen between New York and Italy. This is exactly what VCE tells: what coming back home tastes like.

Il nome quindi non è scelto a caso ma identifica la sigla dell’aeroporto di Venezia, casa quindi, ed è proprio questo il tema centrale della zine che si interroga sulla nuova prospettiva di chi lontano da casa per anni torna finalmente nella propria terra.

After coming back home do you have a different perspective on what used to be familiar? Does being used to being far away let you see everyday things as completely different? Are they really different? Would your glance still be the same if you had not left? And how did you use to see things before?

Un viaggio diverso attraverso gli scatti di un Alessandro più maturo e con un occhio diverso intento a catturare una realtà che in un certo senso sembra nuova vista dalla sguardo di chi per tanto tempo è stato via.
La zine verrà presentata all’interno della rassegna ARTVERONA dal 18 al 22 di Ottobre presso gli spazio di INDEPENDENTS e viene stampata dai trevigiani di Polako Polako.
Disponibile in sole 100 copie ad un prezzo di 34 Euro qui a partire dal 18 Ottobre.