GORGO

Archive for marzo, 2013

Weekly Overview 28 | 25-03 to 31-03

31/03/2013

Weekly Overview-28-post

Weekly Overview è l’appuntamento del Week-End dove vi presentiamo una selezione delle migliori news settimanali sul GORGO.

JAZ x Ever - New Mural In Buenos Aires, Argentina-01

JAZ x Ever – “Difusión” – New Mural In Buenos Aires

mr-dimaggio-new-amazing-mural-in-halle-01

Mr DiMaggio – New Amazing Mural in Halle

triangulo-dorado-a-new-series-of-murals-01

Triangulo Dorado – A New Series of Murals

fra-biancoshock-a-future-as-a-landscape-painter-01

Fra Biancoshock – “A Future as a Landscape Painter” Canvas

cripsta-new-murals-in-01

Cripsta – New Murals in Lombardia

a-dub-new-awesome-piece-in-cape-town-01

A.Dub – New Awesome Piece in Cape Town

tellas-buchi-a-new-series-of-piece-01

Tellas – “Buchi” A New Series of Pieces

mp5-new-mural-in-madrid-01

MP5 – New Mural in Patio Maravillas, Madrid

run-new-murals-in-gambia-and-senegal-01

RUN – New Murals in Gambia and Senegal

sten-lex-solo-show-at-magda-danysz-gallery-shangai-19

Sten & Lex – Solo Show at Magda Danysz Gallery Shanghai

centina-new-mural-near-parma-01

Centina – New Mural near Parma

geometricbang-new-mural-factory-04

Geometricbang – New Mural inside an Abandoned Factory

Vhils – New Mural In Fremantle, Australia

30/03/2013

vhils-new-mural-in-fremantle-australia-01

Vhils e la sua truppa, a pochi giorni dalle immagini di Dissolve, la splendida mostra aperta all’interno della Skalitzers Gallery di Sydeney, si spostano a Fremantle dove hanno da poco terminato un altro dei loro splendidi pezzi.
Vhils è stato invitato nella cittadina australiana per il Fremantle Arts Festival, per la rassegna l’artista ha scolpito il ritratto di Dorothy Tangney, politica australiana ma sopratutto prima donna ad entrare nel senato.
Il consueto lavoro impeccabile per l’artista portoghese che potete vedere meglio da vicino attraverso le immagini nella gallery dopo il salto.

vhils-new-mural-in-fremantle-australia-03

JAZ x Ever – “Difusión” – New Mural In Buenos Aires

30/03/2013

JAZ x Ever - New Mural In Buenos Aires, Argentina-01

JAZ ed Ever si sono dati appuntamento a Buenos Aires in Argentina per lavorare insieme ad nuovo ed entusiasmante dipinto, i due hanno occupato questa grande parete proponendo “Difusión”.
Con due star del genere lo spettacolo non poteva che essere assicurato, nella parte alta dell’opera trova posto Ever con uno dei suoi volti influenzati dal comunismo cinese, trattasi di un interessante lavoro di paste-up, niente laser colorati, ma piuttosto una serie di cartacce colorate che coprono metà volto dell’asiatico, a ribadire il viso ci pensa un grande cerchio intervallato da rossi e gialli.
Più in fondo ha operato JAZ proponendo attraverso i suoi canonici tratti e sopratutto colori, un paesaggio all’interno del quale si muovono due giovani militanti cinesi.
Nient’altro da aggiungere.

JAZ x Ever - New Mural In Buenos Aires, Argentina-03

Via

Xuan Alyfe – “Levadura Avant-garde” New Mural

30/03/2013

SONY DSC

Nuovo spettacolare dipinto per Xuan Alyfe, l’artista spagnolo dopo One Love di qualche giorno fa, torna a sorprenderci con “Levadura Avant-Garde”, una nuova ed affascinante interpretazione.
Più volte abbiamo ribadito il nostro amore per lo street artist spagnolo, il particolare approccio, dove trovano posto minuscole figure, cambi di colore, tutto un universo variegato pregno di simboli e rimandi, con costruzioni, architetture che si intersecano in un ricco e vasto paesaggio astratto, ci lascia di volta in volta senza fiato proiettandoci all’interno di un grande piccolo mondo tutto da scoprire ed assaporare.
In questa nuova opera Xuan Alyfe porta avanti quindi tutto il suo impegno proponendo i suoi tratti distintivi, date uno sguardo alle immagini e tornate a trovarci per nuovi aggiornamenti sull’artista.

Pics by The Artist

xuan-alyfe-levadura-avant-garde-new-mural-02

Blaqk – New Amazing Piece in Greece

29/03/2013

blaqk-new-amazing-piece-in-greece-00

Blaqk è un duo di artisti formato da Greg Papagrigoriou e Simek, con base ad Atene in Grecia i due mettono insieme i rispettivi e diversi approcci per creare un unico ed interessante stile.
Nei lavori del duo troviamo un mix di forme illusorie e lettere, sia di tipo calligrafico sia tipografico, interessante vedere come due stili diversi come questi riescano ad intersecarsi così bene tra di loro, i Blaqk riescono ad imprimere alle proprie opere una forza intrinseca e doppia, si può decidere di scrutare le forme oppure lasciarsi rapire e tentare di decifrare l’alfabeto proposto.
Nella loro ultima opera i due ragazzi sono saliti in alto andando ad occupare una piccola costruzione in legno, medium insolito, donando all’architettura della costruzione nuova linfa fisica ed artistica.
In gallery trovate tutti i dettagli di quest’ultima incarnazione dei greci, ma restate sintonizzati per nuovi e succosi aggiornamenti.

Thanks to The Artist for The Pics

blaqk-new-amazing-piece-in-greece-03

Mr DiMaggio – New Amazing Mural in Halle

29/03/2013

mr-dimaggio-new-amazing-mural-in-halle-01

Dopo diverso tempo torniamo a parlarvi di Mr DiMaggio, artista e Street Art con alle spalle diverse esperienze all’estero che ne hanno forgiato lo stile e caratterizzato il tratto. DiMaggio, con base a Milano, esprime tutta la sua creatività attraverso una trasposizione del suo umore nel momento in cui disegna, i suoi personaggi raccontano di lui, risultano distorti come se fossero un riflesso sull’acqua, si materializzano su muro e su carta andando a rivelare sentimenti e stati d’animo dello stesso artista, come se fossero l’essenza stessa dell’inconscio e dell’anima. Attratto principalmente dal blu, cobalto, giallo ocra, rosso e derivati, il nero e i fluo, spesso nei suoi lavori ama inserire biciclette, a cui è molto legato per il senso di libertà e fatica che rappresentano ma soprattutto intese come metafora della vita.
In quest’ultimo gigantesco dipinto Mr Di Maggio ha occupato tutta la facciata di un abitazione ad Halle, l’opera è splendida, vediamo in alto due uccelli colorati prendere posto su le parti finali di due rami, nella parte più bassa dell’opera un’infinito numero di panni e teli si muovono incrociandosi tra le ramificazioni del grande albero.
Spettacolo.

Pics by The Artist

mr-dimaggio-new-amazing-mural-in-halle-02

INTI – New Mural for Latido Americano Festival

29/03/2013

inti-new-mural-for-latido-americano-festival-01

Con INTI terminiamo in grande stile il piccolo approfondimento sul bel Latido Americano Festival di Lima, la rassegna che ha riunito nella capitale peruviana il meglio della scena latina.
INTI occupa questa piccola facciata proponendo come consuetudine i suoi famosi character affiancandoli però con un background fatto di simboli e lettere. Nell’opera vediamo tre persone sorreggere una figura distesa leggermente abbozzata. Un opera dal sapore religioso arricchita da le canoniche colorazioni calde, in contrasto con le tinte scure che fanno da sfondo, ed immettendo nel pezzo gli abituali dettagli legati alla propria cultura.
Tutti i dettagli li potete vedere meglio nelle immagini dopo il salto, nell’attesa di scoprire insieme un altro dei spettacoli lavori dell’artista cileno.

inti-new-mural-for-latido-americano-festival-02

Triangulo Dorado – A New Series of Murals

29/03/2013

triangulo-dorado-a-new-series-of-murals-01

Triangulo Dorado scatenati, il collettivo argentino ha dato vita a due nuove opere, e come sempre ci ritroviamo ad osservare a bocca aperta.
Il particolare stile di ognuno dei componenti del gruppo, sapientemente abbinato e intrecciato con quello di tutti gli altri, la grande abilità di pittura abbinata ad una serie di tipici accorgimenti visivi come astrattismi, l’unione di volti di persone con riproduzioni di animali, texture, uso di fondali scuri e bui, fanno dei Triangulo Dorado uno dei gruppi maggiormente da seguire.
Queste due nuove opere rispettivamente intitolate “El Olvido” e “La Orientación” rappresentano tutto l’incredibile stile che contraddistingue le opere dei sudamericani, dipinti come consuetudine con tinte vicini ai colori notturni, all’interno dei due lavori notiamo una serie infinita di dettagli sapientemente bilanciati, ci sono visi e corpi, frapposti ad animali e intervallati da pattern astratti, ci sono costruzioni civili, cieli stellati, situazioni al limite del filosofico, il tutto al fine di rendere i pezzi profondi e non mere e semplici rappresentazioni.
Date un occhiata alla gallery per apprezzare al meglio tutto il bel lavoro portato a termine e restate con noi per nuovi e succosi aggiornamenti.

Pics by The Artist

triangulo-dorado-a-new-series-of-murals-06

David De La Mano – “Adverso” New Mural in Montevideo

29/03/2013

david-de-la-mano-adverso-mural-in-montevideo-02

Dopo un periodo di pausa David De La Mano torna a lavorare in strada, a Montevideo l’artista ha elaborato un nuovo entusiasmante pezzo dal titolo “Adverso”.
In questa nuova incarnazione notiamo come lo street artist si distacchi un pochino dagli ultimi lavori proposti abbracciando a piene mani uno stile più figurativo, niente spazio quindi per le ombre ed i minuscoli personaggi visti negli ultimi lavori, vediamo piuttosto corpi ben definiti emergere con forza dalle pareti.
David De La Mano in questa nuova opera presenta due donne che capovolte al contrario con la testa di una immersa all’interno di un grande secchio.
Simile a quanto già vediamo messo in pratica dalla scuola valenciana, siamo curiosi di vedere se questo lavoro segnerà la svolta per l’artista oppure una piccola incursione diversa dal solito.

Pics by The Artist

david-de-la-mano-adverso-mural-in-montevideo-03

Phlegm – The Book’s Preview and New Print

29/03/2013

phlegm-book-preview-01

Il duro lavoro di Phlegm sta per sfociare nella tanto agognata pubblicazione, tra piccole anteprime, immagini pubblicate di alcuni disegni che stanno accompagnando la preparazione e gli ultimi dettagli di questa fatica, sembrerebbe che ci siamo. Phlegm sempre attraverso il proprio sito rivela quella sarà la copertina del nuovo libro e svela una nuova serie limitata di stampe.
Lo scopo dell’uscita è quello di finanziare la pubblicazione del libro, dal titolo “Documenting Everything There Ever Was and Will Be” la print esce in sole 100 copie vendute per 100 Sterline la prossima settimana. Non vi resta che iscrivervi alla mailing list ed aspettare fiduciosi l’annuncio.

This is a print of the full image i drew for my cover. I’m going to release it next week to help fund the book. I’ll email out all the details in the next few days. It will be for sale in the shop linked on my blog. Because i’m still working hard getting my book done i can’t answer emails about this… the old sweetshop will be handling the packing, postage and emails for me. info@theoldsweetshopsheffield.co.uk.

Pics by The Artist

phlegm-book-preview-02

Vhils – “Dissolve” New Exhibition at Skalitzers Gallery

28/03/2013

vhils-dissolve-exhibition-at-skalitzers-gallery-01

Per la sua prima mostra in Australia all’interno della Skalitzers Gallery, Vhils ha tirato fuori dal cilindro il meglio di tutto il suo repertorio, partendo dal bel muro all’esterno della galleria (qui), fino ad arrivare alla moltitudine di lavori presentati all’interno di “Dissolve”.
All’interno dello show sono presenti una lunga serie di opere diverse, si passa dai canonici muri, fino ad arrivare a metalli, carta e legno, in un immenso caleidoscopio di strumenti ed approccio diversi.
Date uno sguardo in gallery per apprezzare al meglio tutto il lavoro portato a termine dall’artista portoghese e se per caso vi trovate in zona l’esibizione chiuderà le porte il 6 Aprile 2013.

Skalitzers Contemporary Art presents Dissolve by acclaimed Portuguese artist Alexandre Farto, aka Vhils.

In his first exhibition in Australia, following shows in Europe and China in 2012, Vhils presents a new body of work using the city itself as the prime material to focus on the fundamental relationship between the individual and his surrounding environment. Working with a range of materials across public and private space, Vhils has also left his mark on the city, with a new public work in the Rocks.

Fascinated by a certain nostalgia engendered by natural decay, Vhils explores the ephemeral nature that underlies all things but also questions the need for promoting change for the sake of change, development for the sake of development, regardless of the social, cultural and historical heritage razed in its wake. His work reflects not only upon the violence inherent to the changes brought on by excessive, unnecessary development – a notion he explores by resorting to practices that emphasise the act of creating through destructive means – but also its consequences, as simplicity gives way to complexity, destroying what he sees as an essential composite of personal, cultural and historical layers which, in a symbolic form, lies at the root of all things human. This key concept in Vhils’ work sees him delving into the strata of the past like an archeologist, bringing to light certain essential elements which he fears may have been lost along the course of time: a notion of purity, a more humanised dimension of life.

Pics by AM

vhils-dissolve-exhibition-at-skalitzers-gallery-02

Fra Biancoshock – “A Future as a Landscape Painter” Canvas

28/03/2013

fra-biancoshock-a-future-as-a-landscape-painter-01

Fra Biancoshock è conosciuto per l’irriverenza e l’ironia che accompagnano tutto il suo lavoro, il suo operato spazia attraverso l’utilizzo di praticamente qualsiasi medium, punto focale però delle sue realizzazioni è la grande interattività che le stesse sanno proporre a chi ha la fortuna di imbattercisi. Critico e divertente, ma anche un grande comunicatore Fra Biancoshock lancia il suo ultimo progetto “A Future as a Landscape Painter”.
L’artista è partito da tre situazioni diverse cercando di rappresentare il modo più minimale possibile il paesaggio naturale che gli si poneva di fronte, l’idea alla base del progetto è quella di una divertente presa in giro a chi ossessionato dai dettagli, come i pittori naturalistici, passa ore ed ore alla ricerca della riproduzione perfetta e maniacale del paesaggio al fine di renderlo più reale possibile. L’artista quindi a questa pratica oppone una visione più basica, zero dettagli, tinte unite, niente ombre, solo pochi colori proposti attraverso un esasperazione tecnica per riprodurre il paesaggio senza trasmettere alcun tipo di messaggio allo spettatore che anzi ne rimane spiazzato, ricercando un significato che fondamentalmente non esiste.

Thanks to The Artist for The Pics

fra-biancoshock-a-future-as-a-landscape-painter-02

Cripsta – New Murals in Lombardia

28/03/2013

cripsta-new-murals-in-01

Abbiamo avuto modo di osservare, scrutare e riconoscere il particolare approccio di Cripsta, l’artista immerge nella sue opere un sapore di oscuro, nelle tinte utilizzati, negli sguardi degli uomini e delle donne persi nel vuoto, rapiti, senza pupille, immobili a fissarti, a trapassarti le viscere in attesa di una risposta emotiva.
Per la sua ultima serie di opere Cripsta si sposta in Lombardia prendendo possesso di alcune pareti all’interno di diversi edifici abbandonati, se i toni sono cupi ed oscuri, i pezzi raccontano e trasmettono storie, storie di vita e di angoscia, storie di tristezza e turbamento, emozioni trasmesse dalle colorazioni e dai soggetti ritratti. Cripsta questa volta ci fà assistere ad una vera a propria influenza poetica, l’artista infatti contaminato da una poesia da vita al pezzo che più ci ha colpito, “Empereur”, un volto perso di un imperatore accompagnato da alcune righe della poesia che vi lasciamo in calce, silenzio.

L’ora del massacro resta la più dolce.
le teste di cento oligarchi legittimano il mio scettro,
l’aquila della mia dinastia si pasce di nere interiora.
io distruggo e vinco poiché è questo che mi spetta,
e nel mio petto fiorisce una sequoia carnivora.
chi oserà sfidarmi, ora che un dio siede al mio fianco?
qualcuno oserà venire a contesa con me?
nessuno che spezzi le catene che mi legano al trono marmoreo,
nessuno che mondi il sangue che cola dal mio stemma;
nella mia barba nidi di ragno, pulci si contendono il mio collo.
ricordo ancora la prima notte di nozze,
quanto godetti nell’imporre il mio corpo già marcio
sullo stelo gracile del tronco suo, umido di resina,
molle per la paura. quando finì, fu violento ed insensato come la morte stessa;
ed io mi persi nell’immensità del mio orgoglio,
nelle sue labbra timorate di me.
ora che un dio siede al mio fianco, ora che io sono bestia e dio, nulla permane, e la sua bocca bacia terra fredda,
sussurra sotto chili di bianco marmo.

