fbpx
GORGO

Archive for dicembre, 2012

MONTANA Colors Calendar 2013 | Download

31/12/2012

MONTANA-Colors-Calendar-2013-01

Montana Colors ha da poco rilasciato il suo personalissimo calendario per l’anno 2013, a differenza degli anni passati le foto selezionate non sono state prese da quelle uscite nel corso dell’anno sul loro sito, ma piuttosto da un contest fotografico che ha visto la strada parlare attraverso immagini spettacolari di imprese notturne e tag nei posti più impensabili.
Noi vi proponiamo come ultimo articolo di questo 2012 una selezione di queste fantastiche immagini e la possibilità di scaricare il calendario direttamente qui.

At last we have it, fresh in our hands straight from the printer. The 2013 Montana Colors calendars are here. Last year we gathered material from what we posted on the Montana World blog during the year. For 2013 we have chosen to use photos from the International Photo Contest we held some months ago.

So here it is, split over the months of the year, some of the selected pics by the jury, and of course the three winning photos is in there with the rest.

MONTANA-Colors-Calendar-2013-02

MONTANA-Colors-Calendar-2013-03

Luzinterruptus – “Merry Christimas and Happy New Year” Installation

31/12/2012

Luzinterruptus-Merry-Christimas-and-Happy-New-Year-Installation-01

Sempre sopra le righe i lavori del collettivo spagnolo Luzinterruptus, avevamo avuto modo di occuparci di loro quando avevano proposto Plastic garbage guarding the museum un incredibile installazione con sacchi della spazzatura illuminati all’ingresso dell Gewerbemuseum in Svizzera. A distanza di tempo i madrileni propongono quindi un altra installazione sopra le righe, questa volta il tema è tutto natalizio.
I Luzinterruptus si scagliano direttamente contro l’eccessivo controllo imposto dalle telecamere all’interno del centro storico di Madrid, coprendole con una serie di irriverenti mini cappelli da Babbo Natale.
Dopo il salto alcune immagini e l’estratto dove gli stessi artisti spiegano l’incipit creativo dietro questa nuova idea.

This Christmas, we asked Santa Claus to fix some things that are wrong with our city for us, a seemingly endless list that keeps on growing as the crisis becomes more serious and politicians reveal their worst intentions to us.

Santa told us that he couldn’t perform miracles, that is the jurisdiction of another union, but that he would work on our behalf so that one of our petitions would be granted.

Therefore, after Christmas day, the surveillance cameras in the center of Madrid were covered with illuminated hats that prevented them from recording what was happening before them.

Madrid is a city, in which, despite the existing rules, in practice, there is no real control over the monitoring devices installed on its streets and the citizens don’t have the possibility of accessing the record of what these cameras record 24 hours a day in the places where they are situated.

In 2007 it was suggested that there were more than 20.000 cameras looking out for our safety, but today, there are no devices capable of controlling those who control us, and while politicians don’t care about that they record and use images of common citizens, it seems that they have many drawbacks in that “they record and disseminate images of security agents in the exercise of their functions… if you put their person or the operation on which they are working at risk…”.

The action Merry Christmas to those who watch us took place on the night of December 26th and to carry it out, we used 20 cameras installed in the center of Madrid, mainly those that monitor the streets, other located on public buildings and some on private property.

We hope that our anonymous friends behind the cameras, appreciated the warm flashes of Christmas light which we presented them with on their surveillance monitors.

Pics by The Artist

Luzinterruptus-Merry-Christimas-and-Happy-New-Year-Installation-03

Luzinterruptus-Merry-Christimas-and-Happy-New-Year-Installation-07

Living Walls – Miami Art Basel 2012 Video Recap

31/12/2012

Living-Walls-Miami-Art-Basel-2012-Video-Recap-01

Per chiudere l’anno nel migliore dei modi, Living Walls lancia questo splendido video sulla partecipazione dell’importante progetto urbano, all’Art Basel di quest’anno.
Nel divertente video recap possiamo vedere diversi artisti al lavoro sulle facciate occupate al Fountain Art Fair, un bel regalo di fine anno insomma.
Enjoy It.

Living Walls goes to Miami to curate the outdoor, street art portion of Fountain Art Fair, featuring these artists – Rone, Australia | LNY, New Jersey | PLF, Atlanta | Trek Matthews, Atlanta | Jaz, Argentina | Elian, Argentina | Ever, Argentina | Molly Rose Freeman, Tennessee | Dustin Spagnola, North Carolina | PixelPancho, Italy | Never 2501, Italy | Sam Parker, Atlanta | GILF!, NYC | EnMasse, Canada | Lauren Napolitano, Oakland | Joe Iurato, New Jersey | Anne Preece, LA | Nobody, NYC | Pastel, Argentina | Hec1Love, Miami
Along with transforming the outdoor courtyard, Living Walls showcased the artwork both international and Atlanta-based artists. The booth will exhibit the work of Jaz, White Cocoa, Elian, Pastel, Christopher Derek Bruno, Trek Matthews, Plastic Aztecs, Nikita Gale, La Pandilla, Ever, Sam Parker and Interesni Kazki

Escif – “Panoptico” New Mural in Valencia

31/12/2012

Escif-Panoptico-New-Mural-in-Valencia-01

Probabilmente uno dei migliori periodi per Escif che sta dipingendo con una frequenza pazzesca, irradiando le strade della sua Valencia con costanza, mantenendo comunque un livello sempre altissimo.
Il grande Street Artist spagnolo lo sappiamo ama parlare di tematiche legate alle problematiche della società moderna, con un occhio particolare per il difficile momento economico, sociale e politico che stiamo attraversando, non mancando mai di toccare note dolenti circa il proprio paese.
Cinico e velenoso, il nuovo lavoro s’intitola “Panoptico”, un titolo che unisce la parola pane, il cibo dei poveri, con optico che trova la sua spiegazione nel dipinto stesso. Una famiglia seduta ed intenta, ipnotizzata meglio ancora, a guardare la televisione con l’immagine di un gigantesco occhio.

Pics by The Artist

Escif-Panoptico-New-Mural-in-Valencia-02

E1000 New Pieces and collaboration with Lust

31/12/2012

E1000-New-Pieces-and-collaborations-with-Lust-01

Ancora E1000, a distanza di pochi giorni dall’ultimo lavoro (qui), lo Street Artist torna a colpire con una serie di pezzi di primissimo ordine, in solitario ed in combo con Lust.
La combinazione è, senza mezzi termini, una bomba, la parte centrale è occupata da una gigantesca sfera dipinta geometricamente con piccoli triangoli, i colori sono quelli canonici di E1000, il corpo incandescente sembra letteralmente caduto dal cielo in acqua, spettacolare infine l’effetto di trasparenza ed i fumi dipinti da Lust.
Per quanto riguarda le opere in solitario notiamo con piacere una serie di novità proposte qui dallo spagnolo, se i colori come detto sono il suo marchio di fabbrica, le forme presentate questa volta sono diverse, quella che più colpisce è senza dubbio la splendida crepa che sembra squarciare ed aprire il muro, un passaggio dimensionale pazzesco, E1000 continua poi dipingendo una piccola sfera su di una parete bianca e conclude con uno dei suoi distintivi pezzi tridimensionali.
DOPE.

Pics by The Artist

E1000-New-Pieces-and-collaborations-with-Lust-03

Geometricbang – “Hills” New Mural in Lodi

31/12/2012

Geometricbang-Hills-New-Mural-in-Lodi-01

Vi avevamo parlato di Geometricbang all’interno della nostra rubrica EYES ON, raccontandovi gli inizi e il suo particolare modo di proporre arte, l’artista dopo una breve pausa si è rimesso a lavorare in strada nella sua Lodi.
Lo stavamo aspettando, ed ecco puntale che Geometricbang dipinge quest’opera intitolata “Hills”, ancora una volta il lavoro emerge per il suo stile, per questo pezzo infatti, l’artista decide di dipingere utilizzando una serie di colori meno accesi, un viola fà da fondo mentre due forme si ergono all’interno della parete. Le due colline come consuetudine presentano una serie di forme colorate dentro, tutte diverse per figura e distinte per i colori utilizzati, tutte pronte per essere interpretate da chi scruta il lavoro, da perdersi.
Stay tuned per altri aggiornamenti.

Thanks to The Artist for the pics

Geometricbang-Hills-New-Mural-in-Lodi-02

Weekly Overview 15 | 24-12 to 30-12

30/12/2012

Weekly Overview-15-post

Weekly Overview è l’appuntamento del fine settimana dove vi presentiamo una selezione delle migliori news settimanali sul GORGO.

