fbpx
GORGO

ABCDEF – New Murals inside a Building

A distanza di tempo torniamo con piacere ad approfondire il lavoro di ABCDEF, l’artista ha infatti da poco presentato una nuova serie di interventi, raccolti in un’unica serie, e dipinto all’interno di questa struttura abbandonata.
L’opportunità di avere a disposizione una grande quantità di pareti ‘vergini’ all’interno di un unico e grandissimo scenario, permette all’interprete di impostare al lavoro attraverso un approccio a cascata, capace quindi di veicolare un’unica traccia attraverso differenti e varie declinazioni che di fatto raccolgono tutta la personalità del percorso produttivo dell’interprete.
Il lavoro di ABCDEF è quanto mai bizzarro e particolare, l’artista ha saputo tratteggiare un personalissimo stimolo capace di adattarsi all’ambiente attraverso una prerogativa astratta, cruda e dura, facendo emerge un eccentricità visiva celata nell’aspetto altamente criptico, tra codici, forme e stimoli di vario genere. Le invenzioni dell’interprete rappresentano quindi una nuova ventata di freschezza e vanno a raccogliere l’esigenza dello stesso autore di portare a compimento una rappresentazione votata al grezzo, laddove forme ed elementi visivi vanno a formare una sorta di circuito elettronico composto da figure e forme che risultano quasi familiari ma al tempo stesso non concedono chiarezza, si anima quindi un puzzle composito di elementi talvolta concentrati, altre più slegati tra di loro, per quella che assume le sembianze di una interazione con lo spazio altamente istintiva ed al tempo stesso profondamente incanalata negli equilibri ricercati dall’autore stesso.
Lo slancio delle produzioni firmate dall’artista è da ricercare nel background da writers che inevitabilmente ne ha influenzato il successivo sviluppo, i pezzi vengono infatti tutti realizzati unicamente attraverso la bomboletta spray ed unicamente per mezzo del colore nero. Le lettere ancora una volta si evolvono andando ad interessare una personale ricerca sula forma, arriviamo quindi ad elementi maggiormente organici che si fanno rudi e ‘sporchi’, il tutto intervallato da figure maggiormente decise e dirette. Il risultato finale è un tessuto visivo vivo ed altamente personale, una visione del tutto nuova che continua a trovare il nostro favore e che siamo certi saprà scuotervi.
In calce al nostro testo potete apprezzare la totalità degli interventi realizzati per questa nuova serie dove abbiamo quindi l’opportunità di vedere da vicino tutte le differenti applicazione del particolare approccio di ABCDEF. In attesa di nuovi aggiornamenti, il consiglio è quello di darci un occhiata.

Pics by The Artist

ABCDEF – New Murals inside a Building

A distanza di tempo torniamo con piacere ad approfondire il lavoro di ABCDEF, l’artista ha infatti da poco presentato una nuova serie di interventi, raccolti in un’unica serie, e dipinto all’interno di questa struttura abbandonata.
L’opportunità di avere a disposizione una grande quantità di pareti ‘vergini’ all’interno di un unico e grandissimo scenario, permette all’interprete di impostare al lavoro attraverso un approccio a cascata, capace quindi di veicolare un’unica traccia attraverso differenti e varie declinazioni che di fatto raccolgono tutta la personalità del percorso produttivo dell’interprete.
Il lavoro di ABCDEF è quanto mai bizzarro e particolare, l’artista ha saputo tratteggiare un personalissimo stimolo capace di adattarsi all’ambiente attraverso una prerogativa astratta, cruda e dura, facendo emerge un eccentricità visiva celata nell’aspetto altamente criptico, tra codici, forme e stimoli di vario genere. Le invenzioni dell’interprete rappresentano quindi una nuova ventata di freschezza e vanno a raccogliere l’esigenza dello stesso autore di portare a compimento una rappresentazione votata al grezzo, laddove forme ed elementi visivi vanno a formare una sorta di circuito elettronico composto da figure e forme che risultano quasi familiari ma al tempo stesso non concedono chiarezza, si anima quindi un puzzle composito di elementi talvolta concentrati, altre più slegati tra di loro, per quella che assume le sembianze di una interazione con lo spazio altamente istintiva ed al tempo stesso profondamente incanalata negli equilibri ricercati dall’autore stesso.
Lo slancio delle produzioni firmate dall’artista è da ricercare nel background da writers che inevitabilmente ne ha influenzato il successivo sviluppo, i pezzi vengono infatti tutti realizzati unicamente attraverso la bomboletta spray ed unicamente per mezzo del colore nero. Le lettere ancora una volta si evolvono andando ad interessare una personale ricerca sula forma, arriviamo quindi ad elementi maggiormente organici che si fanno rudi e ‘sporchi’, il tutto intervallato da figure maggiormente decise e dirette. Il risultato finale è un tessuto visivo vivo ed altamente personale, una visione del tutto nuova che continua a trovare il nostro favore e che siamo certi saprà scuotervi.
In calce al nostro testo potete apprezzare la totalità degli interventi realizzati per questa nuova serie dove abbiamo quindi l’opportunità di vedere da vicino tutte le differenti applicazione del particolare approccio di ABCDEF. In attesa di nuovi aggiornamenti, il consiglio è quello di darci un occhiata.

Pics by The Artist