Thanks to The Artist for The Pics

cripsta-new-murals-in-02

A.Dub – New Awesome Piece in Cape Town

28/03/2013

a-dub-new-awesome-piece-in-cape-town-01

A quanto pare A.Dub (featured) si trova ancora a Cape Town, l’artista sudafricano, con base a New York, ha ultimato un ultimo splendido pezzo prima di partire.
Del particolare approccio dell’artista ne siamo rimasti molto colpiti, partito dagli stencil e dal paste-up, il suo stile si è poi definitivamente consacrato alla pittura proprio a Cape Town con la creazione di giganteschi pezzi interamente realizzati a vernice. A.Dub ci piace perchè propone una serie di personaggi non convenzionali, sono uomini stereotipati, accartocciati su se stessi che letteralmente danzano sulla parete che ne prendono possesso e ne rubano la scena grazie alle belle colorazioni sature dell’artista.
Qui vediamo uno dei suoi character spaventarne un altro più piccolo, semplice, d’impatto e dotato di carattere, ci piace.

Thanks to Klaus Warschkow for the pics

a-dub-new-awesome-piece-in-cape-town-03

Hyuro – A New Cryptic Piece in Valencia, Spain

28/03/2013

hyuro-a-new-cryptic-piece-valencia-spain-01

Avevamo un po’ di nostalgia di Hyuro, la street artist spagnola a distanza di un po’ di tempo rivela l’ultima delle sue incursioni in strada e come sempre c’è da rifletterci su. Il particolare approccio criptico con il quale l’artista porta avanti il proprio operato, la sensibilità verso gli stereotipi femminile e l’intelligente tratto pittorico sono le armi che Hyuro sfoggia in ogni sua opera.
L’ultimo lavoro come spesso accade trova la sua collocazione a Valencia in Spagna, qui Hyuro ha dipinto un emblematico pezzo dove vediamo un uomo ed una donna incastrata in un quadrato di mattoni, una costrizione ci verrebbe da pensare dove vediamo i due uniti personaggi costretti a stare insieme.
Fateci sapere voi che interpretazione date a questa opere e tornate a trovarci per nuovi aggiornamenti sull’artista valeciana.

Pics by The Artist

hyuro-a-new-cryptic-piece-valencia-spain-02

Tellas – “Buchi” A New Series of Pieces

28/03/2013

tellas-buchi-a-new-series-of-piece-01

Il particolare rapporto che lega Tellas alla natura emerge in tutta la sua forza in questa nuovo progetto nel quale è coinvolto l’artista, dal titolo “Buchi”, vede Tellas interagire con diverse superfici, pareti, rocce, porte e muri, sui quali va a far emergere le forme immaginate.
Immaginiamo l’artista passeggiare ed essere colpito da una particolare disposizione naturale, o da una superficie ineguale, da qui la mente inizia ad immaginare una forma all’interno della stessa, come una visione che prende forma e senza che ce se ne sia accorti eccola apparire e richiamare l’attenzione. L’idea portata avanti dall’artista è quella di lasciare inalterata la superficie designata dandole però forma attraverso la creazione dello spazio circostante in un interessante gioco su più livelli, qui vediamo i primi quattro lavori di questa nuovo progetto.
Emozionante.

Thanks to The Artist for The Pics

tellas-buchi-a-new-series-of-piece-03

Domenico Romeo – New Solo Show at 999Contemporary Gallery

27/03/2013

romeo-solo-show-999-gallery-02

Dopo lo splendido lavoro di qualche settimana fà (qui), scopriamo che Domenico Romeo si appresta ad aprire la sua prossima personale all’interno degli spazi della 999Contemporary Gallery di Roma.
Incentrando il suo lavoro sulla lettera, ma diversificandolo applicando la stessa come forma e parte integrante dei disegni stessi che propone, l’artista ha prodotto un alfabeto proprio, non decifrabile attraverso il quale dare ampio sfogo alla sua passione. Segni e colori al centro della scena, un movimento di onde in i caratteri si aggrovigliano e si addensano dando vita a forme e situazioni di volta in volta diverse.
L’appuntamento è per il 20 Aprile, dopo una piccola proroga per organizzare al meglio tutto l’ampio lavoro che l’artista metterà in mostra, non mancate e se non avete modo di partecipare, don’t worry, a suo tempo vi mostreremo le immagini dello show messo in piedi da Domenico Romeo con il corposo e consueto recap.

999Contemporary Gallery
via Alessandro Volta 48
00153 Testaccio, Roma

romeo-solo-show-999-gallery-02

GEC – “Cala la Notte” inside MART

27/03/2013

GEC-grattaevinci-project-mart-02

Si chiama “Cala La Notte” l’ultimo interessante progetto ideato da GEC, l’artista italiano ha impiegato ben 6 mesi durante i quali attraverso l’utilizzo di internet, ha raccolto 12.000 Gratta&Vinci usati. All’interno dell’idea sono stati coinvolte tabaccherie e singoli individui in una raccolta certosina su tutto il territorio italiano al fine di reperire i materiali per la creazione di una gigantesca installazione di 6×3 metri.
Con un totale di circa 10 mila euro spesi per l’acquisto dei biglietti, GEC ha incentrato il suo lavoro sul sogno di una vincita, una svolta per la vita, la ruota che gira e la dea bendata che colpisce e dona una vita migliore a qualcuno. Un sogno comune a molti italiani che spendono cercando di trovare il biglietto fortunato. Un lavoro ironico e profondo, l’artista dimostra ancora una volta tutto il suo taglio artistico, l’opera, costruita dagli stessi biglietti dipinti poi con pennarello e bombolette, è composto da ciò che resta di un sogno infranto. I biglietti come forza portante del pezzo, un delirio collettivo comune a molti, uno spaccato sulla frenesia e i gesti d’impulso, il grattare come momento topico nell’attesa di svelare la vincita, il tutto contrastato dalle forme della città, dipinte in nero, un oscurità, la notte che avvolge la società moderna vittima di uno dei problemi più in crescita nel nostro paese.
Se siete interessati a vedere da vicino questa splendida installazione potete fare un salto all’interno della Biblioteca Civica, nel complesso del Museo Mart a Rovereto fino al 18 aprile, nel frattempo qualche scatto della splendida opera.

Biblioteca Civica c/o MART
Corso Angelo Bettini, 43
38068 Rovereto TN

Thanks to The Artist for The Pics

GEC-grattaevinci-project-mart-06

Freddy Sam – New Mural in Cape Town

27/03/2013

freddy-sam-new-mural-in-cape-town-01

Freddy Sam probabilmente è tra gli artisti più importanti del Sudafrica, una lunga esperienza in strada ma sopratutto una forte sensibilità per l’arte urbana e per la propria comunità con la quale interagisce proponendo lavori urbani e progetti, ultimo lo splendido Acrylic Walls del quale vi abbiamo parlato tempo fa.
Un artista dotato Freddy Sam, come un novello Peter Pan cerca contatti e tesse esperienze attraverso il medium urbano cercando di rimuovere il grigiore cittadino attraverso le proprie opere. Recentemente l’artista si è impegnato nel dipingere una nuova facciata andando ad interagire con il precedente bel lavoro proposto da Remed sulla facciata del Woodstock Foundry.
Una gazzella e due bambini che dipingono per aumentare al massimo l’impatto emotivo e che sono stati dipinti nel corso del WWF 60+ Earth Hour Festivities nella zona di Woodstock, Cape Town.
Ampio making of e tutte le immagini del bel lavoro ultimato dallo street artist nell’ampia gallery dopo il salto, dateci un occhiata e stay tuned per un approfondimento sull’artista sudafricano all’interno della nostra rubrica Street Art in South Africa.

Thanks to Klaus Warschkow for the pics

freddy-sam-new-mural-in-cape-town-05

Saner – New Mural for Latido Americano Festival

27/03/2013

saner-new-mural-for-latido-americano-festival-01

Con Saner siamo ancora a Lima in Perù per continuare a mostrarvi le immagini del bel Latido Americano Festival, kermesse di arte urbana che a messo insieme un numero incredibile di esponenti della scena latina di primissimo livello. Il tema principale del festival è ispirato alla tradizione del Yunsa, una tipica festa popolare peruviana il cui principale elemento simbolico è un albero pieno di regali, che viene poi abbattuto per donare gli importanti doni appesi all’albero.
Saner è sceso così in pista andando a coprire questa lunghissima facciata e proponendo i suoi canonici personaggi armati di maschere intenti a dirigersi appunto ad un albero per abbatterlo e prenderne i regali.
Tutti i dettagli dello splendido lavoro li trovate nella gallery, ma restate sintonizzati per i prossimi aggiornamenti sul festival e sui lavori dell’artista.

Hace un par de semanas estuve participando en el festival LatidoAmericano, compartiendo muros con grandes personas y amigos.
EL tema que elegí, fue la conexión que tiene toda América latina en su cultura, sin importar las fronteras, tenemos tanto en común que esta fue parte fundamental de la visión, un carnaval donde pueden convivir todos los lugares de esta linda región. Todo esto inspirado en la tradición de la “Yunsa”, que es una fiesta popular de algunas zonas del Perú y que tiene como elemento principal un árbol lleno de regalos, el carnaval consiste en tratar de derribar el árbol con un hacha o machete, y luego tomar los regalos que fueron colgadas en las ramas del árbol, los regalos son recogidos por los bailarines de carnaval.
Los regalos que he colgado en la “Yunsa latina” son: Corazón ( amor por la tierra y por sus habitantes, compasión, sabiduría), maíz ( el alimento que la madre naturaleza nos provee para poder subsistir), flores (la flora y fauna que nos rodea y que debemos apreciar y conservar) y libros
( Educación que necesita el continente para crecer individual y grupalmente )listos para ser recogidos por todos nosotros.

Pics by Kapta

saner-new-mural-for-latido-americano-festival-02

M-City – New Mural In Oslo, Norway

27/03/2013

m-city-new-mural-in-oslo-norway-01

Sempre molto colpiti dalla grande capacità di lavoro che M-City mette in mostra, l’artista polacco attraverso una serie di piccoli stencil che poi unisce insieme, dà vita a maestose e gigantesco opere dove costruzioni ed architetture si uniscono in un solo ed unico motivo.
Recentemente M-City si è diretto ad Oslo in Norvegia, qui, sfidando le temperature, si è occupato di creare questo grande pallone da calcio, all’interno della sfera una serie dei suoi canonici edifici alternati in colorazioni di bianco e nero per ricreare l’effetto delle classiche toppe del pallone da calcio.
Date un occhiata alla gallery e tornate a trovarci presto con nuovi aggiornamenti targati M-City.

Pics by Thomas Honningsvåg

m-city-new-mural-in-oslo-norway-02

Via

Ludo – New Murals in Paris, France

27/03/2013

ludo-new-murals-in-paris-france-01

Continuiamo a seguire gli sviluppi del bel lavoro che Ludo sta portando avanti nella sua Parigi, lo street artist francese torna di nuovo a colpire con tre nuovi splendidi lavori.
Come sempre lo stile è sempre quello che contraddistingue i lavori dell’artista, troviamo quindi opere di paste-up, create da Ludo in studio per poi essere riportate in strada, i mash-up che spaziano tra la natura ed il macabro, le armi e la tecnologia. Una certosina opera di assemblaggio di componenti diversi in cui la natura, dipinta in verde, viene confrontata con una serie di innesti, proposti in grigio.
Le tre nuove opere sono meno irriverenti ma decisamente più d’impatto, ritornano i teschi e come pure una serie di articolazioni tecnologiche il tutto per la nostra gioia.
Date un occhiata alla gallery per apprezzare al meglio questi tre ultimi pezzi proposti da Ludo e tornate a trovarci per i prossimi aggiornamenti circa il lavoro dell’artista.

ludo-new-murals-in-paris-france-02

Via

Pixel Pancho – “Rusted Ideas” New Print Available

26/03/2013

pixel-pancho-rusted-ideas-01

Continuiamo a tenere i fari puntati su Pixel Pancho, il grande artista italiano ha da poco aperto la sua nuova mostra all’interno degli spazi della Pretty Portal Gallery di Düsseldorf in Germania, così dopo lo splendido lavoro in strada ecco che l’artista in collaborazione proprio con la galleria si appresta a far uscire una nuova stampa in edizione limitata.
Intitolata “Rusted Ideas” l’immagini esce in 60 copie, misura 47 x 67 Cm, serigrafia di 7 colori, firmata e numerata dall’artista stesso. Disponibile dal 28 di Marzo ad un prezzo di 150 Euro direttamente sullo store della galleria. Se siete interessati la galleria offre l’opportunità di eseguire il pre-order della bella stampa, basta contattarla al indirizzo rosskothen@prettyportal.de.
Stay tuned per un ampio recap dello show proposto da Pixel Pancho.

MP5 – New Mural in Patio Maravillas, Madrid

26/03/2013

mp5-new-mural-in-madrid-01

MP5 si trova in Spagna dove ha da poco completato questo nuovo splendido pezzo per sulla facciata dell’importante centro sociale Patio Maravillas di Madrid.
Il lavoro di MP5 affonda le sue radici nell’illustrazione e nel fumetto, l’artista infatti è conosciuta anche per un bel numero di pubblicazione di fumetti e graphic novel, tutte pregne del suo particolare approccio illustrativo. Da questo background si evolvono le opere in strada, dettagliati pezzi dove troviamo un forte contrasto tra il bianco ed il nero, una ricerca dell’equilibrio tra questi due colorazioni opposte che sfociano nella creazione di splendidi interpretazioni con suggestioni proposte attraverso personaggi e character divertenti e sopra le righe.
In questo nuovo lavoro vediamo come l’artista si sia divertita a dipingere un gigantesco volatile cavalcano da uno dei suoi canonici personaggi.
Se vi trovate in zona dirigetevi a a calle Pez 21 (Malasana) per poter vedere dal vivo questo splendido pezzo, nel frattempo date un occhiata alla gallery per apprezzare al meglio tutto il bel lavoro portato a termine dall’artista e restate sintonizzati per i prossimi aggiornamenti.

Thanks to The Artist for The Pics

mp5-new-mural-in-madrid-09

Jeice 2 – “La Gran Inundada” New Piece in Istanbul

26/03/2013

jeice-2-la-gran-inundada-new-piece-in-istanbul-01

Pochi giorni fà vi abbiamo mostrato una bella serie di lavori proposti da Jeice 2 tra la Turchia e la Spagna (qui), l’artista si trova ancora ad Istanbul dove ha da poco terminato un nuovo avvincente pezzo.
Intitolato “La Gran Inundada” è l’ennesimo certosino lavori di paste-up arricchito con la grande capacità di pittura che distingue le opere dello street artist spagnolo.
Oltre al talento però emerge ancora una volta l’importanza del tema che l’artista propone, assolutamente influenzato dalla grave situazione sociale ed economica del proprio paese, Jeice 2 in questo pezzo propone una parallelo tra un inondazione d’acqua ed il traboccare della corruzione nelle classe politiche di diversi paesi.
Gli uomini dipinti indossano bei abiti e un sorriso smagliante ma se si scruta meglio l’opera emergono dettagli controversi come l’isola dove affondano le proprie gambe e che è completamente circondata dall’acqua, alle spalle invece una serie di edifici governativi da dove proviene la stessa acqua.
Sensibilità estrema.

Pics by The Artist

jeice-2-la-gran-inundada-new-piece-in-istanbul-02

Gaia – “Il Capitale Vola Via” New Mural in Foligno

26/03/2013

gaia-mural-foligno-03

Dopo la bomba a mano di Milano (qui), Gaia si trova ancora in Italia dove continua a proporre una serie di intense opere. Il bel soggiorno dell’artista così continua con la sua incursione a Foligno, casa dell’Attack Festival e dove lo statunitense ha avuto modo di occuparsi di una porzione della facciata precedentemente occupata da Ever e Nanook.
Il nuovo lavoro dal titolo “Il Capitale Vola Via” viene dipinto proprio tra il volto di Ever e la mano di Nanook, trattasi di un bel pezzo completamente concepito a tinte scure in bianco e nero che apre la strada alla prossima edizione del bel festival folignese.
Date un occhiata alla gallery e rimanete sintonizzati per nuovi e succosi aggiornamenti.