2501-James-Kalinda-Alessia-Leporati-New-Pieces-at-Dirty-Hands-Festival-01

2501, James Kalinda and Alessia Leporati – New Pieces at Dirty Hands Festival

Alex-FaKso–Santa-in-Camo-New-Show-a-Further-Look-01

Alex FaKso – “Santa in Camo” at Studio 74

Atroce-Book-by-Centina-and-James-Kalinda-Review-01

Atroce Book by Centina and James Kalinda | Review

AK-New-Pieces-for-Bunker-Project-01

AK – New Pieces for Bunker Project

Graffuturism-Group-Exhibition-at-Soze-Gallery-Photo-Recap-01

“Graffuturism” Group Exhibition at Soze Gallery Photo Recap

E1000-New-Amazing-Paints-on-Wall-01

E1000 – New Amazing Paints on Wall

Phlegm-New-Amazing-Mural-in-Sheffield-01

Phlegm – New Amazing Mural in Sheffield

Tellas-New-Amazing-Mural-in-Cagliari-01

Tellas – New Amazing Mural in Cagliari

Escif-Diciembre-New-Mural-in-Valencia-01

Escif – “Diciembre” New Mural in Valencia

André – New Mural for Love Graffiti Project in Miami

29/12/2012

André-New-Mural-for-Love-Graffiti-Project-in-Miami-01

André si trova ancora a Miami, il grande artista dopo lo splendido ed epico lavoro in compagnia di un altro big come JR (qui), è tornato a lavora in proprio proponendo anche in terra a stelle e strisce il suo personalissimo progetto “Love Graffiti”.
Il progetto, il più lungo per André, è partito nel 2000 ed è molto semplice ma allo stesso tempo efficace, parecchi di noi come gesto di follia hanno scritto il nome del proprio amore su muro, scritte che si perdono a vista d’occhio nel grigiore cittadino e che per quanto abbiano un forte legame emotivo, non possono che apparire decisamente poco creative, l’artista così ha ben pensato di farsi recapitare alcuni nomi, con relativa storia, per poi procedere egli stesso in base al racconto che più lo ha toccato, con la sua tecnica e il suo stile a dipingere sopra alcuni muri.
L’idea per quanto possa essere semplice ha riscosso un grande successo e ha visto l’artista al lavoro su diverse facciate in giro per il mondo, come un novello scritto André scrive per voi comunicando il vostro amore alla persona che più vi sta a cuore.
Qui uno sguardo alle ultime pareti dipinti all’interno del Design District di Miami, date uno quindi sguardo alla gallery ed al bel video.

Via

Escif – “Sos-tenibilidad” New Piece in Valencia

29/12/2012

Escif-Sos-tenibilidad-New-Piece-in-Valencia-01

Ancora lui, veramente molto attivo in questo periodo Escif che continua a sfornare una serie infinita di lavori tutti di altissimo livello. Lo Street Artist Spagnolo continua il suo percorso a carattere sociale ed economico, opere dipinte con un velo di ironia che caratterizza tutte le creazioni del grande artista, e che rimarcano più di qualsiasi altre le difficoltà di una crisi economica, sociale e sopratutto politica in terra Spagnola.
L’ultima opera, intitolata “Sos-tenibilidad” ha i connotati di un allarme, un grido d’aiuto vero e proprio, Escif gioca con il nome affiggendo un trattino subito dopo la parola sos e dipinge un uomo all’interno di una ghigliottina, interessante notare come lo stesso abbia in mano il proprio destino possedendo egli stesso la corda per far cadere la scure in testa.
Bellissimo.

Pics by The Artist

Escif-Sos-tenibilidad-New-Piece-in-Valencia-02

ROTI – New Mural in Annemasse, France

29/12/2012

ROTI-New-Mural-in-Annemasse-France-01

Avevamo un pochino perso le tracce di ROTI, lo street artist francese ci aveva decisamente colpito per la grande capacità di creare incredibili muri pregni di dettagli incredibili frutto di una fantasia smisurata, dopo il mini-tour in terra Americana, l’artista è tornato in Fracia a Annemasse dove si è dato subito da fare dipingendo un altro dei suo pezzi di spessore.
ROTI ha occupato in modo egregio questo lungo muro dipingendo un intricato lavoro dove, partendo da destra, una gigantesca scimmia è intenta a mangiare un treno, completamente riempito di graffiti, nella parte finale infine una splendida e surreale composizione di teste di serpente.
Date un occhiata alla gallery e tornate a trovarci per altri lavori dell’artista.

ROTI-New-Mural-in-Annemasse-France-02

Via

2501, James Kalinda and Alessia Leporati – New Pieces at Dirty Hands Festival

29/12/2012

2501-James-Kalinda-Alessia-Leporati-New-Pieces-at-Dirty-Hands-Festival-01

Lo scorso week-end ha aperto Dirty Hands Festival, la rassegna di Parma, organizzata da Grapefruit Art Books, in collaborazione con Octopus Lab Project e Surfer’s Den Bar, ha offerto una due giorni intensa di interessanti appuntamenti culturali. L’interno dello Spazio Pasubio è stato arricchito da esposizioni, proiezioni, concerti, dj-set, un mercatino dedicato all’handmade e sopratutto una serie di lavori di walls paintings.
A fare gli onori di casa c’ha pensato James Kalinda che insieme a 2501, tornato in Italia dopo le scorribande Americane, e Alessia Leporati, hanno dato vita ad alcuni lavori veramente di spessore.
2501 per questo pezzo del bel tornato si ha occupato di una porzione di muro proponendo una opera composta nella parte alta dal volto di uno dei suoi demoni, dipinto con il canonico stile fatto di linee ondulate in black and white, nella parte bassa invece ha continuato il suo percorso di sperimentazione di colori, utilizzando questa volta un bel viola acceso nel semi cerchio mentre in quello più piccolo al centro, una bella sfumatura di colore fino ad arrivare all’oro già visto nelle ultime creazioni dell’artista.
Il secondo lavoro vede coinvolti James Kalinda in combo con 2501, il primo ha proposto uno dei suoi inquieti character, colori buoi, occhi squarciati e sorriso macabro dipinto con il consueto tratto, il ragazzo tiene in mano un volatile dal volto interamente dipinto dal secondo che si è occupato anche del dettaglio nella parte alta.
Infine l’opera finale che vede la combinazione tra James Kalinda e Alessia Leporati, un incredibile lavoro che vede contrapposta la bambina in bianco e nero proposta dalla fotografa e la controparte dipinta da James. Un gioco di specchi, come se si trattasse di quello che vediamo e quello che realmente si cela all’interno, un opera forte che colpisce per un potente impatto emotivo dato dalla contrapposizione tra la fanciulla, candida e pura e la sua controparte, un demone viola e nero, mostruoso e angosciante.
A bocca aperta.

2501-James-Kalinda-Alessia-Leporati-New-Pieces-at-Dirty-Hands-Festival-03

Thanks to The Artists for the pics

Miss Van x Ciro x Marcio Duarte – New Mural in Barcelona

28/12/2012

Miss-Van-Ciro-Marcio-Duarte-New-Mural-in-Barcelona-01

Miss Van torna a colpire, ancora una volta per le strade di Barcellona e nuovamente in collaborazione con altri due artisti. Avevamo parlato di questo grande nome diverso tempo fa quando l’artista aveva collaborato con con Boris Hoppek e Guimarãe Rimon per Ménage à trois, un bel pezzo con i canonici personaggi di ogni artista.
Miss Van questa volta collabora con Ciro Schunemann e Marcio Duarte per questo bel lavoro, al centro tre volti dipinti dalla nota artista francese, circondati dalla figura dipinta da Ciro, infine sulla sinistra uno dei character di Marcio Duarte su tavola da skateboard.
Bel pezzo.

Miss-Van-Ciro-Marcio-Duarte-New-Mural-in-Barcelona-02

Via

Alex FaKso – “Santa in Camo” at Studio 74

28/12/2012

Alex-FaKso–Santa-in-Camo-New-Show-a-Further-Look-01

Ancora un giorno per poter vedere da vicino lo spettacolo offerto dal grande Alex FaKso all’interno degli spazi dello Studio 74 di Londra. Il corpo dell’ultimo show Santa in Camo è composto da una serie di fotografie scattate dall’artista che analizzano con profondità ed intimità quest’uomo diviso tra la figura di Babbo Natale e quella di se stesso, mercante di cianfrusaglie militari. Il personaggio e la figura di Babbo Natale svuotata del suo significato più puro e profondo e contrapposta con la realtà nella sua più dura e spiazzante natura.
Uno show unico che per chi si trovasse a Londra in questi giorni consigliamo caldamente di andare a vedere, per tutti gli altri invece ecco alcuni scatti all’interno della galleria.
Enjoy It.

Alex-FaKso–Santa-in-Camo-New-Show-a-Further-Look-02

Pics by The Artist

Hyuro – New Piece on a Billboard in Murcia

28/12/2012

Hyuro-New-Piece-on-a-Billboard-in-Murcia-01

In un continuo ricorrersi a vicenda, Hyuro ed Escif continuano a proporre lavori uno dietro l’altro e se la cornice di solito è la loro Valencia, anche Hyuro come lo spagnolo durante le vacanze si è spostata dalla città natale per cercare altri spazi in Spagna.
La città scelta è Murcia una cittadina nella zona meridionale dello stato iberico, qui la Street Artist si è divertita a mettere mano ad un cartellone pubblicitario, il dipinto questa volta non tocca da vicino le sue donne ma piuttosto si tratta un enigmatico messaggio dove troviamo una mano intenta a tagliare le dita di un’altra ed una terza che sembra voler fermare tale azione.
Criptico.

