2501 – “Hidden City” in Santo Domingo, Dominican Republic

Un primo sguardo ad “Hidden Cirty” l’ultimo progetto multidisciplinare presentato dal grande 2501 negli spazi di Art. Galería de Arte Contemporáneo di Santo Domingo.
Art. è un nuovo spazio culturale da poco aperto a Santo Domingo nella Repubblica Domenicana. Obiettivo dello spazio è quello di portare la cultura e l’arte in questi luoghi, offrendo al contempo l’opportunità agli aspiranti artisti Domenicani di mostrare il loro lavoro.
La galleria è finanziata da Edward De Valle, fondatore della Fundacion De Valle, un ente di beneficenza per le famiglie che hanno bambini con bisogni speciali, per i giovani che sono stati colpiti dalla HIV o che attualmente vivono con l’AIDS. Il 10% dei profitti nati dalle opere d’arte vendute viene infatti donato alla Fondazione.
“Hidden City” è l’installazione, nonché pezzo principale della mostra presentata da 2501 negli spazi di Art. durante i giorni del Carnevale. La composizione è interamente pensata su cinque vetri infrangibili, materiale di scarto acquistato sul posto, ciascuno grande 100×100 cm. L’incipit del progetto ha visto l’autore Italiano realizzare un vero e proprio ambiente, costruendo sia la pavimentazione che le pareti, basato su alcuni schizzi realizzati dall’artista nel suo precedente viaggio a Santo Domingo.
Nella sala costruita da 2501 ha preso vita una performance che ha visto coinvolta una band Domenicana. Sul pavimento dell’installazione, caratterizzato da un tipo di vetro semi riflettente, 2501 ha dipinto la mappa di Hispaniola, dove il confine tra Haiti e la Repubblica Dominicana è segnato da una traccia in oro. Le performance consisteva in un concerto di 15 minuti all’interno della stanza. Durante il concerto, ballando e camminando sopra il pavimento, il confine tra i due stati veniva cancellato.
Scrollate giù, dopo il salto una ricchissima galleria di scatti con tutti i dettagli dell’installazione e dell’intervento realizzato dal grande artista Italiano. Nei prossimi giorni daremo uno sguardo invece all’allestimento presentato dall’autore.

Thanks to The Artist for The Pics

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *