fbpx
GORGO

3ttman – New Piece for VillaOccupada Project

Tra i grandi ospiti dell’eccellente VillaOccupada Project troviamo 3ttman, il grande interprete ha infatti da poco terminato il suo intervento per il progetto caratterizzando un intera stanza all’interno di in un edificio comunale abbandonato, attraverso una corposa installazione in cemento.
Situato nel quartiere del quartiere Dobrée a Nantes in Francia, lo stabile che ospita l’evento verrà demolito durante i primi mesi del 2015 come parte di un piano di sviluppo urbano, l’edificio è caratterizzato da ben 3 piano con circa 2000 metri quadrati di stanze e pareti abbandonate. È proprio questa la sede del VillaOccupada Project, un imponente struttura urbana che è stata offerta per tutto il mese di Giugno a 10 artisti Europei e 10 Artisti Sudamericani che hanno avuto quindi modo di sviluppare ed incanalare i proprio approcci visivi all’interno del grande spazio.
Appare chiaro come quindi ci troviamo di fronte ad un nuovo percorso effimero sulla scia di progetti quali LaTour 13 Paris e Les Bains Douches Project che mirano ad offrire spazi più coerenti agli artisti offrendo loro una situazione di temporaneità, gli edifici hanno vita breve, andando quindi ad emulare scenari tipicamente appartenenti alla strada all’interno però di una struttura protetta, chiusa e visitabile.
Tra gli ospiti più interessanti come detto ritroviamo con piacere il grande 3ttman, l’artista del collettivo NOV9 sceglie qui di tornare a lavorare con il cemento andando ad allestire un intervento che ricopre completamente tutta la stanza a disposizione. In questo senso è anzitutto importante sottolineare come la scelta sia dettata dal collegamento diretto con la cultura latino-americana, con tutti i problemi che ne derivano, offrendo al contempo l’opportunità all’interprete di sperimentare la creazione un intera struttura all’interno di un unico ambiente.
Dall’evocativo titolo “The Cosmic Chapel” l’opera mette in mostra anzitutto il peculiare metodo lavorativo, con le pareti interamente coperte dal cemento ed una grande struttura centrale a catalizzare l’attenzione, dall’altra al contempo attraverso la grande tangibilità che accompagna questo particolare filone dell’artista, ci offre l’opportunità di una sguardo profondo e sfaccettato all’interno dell’immaginario visivo dello stesso. Il risultato finale, che vediamo completamente privo di colore, è una sorta di stanza mistica valorizzata dalla presenza proprio del cemento, inciso e lavorato in modo da far emergere le immagini desiderata, che ne alimenta il forte valore viscerale andando in un certo senso a legarsi a culture e tradizioni appartenenti ad epoche lontane.
Nient’altro da aggiungere, vi lasciamo piuttosto ad una ricca serie di scatti con le immagini dello splendido risultato finale in aggiunta a qualche scatto con alcune fasi durante il making of del lavoro, è tutto dopo il salto dateci un occhiata siamo certi che non mancherete di apprezzare. Per gli amici Francese e per chiunque si trovasse in zona ricordiamo che sarà possibile visitare la struttura fino al prossimo 31 di Agosto.

Thanks to The Artist for The Pics

3ttman – New Piece for VillaOccupada Project

Tra i grandi ospiti dell’eccellente VillaOccupada Project troviamo 3ttman, il grande interprete ha infatti da poco terminato il suo intervento per il progetto caratterizzando un intera stanza all’interno di in un edificio comunale abbandonato, attraverso una corposa installazione in cemento.
Situato nel quartiere del quartiere Dobrée a Nantes in Francia, lo stabile che ospita l’evento verrà demolito durante i primi mesi del 2015 come parte di un piano di sviluppo urbano, l’edificio è caratterizzato da ben 3 piano con circa 2000 metri quadrati di stanze e pareti abbandonate. È proprio questa la sede del VillaOccupada Project, un imponente struttura urbana che è stata offerta per tutto il mese di Giugno a 10 artisti Europei e 10 Artisti Sudamericani che hanno avuto quindi modo di sviluppare ed incanalare i proprio approcci visivi all’interno del grande spazio.
Appare chiaro come quindi ci troviamo di fronte ad un nuovo percorso effimero sulla scia di progetti quali LaTour 13 Paris e Les Bains Douches Project che mirano ad offrire spazi più coerenti agli artisti offrendo loro una situazione di temporaneità, gli edifici hanno vita breve, andando quindi ad emulare scenari tipicamente appartenenti alla strada all’interno però di una struttura protetta, chiusa e visitabile.
Tra gli ospiti più interessanti come detto ritroviamo con piacere il grande 3ttman, l’artista del collettivo NOV9 sceglie qui di tornare a lavorare con il cemento andando ad allestire un intervento che ricopre completamente tutta la stanza a disposizione. In questo senso è anzitutto importante sottolineare come la scelta sia dettata dal collegamento diretto con la cultura latino-americana, con tutti i problemi che ne derivano, offrendo al contempo l’opportunità all’interprete di sperimentare la creazione un intera struttura all’interno di un unico ambiente.
Dall’evocativo titolo “The Cosmic Chapel” l’opera mette in mostra anzitutto il peculiare metodo lavorativo, con le pareti interamente coperte dal cemento ed una grande struttura centrale a catalizzare l’attenzione, dall’altra al contempo attraverso la grande tangibilità che accompagna questo particolare filone dell’artista, ci offre l’opportunità di una sguardo profondo e sfaccettato all’interno dell’immaginario visivo dello stesso. Il risultato finale, che vediamo completamente privo di colore, è una sorta di stanza mistica valorizzata dalla presenza proprio del cemento, inciso e lavorato in modo da far emergere le immagini desiderata, che ne alimenta il forte valore viscerale andando in un certo senso a legarsi a culture e tradizioni appartenenti ad epoche lontane.
Nient’altro da aggiungere, vi lasciamo piuttosto ad una ricca serie di scatti con le immagini dello splendido risultato finale in aggiunta a qualche scatto con alcune fasi durante il making of del lavoro, è tutto dopo il salto dateci un occhiata siamo certi che non mancherete di apprezzare. Per gli amici Francese e per chiunque si trovasse in zona ricordiamo che sarà possibile visitare la struttura fino al prossimo 31 di Agosto.

Thanks to The Artist for The Pics