GORGO

Alberonero x Gio Pistone – New Mural in Casapesenna

Alberonero e Gio Pistone sono i protagonisti di questa bella pittura da poco realizzata a Casapesenna in Campania, i due artisti italiani combinano i rispettivi stili per realizzare un nuovo intervento profondamente connesso con il particolare spazio di lavoro.

I due autori a Casapesenna si confrontano con le pareti della vecchia villa di un boss della camorra, uno spazio da poco riaperto da Agrorinasce e Terranova e trasformato in un centro d’arte e cultura giovanile. Partendo da questi spunti Alberonero e Gio Pistone, attraverso quest’ultima loro fatica, trasformano completamente lo spazio di lavoro alimentando una riflessione sul cambiamento e sulla possibilità per un luogo di assumere nuovi significativi.

L’opera vive del connubio stilistico dei due artisti. Gio Pistone apre e chiude l’opera con due nuove creature, la prima a simboleggiare il cambiamento, la secondo la staticità ed immobilità del luogo. Alberonero lavora nella parte centrale realizzando un complesso puzzle di quadrati colorati. La variazione tonale dei quadrati suggerisce una riflessione sulle difficoltà di un cambiamento attivo, con l’artista impegnato nel tracciare un doppio percorso legato al movimento.

Per apprezzare al meglio, in calce al nostro testo trovate una ricca serie di immagini, dateci un occhiata.

Thanks to Jessica Stewart for The Pics

Alberonero x Gio Pistone – New Mural in Casapesenna

Alberonero e Gio Pistone sono i protagonisti di questa bella pittura da poco realizzata a Casapesenna in Campania, i due artisti italiani combinano i rispettivi stili per realizzare un nuovo intervento profondamente connesso con il particolare spazio di lavoro.

I due autori a Casapesenna si confrontano con le pareti della vecchia villa di un boss della camorra, uno spazio da poco riaperto da Agrorinasce e Terranova e trasformato in un centro d’arte e cultura giovanile. Partendo da questi spunti Alberonero e Gio Pistone, attraverso quest’ultima loro fatica, trasformano completamente lo spazio di lavoro alimentando una riflessione sul cambiamento e sulla possibilità per un luogo di assumere nuovi significativi.

L’opera vive del connubio stilistico dei due artisti. Gio Pistone apre e chiude l’opera con due nuove creature, la prima a simboleggiare il cambiamento, la secondo la staticità ed immobilità del luogo. Alberonero lavora nella parte centrale realizzando un complesso puzzle di quadrati colorati. La variazione tonale dei quadrati suggerisce una riflessione sulle difficoltà di un cambiamento attivo, con l’artista impegnato nel tracciare un doppio percorso legato al movimento.

Per apprezzare al meglio, in calce al nostro testo trovate una ricca serie di immagini, dateci un occhiata.

Thanks to Jessica Stewart for The Pics