fbpx
GORGO

2501 – “Freedom of Choice” at Celaya Brothers Gallery (Recap)

Uno sguardo a “Freedom of Choice” ultima esibizione firmata da 2501 negli spazi della Celaya Brothers Gallery di Città del Messico.
Lo show rappresenta il risultato della intensa residenza d’artista, parte del programma instituito dalla galleria Messicana. L’interprete produce qui una nuova serie di lavori, caratterizzati dal consueto e spontaneo intreccio di linee nere di differente dimensione e traccia.
Approfondendo, 2501 prosegue la personale indagine continuando il confronto attivo con lo spazio urbano, strettamente connesso ad un processo pittorico legato all’astrazione della forma. Per lo show l’autore Italiano getta le basi per un dialogo con il contesto che lo circonda, laddove il tessuto urbano viene utilizzato come un vero e proprio campo di ricerca all’aperto, dove l’interprete combina esperimenti, azioni e materiali, quali ceramica, acido su metalli, inchiostro ed esperimenti con la luce.
Il risultato sono opere complesse, capaci di intercettare stimoli personali, di cambiare percezione in funzione del proprio vissuto, divengono quindi introspettive, ma al tempo stesso strettamente legate con ciò che l’autore ha saputo raccogliere all’interno di uno specifico spazio.
In attesa di scoprire i prossimi spostamenti del grande artista Italiano, vi lasciamo ad una bella serie di scatti con una panoramica dell’allestimento presentato. Dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo per nuovi e succosi aggiornamenti.

Celaya Brothers Gallery
Mérida 241, C. U. Benito Juárez,
06700 Ciudad de México, D.F., Messico

Thanks to The Gallery for The Pics
Pics by Julián Rivera

2501 – “Freedom of Choice” at Celaya Brothers Gallery (Recap)

Uno sguardo a “Freedom of Choice” ultima esibizione firmata da 2501 negli spazi della Celaya Brothers Gallery di Città del Messico.
Lo show rappresenta il risultato della intensa residenza d’artista, parte del programma instituito dalla galleria Messicana. L’interprete produce qui una nuova serie di lavori, caratterizzati dal consueto e spontaneo intreccio di linee nere di differente dimensione e traccia.
Approfondendo, 2501 prosegue la personale indagine continuando il confronto attivo con lo spazio urbano, strettamente connesso ad un processo pittorico legato all’astrazione della forma. Per lo show l’autore Italiano getta le basi per un dialogo con il contesto che lo circonda, laddove il tessuto urbano viene utilizzato come un vero e proprio campo di ricerca all’aperto, dove l’interprete combina esperimenti, azioni e materiali, quali ceramica, acido su metalli, inchiostro ed esperimenti con la luce.
Il risultato sono opere complesse, capaci di intercettare stimoli personali, di cambiare percezione in funzione del proprio vissuto, divengono quindi introspettive, ma al tempo stesso strettamente legate con ciò che l’autore ha saputo raccogliere all’interno di uno specifico spazio.
In attesa di scoprire i prossimi spostamenti del grande artista Italiano, vi lasciamo ad una bella serie di scatti con una panoramica dell’allestimento presentato. Dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo per nuovi e succosi aggiornamenti.

Celaya Brothers Gallery
Mérida 241, C. U. Benito Juárez,
06700 Ciudad de México, D.F., Messico

Thanks to The Gallery for The Pics
Pics by Julián Rivera