Pics by The Artist and The Festival

gaia-mural-foligno-02

RUN – New Murals in Gambia and Senegal

26/03/2013

run-new-murals-in-gambia-and-senegal-01

Continua lo splendido viaggio di RUN, l’artista con base a Londra si trova in Africa sospeso tra splendide opere e circondato dalla gente del posto, un esperienza più umana che pittorica che comunque ci sta regalando una bella serie di pezzi.
RUN ha continuato a dipingere alcuni lavori in Gambia per poi partire alla volta di Dakar in Senegal dove per completare una nuova serie.
I volti come sempre fanno parte del bagaglio visivo che l’artista mette in mostra sospesi tra colori e diverse interpretazioni di uomini e donne, per risultati finali avvincenti e molti variegati.
Restate con noi per scoprire i prossimi spostamenti del grande street artist con relative nuove interpretazioni e godetevi le immagini in galleria con gli ultimi lavori portati a termine.

run-new-murals-in-gambia-and-senegal-03

Via

Sten & Lex – Solo Show at Magda Danysz Gallery Shanghai

26/03/2013

sten-lex-solo-show-at-magda-danysz-gallery-shangai-02

Dopo averci deliziato con lo show negli spazi parigini (qui), come annunciato, Sten & Lex sono volati in Cina per aprire all’interno della Magda Danysz Gallery di Shanghai una nuova esibizione.
Questo nuovo show firmato dal duo romano è stato accompagnato come sempre dal consueto minuzioso lavoro di ricerca, i volti proposti, e dobbiamo dirlo fà un pò strano vederli con le fattezze asiatiche, sono quelli di sette membri di una stessa famiglia di Shanghai. Oltre ai consueti ritratti troviamo però dall’altra parte una nuova interessante incarnazione, una serie di stencil astratti elaborati dagli artisti. Sten & Lex quindi evolvono il loro personale approccio, sembrano volti scheggiati, alcuni sono solo “impronte” ferme sulla tela o semplici squarci che coprono lo spazio, tutto proposto nella classica opposizione tra bianco e nero, con un risultato finale entusiasmante e veramente profondo.
Potete apprezzare al meglio tutto lo spettacolo attraverso l’ampissima gallery dopo il salto e se siete interessati gli artisti hanno da poco pubblicato sul proprio sito un serie super limitate di sole 30 copie ciascuna di tre stencil diversi, qui.

Gallery Magda Danysz,
188 Linqing Road
(x Pingliang Road), Shanghai

Thanks to The Artist for The Pics

sten-lex-solo-show-at-magda-danysz-gallery-shangai-17

Truly Design – “Seems True | A Ten Year Journey” Documentary

25/03/2013

truly-design-seems-true-documentary-01

Truly Design è il nome che si cela dietro Rems182, Mauro149, Mach505, Ninja1, il collettivo di artisti tutti italiani con alle spalle oltre dieci anni di intensa attività nel mondo dei graffiti sfociati in pareti, esposizioni in gallerie, copertine di importanti riviste di settore.
Il prossimo passo dei Truly Design ora si chiama “Seems True | A Ten Year Journey”, un documentario creato insieme ai ragazzi di Trickle Production che è più uno sguardo con immagini e parole attraverso la vita e il bel lavoro portato avanti dai ragazzi torinesi. Le telecamere li hanno seguiti nel loro ultimo viaggio a Klagenfurt in Austria per farsi raccontare la passione, la sincerità e lo stupore che solo esperienze come queste sanno trasmettere.
Un lavoro interessante per vedere da vicino uno dei collettivi più interessanti del nostro paese ma soprattuto un occasione unica per fruire di un contenuto più umano e non strettamente tecnico, le persone prima dello pseudonimo, le parole prima delle immagini.
Se vi abbiamo fatto ingolosire il prossimo 5 Aprile presso il Blah Blah di Torino si svolgerà la presentazione ufficiale, esserci.

Truly Design has travelled the world among urban walls, zine covers and art galleries. During the most recent of these trips, to Klagenfurt in Austria, they decided to tell their story through Trickle Production’s electronic eye. This documentary, which will be published on April 18, is entitled “Seems True – A ten year Journey”.
The four artists from Torino, who have been active on the graffiti scene for ten years, are the main actors of an emotional narration. For the first time in this ten year journey it is not their hands which will be under the spotlight, instead their faces together with their words. The story of a true passion told with sincerity and wonder.

Verbo – New Series of Pieces in Italy

25/03/2013

verbo-new-series-of-pieces-in-italy-01

Con uno stile molto particolare Verbo porta avanti da diversi anni il suo personalissimo modo di intendere l’arte urbane, i graffiti fanno da solito background ma piuttosto che assistere ad un abbandono lento ed inesorabile per un passaggio a motivi più figurativi o ad approcci diversi, Verbo evolve le sue lettere, proponendole attraverso un nuova declinazione nuova ed andando a toccare forme e contatti astratti. Troviamo rivestimenti e vere e proprie armature dove la lettera trovano rifugio e dove attraverso le stessa viene amplificata attraverso colori e forme diverse. Un lavoro pittorico intenso che trova però negli spazi urbani la sua casa più adatta e camaleontico affonda le radici negli spazi abbandonati e nei muri scrostati e ammuffiti.
Vi proponiamo qui una bel trio di nuovi lavori proposti dall’artista con la promessa di mostrarvi tutti i nuovi aggiornamenti che lo riguardo conscia che, come noi, anche voi apprezziate il bello stile dell’artista.

Pics by The Artist

verbo-new-series-of-pieces-in-italy-02

Rae Martini – New Mural at Amazing Day 2013

25/03/2013

rae-martini-new-mural-at-amazing-day-2013-01

Con Rae Martini continuiamo il nostro piccolo viaggio alla scoperta degli splendidi lavori dipinti nel corso dell’Amazing Day di quest’anno.
Il nome Rae Martini è quello di uno dei personaggi più rispettati all’interno della nostra scena, prima di tutto writer conosciuto come Rax-e, per poi esplodere nella sua nuova veste di pittore. Un lavoro che vede i graffiti fortemente presenti, il background infatti è quello della strada rielaborato però attraverso pennelli e tela con risultati stupefacenti.
Rae Martini presente all’Amazing Day di Milano dove ha elaborato un pazzesco pezzo su una delle facciate messe a disposizione per l’importante evento. Un caleidoscopio di colori che prendono vita, si muovono ed esplodono sulla parete, lettere accennate e che scompaiono all’interno delle nuvole colorato, un pezzo splendido del quale non potevamo astenerci di mostrarvi le immagini.

Via

Centina – New Mural near Parma

25/03/2013

centina-new-mural-near-parma-01

Con molto piacere puntiamo i fari su Centina, l’artista per questa fine del mese decide di andare in esplorazione nei pressi di Parma, il risultato è la scoperta di una vecchia fabbrica di legno abbandonata all’interno della quale poter far esplodere il proprio talento.
Dell’artista italiano ci siamo occupati nel corso della nostra review dello splendido Atroce, qui però andiamo ad approfondire meglio quello che caratterizza meglio il suo operato. Diciamo subito, è un diretto tra i denti, quello che l’artista dipinge arriva bruto e potente a destinazione, provocando sensazioni contrastanti ed un senso misto tra angoscia, tristezza ed al tempo stesso curiosità. I personaggi di Centina sono squarci negli stereotipi della bella vita, del tutto perfetto ed armonico, sono sfregi potenti e ridonanti, visioni distorte dell’essere umano o semplicemente uno specchio nel quale vedere la vera natura dell’uomo. Un tratto che usa il rosa come colore principale, svuotandone il significato di candido, e donandogli piuttosto una veste grafica intrisa di spettrali volti ed esseri umani oscuri, come in quest’ultima incarnazione dove Centina propone un Mickey Mouse non proprio canonico.
Luce spenta, i mostri.

Thanks to The Artist for The Pics

centina-new-mural-near-parma-02

Pixel Pancho – New Mural In Düsseldorf, Germany

25/03/2013

pixel-pancho-new-mural-in-dusseldorf-germany-01

In attesa di mostrarvi le immagini di “Rusted Ideas” la nuova mostra di Pixel Pancho all’interno della Pretty Portal Gallery di Dusseldorf, vi facciamo salire l’hype con quest’ultimo lavoro dipinto dal grande artista italiano nella città tedesca.
Ancora una volta Pixel Pancho va a pescare dal suo vasto immaginario proponendo uno dei suoi canonici animali robotoci, questa volta vediamo un gatto, proposto con le colorazioni di grigio e giallo, che viene accompagnato da una serie di dettagli arrugginiti, punto cardine dalla mostra stessa.
Un unica immagine per mostrarvi il pezzo completato ma tornate a trovarci per un ampio recap con le immagini dello splendido show.

Pic by The Artist

Geometricbang – New Mural inside an Abandoned Factory

25/03/2013

geometricbang-new-mural-factory-01

In attesa di vedere da vicino le immagini di Urban Breeze, Geometricbang si concede una gita all’interno di un vecchio edificio fatiscente, il risultato sono due nuovi splendidi pezzi pregni dello stile che caratterizza l’artista.
Ancora una volta troviamo una serie di forme colorate, al loro interno vediamo le canoniche onde che accompagnano lo spettatore facendolo addentrare e ponendolo a confronto con la propria fantasia. Nei lavori di Geometricbang non ci troviamo a contatto con personaggi o volti, ma piuttosto veniamo incoraggiati a lavorare con la nostra fantasia cercando all’interno dei vorticosi nodi di colore, forme ed immagini a noi familiari.
Nei due pezzi, uno in orizzontale e l’altro in verticale con tanto di interazione con i vetri spaccati, l’artista ci manda in orbita offrendo allo spazio circostante un punto di raccolta, dove sedersi a riflettere e ad immaginare le mille e tutte diverse chiavi di lettura. Rilassatevi e fatevi trasportare.

Thanks to The Artist for The Pics

geometricbang-new-mural-factory-04

Weekly Overview 27 | 18-03 to 24-03

24/03/2013

Weekly Overview-27-post

Weekly Overview è l’appuntamento del Week-End dove vi presentiamo una selezione delle migliori news settimanali sul GORGO.

vhils-new-piece-in-sydney-01

Vhils – New Amazing Piece in Sydney

derek-bruno-passing-through-gates-new-mural-in-east-atlanta-01

Christopher Derek Bruno – “Passing through Gates” New Mural

rems182-vesod-konsequenz-graffiti-shop-01

Rems182 x Vesod – A Piece inside The Konsequenz Graffiti Shop

tellas-g-loois-new-mural-in-bologna-01

Tellas x G.Loois – New Mural in Bologna

borondo-new-mural-in-paris-france-02

Borondo – New Mural in Paris, France

kraser-new-mural-at-amazing-day-2013-02

Kraser – New Mural at Amazing Day 2013

corn79-mrfijodor-new-mural-in-torino-01

Corn79 x MrFijodor – New Mural in Torino

alberonero-new-mural-in-abandoned-factory-01

Alberonero – New Mural in Abandoned Factory

2501-basik-and-gaia-new-murals-in-milano-01

2501, Basik and Gaia – New Murals in Milano

zamoc-a-cosmogony-of-myself-zine-by-terracava-07

Luca Zamoc – “A Cosmogony of Myself” Zine by Terracava

nawer-new-mural-in-shoreditch-london-01

Nawer – New Mural in Shoreditch, London

108-new-stunning-pieces-in-paris-04

108 – New Stunning Pieces in Paris

Sego – New Mural for Latido Americano Festival

24/03/2013

sego-new-mural-for-latido-americano-festival-01

Dopo il bel lavoro di Jade (qui) continuiamo con Sego il nostro viaggio all’interno del bel Latido Americano Festival, la kermesse di Lima che ci sta regalando delle splendide facciate.
L’artista messicano è conosciuto per il suo totale amore per insetti, piante ed in generale la natura con la quale caratterizza le proprie creazioni concludendole poi un massiccio utilizzo di colori caldi come il porpora. Sego irrompe alla rassegna di Lima con uno dei suoi articolatissimi character, dipinto all’interno di questa facciata il nuovo personaggio ibrido-naturale è accompagnato da quella che sembra una gallina, il tutto con il consueto stile di fasce e quadrati colorati che tanto assomigliano ai muscoli del corpo.
Date un occhiata agli splendidi dettagli e tornate a trovarci con nuovi aggiornamenti dal Festival.

Pics by Kapta

sego-new-mural-for-latido-americano-festival-02

Via

Vhils – New Amazing Piece in Sydney

24/03/2013

vhils-new-piece-in-sydney-01

Vhils si sposta a Sydney in Australia, dove si appresta ad aprire il suo prossimo show, nell’attesa che lo separa dall’apertura, l’artista portoghese e la sua crew hanno iniziato il consueto giro in città per piazzare qualche pezzo e far salire così l’hype intorno allo show.
Per questa nuova creazione Vhils ed il suo team hanno scelto di proporre il ritratto di Jack Mundy, attivista e figura ben conosciuta in Australia per il suo legame e per la lotto verso i problemi ambientali.
I ragazzi hanno attuato il consueto lavoro certosino scavando direttamente sulla parete e proponendo il lavoro su più livelli della stessa scala, date uno sguardo in gallery per apprezzare al meglio tutti i dettagli dello splendido pezzo.

Pics by Baddogwhiskas

vhils-new-piece-in-sydney-02

Via

Mentalgassi – “Tree Faces” New Piece at Images Festival

24/03/2013

mentalgassi-tree-faces-new-piece-01

Volti volti volti ed ancora volti, fotografie installate non su parete ma su spazi inconsueti come bidoni della spazzatura, cabine telefoniche e spot difficili da raggiungere, tutto questo è il collettivo berlinese Mentalgassi.
Il gruppo di amici utilizza una serie di fotografie che poi prontamente attacca su diverse superfici, la differenza con altri esponenti che usano lo stesso medium, sono proprio i posti scelti per le installazioni, inconsuetudini architettoniche, posti e luoghi bizzarri all’interno dei quali,e con i quali, far esplodere la propria fantasia ed il proprio estro, questa è la magia dei Mentalgassi uno sviluppo intelligente ed alcune volte anche critico del mezzo artistico urbano.
Scopriamo che negli scorsi mesi il collettivo si è diretto all’Images Festival di Vevey in Svizzera dove ha realizzato questo splendido pezzo, dal titolo “Tree Faces” è un interessante combinazione con gli alberi presenti e i volti proposti dagli artisti. Bomba.

Pics by The Artist

mentalgassi-tree-faces-new-piece-02

Rabbiteye Movement – Studio Interview with Nychos

23/03/2013

rabbiteye-movement-studio-interview-with-nychos-01

Il Rabbiteye Movement fin dal 2005 si è costantemente evoluto, passando dalla grande creatività delle dissezioni della sua figura cardine Nychos, fino all’apertura del proprio spazio il Rabbiteye Movement Artspace.
La galleria/studio è stata creata con l’intento di promuovere e spingere gli artisti locali ed internazionali, offrendo uno spaccato variegato sulla scena artistica internazionale.
Dopo l’apertura e relativa mostra, e dopo la seconda con l’avvento del duo serbo Sobekcis, a fare un pò il punto della situazione ci pensa direttamente Nychos. All’interno del suo studio l’artista austriaco in questa breve intervista racconto ripercorre le tappe del movimento e gli obiettivi e gli sviluppi del nuovo progetto, il tutto al fine di focalizzare l’attenzione sul neonato spazio.
Mettetevi comodi e godetevi le immagini con l’artista alle prese con qualche schizzo dei suoi, enjoy it.

C215 – “Mea Maxima Culpa” New Mural in Rome

23/03/2013

c215-mea-maxima-culpa-rome-01

In attesa di vedere da vicino Mea Culpa all’interno della Wunderkammern Gallery, C215 ha aperto il consueto raid per le strade della città ospitante, iniziamo quindi a stropicciarsi gli occhi con questo primo lavoro dipinto per le strade di Roma.
In questo nuovo splendido lavoro il grande street artist francese propone “Mea Maxima Culpa”, un ritratto di Giovanni Pacelli alias Papa Pio XII. Personaggio decisamente controverso il pontefice che ha rappresentato la chiesa durante la Seconda Guerra Mondiale, si pensa fosse vicino al regime nazista a causa del suo anticomunismo, il non aver condannato la Shoah Ebraica rimane la sua macchia più indelebile.
C215 così propone un ritratto di questa figura ambigua, dobbiamo aspettarci altre opere incentrate su questi temi? Restate sintonizzati per i prossimi aggiornamenti.

Pics by The Artist

c215-mea-maxima-culpa-rome-02

Skount – “Chromatic Constructivism” New Installations in Amsterdam

23/03/2013

skount-chromatic-constructivism-new-installations-in-amsterdam-01

Sembra che Skount se la stia ancora godendo tra le lande dell’Olanda, l’artista spagnolo continua così a produrre una serie interessante di nuovi pezzi.
L’ultima serie però ci lascia a bocca aperta, abituati ai canonici personaggi, con maschere e fronzoli dal forte sapore carnevalesco, vediamo invece ora Skount tornare a comporre, attraverso un approccio più minimale e decisamente più astratto, una bella serie di installazioni.
Le tre opere proposte fanno parte della serie “Chromatic Constructivism”, come sempre sono state create con il legno, successivamente colorato e poi posto con criterio sul suolo, a fare da stacco cromatico, aumentando così la bellezza intrinseca delle opere, ci pensa il paesaggio innevato donando così all’installazione ancora più riverbero emotivo.
Bellissime.

Pics by The Artist

skount-chromatic-constructivism-new-installations-in-amsterdam-04

A.DUB – Street Art in South Africa

23/03/2013

A.DUB-streetart-in-southafrica-00

Siamo molto sensibili a tutto ciò che ci trasmette passione, fatica e sudore, giorno per giorno portiamo avanti un progetto che vede il nostro paese al centro di tutto, vogliamo raccontarvi quello che succede qui da noi, dietro l’angolo o nella città più vicina, al fine di far avvicinare e di trasmettere a più persone possibile questa nostra grande passione. Alcune volte però ci siamo chiesti come se la passano in altri paesi, in posti distanti, dove l’informazione arriva in parte e dove i nostri occhi difficilmente troveranno risposta, la voglia di scoprire quindi ancora una volta è la principale artefice di questo nuovo progetto.

Abbiamo raggiunto l’Africa ed in particolare il Sud Africa per voi, vogliamo raccontarvi un pò quella che è la sua scena, proponendovi gli artisti più rispettati, rappresentativi e poco conosciuti, in pure stile GORGO quindi vi presentiamo: FOCUS ON – Street Art in South Africa.

a-dub-street-art-in-south-africa-01

Con questo terzo appuntamento puntiamo i fari su un artista veramente molto dotato e poco conosciuto al grande pubblico, A.Dub. Veramente poche informazioni circa il lavoro dell’artista, sappiamo che il Sudafricano si destreggia come designer, art director ed illustratore e con questo background alle spalle, si è recentemente avvicinato al mondo urbano, iniziando a sperimentare altre modalità ed approcci artistici finendo per interagire con le pareti in strada.
Seguendo un primo contatto, con una serie di piccoli stencil e lavori di paste-up rispettivamente ad Hong Kong in Cina ed a New York negli States dove vive tutt’ora vive, A.Dub ha sviluppato il proprio personalissimo stile.
A.Dub torna ora nel suo paese ed in un suo recente viaggio sceglie Cape Town come primo approccio pittorico per la sua arte, qui l’artista ha avuto l’opportunità di dipingere una serie di opere di grandi dimensioni facendo definitivamente sbocciare il proprio enorme talento.

Le immagini che vedete qui sono proprio le ultime creazioni dell’artista dipinte a Pepper St e nel cortile dei Side Street Studios. Vediamo prendere vita particolari forme con personaggi umanoidi a farla da padroni, quasi dei robot o degli scheletri, ritratti in prospettiva ed in tre dimensioni e completamente composti da un unico filone che si accortoccia ed espande donando tratti e forma ai character stessi.
Un lavoro certosino, caratteristico e decisamente molto originale che, accompagnato da un tratto pulito ed essenziale, ci seriamente colpiti. Per apprezzare al meglio il lavoro dell’artista vi lasciamo alla consueta gallery con le immagini del making of dei due lavori più quella di una delle vecchie opere.

This project was made possible with the help and the pics by Klaus Warschkow

55DSL – Italy/Texas Short Movie by Aoife McArdle

22/03/2013

55dsl-italytexas-short-movie-01

Italy non è unicamente il nome inglese del nostro stato, esiste infatti una cittadina negli States chiamata così, proprio lì si è diretto il team di 55DSL per presentare al meglio la propria collezione Spring / Summer 2013.
I ragazzi italiani si sono affidati alla talentuosa regista Aoife McArdle per la creazione di un bel short-movie, la piccola cittadina in Texas, a pochi kilometri da Dallas, è la cornice adatta per raccontare una storia fatta di amicizie particolari e non convenzionali. Per due settimane quest’altra Italia è diventata un set a cielo aperto per il film, i suoi meravigliosi abitanti, gli stessi animali domestici hanno dato vita ad una celebrazione della creatività che ci sembra bello condividere con voi.

Following on from the FW12 collaboration with directors CANADA and the film “Beyond Mountains, More Mountains”, the creativity continues in 2013, however this time 55DSL have ventured overseas to discover the Italian essence in new frontiers. 55DSL proudly present their next short film for Spring / Summer ’13 – shot in its entirety in the blazing hot plains of the U.S.A. – entitled Italy, Texas.

For this daring departure from Italian soil, 55DSL enlisted talented filmmaker Aoife McArdle. And in the small town of Italy, Texas, not far from Dallas, the acclaimed Irish born director found the perfect setting to tell a story of unique and unconventional friendships. A celebration of creativity inspired by the new 55DSL collection. For two weeks this other Italy became the film set and its wonderful residents – including their pets – were the stars.

Jeice 2 – New Piece in Sevilla and Istanbul

22/03/2013

jeice-2-new-piecesevilla-istanbul-04

Avevamo avuto modo di apprezzare il bel lavoro di Jeice 2 quando l’artista ci aveva fatto emozionare con El Sueño de Esmirna splendido lavoro dipinto a Kilyos in Turchia, a distanza di qualche settimana torniamo ad approfondire meglio il suo operato.
L’artista ci mostra tutta la sua poliedricità, infatti prima di ripartire alla volta di Siviglia, si concede una piccola gita ad Istanbul dove con “Dualidad”, un interessante lavoro di paste-up dove due volti della stessa persona vengono proposti incollati e sia sopra che sotto, vediamo un bel confronto tra due prospettive differenti.
Di ritorno poi in Spagna Jeice 2 porta a termine un’altra serie di lavori, il medium sono sempre una combinazione di paste-up, sontuoso “El castigo de los débiles” dove una figura è intenta a castigare con la frusta una serie di persone ceciose riverse per terra, vediamo poi una riproposizione di “Dualidad” e lo splendore di “Renacimiento” con in quale ad una rinascita dell’uomo dove il volto dello stesso viene abbinato a quello di un lupo, figura molto cara all’artista.
Un infornata di opere di primissimo livello che potete apprezzare meglio attraverso le immagini nella galleria, ma restate con noi per nuovi aggiornamenti.

Pics by The Artist

jeice-2-new-piecesevilla-istanbul-01

Gaucholadri – “Despilfarro” New Mural in Argentina

22/03/2013

gaucholadri-despilfarro-new-mural-in-argentina-01

Ecco qualcosa su cui riflettere, si perché il lavoro portato avanti dal duo tutto argentino Gaucholadri è fortemente riflessivo a tratti anche ironico, i due artisti attraverso un semplice disegno proiettano ombre di oggetti, cose ed animali accompagnando i pezzi con un parola ad effetto che contestualizza è da significato al disegno rappresentato. L’unicità delle creazioni sta però nel unico colore utilizzato, il nero proprio per far risaltare maggiormente il concetto od il messaggio espresso, totale assenza di colore, un ombra appunto che viene poggiata sulla parete e che attraverso la sua semplicità e capacità ipnotica amplifica la portata di quanto prodotto.
L’ultimo lavoro portato a termine dai Gaucholadri, “Despilfarro”, è stato dipinto a Mendoza in Argentina, ed è un attacco diretto all’inutilità della guerra, la forma nera di un carro armato infatti viene accompagnata dalla scritta Despilfarro che può essere tradotta in Italiano con “Perdere”, tutto chiaro.

Thnaks to The Artist for The Pics

gaucholadri-despilfarro-new-mural-in-argentina-02

Fintan Magee – “Self Portrait” New Mural in Redfern, Sydney

22/03/2013

fintan-magee-self-portrait-new-mural-in-redfern-sydney-01

Continuiamo a seguire gli spostamenti di Fintan Magee, l’artista Australiano con aggiornamenti costanti continua a portare avanti il proprio lavoro e, per la nostra e vostra gioia, c’è sempre molto da vedere e da mostrarvi.
Magee in questa nuovo opera è ancora di tappa a Sydney, e così dopo l’allucinante combo di qualche giorno fa (qui) si regala una piccola autocelebrazione con un questo gigantesco autoritratto.
I toni e lo stile è sempre lo stesso, grande realisticità, pittura emozionale e come sempre troviamo difficile vedere i volti dei suoi personaggi, niente cappucci e sciarpe in faccia questo volta, ma piuttosto le stesse mani che vanno a coprire il volto nascondendone così l’identità.
Tornate a trovarci per nuovi e deliziosi aggiornamenti sull’operato di Fintan Magee.

Pics by The Artist

fintan-magee-self-portrait-new-mural-in-redfern-sydney-02

DALeast – “Moon Hallucinogen” Mural In Cape Town Video

22/03/2013

DALeast-Moon-Hallucinogen-Cape-Town-01

Riavvolgiamo un attimo il nastro, diversi mesi fa DALeast, prima di partire alla volta di Miami, si era occupato di dipingere parte della parte esterna dei Sidestreetstudios di Cape Town in Sud Africa, il risultato è stato un incredibile lavoro dove i consueti animali dell’artista andavano letteralmente a muoversi su tutta la facciata, offrendo un scorcio visivo allucinante che potete apprezzare appieno qui.
Ora a distanza di mesi abbiamo l’opportunità di vedere da vicino tutto il processo di creazione dell’epico lavoro dal titolo “Moon Hallucinogen”, un bel video in stop-motion con particolare enfasi proprio sullo stile caratteristico che distingue le opere di DALeast, quei filamenti metallici che donano al pezzo una profondità e tridimensionalità uniche.
Mettetevi comodi e godetevi lo spettacolo.

Thanks to The Artist for the info

JADE – “The Home” New Mural for Latido Americano Festival

22/03/2013

jade-the-home-new-mural-latidoamericano-fest-01

Jade torna subito al lavoro,a pochi giorni di distanza dal bel lavoro in combo con El Decertor (qui), il grande street artist peruviano completa questa grande facciata per il Latido Americano Festival.
La rassegna ha da poco aperto i battenti a Lima è tra le star segnaliamo, oltre a Jade stesso, anche Saner e tutti i grandi esponenti della scena sudamericana, per un festival volto alla riqualificazione ed all’abbellimento cittadino.
L’artista per il Festival si è occupato della facciata d’ingresso de La Escuela Nacional de Bellas Artes proponendo “The Home” , un interessante lavoro dove troviamo uno dei personaggi classici dell’artista senza volto ma con piuttosto un abitazione, in mano tiene il resto della faccia e tutt’intorno danzano alcune figure. Un opera dettagliata e sempre molto armonica dove tutto l’inconfondibile stile che tanto ci piace emerge prepotentemente e dove il valore dell’abitazione come primi diritto umano e come vera anima della persone rappresenta il messaggio che Jade vuole lanciare.

Pics by The Artist

jade-the-home-new-mural-latidoamericano-fest-02

Christopher Derek Bruno – “Passing through Gates” New Mural

22/03/2013

Christopher Derek Bruno -

Christopher Derek Bruno scende in campo e decide di mandare tutti a casa con questa sensazionale opera dal titolo “Passing through Gates” dipinta ad Atlanta.
Christopher Derek Bruno, dove aver studiato disegno industriale, inizia ad elaborare la propria concezione di arte, al centro del lavoro dello statunitense troviamo la volontà di approfondire la percezione visiva andando a manipolarne l’aspetto. Attraverso il colore, la tridimensionalità ed interessanti effetti di trasparenza, Bruno cambia aspetto e forma a diversi medium, interessandosi sia alle pareti come anche proponendo vere e proprie installazioni mozzafiato, un lavoro interessante che si impossessa dello spettatore che rimane stordito alla ricerca della finzione nella realtà che sta osservando.

Nel corso della sua partecipazione al bel progetto Living Walls Concepts Christopher Derek Bruno prende possesso di quest’intera facciata, 25×120 piedi di grandezza con relative piccole costruzioni adiacenti, proponendo un pezzo sensazionale dotato di una potenza visiva pazzesca dove troviamo i consueti colori accesi, il rosso, il giallo ed il blu con l’aggiunta del bianco e del nero, tridimensionalità, giochi visivi e alterazioni della prospettiva, tutti insieme con un risultato finale da rimanerci secchi.
Un’occhiata in galleria è d’obbligo per vedere da vicino tutte le fasi del making of di questa splendida opera.

Pics by Dustin Chambers

Christopher Derek Bruno -

Via

Museruola Edizioni – “2501” and “BRLN” New Zines

21/03/2013

museruola-edizioni-2501-and-brln-new-zines-02

Con aggiornamenti costanti vi stiamo mostrando le ultime uscite partorite da Museruola Edizioni, il bel progetto di microeditoria indipendente che sta raccogliendo i lavori di un nutrita flotta di grandi artisti nostrani e non.
Gli ultimi ad entrare nel nutrito gruppo ed a lavorare sulle facciate in A3 sono 2501 e Ruggge con rispettivamente “2501” e “BRLN”.
Per i nostri lettori i due sono figure note, 2501 per la propria pubblicazione omonima decide di servirsi degli spazi proponendo una bella serie di figure, alcune avevamo avuto modo di conoscerle all’interno di Vajrapani, tutte disegnate con il consueto stile a linee nere.
Ruggge invece ci mostra tutto il suo immaginario e la grande capacità di utilizzo di diversi medium, in “BRLN” si passa alla fotografia finemente rivista con l’aggiunta di alcuni schizzi sopra, tutto racchiuso in uno spaccato dal sapore di vita esoterica.

Come sempre se siete interessati all’acquisto ricordiamo che le zines escono in edizione limitata di 30 copie, perciò non vi resta che diregervi sul sito di Museruola Edizioni, qui, affrettarsi.

Pics by Museruola

museruola-edizioni-2501-and-brln-new-zines-11

Ciredz – New Awesome Mural in Bologna

21/03/2013

ciredz-new-awesome-mural-in-bologna-01

Ciredz sceglie Bologna come scenografia per il suo ultimo dipinto, l’artista continua il suo personale cammino stilistico proponendo un nuovo esaltante pezzo.
Il lavoro di Ciredz abbraccia forme e figure, non troviamo volti o interpretazioni umani, ma piuttosto una serie di conformazioni diverse studiate e proposte attraverso le canoniche scale di grigio, un lavoro che fa leva sulla parte emotiva dello spettatore, sulle sue sensazioni, lasciandogli ampia libertà di immaginazione ed offrendoci quindi diverse chiavi di lettura in base a stati d’animo e concezioni personali.
Per questo nuovo pezzo ci lascia in balia di una serie di onde, si susseguono una dietro l’altra fino a placare la propria ira nel nero ed oscuro più totale, date uno sguardo dettagliato alle altre immagini e restate sintonizzati per i prossimi e succosi aggiornamenti sull’artista.

Thanks to The Artist for the Pics

ciredz-new-awesome-mural-in-bologna-02

AK – New Mural Inside an Abandoned Building

21/03/2013

ak-new-mural-inside-an-abandoned-building-01

Gli spazi incontaminati di vecchi edifici abbandonati ben si prestano alle incursioni degli artisti, sarà la tranquillità offerta, sarò la scoperta di stanze dopo stanze abbandonate a se stesse, o semplicemente l’empatia che certi luoghi suscitano, ma vedere come sempre più spesso diversi interpreti passino in maggiore tempo in queste lande desolate, dove si divertono a lasciare il proprio segno, ci lascia estasiati. L’ultimo a lavorare in una di queste cornici è AK che di tappa a Brescia si avventura all’interno di questi luoghi lasciando la propria traccia con un nuovo esaltante lavoro.
Ancora una volta sottolineiamo il rapporto tra la forma del triangolo con l’operato dell’artista, AK prende possesso di un vecchio pannello, una porta scardinata forse, sulla quale dipinge le canoniche geometrie, su e giù, una piccola ipnotizzazione delle sue per farci ancora una volta addentrare all’interno della sua personale dimensione.

Thanks to The Artist for The Pics

ak-new-mural-inside-an-abandoned-building-02

Dilen – New Amazing Piece in Lodi

21/03/2013

dilen-new-amazing-piece-in-lodi-01

Dilen torna a farci addentrare nel suo mondo sognante, l’artista, dopo il bel tour portoghese in compagnia di Cripsta (qui), è tornato subito al lavoro dipingendo un altro eccellente pezzo questa volta a Lodi.
All’interno di un vecchio edificio abbandonato l’artista torna proponendo un altro dei suoi squisiti animali, a differenze però dell’ultime uscite, Dilen decide di arricchire quanto proposto donando anche una scenografia al lavoro. Troviamo così ancora una volta al centro del lavoro il canonico animale coricato su se stesso, alle spalle invece vediamo come sia state elaborata una fitta foresta, colori più scuri qui, in un paesaggio che sà di notturno ma allo stesso tempo con un bel contrasto tra la tranquillità della bestia e l’oscurità che lo circonda. Vita di tutti i giorni in questa delicatissima opera.