Pics by The Artist

Hyuro-New-Piece-on-a-Billboard-in-Murcia-02

Saner – “Todo por Lograr” Video by Lenovo

28/12/2012

Saner-Todo-por-Lograr-Video-by-Lenovo-01

Non capita molto spesso di poter entrare nello studio di grandi artisti e di poterne osservare il processo produttivo, Saner decide di alzare il sipario sul proprio lavoro, e un po’ per esigenze pubblicitarie un po’ per farsi conoscere meglio, collabora con Lenovo per questo video dal titolo “Todo por Lograr”.
Lenovo appunto è entrata di prepotenza nel lavoro di Saner che si serve di alcune tecnologie per apportare modifiche ai proprio disegni, ma non solo attraverso l’utilizzo di tavolette grafiche e programmi appositi riesce a trasmettere anche in dati quello che altrimenti rimane relegato su carta.
Nonostante questo tipo di lavoro si presta più a gallerie che a pezzi in strada è interessante vedere il percorso di sperimentazione del grande street artist e di come a prescindere dal medium riesca comunque ad imprimere il proprio inconfondibile stile.
Un bel video che, nonostante la trovata pubblicitaria, ci offre la possibilità di conoscere ed approfondire meglio uno dei big della scena.

Atroce Book by Centina and James Kalinda | Review

28/12/2012

Atroce-Book-by-Centina-and-James-Kalinda-Review-01

Inquietudine, inquietudine perchè ho preso a sfogliare le pagine di ATROCE mi ci sono completamente trovato dentro, catapultato all’interno di fabbriche e spazi abbandonati, spaventato da suoni e rumori, agosciato da silenzi assordanti, scherzi della mente che giocano con la mia fantasia e che proiettano sensazioni e stati d’animo all’interno di pagine di carta raffiguranti volti e situazioni frutto di un viaggio, e che viaggio.
Circa un anno con due disadattati, cosi si definiscono i due artisti, 365 giorni di lavori documentati da tre fotografi, ma non si tratta di un semplice libro fotografico, trasuda esperienza e sensazioni, è prego di emozioni provate e sentite, fedelmente trascritte ed immortalata per mano degli stessi Centina e James Kalinda.
Per il lavoro dei due Street Artist è senza dubbio fondamentale citare lo spazio che i due scelgono di occupare, una ricerca spasmodica di costruzioni e luoghi abbandonate a sè stessi, di segni profondi lasciati dall’uomo lì a marcire, nessuno li reclama e vengono così avviluppati dalla natura e dal tempo che ne distorce la forma e ne cambia l’aspetto nelle viscere profonde, muri abbandonati da far riabitare a personaggi massacrati, deformi che si insediano le pareti rivendicandone il proprio possesso.
Nelle affascinanti pagine del libro facciamo la conoscenza di due personaggi che vivono di molteplici situazioni e sensazioni che fanno del dipingere per strada una fottutissima goduria.
All’interno del book una serie infinita di scatti, opere complete e making of ma non solo, sono presenti immagini relative anche a location e foto circa quello che si può trovare all’interno di luoghi del genere, una scenografia ben arricchita per far ridondare le emozioni squarciando l’emotività di chi legge ed osserva, analizzando quindi al meglio il dove, il come e il risultato finale, una preziosa opera da avere assolutamente dove non c’è spazio per arcobaleni, e non se ne sente la mancanza.

atrocebook.com

Pics by GORGO

Atroce-Book-by-Centina-and-James-Kalinda-Review-02

Atroce-Book-by-Centina-and-James-Kalinda-Review-03

AK – New Pieces for Bunker Project

28/12/2012

AK-New-Pieces-for-Bunker-Project-01

Con AK torniamo a parlare dell’interessante Progetto Bunker di Torino del quale ci siamo occupati spesso e volentieri vista la partecipazione di grandi artisti quali 108, Phlegm, Pixel Pancho e Dome, Eme, Moneyless, insomma lo spettacolo offerto è stato continuo e soprattutto sempre di primissimo livello.
AK è uno Street Artist italiano, con base a Torino l’artista si fa notare per la capacità di coniugare sapientemente figure geometriche con il tessuto urbano cittadino, il suo stile personale sfrutta una serie di oggetti, linee e forme, molto spesso di colore nero e bianco, che di volta in volta ingannano la vista dello spettatore creando giochi di movimento o di profondità, illusioni geometriche che ampliano lo spettacolo visivo di chi osserva, giocando su contrapposizione di colori e di linee.
Per la rassegna torinese AK ha dipinto due pezzi, il primo direttamente sul grande portone con una composizione black\white, una delle sue intricate illusioni che non mancherà di stupirvi, il secondo lavoro invece ha visto l’artista impegnato insieme a BRW su questa parete di mattoni, con le forme triangolari del primo contrapposte alle texture del secondo.
Date uno sguardo alla gallery per vedere da vicino gli scatti con le due opere nel dettaglio.

Thanks to The Artist for the pics

AK-New-Pieces-for-Bunker-Project-02

Escif – “Black Chrstimas” and “Privatizar” New Murals in Valencia

27/12/2012

Escif-Black-Chrstimas-and-Privatizar-New-Murals-in-Valencia-02

Svegliarsi la mattina e trovare sempre un nuovo lavoro di Escif sta diventando una piacevole abitudine alla quale speriamo di dare seguito, l’artista spagnolo infatti in questo periodo di relax continua incessante invece a proporre lavori su lavori, martellando ed insistendo su temi scomodi e scottanti.
Due lavori in serie il primo si intitola “Privatizar”, dipinto su uno dei tanti piccoli muri presenti a Valencia, mostra una composizione floreale sovrastata dal titolo stesso dell’opera. Sebbene possa sembrare eccessivamente criptico con quest’opera Escif ha voluto tornare su un argomento importante che vede il popolo spagnolo fortemente contrario alla serie di privatizzazioni messe in atto dal governo spagnolo che hanno portata ad una serie di forti proteste e cortei in strada. L’artista quindi con una sottile vena di ironia ha voluto prendere in giro il piano economico proponendo la privatizzazioni di elementi naturali come le stesse piante.
Il secondo è se possibile ancora più esaltante, intitolato “Black Christmas” mostra un Babbo Natale intento a lanciare una molotov il tutto accompagnato dalla scritta Navidades negras, il titolo in spagnolo, non aggiungiamo altro perchè ci sembra tutto fin troppo chiaro.
Epico.

Pics by The Artist

Escif-Privatizar-New-Mural-in-Valencia-01

“Graffuturism” Group Exhibition at Soze Gallery Photo Recap

27/12/2012

Graffuturism-Group-Exhibition-at-Soze-Gallery-Photo-Recap-01

Vi avevamo annunciato l’apertura di Graffuturism all’interno degli spazi della sempre più importante Soze Gallery di Los Angeles diverso tempo fa. L’esibizione nasce come naturale evoluzione del lavoro portato avanti dalla rivista omonima che attraverso il suo founder Poesia ha portato avanti un percorso di informazione che riguarda un nuovo tipo di concepire l’arte di strada, decisamente più vicino ai graffiti ed in generale alle forme astratte ed all’astrattismo in generale, un filo del discorso facilmente riscontrabile nei lavori presentati nel corpo della mostra.
Lo spettacolo è stato semplicemente sublime con un gigantesco roster composto da: 2501, Aaron De La Cruz, Augustine Kofie, Boris “Delta” Tellegen, Carl Raushenbach, Carlos Mare, Clemens Behr, Derek Bruno, Doze Green, Duncan Jago, DVS 1, El Mac, Eric Haze, Erosie, Franco “Jaz” Fasoli, Futura, Gilbert 1, Greg “Sp One” Lamarche, Graphic Surgery, Hense, Hendrik “ECB” Beikirch, Jaybo Monk, Joker, Jurne, Kema, Kenor, Lek, Marco “Pho” Grassi, Matt W. Moore, Moneyless, O.Two, Part2ism, Poesia, Rae Martini, Remi Rough, Samuel Rodriguez, Sat One, Sever, Shok-1, Sowat, Steve More, West, Will Barras. Ha rappresentare i nostri colori ci hanno pensato 2501, Moneyless, Rae Martini, Pixel Pancho e Martina Merlini, nomi che noterete spesso affollano le pagine di questo spazio web.
Graffuturism ha senza dubbio segnato profondamente un passaggio importante e rappresenta senza dubbio una delle esibizioni più interessanti degli ultimi anni, ecco perché dopo il salto troverete una adeguata gallery per celebrare al meglio quanto proposto dal noto magazine.

