fbpx
GORGO

Agostino Iacurci – New Indoor Mural in London

Dopo averlo visto impegnato con la sua personale rielaborazione della parete veneziana del B2B , Agostino Iacurci si sposta a Londra dove ha da poco terminato un nuovo dipinto questa volta lavorando indoor.
La particolare traccia pittorica del grande artista italiano è ancora al centro della scena, i più avvezzi alle opere dell’interprete avranno però certamente notato il cambio di rotta cromatico che vede in quest’ultimo periodo Agostino Iacurci impegnarsi nell’uso di alcuni colori specifici – intervallati unicamente da quelli carnosi – dove assistiamo ad una contrapposizione tra le due energie cromatiche per eccellenza, il bianco ed il nero, con le profondità e lo spirito del rosso.
Ne avevamo avuto un assaggio diverso tempo fa con lo splendido pezzo realizzato sulle mura del parcheggio in Via Lugaro di Torino (qui), ora ecco l’ennesima conferma. Il risultato di questo nuovo filone ci lascia più che soddisfatti, l’assortimento tra i tre tipi di colore funziona alla perfezione, il rosso utilizzato come intermezzo tra il bianco e il nero regala il giusto stacco visivo, il sistema a tre poi permette all’artista una maggiore interazione fisica tra i suoi personaggi, qui li vediamo letteralmente uniti tra loro come se fossero in una grande maglietta, oppure con il paesaggio, proprio come visto nella parete realizzata per l’evento di Venezia (qui).
Vi lasciamo in compagnia delle immagini ma restate qui sul Gorgo presto nuovi aggiornamenti firmati Agostino Iacurci.

Thanks to The Artist for The Pics

Agostino Iacurci – New Indoor Mural in London

Dopo averlo visto impegnato con la sua personale rielaborazione della parete veneziana del B2B , Agostino Iacurci si sposta a Londra dove ha da poco terminato un nuovo dipinto questa volta lavorando indoor.
La particolare traccia pittorica del grande artista italiano è ancora al centro della scena, i più avvezzi alle opere dell’interprete avranno però certamente notato il cambio di rotta cromatico che vede in quest’ultimo periodo Agostino Iacurci impegnarsi nell’uso di alcuni colori specifici – intervallati unicamente da quelli carnosi – dove assistiamo ad una contrapposizione tra le due energie cromatiche per eccellenza, il bianco ed il nero, con le profondità e lo spirito del rosso.
Ne avevamo avuto un assaggio diverso tempo fa con lo splendido pezzo realizzato sulle mura del parcheggio in Via Lugaro di Torino (qui), ora ecco l’ennesima conferma. Il risultato di questo nuovo filone ci lascia più che soddisfatti, l’assortimento tra i tre tipi di colore funziona alla perfezione, il rosso utilizzato come intermezzo tra il bianco e il nero regala il giusto stacco visivo, il sistema a tre poi permette all’artista una maggiore interazione fisica tra i suoi personaggi, qui li vediamo letteralmente uniti tra loro come se fossero in una grande maglietta, oppure con il paesaggio, proprio come visto nella parete realizzata per l’evento di Venezia (qui).
Vi lasciamo in compagnia delle immagini ma restate qui sul Gorgo presto nuovi aggiornamenti firmati Agostino Iacurci.

Thanks to The Artist for The Pics