Thanks to The Artist for The Pics

dilen-new-amazing-piece-in-lodi-02

Rems182 x Vesod – A Piece inside The Konsequenz Graffiti Shop

21/03/2013

rems182-vesod-konsequenz-graffiti-shop-01

Rems182 e Vesod è una combinazione inedita, ai due artisti è stata offerta l’opportunità di dipingere una delle pareti all’interno del Konsequenz Graffiti Shop di Torino, ed il risultato è a dir poco esaltante.
I due artisti sono uniti dalla comune estrazione, il mondo dei graffiti, sebbene la successiva evoluzione venga contaminata dalla pittura classica, i due percorsi intrapresi successivamente sono decisamente diversi.
Con un approccio più legato alla figurazione Rems182 espande il proprio operato proponendo delle figure umane, il tratto preciso e l’emozionante capacità di rappresentazione con sezioni del corpo sovrapposte, sono le armi vincenti dell’artista che lega i suoi lavori ad una profondità emotiva intrinseca.
Vesod invece preferisce un contatto diverso, i suoi lavori sono all’apice dell’astrazione geometrica, uno studio delle forme costante ed articolato che porta l’artista a proporre interessanti scontri tra diverse figure, anche tridimensionali, con particolare occhio all’utilizzo di colori, sfumature ed escamotage visivi.

Il Konsequenz Graffiti Shop, punto di riferimento di chiunque dipinga in città, non poteva adottare scelta migliore, affidando ad i due la propria facciata interna. Il risultato è un emozionante e camaleontico lavoro incentrato sulle riflessioni futuriste che vediamo qui sviluppate a quattro mani in un composizione dove al centro troviamo la figura della donna, la osserviamo attraverso gli occhi diversi dei due artisti, volti e corpi si mischiano con l’astrazione geometrica.
Emozionante.

Thanks to The Artist for The Pics

rems182-vesod-konsequenz-graffiti-shop-03

Tellas x G.Loois – New Mural in Bologna

21/03/2013

tellas-g-loois-new-mural-in-bologna-01

Una vera bomba questa collaborazione tra Tellas e G.Loois, i due artisti si ritrovano a Bologna, e tra freddo e temperature gelide elaborando questo incredibile pezzo insieme.
Andando ad interagire con questo muro color porpora, i due incastrano alla perfezione il proprio immaginario, Tellas avvolge con una fitta rete nera la figura proposta da G.Loois, ne amplifica la forma e allo stesso tempo ne frena l’impatto visivo, si dirama su tutta la lunga superficie della parete, riempendo ed avvolgendo letteralmente la figura. In un bel gioco a contrasto cromatico vediamo invece come G.Loois propone la sua interessante forma, sembra viva, quasi da toccare, dotata di aspetto mutevole, una natura in moto perpetuo, bellissimo.
Date uno sguardo in gallery per apprezzare al meglio quanto di buono concepito dagli artisti e tornate a trovarci per nuovi aggiornamenti.

Thanks to The Artist for the Pics

tellas-g-loois-new-mural-in-bologna-02

Etnik – New Exhibition at Studio D’Ars

20/03/2013

etnik-new-exhibition-at-studio-dars-01

Partito come writer negli anni’90 Etnik evolve presto i suoi studi della lettera elaborando un proprio e personalissimo stile fortemente influenzato dal mondo del design, dell’illustrazione e della scenotecnica. Etnik unisce la componente del lettering con questo ampio background formulando un serie di tag a due o tre dimensioni, ma non è sufficiente l’artista continua il suo processo evolutivo, emergono le città ed il loro scenario urbano come elementi da unire nelle sue opere, appaiono così ei suoi lavori, muri strade, scorci di città, ma anche vere e proprio costruzioni architettoniche come campanili, edifici storici, canne fumarie dalle quali esplodono in una serie di colori e tonalità diverse inondando il muro di preziosi dettagli e sensazioni visive ammalianti.
I risultati di queste opere sono lavori profondissimi, la tridimensionalità che l’artista offre, l’intimità raggiunta grazie ai colori e alle architetture presenti, fanno restare senza fiato, l’osservare il movimento intorno alla costruzione centrale con una serie di elementi ad incastro che sembrano schizzare via, mi farà rimanere ore ed ore a cercarne la provenienza e interrogarsi sulla forma e sullo spazio.

Studio D’Ars offre all’artista l’opportunità di esprimersi attraverso un interessante show, all’interno degli spazi saranno presenti tavole composte da vari materiali di recupero dipinti con colori acrilici e marker con l’aggiunta di alcune sculture, tutto incentrato sul tema delle prospettive urbane.
L’esibizione aprirà le porte il prossimo 16 Aprile, segnatevi la data nel calendario e tornate a trovarci per il consueto ed approfondito recap.

STUDIO D’ARS
Via Sant’Agnese 12/8
20213 Milano

Thanks to The Artist for info and Pic

Louis Masai – New Mural in Cape Town, South Africa Part II

20/03/2013

louis-masai-mural-cape-town-part2-01

Dopo un primo assaggio (qui) vediamo ora la seconda ed un ultima parte per vedere da vicino tutti i lavori eseguiti Louis Masai durante la sua permanenza a Cape Town in Sud Africa.
Lo street artist inglese a preso possesso di altre tre porzioni di parete andando ad eseguire, armato di solo bombolette, i suoi canonici animali, la prima facciata è stata impreziosita con una collaborazione con altri due artisti, il canadese Indi Go e Kasi da Johannesburg. Masai si occupa di disegnare un iper realistico volto di un gorilla accompagnato come sempre da una frase circa il suo stato di pericolo, gli altri due interpreti concludono il lavoro disegnando rispettivamente una volto di un uomo ed un bambino intento a trainare un piccolo carrello.
Continuando il suo tour personale, Louis Masai lavora su un altra facciata coprendola con un bel pattern colorato affiancato all’immagine di un teschio, l’ultimo lavoro invece vede l’artista elaborare un divertente disegno di un uomo con in testa in volto di un aquila, piume sulle braccia e pronto a spiccare il volo.
Veramente colpiti dallo stile personale dell’artista, vi proponiamo un ampia gallery per darvi modo di apprezzarne appieno tutte le capacità, con la promessa di aggiornarvi circa i nuovi spostamenti dell’artista.

Thanks to Klaus Warschkow for the pics

louis-masai-mural-cape-town-part2-13

Ludo – “Screamin’ Flower” New Mural in Paris

20/03/2013

ludo-screamin-flower-new-mural-in-paris-08

Ludo continua il suo bel periodo proponendo l’ennesimo caratteristico pezzo ancora una volta in Francia nella sua Parigi, dopo Modern Tulipa posiamo lo sguardo su “Screamin Flower”.
Molti avranno sicuramente familiarità con la mano disegnata dallo street artist francese, il pezzo infatti è un omaggio al famoso logo ideato da Jim Phillips negli anni d’oro dello skateboard per il famoso brand Santa Cruz Skateboards. Negli anni la mano urlante è diventata un vero e proprio simbolo di tutta la cultura di strada con diversi omaggi e rifacimenti.
Per questo nuovo mash-up Ludo unisce quindi l’originale logo con un altra pianta facendo uscire la mano direttamente dal centro di essa, come se esplodesse dalla parete, presenti come consuetudine nei suoi lavori di paste-up le canoniche tinte grige e verdi.
Dopo il salto date un’occhiata alla gallery, dove potete vedere da vicino tutte le fasi del making of di questo bel pezzo con tanto sverniciata finale con il canonico verde.

Pics by Vitostreet and The Artist

ludo-screamin-flower-new-mural-in-paris-01

JADE x El Decertor – New Mural in Lima, Perù

20/03/2013

jade-el-decertor-mural-lima-veguita-01

Continua il bel connubio tra Jade ed El Decertor, i due artisti si sono dati appuntamento a Lima per lavorare ad un nuovo pezzo insieme, un lavoro celebrativo per il famoso libraio di Lima Jorge ‘Veguita’ Vega.
Sia Jade che El Decertor si dimostrano sempre molto sensibili a quello che succede alla propria gente ed in generale al proprio paese, quest’ultimo lavoro è un tributo ad uno dei personaggi che caratterizzano la città, Jorge Vega, definito come il miglior libraio di Lima, cardine quindi della cultura libera attraverso la lettura.
Il bel pezzo è un assurda combinazione tra lo stile tipico di ciascuno dei due artisti, il mare fà da cornice, a sinistra vediamo una donna immersa in acqua intenta a leggere, a completare una serie di libri volanti anche questi pensati da Jade, sulla destra invece il ritratto di Veguita ad opera di El Decertor.
Poetico.

Pics by The Artist

jade-el-decertor-mural-lima-veguita-02

Borondo – New Mural in Paris, France

20/03/2013

borondo-new-mural-in-paris-france-00

Attivissimo Borondo in quest’ultimo periodo, il giovane street artist spagnolo si trova ancora a Parigi e, dopo il bel lavoro per WordOpenWalls di qualche giorno fà (qui), torna a colpire con un nuovo ed incredibile pezzo.
In questa nuova incarnazione Borondo va a coprire questa grande facciata con due delle sue canoniche figure, la rappresentazione è sempre la stessa, abbozzata, lievemente visibile, quasi appannata ma non per questo dotata di meno impatto emotivo. I mezzi corpi nudi di questi due uomini si stringono le teste a vicenda, come l’inizio di una danza o di una lotta, un gioco di specchi e di forze opposte, un lavoro dal sapore quasi tribale e decisamente riflessivo, in puro stile Borondo.
Tutto l’amore che nutriamo per questo artista nelle immagini che trovate dopo il salto in galleria.

borondo-new-mural-in-paris-france-02

Via

Kraser – New Mural at Amazing Day 2013

20/03/2013

kraser-new-mural-at-amazing-day-2013-01

Continuiamo il nostro piccolo resoconto sull’Amazing Day 2013, dopo avervi mostrato il bel lavoro di Pao (qui) diamo adesso un occhiata all’ultimo splendido dipinto di Kraser.
Lo street artist spagnolo ancora una volta fà ampio sfoggio di tutte le sue pazzesche capacità di pittura combinandole al consueto immaginario surreale. Quello che ci affascina di Kraser è la particolarità del segno, dolce ma allo stesso tempo profondo e affascinante grazie alla ricchezza di dettagli ed ai piccoli mondi che l’artista compone in ogni sua creazione.
Andando a coprire questa porzione di muro l’artista crea un intricato dipinto dove spiccano i realistici volti di due uccelli abbinati ad alcuni segni naturali come montagne e piante, ed altri urbani come le scale ed i piani o le piccole torri di elettrici.
Nelle immagini in gallery potete apprezzare al meglio tutto lo splendido stile che caratterizza i lavori dell’artista, ma tornate a trovarci per i prossimi aggiornamenti sul suo lavoro.

Thanks to The Artist for The Pics

kraser-new-mural-at-amazing-day-2013-02

No Curves – “Top of The Lines” New Exhibition at Avantgarden Gallery | Preview

19/03/2013

no-curves-exhibition-avantgarden-gallery-01

Nei mille diversi modi di esprimersi No Curves ha come scelto medium il nastro adesivo, classico materiale da lavoro di cui l’artista si appropria per creare la sua arte. Attraverso questo strumento la creatività dell’artista si evolve andando a configurare volti ed immagini dal sapore pixelloso, proprio come i primi videogame, ma anche ritratti incredibilmente realistici. La chiamano Tape-art ma forse è riduttivo, vediamo un lavoro paziente e certosino con minuscoli e grandi pezzetti di carta adesiva che si uniscono tra di loro, seguendo uno schema logico, un filo conduttore che l’artista ha bene in mente e che si evolve passando per colori, pattern e texture che si sovrappongono a vicenda fino a dare vita ad un grande e maestoso risultato finale che una volta osservato nel suo insieme, fa restare di stucco.

L’importante Avantgarden Gallery, sempre molto attenta a proporre interessanti show, ricordiamo ancora la memorabile apparizione del duo ucraino Interesni Kazki, questa volta decide di dare ampia libertà a No Curves donandogli i propri spazi e offrendo allo spettatore la possibilità di vedere da vicino il lavoro di uno dei più talentuosi artisti nostrani.
Intitolata “Top of The Lines” la mostra vedrà una serie di ritratti di Fabio Novembre, Philippe Starck, Stanley, Kubrick, Giò Ponti, Antoni Gaudì, Katsuhiro Ōtomo, Bruno Munari, Ettore Sottsass, Fortunato Depero e Le Corbusier, personaggi e personalità di spicco nel mondo dell’arte nelle loro diverse inclinazioni e approcci. All’interno dello show poi verranno esposte le opere delle precedenti esibizioni dell’artista in modo da offrire, ed al meglio, un interessante introspettiva su tutto il lavoro portato fin qui a termine dallo stesso.
Date un occhiata ad alcuni scatti preview con l’artista al lavoro, l’appuntamento per gli amici di Milano, e per chi si trova in zona, è questo giovedi 21 Marzo, come sempre per tutti gli altri raccomandiamo di di restare sintonizzati per il consueto recap.

Avantgarden Gallery
Via Giovanni Cadolini, 29,
20137 Milano

Pics by Mr Sfrevol

no-curves-exhibition-avantgarden-gallery-04

Pao – New Mural at Amazing Day 2013

19/03/2013

pao-new-mural-at-amazing-day-2013-01

Ci sembra doveroso parlarvi di uno degli eventi più importanti e rappresentativi in Italia, l’Amazing Day, l’evento partito nel 2007 come un jam organizzata per festeggiare il compleanno di uno writers più popolari ed importanti in Italia, e non solo, Mr. Wany, è di anno in anno cresciuta fino ad arrivare ad una propria dimensione, di rassegna annuale con tappe in diverse città.
Quest’ultima edizione ha preso vita a Milano per le strade della zona Locate Triulzi di Milano, con il consueto live painting, con a disposizione il muro della palestra della scuola Locatelli ed il sottopassaggio adiacente dove si sono messi al lavoro circa 40 tra artisti e crew provenienti da tutto il mondo. Una pazzesca mostra curata da Michele Caporosso divisa in due parti, una dedicata ad una serie di disegni su carta realizzati da parecchi interpreti dagli anni ’90 fino ad ora per il magazine Ill Fame, la seconda invece vede protagoniste le tele di alcuni artisti diversi legati dal forte background urbano tra cui citiamo Remi Rough, Poesia, e i nostri Moneyless e Mr Wany giusto per farvi capire la caratura dello show, infine l’immancabile accompagnamento sonoro con tanto di contest break dance che ha animato il bel evento.

In questi giorni vi proporremo alcuni lavori del nutrito roster di artisti che hanno preso parte all’evento, iniziamo quindi con PAO.
Con una semplicità disarmante PAO combatte il grigiore, l’abbruttimento cittadino, la morte dei colori per per la vittoria del cemento, con una serie di pinguini colorati. Li puoi trovare ovunque, sui panettoni stradali, sui muri cittadini, intenti a scambiare sguardi, scrutare e rilassarsi fumando una cicca, più umani che animali, colpiscono per la capacità di catturare lo sguardo con grazie al colore e soprattutto per la capacità di strappare un sorriso. Un messaggio chiaro e diretto quello dell’artista che per Amazing Day occupa questa facciata con uno dei suoi character tipici, interagendo con la superificie e mettendo in contrasto ancora una volta il personaggio proposto con le brutture, lo smog e il nero della città.

Thanks to The Artist for The Pics

pao-new-mural-at-amazing-day-2013-02

Alex FaKso in Buenos Aires Video by VNA Magazine

19/03/2013

alex-fakso-in-buenos-aires-video-by-vna-magazine-01

Se a fare gli onori ci pensano gli Os Gemeos, tanto di cappello, Alex FaKso raccontato e visto attraverso le belle immagini girate dal team di VNA Magazine che droppa la bomba andando a seguire il famoso fotografo italiano alle prese con un bel tour in Sudamerica.
La caratura internazionale raggiunta da FaKso grazie all’occhio ed agli splendidi scatti che propone, è cosa nota, il grande fotografo negli anni non si è semplicemente limitato a fotografare ed a proporre immagini, ma piuttosto ha offerto uno sguardo duro e profondo sulla strada, personaggi, storie ed intimità urbane raccontate attraverso immagini forti e introspettive.
VNA Magazine ora esce con questo bel video, la presentazione è affidata ad uno degli Os Gemeos, dopodichè si passa all’azione con la telecamera che indugia nelle strade di Buenos Aires per poi finire con due parole di Alex Fakso. Godetevelo.

Museruola Edizioni – “Wall Paintings” and “That Places” New Zines

19/03/2013

museruola-edizioni-wall-paintings-and-that-places-new-zines-02

Museruola Edizioni scatenata in questo periodo, a distanza di pochissimo tempo dalle ultime due pubblicazioni ad opera di   Alessandro Formenti e Strambetty  (qui), esce ora con nuove piccole perle.
I nuovi interpreti di questo bel progetto di micro editoria sono Ciredz e Ilaria Rossetti che propongono rispettivamente “Wall Paintings” e “That Place”, abbracciando i loro rispettivi campi, disegno e fotografia.

Ciredz è una conoscenza nota per chi segue le nostre news, l’artista propone nei suoi lavori una serie di figure in scala di grigio, non ci sono volti o figure umane, si tratta più di immagini sensazionali che intaccano l’emotività dello spettatore che si ritrova a decifrarne il significato, analizzando quello che ha di fronte e cogliendolo con il proprio senso oggettivo.
Il lavoro di Ilaria Rossetti si estende invece negli attimi fotografici che cattura, una lente che fà da ponte a situazioni e stati d’animo, luoghi e situazioni di vita di tutti i giorni, proposti con sensibilità e senza troppi fronzoli.

Ricordiamo che le due nuove pubblicazioni sono disponibili in edizione limitatissima di 30 copie ciascuna e se siete interessati le potete acquistare direttamente sul sito dedicato, qui. Nel frattempo uno sguardo in gallery per vedere alcune immagini delle due opere e tornate a trovarci per i prossimi aggiornamenti.

Pics by Museruola

museruola-edizioni-wall-paintings-and-that-places-new-zines-07

RUN – A New Series of Murals in Gambia Part III

19/03/2013

run-murals-in-gambia-part3-01

Continua il bel viaggio di RUN in Africa, lo street artist italiano con base a Londra si trova ancora in Gambia dove si è da poco spostato nel villaggio di Qubaneh.
RUN ha elaborato ancora una volta una bella serie di volti e figure tra cui spicca il volto della donna e di un uomo in blu e la piccola facciata di una casupola coperta da un intelligente centauro. Il secondo pezzo in particolare fà ampio sfoggio di una maglia, calze, scarpini e pallone da calcio, nella mani invece tiene una serie di libri educativi, utile al dilettevole potremmo dire.
Per quanto riguarda i volti blu, sono stati dipinti sulla facciata di un piccolo negozietto, la donna con la bandana tiene in testa un carico, mentre invece l’uomo fà sfoggio di un divertente borsalino.
Nella gallery i dettagli dei bei lavori portati a termine, tornate a trovarci per i prossimi lavori firmati RUN.

Thanks to The Artist for the Pics

run-murals-in-gambia-part3-03

Corn79 x MrFijodor – New Mural in Torino

19/03/2013

corn79-mrfijodor-new-mural-in-torino-01

Avevamo già avuto modo di approfondire la fruttuosa collaborazione tra Corn79 e MrFijodor durante il bel lavoro portato a termine dal duo durante il progetto Sketchmate di Chieri (qui), ora a distanza di tempo posiamo di nuovo gli occhi su un nuovo pezzo dei due ed ancora una volta rimaniamo esterrefatti.
Ancora una volta notiamo la grande capacità pittorica dei due che elaborano un eccellente lavoro, il bel pattern che fà da sfondo al corpo centrale dell’opera è costituito da pigmenti viola, gialli e celesti partendo da una base di grigio, il grande cerchio al centro fà spazio alla composizione centrale un ampolla distrutta dal potere che si cela all’interno. Non aggiungiamo altro e vi lasciamo apprezzare al meglio nelle immagini.

Thanks to The Artist for The Pics

corn79-mrfijodor-new-mural-in-torino-02

Alberonero – New Mural in Abandoned Factory

19/03/2013

alberonero-new-mural-in-abandoned-factory-01

Sempre molto entusiasti di mostrarvi i bei lavori che con una certa cadenza Alberonero produce, il giovane artista italiano torna a lavorare all’interno di un edificio abbandonato, una fabbrica, in tranquillità e con l’opportunità di poter esprimere al meglio tutto il suo talento.
Il particolare rapporto con i colori coi i quali Alberonero crea le sue opere torna più forte che mai, qui vediamo una bella composizione con un rapporto di opposizione tra il bianco e la classica scala cromatica che l’artista è solito proporre. L’impatto è forte, il bianco contiene in se tutti i colori che vengono così amplificati nella parte destra dell’opera, si assiste ad uno stacco, luce, stacco con il palo in mezzo, di nuovo colore.
Date un occhiata alla gallery dopo il salto per apprezzare al meglio tutti i dettagli del pezzo dipinto e stay tuned per i prossimi e succosi aggiornamenti circa l’artista.

Thanks to The Artist for the Pics

alberonero-new-mural-in-abandoned-factory-05

2501, Basik and Gaia – New Murals in Milano

19/03/2013

2501-basik-and-gaia-new-murals-in-milano-01

Vi abbiamo già parlato dell’anniversario della morte di DAX, giovane militante ucciso da alcuni neofascisti, nel corso dell’anniversario del decimo anno dalla scomparsa e della relativa mostra DAX Resiste, ebbene durante i cortei che hanno ancora una volta ricordato la sua morte e messo l’accento sui problemi sociali ed economici che affliggono il nostro paese, c’è stata anche l’opportunità di occupare uno spazio. All’interno dello stesso si sono messi al lavoro 2501, Basik ed infine Gaia che così continua la sua fruttuosa permanenza nella penisola.
Con un trio così lo spettacolo è assicurato e non poteva essere diversamente, un lavoro per ciascuno con una combo finale spacca mascella.

2501 nel suo lavoro singolo ha proposto un doppio volto equino, dipingendolo con il suo perfetto stile fatto di linee nere aggiungendo infine il bel tocco d’oro che sta caratterizzando le sue ultime produzioni.
Gaia continua la sua ricerca stilistica, approfittando dell’ampio spazio a disposizione dipinge una bella mano intenta a reggere una grande costruzione, la torre Velasca, letteralmente sradicata dal suolo.
Last but not least mastro Basik che tirà fuori dal cilindro una vera e propria bomba a mano, un corpo interamente nera, staccata da dettagli oro e soprattutto volto e mani dipinte con una serie di colorazioni vivaci, bellissimo.
I tre poi si sono dilettati nell’ultimo ed enorme pezzo, la grande facciata dell’edificio è stata coperta con una gigantesca libellula ad opera di 2501, infine Gaia e Basik ne reggono il corpo con due splendide mani, a destra vediamo quella dello statunitense, mentre a sinistra quella dell’italiano, per un risultato finale che sà di memoriale.
Senza parole.

Pics by Matteo Bandiello

2501-basik-and-gaia-new-murals-in-milano-08

Crash – New Mural at Houston and Bowery Wall

18/03/2013

crash-new-mural-at-houston-and-bowery-wall-01

E’ Crash a coprire il bel regalo di compleanno di Martha Cooper dipinto sulla facciata del famoso muro tra Bowery & Houston (qui), con uno dei suoi ispiratissimi pezzi.
Facendo seguito al bel lavoro prodotto da How & Nosm, Crash prende possesso della famosa facciata andando a dipingere con il canonico stile ibrido, al confine tra graffiti e illustrazione il tutto fortemente influenzato da Lichtenstein, per la gioia ovviamente dei newyorkesi.
Il grande artista così inventa una bella composizione colorata, vediamo alcune scritte e figure astratte ma soprattutto spicca l’elemento dominante una rappresentazione del marinaio più famoso, Popeye.
Dopo il salto in gallery potete ammirare tutte le fasi della realizzazione per vedere ed apprezzare al meglio quanto messo in mostra dall’artista.

Pics by AM

crash-new-mural-at-houston-and-bowery-wall-09

Opiemme – New Exhibition at Studio D’Ars

18/03/2013

opiemme-new-exhibition-at-studio-dars-01

Con Opiemme le parole tornano ad avere un peso, un senso ed un caratura poetica, si muovono in coesione ed in modo ragionato iniziano a formare immagini dall’impatto emotivo elevato, una rinascita della poesia impressa in un modo nuovo e finalmente facilmente fruibile.
Il lavoro che l’artista porta avanti è uno svecchiare la comunicazione attraverso riflessioni, spunti da cogliere e sui quali ragionare attentamente, il tutto attraverso un campionario di medium sempre differenti che portano l’artista ad intersecare il lavoro in strada con quello in galleria, lo Studio D’Ars quindi non poteva trovare miglior interprete per aprire in questo 2013 i suoi spazi.

“Street D’Ars” è nato come progetto alla fine dello scorso anno, Studio D’Ars decide di rilanciare il proprio spazio con una nuova programmazione espositiva. L’intento è quello di valorizzare tutti quegli artisti che partendo dalla strada hanno poi saputo evolversi attraverso modi e tecniche diverse, fondendo il proprio linguaggio e la propria tecnica in questa nuova incarnazione dello spazio milanese.

Se siete in zona l’apertura è prevista per domani, in caso contrario restate sintonizzati per il consueto recap fotografico dell’evento.

STUDIO D’ARS
Via Sant’Agnese 12/8
20213 Milano

Thanks to The Artist for Info and Pics

opiemme-new-exhibition-at-studio-dars-04

Luca Zamoc – “A Cosmogony of Myself” Zine by Terracava

18/03/2013

zamoc-a-cosmogony-of-myself-zine-by-terracava-07

A noi i progetti indipendenti ci piacciono parecchio, li supportiamo al massimo e vogliamo dargli la giusta visibilità, specialmente con quelli che dimostrano una certa eccentricità, stile e soprattutto lavoro, tanto lavori dietro, come quello dietro a Terracava.

Terracava è una casa editrice indipendente di Milano, i ragazzi portano avanti un bel lavoro di stampa di fanzine al fine di promuovere progetti e supportare gli artisti stessi, quello che colpisce di quanto proposto è il particolare approccio e cura nel lavoro che la casa editrice porta a termine. Le attività brillano per unicità ed artigianalità, sono interamente prodotte a mano, i contenuti proposti non sono mai banali anzi risultano ricercati e ben studiati, infine i medium scelti per canalizzare e dar vita ai progetti, sono strumenti particolari, acetati trasparenti, carta fotografica, carta nera, il tutto al fine di valorizzare e donare una propria personalità al prodotto finale che esce sempre in molto limitate.

L’ultima uscita si intitola “A Cosmogony of Myself” e rappresenta il lungo flusso di coscienza di Luca Zamoc, la sua nascita o la sua reincarnazione, un viaggio raccontato su un supporto nero di carta cotonata. Ben 300 centrimetri di lunghezza per 10 di altezza raccolti in una copertina e stampati in solo 80 copie numerate.
Un racconto, un viaggio nell’oblio che saprà rapirvi e che certamente apprezzerete, se siete interessati non vi resta che dirigervi qui, nel frattempo un bel video del making of e qualche succoso scatto in gallery, con la promessa di nuovi aggiornamenti non appena saranno disponibili.

Thanks to Terracava for Info e Pics

Nawer – New Mural in Shoreditch, London

18/03/2013

nawer-new-mural-in-shoreditch-london-01

La bella zona di Shoreditch a Londra continua a essere il teatro di alcune delle più belle incursioni urbane, ultima quella di Nawer che si è lanciato in uno dei suoi lavori astratti.
L’artista ha preso possesso di quest’alta parete, armato di scala e pennelli ha iniziato a proporre il proprio personalissimo approccio, troviamo una geometria complessa ma allo stesso tempo armoniosa con una tavolozza di colori scuri che vanno ad opporsi al rosso accesso, al limite del fluorescente che si interseca in tutto il pezzo.
Date un occhiata agli scatti in gallery per apprezzare al meglio tutto il bel lavoro di Nawer, e tornate a trovarci per i prossimi aggiornamenti circa l’artista.

nawer-new-mural-in-shoreditch-london-02

Via

Borondo – New Mural in Paris for WorldOpenWalls

18/03/2013

borondo-mural-worldopenwalls-paris-02

E’ Borondo la nuova guest star del bel progetto itinerante WorldOpenWalls, dopo aver assistito ai lavori di Faith47 e DALeast, il grande artista spagnolo fà il suo trionfante ingresso con un nuovo superbo muro dipinto a Parigi.
Borondo già ci ha deliziato con il suo bellissimo show alla Galerie Ittinerance (qui), ma la permanenza nella capitale francese si arricchisce ora con una nuova opera. Come sempre per i lavori dello spagnolo, l’emotività è al primo posto, i suoi corpi nudi, al limite dello spettrale risultano possedere un’incredibile dose di sentimento ed acquistano così un empatia con lo spettatore, colto di sorpresa ed affascinato alla stesso tempo da ciò che sta osservando.
L’artista spagnolo in questo nuovo pezzo dipinge il corpo di una donna completamente nuda, gli occhi chiusi nel viso che viene letteralmente trasportato via, e rimani di stucco.

Pics by WorldOpernWalls

borondo-mural-worldopenwalls-paris-01

108 – New Stunning Pieces in Paris

18/03/2013

108-new-stunning-pieces-in-paris-04

L’attesa è finita finalmente 108, dopo averci deliziato con Crossroad#1, il grande artista torna a dipingere su muro, e c’è da stropicciarsi gli occhi.
108 si sposta a Parigi ed all’interno di un appartamento dà ampio sfogo a tutta la sua classe, due opere distinte, dove ancora una volta troviamo le sue canoniche figure nere.
La prima abbraccia tutta la parete andando ad intersecarsi con l’angolo dell’altra, con il soffitto, si muove maestosa e potente e viene contrapposta come sempre ai consueti piccoli stacchi di colore, ma il pezzo che ci ha letteralmente fatto rimanere a bocca aperta è il secondo.
Nero, nero ovunque, sul pavimento, sul muro, sul soffitto, sulla parete, una gigantesca forma che copre interamente la stanza, perfino la porta, e viene interrotta unicamente da un grande cerchio posto in mezzo, sei lì ad un passo da esso avvolto dalle percezioni e sensazioni, immobile, quasi impaurito, di fronte a così tanta potenza visiva, un lungo abbraccio con l’oscurità a cui non riesci a sottrarti. Bellissimo.

Thanks to The Artist for The Pics

108-new-stunning-pieces-in-paris-01

Weekly Overview 26 | 11-03 to 17-03

17/03/2013

Weekly Overview-26-post

Weekly Overview è l’appuntamento del Week-End dove vi presentiamo una selezione delle migliori news settimanali sul GORGO.

jade-behind-the-eyes-piece-02

JADE – “Behind The Eyes” New Piece on “The Burka Dream” Exhibition

white-walls-10-year-anniversary-show-02

White Walls – “10 Year Anniversary Show” Exhibition Recap

paragone-new-exhibition-at-galerie-l-j-recap-15

PARAGONE New Exhibition at Galerie L.J. | Recap

refreshink-new-amazing-mural-in-varese-02

ReFRESHink – New Amazing Mural in Varese

museruola-edizioni-zmvtwn-diconiglineipolmoni-01

Museruola Edizioni – “ZMBTWN” and “Diconiglineipolmoni” New Zines

gaia-sbudellare-lidentita-della-citta-mural-13

Gaia – “Sbudellare l’Identità della Città” New Murals in Rome

blu-new-mural-in-bologna-01

BLU – New Amazing Mural in Bologna

domenico-romeo-new-amazing-piece-in-rome-01

Domenico Romeo – New Amazing Piece in Rome

fintan-magee-adnate-mays-lane-red-button-01

Fintan Magee x Adnate x Mays Lane – “Red Button” New Mural in Sydney

108_Elzo_Doppelgaenger_12

108 x Elzo Durt – “Crossroad#1″ Exhibition at Doppelgaenger Gallery

interesni-kazki-a-word-of-art-aec-residency-01

Interesni Kazki – /A Word of Art’s AEC Residency

run-a-new-series-of-murals-in-gambia-01

RUN – A New Series of Murals in Gambia

C215 – “Mea Culpa” New Exhibition at Wunderkammern Gallery

17/03/2013

c215-mea-culpa-exhibition-at-wunderkammern-gallery-01

C215 dopo Orgullecida all’interno della Montana Gallery di Barcellona, torna a presentare un nuovo show, questa volta la cornice designata è Roma e la galleria che ospiterà questo avvincente spettacolo è l’importante Wunderkammern Gallery.
Con il consueto vasto campionario di lavori C215 siamo sicuri che “Mea Culpa” non deluderà affatto le aspettative anzi siamo belli carichi per vedere cosa metterà in mostra il grande artista che inoltre si dedicherà ad alcune murate in giro per la città.
In concomitanza con l’apertura dello show infine ci sarà anche il rilascio del nuovo book omonimo dell’artista, curato da Sabina De Gregori con all’interno gli apporti di grandi nomi come quelli di Jef Aerosol, Obey, Logan Hicks, Martha Cooper, Sten & Lex, e del portale Wooster Collective.
Insomma tanto da farvi vedere e di cui parlare, perciò antenne belle ricettive per i prossimi succosi aggiornamenti e segnatevi la data del 23 Marzo sul calendario.

Wunderkammern presents C215, otherwise known as French street artist Christian Guémy. C215 has become one of the most influential figures on the international street-art scene, with urban installations decorating the walls of cities around the world, and unmistakable technique and aesthetic.

Wunderkammern Gallery
Via Gabrio Serbelloni 124
00176 Rome

JADE – “Behind The Eyes” New Piece on “The Burka Dream” Exhibition

17/03/2013

jade-behind-the-eyes-piece-02

JADE non finirà mai di sorprenderci, dopo il bel inizio d’anno con cui l’artista ci ha regalato una serie incredibile di pezzi dal taglio cinematografico, dopo i bei progetti che l’hanno visto impegnato sul fronte sociale, l’artista peruviano prende parte alla bella esibizione “The Burka Dream” lasciandoci nuovamente di sasso.
Il progetto è partorito dalla mente di Christian Rinke-Lazo che attraverso la sua lente ha osservato e documentato una serie di situazioni circa l’obbligo di utilizzo del burka per diverse donne legate alle culture medio orientali, foto e belle istantanee per mostrare una degli aspetti più controversi della religione islamica.
JADE con “Behind The Eyes” interviene allo spettacolo firmando una delle opere più belle, dipingendo parte del viso su muro, insieme alle mani che sono intente a cucire lo stesso abito, e completando l’opera con una serie di fili installati su muro.
Bellissimo.

Pics by The Artist

jade-behind-the-eyes-piece-01

Ludo – “Modern Tulipa” New Mural in Paris

17/03/2013

ludo-modern-tulipa-new-mural-in-paris-01

Uno scatenato Ludo torna a Parigi rimettendosi subito al lavoro nella capitale francese e proponendo un altro dei suoi pazzeschi lavori.
L’abbiamo ribadito più volte la forza dell’artista francese è quella di riuscire a mischiare oggetti tecnologici, personaggi, con gli elementi naturali, il tutto attraverso una tecnica di paste-up molto personale. I risultati sono sempre molto coinvolgenti catturando lo spettatore che rimane ad osservare sospeso tra il divertito ed il riflessivo.
Ludo per questa nuova creazione dal titolo “Modern Tulipa” apporta il consueto stile ad un tulipano innestando allo stesso un fucile di precisione, presenti come sempre il verde dell’artista in contrapposizione con il bianco e nero. Dai, anche voi vi siete innamorati di lui vero?

Pics by The Artist

ludo-modern-tulipa-new-mural-in-paris-02

White Walls – “10 Year Anniversary Show” Exhibition Recap

16/03/2013

white-walls-10-year-anniversary-show-05

Se hai ospitato nell’arco di dieci anni le migliori personalità della scena urbana promuovendone l’ascesa e mostrando i lavori di quelli che sono i migliori al mondo. White Walls ora dopo tutto questo occupa gli spazi della Shooting Gallery, si ferma e mette in mostra tutti gli artisti che sono passati di lì il tutto racchiuso in un pazzesco show.
Dal titolo “10 Year Anniversary Show” lo spettacolo ha offerto un vero spaccato dell’arte contemporanea offrendo nomi del calibro di Herakut, Shepard Fairey, Augustine Kofie, DALeast, Faith47, Niels Shoe Meulman, ROA, C215, giusto per citarne alcuni.
Per i fortunati in zona lo show rimarrà aperto fino al 6 Aprile, per tutti noi poveri mortali non ci resta che dare un occhiata alle immagini in gallery per apprezzare al meglio lo spettacolo di uno show così denso e vasto.

Shooting Gallery
886 Geary Street
San Francisco, CA – USA

White Walls and Shooting Gallery are pleased to present the 10 Year Anniversary Show, an exhibition of artists that have provided the backbone of our success and artists we look forward to growing with. Selections from Curator Justin Giarla’s personal collection will be on display alongside new works. Join us for the opening reception Saturday, March 9, from 7-11pm. The exhibit will be open to the public for viewing through April 6, 2013.

Directly following the grand opening of our new building at 886 Geary, the 10 Year Anniversary Show will be an expansive group exhibition, filling both White Walls and Shooting Gallery with influential artists that have changed the face of urban contemporary art, a scene that the galleries were created to give a home to almost a decade ago. What was once an underdeveloped and oft-ignored part of the art world has grown into an incredibly diversified cornerstone of the contemporary market. The 10 Year Anniversary Show will reflect the breadth of talent that made such a change possible with range of work that will include everything from Russel Young’s ‘diamond dust’ screen prints on linen to Gronquist’s sculptural take on taxidermy.

Artists featured will be Mark Whalen, Herakut, Shepard Fairey, Augustine Kofie, Jet Martinez, DAL East, Faith 47, Fahamu Pecou, Robert Williams, Niels Shoe Meulman, Greg Gossel, ROA, Apex, Ferris Plock, C215, Casey Gray, David Grant, Peter Gronquist, Miss Bugs, Shawn Barber, Russell Young, Logan Hicks, Helen Bayly, Lauren Napolitano, Rene Gagnon, Gregory Euclide, Robert Christian Malmberg and Sean Murdock.

white-walls-10-year-anniversary-show-02

Via

Louis Masai – New Mural in Cape Town, South Africa Part I

16/03/2013

louis-masai-new-mural-in-cape-town-part1-09

La passione per gli animali e per la natura porta Louis Masai ad approdare a Cape Town in Sud Africa per dedicarsi ad una serie di nuovi lavori.
Lo street artist inglese, con cuffie alle orecchie ha iniziato a lavorare ad incredibile numero di nuovi pezzi, Masai è dotato di una tecnica invidiabile, attraverso il solo uso della bomboletta crea i suoi animali donandogli un incredibile profondità e sopratutto realisticità, i volti e i corpi delle belve proposte così entrano a far parte del tessuto urbano apparendo un pò ovunque nel contesto urbano riportando la dimensione cittadina ad un habitat più selvaggio, accompagno infine le sue creazioni con alcune frasi ad effetto o dal sapore riflessivo.
Per questa prima serie Louis Masai ripropone tre bestie di piccole dimensioni, due dipinte su muro ed un altra su una superficie metallica di una casupola.
Tornate a trovarci per la seconda ed un ultima parte per vedere da vicino altri lavori del grande street artist, nel frattempo uno sguardo alla gallery diventa d’obbligo.

Thanks to Klaus Warschkow for the pics

louis-masai-new-mural-in-cape-town-part1-01

RUN – A New Series of Murals in Gambia Part II

16/03/2013

run-murals-in-gambia-part-2-01

Immerso in un avventura Africana, una di quelle che ti cambia la vita, RUN continua a portare avanti il suo progetto artistico continuando a dipingere tra le casupole dei piccoli paesi della Gambia.
Lo street artist dopo la bella serie di volti proposti qualche giorno fa (qui), si trova ancora a Bufuluto dove ha completato altri due pezzi. Nel piccolo villaggio è passato un altro big come ROA proponendo uno dei suoi iper realistici animali, RUN invece opta per le canoniche faccie e mani, tinte gialle e una spaventosa quantità di dettagli.
In attesa di ricevere nuove news con tutte le difficoltà della mancanza di elettricità e linee internet, godiamoci gli scatti di queste opere, tra cui segnaliamo anche la presenza di un piccolo telefono dipinto sulla facciata di un altra abitazione, enjoy it.

Thanks to The Artist for the Pics

run-murals-in-gambia-part-2-02

Escif – “Llama Ahora” New Mural in Valencia

16/03/2013

escif-llama-ahora-new-mural-in-valencia-01

Siamo nuovamente immersi del classico periodo produttivo di Escif, lo street artist è in pieno lavoro e sta proponendo come consuetudine un lavoro dietro l’altro, per poi lasciarci ad attimi di pausa riflessiva. Dopo i pezzi a carattere politico il valenciano torna a colpire con “Llama Ahora”, un opera da carattere sociale e dal significo in parte criptico.
Escif ci spiega che il termine può essere tradotto in inglese con chiama ora oppure con fiamme ora, così il rogo divampa sull’auto disegnata, una chiamata d’aiuto che non arriva? un nuovo attacco sulle difficoltà economiche e sociale in cui versa la Spagna, oppure un segno della sfiducia sugli apparati statali spagnoli? magari tutti e tre, intanto noi ci godiamo il bel risultato finale, ma restate sintonizzati nuovi aggiornamenti non tarderanno.

Pics by The Artist

escif-llama-ahora-new-mural-in-valencia-02

Graffiti Shops iPhone App Available

15/03/2013

graffiti-shops-iphone-app-01

Con Graffiti Shops andiamo a parlare per la prima volta di un applicazione, uscendo un pò dal nostro ambito ma neanche troppo.
Per gli amici artisti che ci leggono ed anche gli appassionati, quante volte vi è capitato di trovarvi in giro in qualche città nuova e avere parecchia difficoltà nel reperire un shop di fiducia dove rifornirsi. La caccia è finita, il team di Graffiti Shops ha raccolto e continua a raccogliere l’esatta ubicazione dei rivenditori di bombolette ed attrezzatura specifica, attraverso l’App poi è possibile individuare il negozio più vicino con informazioni, orario, indirizzo, numero di telefono e perfino i marchi in vendita ed ovviamente la mappa per arrivare a destinazione, semplice, immediato e sopratutto molto utile.
I negozianti hanno la possibilità di inserire il proprio shop all’interno dell’app andando quindi ad ampliare il già ricco roster che comprende al momento oltre 75 Paesi diversi, 379 Città e 653 Shops.
Il costo è un irrosorio 0,99 cent, qui.

Find graffiti supplies everywhere in an easy and fast way!

Do you like graffiti writing? How many times have you happened to be in travel and don’t know where to find graffiti supplies? With GraffitiShops App it will no longer be a problem!

GraffitiShops is able to recognize your location anywhere, and find the shops near you!

Alternatively, you can look for the shop that best suits your needs thanks to special search filters. In our database there are more than 1000 shops located all over the world!

Each shop has a dedicated card through which you can find all the info that you could need (address, phone, email, opening hours, brands, links, etc…). You can also help other writers in choosing the best shop. How? With a ‘♥ Like’ on your favourites shops!

Find graffiti stores has never been easier!

PARAGONE New Exhibition at Galerie L.J. | Recap

15/03/2013

paragone-new-exhibition-at-galerie-l-j-recap-15

PARAGONE è il bel progetto ideato da Le Grand Jeu ed ospitato all’interno della Galerie L.J. di Parigi, mettere insieme artisti italiani del calibro di Moneyless, TellasAgostino Iacurci e Pane, in unico show al fine di mostrare un’importante spaccato della scena italiana.
Lo show ha messo a disposizione una serie di stanze all’interno delle quali è stato possibile confrontare due approcci diversi, i colori , cardine dei lavori proposti da Agostino Iacurci e Pane con il disegno, emblema dell’opera di Tellas e Moneyless.
Il risultato finale sono una serie di tele, disegni, installazioni e sculture atte a comprendere al meglio i due diversi approcci e quello singolo di ogni diverso interprete.
Come promesso vi lasciamo con un ampio recap per vedere da vicino come i quattro abbiano letteralmente incendiato gli spazi messigli a disposizione, se vi trovate a Parigi la mostra rimarrà aperta fino al 27 di Aprile.

Galerie L.J
12 Rue Commines
75003 Paris, France

La Galerie L.J., en collaboration avec Le Grand Jeu, est heureuse de présenter une exposition collective sur l’art urbain italien, avec une sélection d’artistes qui en sont représentatifs.

Le regard est un conseiller fidèle et un juge implacable. Il observe, évalue et indique quelle réaction adopter face aux stimuli du monde extérieur. Vif et résolu, il accorde néanmoins une importance excessive aux préjugés visuels de notre société et nous induit parfois à l’erreur.
Ainsi, de manière inconsciente, coloris et dessin deviennent à nos yeux deux pôles opposés : l’un paraît plus apte à l’expression des passions, tandis que l’autre incarne le défenseur fidèle de la pensée rationnelle. Cette distinction purement fictive apparaît pour la première fois à Florence en 1550, lorsque le peintre Giorgio Vasari la théorise et la définit dans ses Vies des meilleurs peintres, sculpteurs et architectes. Si l’impact de cette rivalité sur l’art s’est estompé vers 1900, quand les artistes ont ambitionné de nouveaux défis, son emprise sur notre culture visuelle perdure encore aujourd’hui et demande à être reconnue et appréhendée.

En italien, Paragone signifie comparaison. L’exposition « Paragone – Formes et couleurs de l’art urbain italien » invite le spectateur à analyser son propre regard, pour reconnaître et démasquer ses préjugés visuels, en observant et en comparant les oeuvres de quatre artistes, qui fondent leur démarche sur le coloris – Agostino Iacurci et Pane – ou sur le dessin – Moneyless et Tellas. Salle après salle, le regard découvrira que des traits et des hachures sont souvent un excellent moyen de traduire d’intenses émotions, alors que des projets résolument rationnels ont régulièrement recours à des taches et à des plans de couleurs. Magritte nous avait mis en
garde, en représentant une pipe juste au-dessus de la phrase « Ceci n’est pas une pipe » ! Il ne faut jamais renoncer à déjouer la traitrise des images.

 

Pics by The Gallery

paragone-new-exhibition-at-galerie-l-j-recap-09

Shida – New Murals In Melbourne, Australia

15/03/2013

shida-new-murals-in-melbourne-australia-01

Paura le ultime creazioni di Shida, lo street artist australiano ha preso possesso di tre facciata a Melbourne propone altrettanti pazzesche composizioni.
Con spigoli , linee forti e rimarcate, e un irruenza del tratto che amplifica l’impatto visivo delle opere, Shida fa tremare la strada, i suoi animali stilizzati al massimo squarciano la parete come se fossero suoi prigionieri, per poi liberarsi dell’intonaco e spiccare il volo, è questa la sensazione che si ha quando ci si trova davanti ad una delle sue opere, un movimento costante, energico e perforante.
Se non ci credete date un occhiata alle immagini di questi ultimi dipinti, e diteci cosa ne pensate.

Pics by The Artist

shida-new-murals-in-melbourne-australia-02

Dilen and Cripsta – A New Series of Mural in Lisbona

15/03/2013

dilen-and-cripsta-a-series-of-mural-in-lisbona-01

Dilen e Cripsta hanno fatto i bagagli, cuore in mano, in tasca tanti progetti per un viaggio emozionante in quel di Lisbona, i due artisti sono volati in Portogallo per prendere parte al bel progetto lanciato dalla GAU, con la possibilità di dipingere su una delle facciate offerte dalla Galeria de Arte Urbana per il bel progetto Rostos do Muro Azul. Il progetto mira a coprire il lunghissimo muro del centro psichiatrico di Lisbona attraverso l’apporto di artisti da tutte le parti del mondo, un muro dall’insolito colore blu che ha visto gli artisti impegnati a dipingere volti e facce diverse, loro guardano te, tu guardi loro in un gioco di emotività e riflessione molto intenso.
Cripsta e Dilen così hanno avuto l’occasione di dare il proprio personalissimo contributo, ancora una volta rimaniamo inermi di fronte al particolare approccio dei due, il primo si è divertito a proporre uno dei suoi volti spettrali, via le pupille non servono, sguardo fisso, colore grigio e il nero a ribadire il concetto. Il secondo invece ci propone ancora una volta una dei suoi animali, accartocciato all’interno delle mente, un chiodo fisso, sonnacchiante e martellante che l’artista continua a portare riproporre e riproporre, per la nostra gioia direi.
L’esperienza non ha solo riguardato il bel progetto i due artisti infatti non si sono lasciati sfuggire l’occasione per coprire una serie infinita di facciate, tutte dipinte con il loro personalissimo stile, troviamo volti, animali, felini tutti raccolti in un viaggio epico allo scoperta di uno dei paesi più sensibili al fenomeno urbano che vogliamo raccontarvi attraverso le molte immagini delle incursioni che il duo a portato a termine nella capitale portoghese, quindi mettetevi comodi e date un occhiata alla folta gallery.

We decided to participate in the competition Rostos do Muro Azul because it seemed a good opportunity to paint in a city where we had never been, but we wanted to visit for some time, partly because that is ideally scene of street art.
The experience has been extremely positive and we had a few days but a lot of material available, we used the best of our ability in various “spots”, including the space given by GAU (Galeria de Arte Urbana), panels legal factories abandoned and walls of Alfama.
In this regard, we absolutely must thank Miguel Carrelo for the space given, Gabriel and David for guiding us in the city and for documenting the various pieces.
We hope to return soon, the friendly atmosphere and open-minded towards this form of expression, as well as the beauty of the city we were very impressed.

Thanks to The Artists for The Pics

dilen-and-cripsta-a-series-of-mural-in-lisbona-05

ReFRESHink – New Amazing Mural in Varese

15/03/2013

refreshink-new-amazing-mural-in-varese-01

C’è da rimanere di sasso davanti all’ultima creazione firmata da ReFRESHink, lo street artist italiano in quel di Varese, all’interno un vecchio edificio fatiscente, tira fuori dal cilindro un epico lavoro.
Dotato di una tecnica incredibile di disegno, l’artista dipinge su questa facciata un iper dettagliata mano accompagnandola con alcuni tratti geometrici, se a sorprendere sono le colorazioni innestate, ancora di più apprezziamo i dettagli proposti con i quali si ha l’impressione di una vera e propria spaccattura della parete che viene così tenuta in piedi dalla mano stessa, il risultato finale così si mostra in una bella tridimensionalità, regalandoci un opera da guardare e riguardare, bellissimo.
Tutto il talento di ReFRESHink in queste due splendide immagini, godetene.

Thanks to The Artist for The Pics

refreshink-new-amazing-mural-in-varese-02

Xuan Alyfe – “One Love” New Wonderful Mural

15/03/2013

SONY DSC

Uno degli artisti che più amiamo e seguiamo con piacere Xuan Alyfe, lo spagnolo è dotato di uno stile tutto suo che porta avanti proponendo sempre epici lavori pregni di dettagli e tocchi di classe sorprendenti ed è senza alcun dubbio uno dei nostri preferiti.
L’ultima creazione dello street artist si intitola “One Love”, il pezzo in verità può essere visto in due fasi distinte, un lavoro da prima e dopo in cui l’artista rivela la sua attenzione per ogni singola creazione, trasformando il suo operato e regalandoci così due scorci della stessa idea.
Indecisi su quale sia la versione più affascinante ve le proponiamo tutte e due in modo da farvi apprezzare appieno tutto il variegato mondo che l’artista dipinge sui muri, con la promessa di mostrarvi nei prossimi aggiornamenti nuovi lavori by Xuan Alyfe.

Thanks to The Artist for the Pics

xuan-alyfe-one-love-new-wonderful-mural-02

Geometricbang x Giorgio Bartocci – “Urban Breeze” Exhibition

14/03/2013

geometricbang-giorgio-bartocci-urban-freeze-01

Con veramente molto entusiasmo scopriamo che Geometricbang e Giorgio Bartocci si apprestano ad aprire il 29 Marzo all’interno degli spazi del Melody Balck Market di Milano una nuova personale.
Geometricbang è una presenza fissa all’interno delle nostre pubblicazioni, il suo stile evocativo ci affascina per l’imprevedibilità e il carattere sognante che i suoi lavori sanno trasmettere.
Di Giorgio Bartocci invece non abbiamo avuto il piacere per il momento di parlarvi, ma i suoi lavori parlano da soli, i volti, il colore e la sospensione delle figure proposte che sembrano galleggiare sulle pareti uniti la capacità di rappresentare attraverso una serie di forme figure umanoidi, vi lasceranno senza parola.
“Urban Breeze”, questo il titolo dello show, è il giusto mix tra due mondi apparentemente diverse ma legati da un filo conduttore flebile ma allo stesso tempo intenso.
Poche informazioni per il momento, ma siamo sicuri che lo spettacolo saprà regalarci forti emozioni visti i due interpreti di spessore, noi come al solito vi invitiamo a restare sintonizzati per uno sguardo più approfondito non appena sarà possibile, mentre per chi si trovasse nei paraggi un caldo invito a partecipare è praticamente d’obbligo.

Melody Black Market 5
Via Tortona 5
20144 Milano

geometricbang-giorgio-bartocci-urban-freeze-02

Knarf x Eno in New Plymouth, New Zealand

14/03/2013

knarf-x-eno-in-new-plymouth-new-zealand-01

Attivissimo Knarf, l’artista dopo la bella serie di collaborazione con Shida (qui), si mette al lavoro insieme a Eno per dar vita ad un bel trittico di super pezzi.
A differenza della prima combinazione qui notiamo una maggiore interazione tra i due artisti decisamente più vicini nel loro personale modo di dipingere, i tre lavori sono stati dipinti su altrettante facciata a New Plymouth in Nuova Zelanda, due in verticale mentre quella più grande e maestosa in un grande facciata orizzontale.
Le scenografie sono ad opera di Eno che si è divertito a proporre una serie di mini costruzioni ed abitazioni che vengono letteralmente prese d’assalto ed attraversate dai coloratissimi personaggi proposti di Knarf in un divertente gioco tutto da scoprire nei sontuosi dettagli.
Una bella combo che potete apprezzare al meglio attraverso le immagini in gallery, restate sintonizzati per nuovi aggiornamenti.

Pics by The Artist

knarf-x-eno-in-new-plymouth-new-zealand-04

El Decertor x Elliot Tupac – “Chabuca Granda” New Mural in Lima

14/03/2013

el-decertor-xelliot-tupac-chabuca-granda-01

El Decertor ed Elliot Tupac decidono di rendere omaggio ad uno dei personaggi più importanti della cultura Peruviana Chabuca Granda.

Chabuca Granda è una delle musiciste peruviane più importanti, grazie ad un impronta artistica originale con la quale ha contribuito a far evolvere la musica negra del Perù, rinnovandola grazie all’apporti di strumenti musicali nuovi ed inserendo in questo genere una lirica raffinata. Chabuca si è elevata come rappresentante di un paese ed in particolare della città di Lima raccontandola attraverso le storie di genitori ed anziani, le architetture come i balconi, i ponti e le fontane, un Lima più sognata che reale.
Un personaggio importante scomparso prematuramente a causa di una disfunzione cardiaca e tutt’ora omaggiato da diversi autori con nuovi arrangiamenti delle suo opere.

In occasione del 30imo anniversario della morte dell’artista, El Decertor ed Elliot Tupac si sono occupati di dare un nuovo volto a questa grande facciatanel centro di Lima proponendo un’intenso ritratto accompagnata da una scenografia astratta, elaborati dal primo, e dalla bella scritta proposta dal secondo.
Chapeau.

Pics by The Artist

el-decertor-xelliot-tupac-chabuca-granda-02

Museruola Edizioni – “ZMBTWN” and “Diconiglineipolmoni” New Zines

14/03/2013

museruola-edizioni-zmvtwn-diconiglineipolmoni-01

Come vi abbiamo promesso torniamo a parlarvi del bel progetto di micro editoria Museruola Edizioni, nel giro di pochi giorni infatti scopriamo la nascita di due nuove piccole perle.
Le Museruole nascono come piccole pubblicazioni racchiuse in un foglio A3, all’interno e su ogni facciata una stampa diversa, un piccola storia oppure semplici immagini di un artista diverso. A catturare l’attenzione questa volta troviamo Alessandro Formenti e Strambetty.

Alessandro Formenti è un fotografo, di lui abbiamo avuto modo di apprezzare il particolare taglio che la sua lente riesce a catturare anche all’interno del BUBKA Zine, ora per Museruola Edizioni propone “ZMBTWN”, una belle serie di fotografie, rigorosamente in bianco e nero che rappresentano attraverso una forte dose di ironia, un pò lo spaccato della nostra società moderna.
Strambetty invece ha dato vita a “Diconiglineipolmoni”, il particolare stile illustrativo, linee morbide che si intersecano dando vita a piccoli universi dove minuscoli dettagli si celano uno dietro l’altro, una forte caratterizzazione dei personaggi proposti accompagnati da una fantasia sterminata, hanno dato vita in questa nuova incarnazione ad un mondo pieno di conigli cannibali ed antropomorfi.

Ambedue le pubblicazioni le trovate disponibili sullo store, come sempre in edizione limitata di 30 copie ciascuna, affrettarsi perchè finiscono in fretta.

Pics by Museruola

museruola-edizioni-zmvtwn-diconiglineipolmoni-07

SeaCreative – New Indoor Piece in Varese

14/03/2013

seacreative-new-indoor-piece-in-varese-01

Continuiamo a seguire il bel lavoro di SeaCreative, l’artista italiano dopo l’incursione all’interno di una vecchia fabbrica abbandonata di qualche giorno fà (qui), torna a lavorare ad un nuovo pezzo.
La cornice è ancora Varese, l’artista all’interno di un Hotel/B&B si è divertito a dipingere l’ingresso di una delle stanze, interagendo con lo spazio d’entrata e confrontandosi con un parete non proprio ottimale. Il risultato finale però è, come consuetudine, camaleontico, nella parte sinistra si erge una dei canonici volti di SeaCreative che va mano a mano smembrandosi in una quantità di minuscoli dettagli e figure, ritroviamo una scenografia marina, con il pesce e con la fauna acquatica, il tutto dipinto con l’inconfondibile stile che distingue l’artista.
Da vedere la gallery con gli scatti del work in progress e del bel risultato finale ma rimanete sintonizzati per nuovi e succosi aggiornamenti.

Thanks to The Artist for The Pics

seacreative-new-indoor-piece-in-varese-05

Ericailcane x Chuck – New Mural in Nicaragua

14/03/2013

ericailcane-x-chuck-new-mural-in-nicaragua-01

Continua il viaggio di Ericailcane in America, l’artista italiano è alle prese con un bel tour che l’ha visto in precedenza in Messico per mettere mano a due belle pareti (qui) e (qui). Ericailcane ora approda a Managua, capitale del Nicaragua, qui con la partecipazione di Chuck, si è dato subito da fare andando a dipingere questa piccola porzione di muro su quella che sembra la parte esterna di un parco.
Come consuetudine gli animali sono ancora al centro dell’operato del grande street artist, qui vediamo una bella contrapposizione tra due volatili nel poco spazio a disposizione, un muro minore forse ma comunque dipinto con il bel stile che distingue i lavori di Ericalicane. Noi siamo particolarmente famelici quando si tratta di artisti di questo calibro, perciò restate sintonizzati per i prossimi aggiornamenti.

Pics by The Artist

ericailcane-x-chuck-new-mural-in-nicaragu-01

ROA x TheSK8Room – “Decay” Skateboard Decks

13/03/2013

roa-thesk8room-decay-skateboard-decks-01

Dopo aver aperto la sua Stop Over, torniamo a parlarvi di ROA, abbiamo infatti scoperto che l’artista Belga è il protagonista di una nuova serie di skate-deck.
Incontratisi durante la partecipazione al bel progetto Skateistan, che unisce attività educative allo skateboarding in Afghanistan, dove ROA era stato invitato per dipingere alcuni dei suoi animali sull’edificio scolatisco e sulle case limitrofe, i ragazzi di SK8room hanno cosi stretto un bel sodalizio con l’artista affidandogli la customizzazione di un bel trittico di tavole.
Le tavole sono costruite con i canonici 7 strati di acero canadese, le tre tavole presentano una diversa fase di decomposizione di un ratto, 125 esemplari per ogni singola deck che, se siete interessati potete trovare disponibili qui.

We teamed up with Belgian artist ROA, who created three unique visuals for the SK8room’s first production. Each of the 3 decks (Decay 1, 2 & 3) are printed at 150 ex. + 15AP on 7 ply Canadian maple and measure 80x20cm. Each of the 3 versions are a limited edition of 125 signed in the deck boards and 25 hand signed decks.
Our collaboration with ROA started with a trip to Cambodia, to meet the guys from Skateistan, the NGO we’re supporting, in Phnom Penh. ROA used his time there to paint some of his animals on the school grounds and on abandoned houses in Kep and doing some art with the kids from Skateistan.

Pics by TheSK8Room

Sobekcis – Exhibition at Rabbiteye Movement Artspace

13/03/2013

sobekcis-exhibition-at-rabbiteye-movement-artspace-03

Le premesse c’erano tutte, il duo Sobekcis apre la propria personale all’interno del neonato Rabbiteye Movement Artspace e scoppia il finimondo.
Il talento dei due ragazzi serbi è fuori discussione, uno stile puro miscelato da forti influenze con il mondo dei graffiti, colori accesi, figure intricate e psichedeliche, si intersecano ad attimi di pure realisticità contrapposti alla follia pura.
Lo show oltre ad accogliere un bel numero di partecipanti a messo in mostra tele ed illustrazioni dei Sobekcis e se vi trovate a Vienna c’è tempo fino al 28 del mese per vedere da vicino questo splendido show nel frattempo vi invitiamo come sempre a dare un occhiata alle immagini in gallery.

Rabbiteye Movement Artspace
Gumpendorferstrabe 91
1060 Vienna

Pics by Daniel Gottschling

sobekcis-exhibition-at-rabbiteye-movement-artspace-04

Skount x Daaan x Sanne – “Masks” New Mural in Den Haag

13/03/2013

skount-daaan-sanne-masks-mural-01

Dopo Empty Salvation, scopriamo che Skount continua il suo viaggio nei Paesi Bassi spostandosi a Den Haag comunemente nota come L’Aia.
Nella città olandese l’artista spagnolo si è messo subito al lavoro trovando in Daan e Sanne due validi interlocutori, il nuovo, dal titolo “Masks” è un lungo dipinto in combo elaborato dai tre attraverso il proprio personalissimo stile.
Tema centrale dell’opera ovviamente le maschere, argomento particolarmente a cuore per Skount, riproposte qui in tre curiose versioni che potete apprezzare al meglio attraverso le immagini dopo il salto.
Stay tuned per nuovi aggiornamenti.

Pics by The Artist

skount-daaan-sanne-masks-mural-05

JR – The Wrinkles of The City in Los Angeles

13/03/2013

jr-the-wrinkles-in-the-city-in-los-angeles-01

Dalla East Cost alla West Coast, JR atterra a Los Angeles per dedicarsi al suo progetto più bello e a parer nostro più rappresentativo, “The Wrinkles of The City”.
Alla base di tutto c’è l’idea di donare alle città un nuovo aspetto, come delle rughe che possano solcare i palazzi, i grattaceli o anche le bidon-ville, attraverso una serie di installazioni di volti, e parti del viso di persone e gente del prettamente del posto.
Nella città degli angeli JR apporta due nuove creazioni una a West Hollywood la seconda invece a Downtown L.A., diverse per grandezza e contenuto, i due lavori sono una paio di occhi posti su due strutture nel tetto di un palazzo e una volto installata direttamente sulla facciata di un edificio in strada.
Dopo il salto tutte belle immagini del making of e gli splendidi risultati finali, prossima tappa un rientro a Cuba.

Pics via BKRW

jr-the-wrinkles-in-the-city-in-los-angeles-02

Gaia – “Sbudellare l’Identità della Città” New Murals in Rome

13/03/2013

gaia-sbudellare-lidentita-della-citta-mural-13

Dopo la splendida serie di facciate dipinte insieme al Dream Team in quel di Ostiense (qui), Gaia continua il suo personale sodalizio con Roma, prolungando la sua permanenza nella città eterna e prodigandosi in un nuova piccola serie.
A fare da cerimonieri ancora una volta gli amici della sempre più attiva 999Contemporary Gallery, che offrono, con il sostegno dei prodotti di Oikos, due nuove facciate da trasformare.
Il grande street artist si addentra letteralmente nelle contraddizioni viscerali di una metropoli come Roma, sospesa tra passato e presente, tra scavi per riportare alla luce tracce e vecchie memorie dell’antico impero e nuove costruzioni ispirate alle stesse. Questo è il vero senso di “Sbudellare l’Identità della Città”, una profonda ed impattate opere su Roma e per Roma, da amare, osservare e digerire attraverso l’infinità dei dettagli proposti.

After the fantastic combo with Moneyless, 2502, Martina Merlini, Ozmo, Tellas and Andreco, we would give to Gaia the opportunity to leave in Rome one of its extraordinary pieces. Talking with the artist we found a volcanic inspired mind, Gaia is an artists before being a street artist, his curiosity, his vision, his research and his unique and personal art are a rare and precious thing in urban contemporary art landscape. His approach makes him one of the most “european” american street artist, maybe his italian roots have a role on this. We went to see a pretty nice spot near San Paolo Basilica, two specular walls. Gaia was watching and touching these cement surfaces saying “yes” and “yes” and “yes”. We thought all of these “yes” was for the issuing concept. After that just a couple of surreal sketches, a spraycan and other materials list. In a few days two big paints began to appear. As usual with Gaia, nothing we could recognize easily.

Thanks to 999Conteporary Gallery for Pics

gaia-sbudellare-lidentita-della-citta-mural-26