Soze Gallery
652 Mateo St # 107
Los Angeles, CA. 90021

Graffuturism-Group-Exhibition-at-Soze-Gallery-Photo-Recap-11

Graffuturism-Group-Exhibition-at-Soze-Gallery-Photo-Recap-12

Graffuturism-Group-Exhibition-at-Soze-Gallery-Photo-Recap-13

Graffuturism-Group-Exhibition-at-Soze-Gallery-Photo-Recap-10

Pics by Soze Gallery

El Decertor – “Identidad Chalaca 1” New Mural in Lima

27/12/2012

El-Decertor-Identidad-Chalaca-1-New-Mural-in-Buenos-Aires-01

Con El Decertor torniamo, con molto piacere, ad occuparci della scena Sud Americana, sempre molto varia e sopratutto pregna di interpreti interessanti e dotati di uno stile unico e molto personale.
Del lavoro dello Street Artist peruviano avevamo avuto un assaggio quando, in compagnia di quel mostro di JADE, ha dato vita a Pienso, luego existo in occasione del’Exposicion Universo Denso di Lima, a distanza di parecchio tempo ora diamo un occhiata all’ultimo pezzo dipinto ancora una volta per le strade di Lima.
Quest’opera di distacca dal consueto stile dell’artista fatto di visi e giganteschi ritratti accompagnati da simboli e scenografie che abbracciano la tradizione e cultura peruviana, si tratta piuttosto di una gigantesca facciata occupata da una enorme imbarcazione-pesce con all’interno una serie di palazzi e case, il tutto ovviamente accompagnato da colori accesi e vivaci.
Se vi trovate in zona potete darci un occhiata da vicino su av. Buenos Aires, cdra 5, tornate a trovarci per altri lavori by El Decertor.

Pic by The Artist

NEKST – “Rest in Peace” Artists Paying Tribute

27/12/2012

NEKST-Rest-in-Peace-Artists-Paying-Tribute-01

L’argomento NEKST è parecchio delicato, la morte di una personaggio importante spesso viene sfruttata da media nel peggiore dei modi, ho deciso di scriverci su perché, oltre a rappresentare un importante artista, la sua scomparsa ha scatenato un intero esercito di artisti e sopratutto amici che hanno voluto ricordare e commemorare al meglio il graffiti artist cosa che mi ha toccato molto.
NEKST era un membro attivo di crew quali MSK, D30, IRAK e DTEES, le tre le più importanti nel panorama americano, ma oltre a questo era ben noto per i suoi incredibili e puliti pezzi ben visibili in quel di New York, Detroit e la sua Chicago. Poche info riguardo il come, ma non voglio fare cronoca, ho voluto scriverci su perchè artisti come Rime, Askew, Roids, Augor, Abels, Revok, Trav, Gary, Rime, Noteef hanno bombardato le rispettive zone proponendo con il proprio stile le sue lettere e ricordandolo così con la cosa che più di tutte gli piaceva fare.
Rest in Peace.

NEKST-Rest-in-Peace-Artists-Paying-Tribute-03

Pics via Juxtapoz

Nychos – New Mural in Brooklyn

27/12/2012

Nychos-New-Mural-in-Brooklyn-01

A distanza di diverso tempo torniamo a parlare di Nychos, avevamo lasciato lo Street Artist austriaco alle prese con Dissection of an Alligator dipinto durante il suo viaggio a Vitry a seguito dell’invito da parte di C215.
Ora Nychos atterra negli States, dove direttamente a New York nella zona di Brooklyn ha da poco finito questo splendido pezzo.
Dipinto su una piccola parete quadrata, il lavoro mette in mostra tutto l’inconfondibile stile del grande Street Artist con una sezione a metà di un gigantesco teschio. Colori vivi e accesi, dettagli incredibili come le venature e la scritta in basso dipinta con un bello stile trasparente.

Pics by The Artist

Steve ‘Espo’ Powers featured in New Yorkers Series Video

26/12/2012

Steve-Espo-Powers-featured-in-New-Yorkers-Series-Video-01

E’ Steve ‘Espo’ Powers l’ultimo protagonista del nuovo progetto di Mooshot Production, una video-serie incentrata sulla vita di personaggi di che vivono a New York dal titolo New Yorkers. Un breve video di minuti per dare l’incipit ad un serie che metterà in evidenza la vita di tutti i giorni di Newyorkesi di tutti i ceti sociali. L’idea è quella di far conoscere le storie delle persone analizzandone tutti gli aspetti e le peculiarità.
Nel video abbiamo la possibilità di vedere Espo e la sua crew alle prese con un garage nel centro di Brooklyn.

I’ve known Steve Powers for years and he never fails to impress or surprise. I told him that we wanted to do a New Yorkers feature on him and he told me to come to a new address in Brooklyn that I’ve never been to. When I arrived, I was surprised to see that he had set up shop in a 5000 square foot space in downtown Brooklyn. Even more intriguing, but in character for Steve, was that he had somehow convinced some community board to provide this space to him for free. Like the title of his book, Steve is a master of “The Art of Getting Over.

Via

Kenny Scharf – New Mural at Art Basel 2012

26/12/2012

Kenny Scharf - New Mural at Art Basel 2012

Anche il grande Kenny Scharf ha dato il proprio contributo all’Art Basel di quest’anno, la rassegna come abbiamo avuto modo di vedere non ha deluso le aspettative, anzi si è dimostrata ancora una volta uno degli appuntamenti più interessanti a livello internazionale.
Sfortunatamente l’inizio della kermesse ha coinciso con la scomparsa di Tony Goldman, uno dei personaggi più importanti ed attivi nell’ambito della cultura artistica urbana negli Stati Uniti. Tony Goldman è stato uno dei visionari dietro ai progetti urbani di Wynwood, Soho e South Beach offrendo quindi un contributo importantissimo all’espansione del movimento ed alla creazione di festival ed eventi importanti.
Kenny Scharf è stato quindi chiamato per rendere omaggio al personaggio e all’uomo con questo splendido dipinto presso il Tony Goldman Memorial Garden.
Dopo il salto ampia gallery per vedere da vicino quanto di buono proposto dal grande artista statunitense.

Kenny Scharf - New Mural at Art Basel 2012

Pics by Birdman

Via

Belin x Koka – “Los Polluelos” New Mural in Oaxaca, Mexico

26/12/2012

Belin-Koka-New-Mural-in-Oaxaca-Mexico-00

Dopo l’incredibile lavoro per l’Art Basel di Miami di quest’anno (qui), Belin si è spostato in Messico dove ha da poco terminato un nuovo lavoro questa volta in combo con Koka.
Nella citta di Oaxaca i due artisti, non nuovi a collaborazioni, hanno occupato questa facciata proponendo un divertente murale iper-realistico. Se lo spagnolo infatti si è divertito a disegnare questi due volti, l’uomo ed il pollo, Koka ha completato l’opera con la scenografia che fà da sfondo al pezzo.
Un bel lavoro in combo che speriamo porti altri pezzi in futuro.

Cripsta x Dilen x Tyb3t – “Incubus” New Mural in Lodi

26/12/2012

Cripsta-Dilen-Tyb3t-Incubus-New-Mural-in-Lodi-01

Torniamo molto volentieri a parlarvi di Cripsta, dopo avervi proposto con il THE BOOST dedicatogli una analisi e profonda ed efficace del suo lavoro, ecco che l’artista torna a dipingere.
Insieme da Dilen e Tyb3t, Cripsta ha dipinto questo nuovo lavoro intitolato “Incubus”, tre figure diverse per tratto e impatto, la prima a sinistra completamente in rosa mostra quella che sembra un demone, ad opera di Dilen, dalla parte opposta si muove l’animale bizzarro e trafitto da alcune frette dipinto da Tyb3t, al centro si erge la creatura pensata da Cripsta, uno squalo martello, blu con dettagli di rosso sangue e squarci emotivi di colore rosso.

Thanks to The Artist for the pics

E1000 – New Amazing Paints on Wall

26/12/2012

E1000-New-Amazing-Paints-on-Wall-01

Devo ammettere che non sò se mi incuriosiscano di più i lavori E1000 o il velo di mistero che circonda l’artista, poche informazioni sui luoghi dove dipinge, aggiornamenti sporadici ma comunque sempre interessanti mi hanno portato a seguire con interesse i nuovi spostamenti dello Spagnolo.
Ecco quindi che durante queste vacanze lo Street Artist ha deciso di mettersi al lavoro proponendo due nuovi lavori. Come sempre E1000 continua il suo lavoro di sperimentazione delle forme e delle prospettive, offrendo due lavori diversi ed intricati, il primo mostra una serie di quadrati colorati messi in fila seguendone la scala di colore, il secondo invece è un dipinto che gioca profondamente sulla prospettiva del muro scavandosi profondità e lunghezza.
Ancora un inganno per la mente, ancora un gioco in cui si cerca di carpire la profondità o il rilievo di quanto dipinto.
Bellissimo.

Pics by The Artist

Escif – “Post” New Mural in Cartagena, Spain

26/12/2012

Escif-Post-New-Mural-in-Cartagena-Spain-01

Escif è senza dubbio uno degli artisti più prolifici, lo spagnolo nonostante il periodo di festa continua instancabile il proprio lavoro. Diversamente dagli ultimi pezzi di Valencia questo nuovo dipinto vede l’artista spostarsi nella Provincia di Murcia a Cartagena.
Intitolato “Post” il pezzo è il ritratto, da una foto scattata, di due uomini seduti in attesa, un irriverente presa in giro suscitata dalla fine del mondo e di come nonostante tutto ci sia ancora qualcuno che aspetti la cosidetta nuova era.
Amaro in bocca.

Pics by The Artist

Escif-Post-New-Mural-in-Cartagena-Spain-04

Dabs and Myla, Craola, Witnes Mural in Miami Video by LRG

24/12/2012

Dabs-and-Myla-Craola-Witnes-Mural-in-Miami-Video-by-LRG-01

Per la rubrica Artist Driven di LRG, le telecamere hanno incontrato Dabs and Myla, Craola, Witnes alle prese con un muro durante l’Art Basel di quest’anno.
L’interessante rubrica di LRG porta le telecamere in strada direttamente sullo spot, con l’opportunità quindi di vedere da vicino gli artisti al lavoro, bel montaggio e musiche all’altezza poi completano il resto.
Questa nuova puntata si concentra sullo splendido pezzo eseguito dal quartetto in quel di Miami, mettetevi comodi, pop-corn e schiacciate play.

The ongoing Artist Driven series from LRG finds notable graffiti artists CRAOLA, TYKE WITNES and DABS and MYLA hitting up this year’s Art Basel festivities in Miami to flex their creative muscles. Showcasing signature style, characters and colors synonymous with each individuals repertoire, the energetic video serves as a visual testament that the street will always be a platform for quality art work.

Via

JAZ – New Mural in Villa Crespo, Buenos Aires

24/12/2012

JAZ-New-Mural-in-Villa-Crespo-Buenos-Aires-02

A quanto pare sembra che il grande JAZ oltre allo splendido lavoro per il MOS 2012 (qui) abbia dipinto un secondo pezzo per le strade di Buenos Aires.
Lo Street Artist nella zona di Villa Crespo ha occupato questo piccolo muretto dipingendo quelli che sembrano due orsi a specchio. Ancora una volta JAZ fà sfoggio della sua personale tecnica con uno disegno in stile acquarello già visto nei suoi lavori, nuovamente una grande opera dal consueto e spettacolare impatto scenico.
Stay tuned per altri aggiornamenti by Franco Fasoli.

Pic by The Artist and BAsa

JAZ-New-Mural-in-Villa-Crespo-Buenos-Aires-01

Hyuro – New Piece in Valencia, Spain

24/12/2012

Hyuro-New-Piece-in-Valencia-Spain-01

Sempre dalle strade di Valencia arrivano nuovi aggiornamenti da Hyuro, la Street Artist a pochi giorni di distanza dall’ultimo lavoro ci regala l’ennesima opere di spessore e pregna di significato.
Il tema ricorrente negli ultimi lavori di Hyuro è senza dubbio lo status sociale attribuito alle donna, con la casa simbolo di un preconcetto che a tutt’oggi tarda ad essere abbattuto, che vuole la donna a sfaccendare e ad occuparsi della solita routine casalinga.
Ora però l’artista con questo nuovo lavoro affronta la guerra nella sua realtà più disarmante con alcune bambine intente a giocare con delle bombe e con i faccia una maschera anti-gas.
Potente, diretto e spiazzante.

Pics by The Artist

Hyuro-New-Piece-in-Valencia-Spain-02

Phlegm – New Amazing Mural in Sheffield

24/12/2012

Phlegm-New-Amazing-Mural-in-Sheffield-01

Per concludere degnamente quest’anno Phlegm è tornato in strada, e dobbiamo dire che un pò ci speravamo, per regalarci un ultimo grande lavoro prima dell’inizio delle feste.
Nella sua Sheffield il grande artista ha occupato questa facciata a Sydney Street, diversamente dai consueti pezzi, salta subito all’occhio un nuovo personaggio, un ibrido da un uccello e una scimmia già visto nei recenti disegni proposti dall’artista, appoggiato e seduto sulla parete.

Here’s a new character I’ve been drawing lately. It’s a bit rough and not quite how i see it in my mind yet. After I’ve painted her a few times she should be ok and ready to use for bigger walls. Painted in Sheffield, Sydney street.

Pics by The Artist

Phlegm-New-Amazing-Mural-in-Sheffield-02

Tellas – New Amazing Mural in Cagliari

24/12/2012

Tellas-New-Amazing-Mural-in-Cagliari-01

Nonostante sia tempo di feste e di relax, Tellas ha deciso di sfidare le temperature e continuare il suo studio delle forme all’aperto, così dopo lo splendido lavoro in combo con Crisa di qualche tempo fà (qui) l’artista torna ad occuparsi dei pilastri dei ponti all’uscita di Cagliari.
Il lavoro questa volta è in solitaria e mostra due forme in bianco, una su ogni singolo pilastro, un confronto, la prima infatti è governata da una configurazione triangolare, la seconda invece da una serie di forme che richiamano quelle dei rami degli alberi, un confronto tra due involucri diversi, che si oppongono e attraggono allo stesso tempo e che, aiutati anche dalla fisionomia urbana del posto, ampliano lo spettro emotivo di chi osserva.
Tellas dimostra ancora una volta il proprio legame con la natura, ma sopratutto un incredibile capacità di far emozionare attraverso un tratto pulito e sognante con un risultato finale esaltante.
Bellissimo.

Thanks to the Artist for the pics

Tellas-New-Amazing-Mural-in-Cagliari-05

Escif – “Diciembre” New Mural in Valencia

24/12/2012

Escif-Diciembre-New-Mural-in-Valencia-01

La vigilia di Natale abbiamo deciso di aprirla così con questa splendida interpretazione del Natale vista da Escif, lo street artist spagnolo si dimostra instancabile e anche in questo periodo continua il suo raid per le strade della sua hometown.
Escif prende possesso di questa piccola porzione di muro dove dipinge “Diciembre”, un albero di Natale addobbato con bombe e proiettili e pieno di regali di tipo militare, ancora un duro attacco questa volta alle responsabilità militari degli stati occidentali, o semplicemente una chiamata alle armi allo stanco popolo spagnolo?
Stay tuned per altri aggiornamenti dal grande artista spagnolo.

Escif-Diciembre-New-Mural-in-Valencia-02

Weekly Overview 14 | 17-12 to 23-12

23/12/2012

Weekly Overview-14-post

Weekly Overview è l’appuntamento del fine settimana dove vi presentiamo una selezione delle migliori news settimanali sul GORGO.

Escif-Rescatar-un-Banco-New-Piece-in-Valencia-01

Escif – “Rescatar un Banco” New Piece in Valencia

G.Loois-New-Mural-in-Abandoned-Factory-01

G.Loois – New Mural in Abandoned Factory

Crisa–Crisalide-Solo-Show-at-Studio-Cinquantunoundici-Recap-01

Crisa – “Crisalide” Solo Show at Studio Cinquantunoundici | Recap

Gaia-Team-Get-it-Done-Carwash-New-Mural-in-Baltimore-01

Gaia – “Team Get it Done Carwash” New Mural in Baltimore

Interesni-Kazki-In-Looking-for-The-Perfect-Energy-Painting-01

Interesni Kazki – “In Looking for The Perfect Energy” Painting by AEC

MOMO-Improbables-Installation-in-Besançon-France-06

MOMO x Eltono – “Improbables” Installation at Bien Urban Festival

Dimitris-Taxis-New-Mural-in-Athens-01

Dimitris Taxis – New Mural in Athens

Phlegm-New-Mural-in-Tangalla-Sri-Lanka-01

Phlegm – New Mural in Tangalla, Sri Lanka

Mesa-New-Mural-in-Passignano-sul-Trasimeno-01

Mesa – New Mural in Passignano sul Trasimeno

Jorge Rodriguez Gerada – New Incredible Piece in Amsterdam

22/12/2012

Jorge-Rodriguez-Gerada-New-Incredible-Piece-in-Amsterdam-02

Jorge Rodriguez Gerada è un artista eclettico, i suoi lavori rappresentano quanto di più vicino a vere e proprie fotografie, una tecnica sconfinata con la quale con la sola mano libera e un aiuto da parte della bomboletta, riesce a riprodurre fedelmente volti umani e spesso è volentieri regalandoci degli splendidi lavori su parete.
L’ultimo approdo dell’artista originario di Cuba lo ha portato a lavorare con la terra stessa per riprodurre anche qui il più fedelmente possibile, volti e ritratti di persone vere.
Jorge Rodriguez Gerada è stato invitato in Olanda, e qui ad Amsterdam l’artista ha creato, con l’aiuto di 80 volontari, questo incredibile lavoro grande quasi due campi da calcio, realizzato in occasione della Giornata Nazionale dei Diritti Umani, il ritratto è quello di attivista sensibili al problema dei diritti umani delle donne nella zona Mesoamericana.

