fbpx
GORGO

3ttman – “La Chutte” New Mural in Madrid

A distanza di tempo torniamo con piacere ad approfondire il lavoro di 3ttman, il grande interprete membro del collettivo Nov9, ha da poco terminato di dipingere questa grande parete a Madrid portando in dote tutto il suo iconico immaginario.
Quest’ultima fatica è quindi l’occasione per tornare ad approfondire l’eccezionalità delle produzioni firmate dal grande artista. Come visto più volte l’impianto visivo di 3ttman ha nella grande e sterminata immaginazione dell’autore il suo peculiare stimolo. Gli interventi si sviluppano attraverso una sequenza incredibile di personaggi e figure surreali che vanno ad inserirsi all’interno dello spazio cambiandone completamente l’aspetto finale. Proprio il colore rappresenta uno degli aspetti più importanti e caratteristici, le produzioni dell’interprete sono in questo senso sorrette da una grande varietà cromatica che di fatto rappresenta uno degli stimoli maggiori in cui ci si imbatte osservandole. Ciascuna delle tonalità scelte vengono posti seguendo uno preciso schema visivo in grado di alimentare il senso di movimento dei soggetti raffigurati ed infine delle riflessioni e degli spunti che lo stesso artista vuole far emergere dalla sue composizioni. Il risultato finale emerge attraverso un impatto fortissimo, al tempo stesso la radicata presenza cromatica alimenta la presenza dei volti, e delle altre parti del corpo di ciascuno dei personaggi raffigurati. Nel grande calderone troviamo infine elementi texturizzati, forme e linee che tracciano i corpi dei characters per un livello di dettaglio finale assolutamente pazzesco.
Realizzato in una settimana circa all’interno del quartiere di Usera a Madrid, zona famosa per la massiccia presenza di una comunità cinese, l’intervento prende il titolo di “Chute”, termine francese che significa cadere. L’opera raccoglie appieno tutti gli stimoli del lavoro di 3ttman rielaborati attraverso una personale riflessione dello stesso autore. Vista la grande altezza dello spazio a disposizione, l’interprete inconsciamente, primo con gli scazzi e poi con l’effettiva pittura della parete, va a presentare una serie dei suoi iconici personaggi in caduta, da qui appunto il titolo del pezzo. Al tempo stesso l’opera porta in dote una personale riflessione sui tempi, su come la nostra civiltà stia precipitando verso un futuro incerto rivolgendo in particolare lo sguardo verso le risorse naturali e la natura stessa che sempre più vengono piegate in favore della sopravvivenza dell’essere umano. Attraverso quindi il consueto e dinamico approccio stilistico vediamo come i corpi dei characters proposti vadano a dirigersi verso il basso in una ‘caduta sorridente’ , definita così dallo stesso autore, in cui non è chiaro se ciò che abbiamo di fronte siano figure antropomorfe o comunque legate alla terra oppure una sorta di divinità ancestrali poste a vegliare sulla nostra esistenza.
Null’altro da aggiungere, vi lasciamo piuttosto ad una ricca e dettagliata serie di scatti con le immagini del work in progress e dell’intervento terminato, dateci un occhiata, siamo certi infatti che anche voi come noi non mancherete di apprezzare.

Thanks to The Artist for The Pics

3ttman – “La Chutte” New Mural in Madrid

A distanza di tempo torniamo con piacere ad approfondire il lavoro di 3ttman, il grande interprete membro del collettivo Nov9, ha da poco terminato di dipingere questa grande parete a Madrid portando in dote tutto il suo iconico immaginario.
Quest’ultima fatica è quindi l’occasione per tornare ad approfondire l’eccezionalità delle produzioni firmate dal grande artista. Come visto più volte l’impianto visivo di 3ttman ha nella grande e sterminata immaginazione dell’autore il suo peculiare stimolo. Gli interventi si sviluppano attraverso una sequenza incredibile di personaggi e figure surreali che vanno ad inserirsi all’interno dello spazio cambiandone completamente l’aspetto finale. Proprio il colore rappresenta uno degli aspetti più importanti e caratteristici, le produzioni dell’interprete sono in questo senso sorrette da una grande varietà cromatica che di fatto rappresenta uno degli stimoli maggiori in cui ci si imbatte osservandole. Ciascuna delle tonalità scelte vengono posti seguendo uno preciso schema visivo in grado di alimentare il senso di movimento dei soggetti raffigurati ed infine delle riflessioni e degli spunti che lo stesso artista vuole far emergere dalla sue composizioni. Il risultato finale emerge attraverso un impatto fortissimo, al tempo stesso la radicata presenza cromatica alimenta la presenza dei volti, e delle altre parti del corpo di ciascuno dei personaggi raffigurati. Nel grande calderone troviamo infine elementi texturizzati, forme e linee che tracciano i corpi dei characters per un livello di dettaglio finale assolutamente pazzesco.
Realizzato in una settimana circa all’interno del quartiere di Usera a Madrid, zona famosa per la massiccia presenza di una comunità cinese, l’intervento prende il titolo di “Chute”, termine francese che significa cadere. L’opera raccoglie appieno tutti gli stimoli del lavoro di 3ttman rielaborati attraverso una personale riflessione dello stesso autore. Vista la grande altezza dello spazio a disposizione, l’interprete inconsciamente, primo con gli scazzi e poi con l’effettiva pittura della parete, va a presentare una serie dei suoi iconici personaggi in caduta, da qui appunto il titolo del pezzo. Al tempo stesso l’opera porta in dote una personale riflessione sui tempi, su come la nostra civiltà stia precipitando verso un futuro incerto rivolgendo in particolare lo sguardo verso le risorse naturali e la natura stessa che sempre più vengono piegate in favore della sopravvivenza dell’essere umano. Attraverso quindi il consueto e dinamico approccio stilistico vediamo come i corpi dei characters proposti vadano a dirigersi verso il basso in una ‘caduta sorridente’ , definita così dallo stesso autore, in cui non è chiaro se ciò che abbiamo di fronte siano figure antropomorfe o comunque legate alla terra oppure una sorta di divinità ancestrali poste a vegliare sulla nostra esistenza.
Null’altro da aggiungere, vi lasciamo piuttosto ad una ricca e dettagliata serie di scatti con le immagini del work in progress e dell’intervento terminato, dateci un occhiata, siamo certi infatti che anche voi come noi non mancherete di apprezzare.

Thanks to The Artist for The Pics