GORGO

Time Gate: La struttura costruita e dipinta da AEC nella giungla di Quintana Roo

AEC degli Interesni Kazki sta trascorrendo questo periodo in Messico dove ha recentemente realizzato una nuovo progetto all’interno della giungla di Quintana Roo.
Con l’aiuto dei locali l’artista Ucraino ha costruito una vera e propria struttura in mattoni, cemento e sabbia sulla quale ha successivamente realizzato una personale riflessione sul tempo. Intitolata “Time Gate” l’opera è dedicata alla relatività del tempo e ai diversi modi in cui viene percepito.
Per AEC questa differenza è sintomatica dei tempi moderni: molti vivono e lavorano in moderne megalopoli tecnologiche con uno stile di vita molto frenetico, altri in modo lento e semplice e con uno stile di vita vicino a quello dei loro antenati e all’interno di realtà non molto diverse da come apparivano centinaia di anni fa.
Lo stesso artista lavorando nella giungla, con il calore, l’umidità e la compagnia delle zanzare, ha avvertito il tempo in maniera differente, riflettendo su come questa percezione potesse essere alla base della civiltà Maya.

Photo Credit: The Artist

Time Gate: La struttura costruita e dipinta da AEC nella giungla di Quintana Roo

AEC degli Interesni Kazki sta trascorrendo questo periodo in Messico dove ha recentemente realizzato una nuovo progetto all’interno della giungla di Quintana Roo.
Con l’aiuto dei locali l’artista Ucraino ha costruito una vera e propria struttura in mattoni, cemento e sabbia sulla quale ha successivamente realizzato una personale riflessione sul tempo. Intitolata “Time Gate” l’opera è dedicata alla relatività del tempo e ai diversi modi in cui viene percepito.
Per AEC questa differenza è sintomatica dei tempi moderni: molti vivono e lavorano in moderne megalopoli tecnologiche con uno stile di vita molto frenetico, altri in modo lento e semplice e con uno stile di vita vicino a quello dei loro antenati e all’interno di realtà non molto diverse da come apparivano centinaia di anni fa.
Lo stesso artista lavorando nella giungla, con il calore, l’umidità e la compagnia delle zanzare, ha avvertito il tempo in maniera differente, riflettendo su come questa percezione potesse essere alla base della civiltà Maya.

Photo Credit: The Artist