Pics by Pancho Espinoza

Via

Gaia – “Arabber” New Mural in West Baltimore

22/12/2012

Gaia-New-Mural-in-West-Baltimore-01

Ne avevamo avuto un assaggio tempo fà quando da poco tornato dall’Indonesia si era subito messo al lavoro su uno splendido ritratto (qui), Gaia torna ora a riproporre la stessa figura, questa volta nella zona ovest della sua Baltimora.
Il dipinto intitolato “Arabber” è un ritratto di un uomo di colore, più precisamente si riferisce ai mercanti di colore appunto chiamati così che animano le strada di Baltimora. Il termine, nato come dispregiativo, si riferisce ai vecchi schiavi che una volta liberati si sono inseriti nel contesto commerciale proponendo carretti e carri trainati da animali con banchi colorati dove vendere la propria merce. Un fenomeno tipico cittadino e molto conosciuto che tutt’ora persiste nonostante le difficoltà relative all’inizio dell’era dei grandi supermercati e catene di distrubizione, ancora tutt’oggi i mercanti sono soliti richiamare l’attenzione dei passanti al grido di “Holler, holler, holler!!” fino a perdere quasi la voce.
Con un’amore spropositato per la sua città Gaia ci regala un piccola perla di storia e conoscenza dei suoi luoghi, stay tuned per altri aggiornamenti dell’artista.

Pics by The Artist

Gaia-New-Mural-in-West-Baltimore-02

Zilda – “La Chauve-souris” New Piece in Paris

22/12/2012

Zilda-La-Chauve-souris-New-Piece-in-Paris-01

Zilda ha deciso di farci un regalo di Natale anticipato, a pochi giorni dall’inizio delle feste lo Street Artist francese ultima uno dei suoi splendidi lavori questa volta per le strade di Parigi.
Senza alcun dubbio uno dei nostri preferiti, diversamente dalle opere precedenti poste a Napoli, Zilda questa volta lavora in patria e qui ancora una volta fà sfoggio delle sue capacità proponendo una splendido lavoro di paste-up, una donna completamente nuda, occhi bianchi in risalto come se fosse posseduta e come tocco finale, le ali di pipistrello.
L’opera sembra galleggiare sul muro quasi in fase di atterraggio e pronta a colpire. Il consueto velo di mistero unito alla vena poetica che caratterizza tutte le opere dell’artista, olio e acrilico al servizio di un universo nascosto, cadente, triste e solitario, che ci fà letteralmente sognare.
In galleria potete ammirare tutte le fasi della creazione, con il disegno, la prova in studio e il successivo risultato finale.
Bellissimo.

Pics by The Artist

Zilda-La-Chauve-souris-New-Piece-in-Paris-02

THE BOOST – Geometricbang

22/12/2012

theboost-geometricbang

THE BOOST nasce dalla voglia di raccontarvi quella che è la grande scena artistica italiana, in questa rubrica cercheremo di proporvi artisti dotati ma poco conosciuti al grande pubblico. Uno spazio che vogliamo dedicare a coloro che ci hanno colpito per capacità e stile personale, andando poi seguirne l’evoluzione nel corso del tempo.

Questa volta fari puntati su Geometricbang

THE-BOOST-Geometricbang-02

Instillare di volta in volta la passione per quello che vedo, l’arte come strumento emotivo principale, l’arte come veicolo di sensazioni e stati d’animo diversi, principalmente cerco di trasmettervi una serie di emozioni che si susseguono quando poso gli occhi su qualcosa di nuovo, forte e potente. La sorpresa che ho avuto osservando i lavori di Geometricbang è stata forte, mi piacciono i colori e mi piacciono le forme, ma più di tutto mi piace quando guardo qualcosa con una certa percezione, frutto del momento, e poi a distanza la riosservo con un altro piglio, un altro stato d’animo al quale sussegue un emozione diversa, e così ancora ed ancora e questo mi fà apprezzare decisamente di più quello che ho davanti. Nel caso di Geometricbang torno bambino, mi scopro adulto, mi perdo nei colori nelle punte e nei cerchi, nei triangoli, nelle forme nascoste per uscirne nuovo, diverso e spaesato, un lavoro potente il suo, che mi ha rapito e stravolto mi spinge a riosservare a cibarmi di quello che ho davanti per scoprire cose che precedentemente mi erano sfuggite, un viaggio diverso sempre e comunque.

THE-BOOST-Geometricbang-12

Geometricbang nasce a Lodi una città nebbiosa e fredda d’inverno,afosa e piena di zanzare d’estate, dice lui, come base per la sua crescita si avvicina da prima alla musica hip-hop e come naturale conseguenza ne scaturisce una passione per i graffiti, l’acronimo scelto è slik e con questo inizia a bombardare la propria città, con un occhio alla scena italina e francese degli anni ’90. Come abbiamo avuto modo di notare diverse volte, spesso e volentieri questo è il focolaio giusto per partire ma spesso viene abbandonato per una ricerca personale, più propria dove la voglia di esprimersi cercando un distacco netto la fa da padrona e dove all’evoluzione dell’artista susseguo un periodo di allentamento, di studio per tornare in strada con nuove idee e nuovi sistemi su cui sperimentare il personale modo di proporre arte.
L’artista quindi dapprima continua lo studio delle lettere, me presto se ne distacca approdando un idea più sua che possa far esplodere le sue idee, uno sparo, un bang, una scintilla dalla quale emergono possenti, saltano agli occhi, nuove figure legate alla geometria, nasce così Geometricbang.
Il primo approccio è quello di utilizzare come base le geometrie per poi in seguito apportare una rielaborazione totalmente propria, non basta però, quello che vuole proporre è una elaborazione più semplice, quindi utilizzando triangoli, quadrati e cerchi inizia mano mano a deformarli e a riempirli con colori con un forte contrasto cromatico, funziona.
Dapprima inizia ad utilizzare come medium una serie di carte viniliche adesive, piccoli sticker realizzati strappando le carte e sovrapponendo forme o ritagli l’uno sopra l’altro, inizia a bombardare pareti, pali e cassette con questa idea, ma non basta ancora.

THE-BOOST-Geometricbang-03

Geometricbang vuole tornare su muro e lo vuole fare apportando quello che ha sperimentato con i piccoli sticker riportandolo su muro utilizzando quindi vernici e spray, ha trovato il proprio sistema per esprimere al meglio quello che sente, funziona ancora una volta.
Esplodono così i lavori su parete, forme irregolari, punte di colore, cerchi, triangoli, quadrati deformati si susseguono in un gioco di colori, sempre diverse e costantemente in movimento le sue forme sono un insieme di ritagli di colori sovrapposti che uniti creano un texture unico di geometrie, non c’è spazio per il figurativo, il suo lavoro è semplificare al massimo tentando piuttosto di creare forme dentro altre forme e giocare con la contrapposizione di tinte diverse.
La pittura gli trasmette sensazioni da vivere sul momento, l’appagamento che gli dà poter realizzare qualcosa e sapere che quello rimarrà li per anni per lui è come lasciare in ogni posto una piccola parte di se, un lascito per chi osserva, non importa il posto o la superficie, che si tratti di una fabbrica abbandonata, un muro, un palazzo ma anche oggetti più piccoli come una tavola di legno, tutto viene toccato e trasformato dalla sua personalissima interpretazione, ed ancora e ancora in un continuo sentire il bisogno di esprimersi e portare avanti la propria idea di arte semplificando al massimo i propri lavori, evitando la banalità e la sterilità.

THE-BOOST-Geometricbang-05

Non solo produzione però Geometricbang nel 2006 apre, insieme ad altri 3 amici uno spazio espositivo e laboratorio di nome CLAB, dove all’interno organizzare mostre con artisti, interpreti e amici, uno spazio che gli permette di conoscere e scambiare approfondendo discorsi diversi dai quali fruttano esperienze dalle quale approfondire e continuare il proprio personalissimo lavoro ma anche interessanti collaborazioni con l’estero.
Con Islandfold,una casa editrice indipendente canadese, per la realizzazione di 2 fanzine, una personale e una in collaborazione con l’artista inglese Jon Boam, con Museruola Edizioni, un’altra realtà indipendente, partorita dalla mente del grande amico e artista Rugge.
Ma nella stessa città vivono altri due interpreti del colore, altri due artisti che hanno trasformato le proprie percezioni ed emotività in abbagli di forme e sperimentazioni cromatiche, Alberonero, Alfano e Geometricbang uniscono i propri personali stili per dar vita a SINAPSI che insieme altri 3 amici, con competenze diverse come fotografia, editing video e grafica pura, porta avanti un’idea collettiva con l’intento di proporre ed elaborare progetti d’arte a 360 gradi.
Ti ci perdi dentro questi colori e queste forme, indaghi, scopri nuove allucinazioni emotive, ne esci fuori e vuoi tornare dentro per approfondire quello stato d’animo ma vieni colto da un altro e così via ed ancora. I colori sono il veicolo più forte ma se appuntati senza senso perdono la loro efficacia, Geometricbang con il suo studio delle forme ne propone una chiave diversa ne analizza la forza emotiva e impatta agli occhi di chi osserva che per diversità di stato emotivo e d’umore ne coglie diversi significati è come guardare il cielo ed immaginare le nuvole come forme a noi familiari, un analisi personale che varia da persona a persona, è di tutti e per tutti.

geometricbang.blogspot.it

Wishlist for Christmas #9: AMOSE Print

21/12/2012

Wishlist-for-Christmas-09

Tra poco arriva il natale, volente o nolente mancano ancora due settimane per poter provvedere all’acquisto di qualche regalo per gli altri e magari per se stessi. Sappiamo che i negozi sono invasi dal solito marasma di articoli ed articoletti ed allora perché non uscire dai soliti clichè acquistando un qualcosa di insolito ma comunque dal forte valore artistico?
In questo piccolo speciale vi proporremo alcuni regali, stampe, libri, gadget, illustrazioni o tavole vere e proprie, un bel modo per distinguersi con qualcosa di diverso.

Astratto astratto e ancora astratto, con l’aggiunta di colori intensi abilmente sfumati, questo è AMOSE e con lui chiudiamo il cerchio con la nostra personalissima Wishlist Natalizia.
Abbiamo cercato di indirizzarvi verso regali unici, alcuni un po’ costosi, per lasciare di stucco i vostri cari perché crediamo fermamente che un regalo debba essere qualcosa di speciale ed unico, che debba rappresentare quello che uno sente verso l’altro, che si tratti di affetto, amicizia o amore.
Quest’ultima stampa dell’artista esce in edizione limitata ad un prezzo abbordabile di 90 Euro qui, ultima occasione per avere acquistare in tempo e non fare brutte figure.

Wishlist-for-Christmas-9-AMOSE-Print-01

Alex FaKso – “Santa in Camo” New Show at Studio 74

21/12/2012

Santa-in-Camo-New-Show-by-Alex-Fakso-01

Uno degli italiani che c’è l’ha fatta, dopo due splendide pubblicazioni alle spalle e dopo tanta gavetta e lavoro Alex FaKso si è ritagliato il proprio nome all’interno della scena street. FaKso attraverso le proprie foto ha documentato la scena urbane internazionale offrendo uno spaccato unico, profondità e intimità di personaggi e luoghi legati alla skate-culture dei primi anni ’90 fino ad arrivare al mondo notturno, selvaggio e borderline dei graffiti. Un artista che quando uso la macchina fotografica non scatta solo immagini, ma piuttosto cattura l’essenza e la storia dietro un volto, proprio una storia ha catturato l’interesse di Alex FaKso, quella di un Santa Claus non convenzionale che lo ha portato a viaggiare avanti e indietro da Bassano del Grappa a Londra per completare il suo ultimo progetto “Santa in Camo”.
All’interno degli spazi dello Studio 74 di Londra Fakso presenterà una serie di fotografie legate alla storia di quest’uomo, un parallelo tra la persona reale, che tenta di sopravvivere alla crisi economica ed ad un mondo di incertezza e caos, e la figura di Babbo Natale svuotata completamente del suo significato simbolico proprio dalla stessa drammatica situazione. Scatti che ritraggono la persona comune intenta a vendere oggetti militari piuttosto che il supereroe natalizio fatto di gioia e benevolenza, la realtà nella sua forma più dura ed aspra che potrete osservare meglio dal 19 al 29 Dicembre.

He is a real person who is struggling to survive in an economic crisis and a world of uncertainty and chaos. I began to shoot this project back in 2009 when we were in the depths of the recession; when money had lost its value and no one trusted the banks. As a small result of that, what Santa represented also began to fade. People lost hope and optimism – all the things the iconic figure of “Santa” represents. It’s almost like Santa lost his job and had to find a new hustle. I portray my subject as an everyday person rather than being the “superhero” or figure of joy and benevolence that we know him to be. I photograph him eating watermelon topless and selling military supplies along the street…

Studio 74
2nd Floor
74 Salusbury Road London

Santa-in-Camo-New-Show-by-Alex-Fakso-04

Via

IDT Crew “On The Road” Graffiti Travel on Tibet Video

21/12/2012

IDT-Crew-On-The-Road-Graffiti-Travel-on-Tibet-Video-01

IDT Crew è un collettivo fondato da WHYYY, NAN e SINIC nel 2008, i ragazzi, con base in Cina, recentemente hanno intrapreso un interessante viaggio di oltre 1.200 miglia per dipingere su superfici non canoniche ma piuttosto uniche per ambiente e scoperta visiva.
Supportato da Converse, il trio ha viaggiato per oltre 50 giorni consecutivi partendo dalla regione di Kunming nella Cina del sud, fino ad arrivare nella zona del Tibet.
Un viaggio unico ed immersivo attraverso paesaggi e posti diversi di uno degli stati più grandi al mondo che è stato documentato in uno splendido documentario intitolato “On The Road”.
Il video mostra passo per passo tutti gli avvenimenti, gli incontri e le riflessioni del IDT Crew alla scoperta del proprio paese e degli spot non ortodossi che ha da offrire.
Un bel video che vi consigliamo caldamente di vedere, con la possibilità di osservare posti a noi lontani ed una cultura urbana completamente diversa dalla nostra.
Enjoy It.

MTO – New Mural on Sarasota Fight and Fitness Club

21/12/2012

MTO-New-Mural-on-Sarasota-Fight-and-Fitness-Club-01

Nuovo colpo per MTO, lo Street Artist francese dopo lo splendido The Legend of Fred ILLE & Gwen VILAINE dipinto in quel di Rennes, ormai diventato leggenda, torna a far parlare di sé con un altro pezzo incredibile.
MTO si trovava a Sarasota e poco prima di partire è stato invitato a lavorare sul muro esterno del Sarasota Fight and Fitness Club, l’artista per questa lunga faccia di 100 metri ha optato per un ritratto, una donna intenta a scagliare un diretto destro. Dipinto con la sua incredibile tecnica realistica il pezzo in realtà è il ritratto di Denise Kowal, fondatrice dell’importante Sarasota Chalk Festival e personaggio impegnato nel portare avanti progetti nell’ambito artistico.
Un grande omaggio per una delle persone di spicco della città e non solo.

Pics by Yourobserver

Agostino Iacurci – New Mural in Torino

21/12/2012

Agostino-Iacurci-New-Mural-in-Torino-01

Con molto piacere torniamo a parlarvi di Agostino Iacurci, l’artista italiano dopo lo splendido trittico dipinto in occasione del Bien Urban Festival dove si era dedicato a tre gigantesche facciate (qui), è tornato a lavorare in Italia precisamente a Torino dove ha tirato fuori un gigantesco ed incredibile pezzo.
All’artista infatti è stata data l’opportunità di occuparsi delle facciate del gigantesco parcheggio in Via Lugaro, come potete vedere il lavoro è a dir poco maestoso, un gioco di scatole e colori, si parte da sinistra con una serie di composizioni divertenti con l’uomo segato a metà od il gatto, fino ad arrivare alla parte centrale occupata da un altro personaggio sempre diviso in due, infine il pezzo si conclude con le ultime facciate in fondo a destra con altri involucri.
Dopo il salto le immagini dello splendido lavoro, tornate a troarci per altri lavori by Agostino Iacurci.

Pics by Marcelo Goggio and The Artist

Agostino-Iacurci-New-Mural-in-Torino-02

Escif – “Rescatar un Banco” New Piece in Valencia

21/12/2012

Escif-Rescatar-un-Banco-New-Piece-in-Valencia-01

Chi si aspettava un nuovo pezzo sulla fine del mondo rimarrà deluso forse, ma Escif lo sappiamo non è tipo da parlare di argomenti così puerili, perciò per questo 21 dicembre dove il mondo non è affatto finito, l’artista spagnolo continua la sua battaglia personale contro drammi sociali che imperversano durante questo periodo così difficile.
Con “Rescatar un Banco” Escif lancia l’ennesima accusa alle forze dell’ordine ed agli indirizzi politici-economici che diversi stati europei continua a perseguire, Spagna in primis. Un duro attacco contro una repressione attuata con la forza ai danni dei cittadini, rei di esprimere attraverso manifestazioni di protesta il proprio disappunto.
Ancora un pezzo impegnato, ancora un lavoro sopra le righe che continua a farci amare sempre di più quanto di buono viene proposto dallo spagnolo.
DOPE.

Pics by The Artist

Escif-Rescatar-un-Banco-New-Piece-in-Valencia-02

Escif-Rescatar-un-Banco-New-Piece-in-Valencia-03

Wishlist for Christmas #8: FriendsWithYou “I’am Malfi” Prints

20/12/2012

Wishlist-for-Christmas-08

Tra poco arriva il natale, volente o nolente mancano ancora due settimane per poter provvedere all’acquisto di qualche regalo per gli altri e magari per se stessi. Sappiamo che i negozi sono invasi dal solito marasma di articoli ed articoletti ed allora perché non uscire dai soliti clichè acquistando un qualcosa di insolito ma comunque dal forte valore artistico?
In questo piccolo speciale vi proporremo alcuni regali, stampe, libri, gadget, illustrazioni o tavole vere e proprie, un bel modo per distinguersi con qualcosa di diverso.

Ci stiamo avvicinando giorno per giorno proponendo di volta in volta idee nuove, con base a Miami e partorito dalle menti di Samuel Borkson and Arturo Sandoval III, il concetto alla base di FriendsWithYou è di ‘diffondere l’idea della magia, fortuna e amicizia’ tramite l’utilizzo dell’arte
in tutte le sue forme, che siano toys, installazioni, muri, o pupazzi, fino ad arrivare agli incredibili parco giochi.
Per questo Natale il duo ha rilasciato queste splendide stampe in edizione limitata intitolate “I’am Malfi”, basate su uno dei personaggi più famosi degli artisti, le stampe escono in sole 100 copie firmate e numerate e con tanto di certificato di autenticità ed adesivi al seguito.
Se siete interessati, il prezzo è di 100 Dollari e le trovate disponibili qui.

Wishlist-for-Christmas-8-FriendsWithYou-I-am-Malfi-Prints-01

Wishlist-for-Christmas-8-FriendsWithYou-I-am-Malfi-Prints-02

Save the Date: Garage Sale and Tea and AMBARADAN

20/12/2012

Save-the-Date-Garage-Sale-and-Tea-and-AMBARADAN-01

Siete stati bravi e avete già fatto tutti i regali, avete seguito le nostre Wishilist for Chirstimas dalle quali avete preso qualche ispirazione, oppure no? Siete nel panico totale non trovate nulla da regalare per voi o per i vostri cari, niente paura. Se vi trovate a Milano in questo Week c’è molto da fare da vedere e da comprare.
Il primo degli eventi ai quali vi consigliamo di partecipare si chiama AMBARADAM, tutto l’underground artistico e musicale si concentra in unico grande evento in zona Tortona.
Dal 21 Dicembre fino al 23 Dicembre all’interno dello Spazio Concept si riuniranno alcuni tra i migliori artisti della scena Street Art italiana tra cui: quali Akab, Anna Muzi, Dario Arcidiacono, David Bacter, Gep, GGT , Hamsterstudio, Hackatao & Podmork, Jeremyville, Ivan, Mambo , Manu invisibile, Marco Teatro, Massimo Caccia, Mork, Mr. Wany, Nais, Ozmo, Pao, Premiata Seriografia, Vermi di Rouge, TvBoy, Willow e tanti altri. Un esperienza unica con esposizione di tele, vendita di merchandising ma soprattutto incontro culturale unico accompagnato da live set e paintings dal vivo, per info ed orari qui.
Il secondo evento Garage Sale and Tea si terrà invece sabato 22 Dicembre presso l’appartamento in Via Catalani 61, più che una mostra come il primo trattasi piuttosto di mercatino temporaneo di autoproduzioni, con produzioni di design fatto in casa, fanzine, vinili, libri, oggettistica da riciclo, con l’aggiunta di merende vegane e tea. Spazio quindi alle autoproduzioni con la possibilità di acquistare veri e proprio gioellini pensati ed ideati da artisti e designer importanti, per info qui.

Due eventi di spicco per chi a voglia di curiosare, assistere e perché no acquistare gli ultimi regali last minute, se andate fateci sapere come è andata.

Save-the-Date-Garage-Sale-and-Tea-and-AMBARADAN-02

Shaka – New Solo Show at Gallery Nine5

20/12/2012

Shaka-New-Solo-Show-at-Nine5-Gallery-01

Di Shaka avevamo perso un po’ le traccie, l’ultima volta in cui abbiamo avuto modo di parlarvi dello Street Artist francese è stata quando si è occupato di dipingere la famosa pareta al 107 Rue Oberkampf di Parigi per L’Association Le M.u.r. (qui), l’artista torna ora in grande stile con un esibizione in suolo americano alla Gallery Nine5 di New York.
Il corpo della mostra ricalca il parte quello che Shaka porta in strada, interessanti realizzazioni dove oltre all’uso di bombolette e vernice si serve di materiali plastici al fine di donare un incredibile effetto tridimensionale, ampio spazio quindi ad installazioni, dipinti in due e tre dimensioni, grazie agli innesti in gesso, dove l’artista prende ampia ispirazione dalla tattoo culture e del mondo dei graffiti.
Uno show incredibile che segna il debutto del francese negli Stati Uniti nel miglior modo possibile, dopo il salto ampia gallery con i dettagli di quanto proposto, lo show rimarrà aperto fino al 11 di Gennaio.

Gallery Nine5
24 Spring Street
10012 New York

Pics by HiFructose

Aakash Nihalani – “Sum Times” Installation in New York

20/12/2012

"Sum Times" by Aakash Nihalani

Il grande Aakash Nihalani torna a colpire con una serie nuova di stravaganti installazioni, l’artista è ben conosciuto per le sue installazioni isometriche realizzate attraverso un saggio utilizzo di semplice nastro adesivo fluorescente. Sono figure geometriche che si insediano nel paesaggio e ne cambiano la dimensione e la profondità, creando effetti ottici unici e divertenti.
Con un seguito sempre crescente l’artista, partito dalle strade di New York, si è fatto un certo nome a livello internazionale partecipando a diversi festival ed eventi di arte urbana, come il Nuart di quest’anno.
Recentemente Aakash Nihalani è rientrato nella sua New York dove ha da poco terminato queste splendide installazioni come inizio di un nuovo progetto intitolato “Sum Times”.
L’idea è quella di utilizzare il tessuto urbano come principale ispirazione per creare delle semplici operazioni algebriche, semplice e geniale.

Pics by The Artist

G.Loois – New Mural in Abandoned Factory

20/12/2012

G.Loois-New-Mural-in-Abandoned-Factory-01

Dopo lo splendido lavoro di qualche tempo fa in combo con Aris e Ciredz (qui) torniamo a parlarvi di G.Loois, lo street artist porta con sé una bella ventata di freschezza proponendo uno stile proprio, bello tosto e molto elaborato.
Nei suoi lavori dipinge forme che si aprono e rivelano al proprio interno altre forme ancora, come un gioco di matrioske che di volta in volta rivelano qualcosa di nuovo dentro, ma non solo, l’artista infatti si diverte ad immaginare sottili membrane con le quali racchiudere queste figure che vengono così circondate e coperte, le accompagna e le fa sbocciare, sono sassi, uova, pietre, cellule, corpi di animali una variegato e sconfinato gioco geometrico riprodotto unicamente attraverso il bianco, il grigio ed il nero.
Recentemente G.Loois si è spostato all’interno di una vecchia fabbrica abbandonata dove si è divertito ad occupare una porzione di muro con questo nuovo pezzo.
Dopo il salto le immagini da vicino dell’opera, stay tuned per altri aggiornamenti dell’artista.

Thanks to The Artist for the pics

Crisa – “Crisalide” Solo Show at Studio Cinquantunoundici | Recap

20/12/2012

Crisa–Crisalide-Solo-Show-at-Studio-Cinquantunoundici-Recap-01

Con un piccolo teaser ho annunciato qualche giorno fa l’apertura di “Crisalide”, nuova personale di Crisa, all’interno degli spazi del futuristico Studio Cinquantunoundici di Cagliari.
Senza mezzi termine ho provato una certa invidia per chi ha avuto modo di partecipare all’apertura e godersi da vicino quanto di buono proposto dall’artista, lo dico subito, ho atteso trepidante di poter avere a disposizione le immagini perché sapevo che quello che avrei visto mi avrebbe lasciato letteralmente di stucco, e così è stato.
Quello che mi incuriosisce nel lavoro di Crisa è l’incredibile profondità di quello che dipinge, bisogna avere l’occhio allenato per poter scoprire da vicino tutti i dettagli minuziosamente disegnati, sono mini-mondi costellati di personaggi e costruzioni, antenne, occhi, alberi, rami, baleni e palazzi tanti palazzi. La rappresentazione di una società moderna in decadimento dove all’interno la natura e l’uomo cercano di farsi spazio allungandosi sui campanili oppure spuntando fuori dai muretti, e un gioco di emersioni che diverte e fa riflettere allo stesso tempo. Queste realtà urbane vengono inglobate all’interno di goccie come se appartenessero ad esseri sovrannaturali o semplicemente rappresentano l’inconscio umano il tutta la sua spiazzante realtà.
Sono mille chiavi di lettura possibili ed applicabili e questo è un altro motivo che mi spinge ad appassionarmi ai lavori che Crisa propone, posso tranquillamente perdermici all’interno e riemergere con idee e sensazioni di volta in volta contrastanti, e questo non è da tutti.
Per Crisalide l’artista ha proposto una serie di splendide tele ma non solo, anche piccole installazioni di legno dove si è divertito a disegnare all’interno, il pezzo forte però è stata un gigantesco dipinto dove, beati loro, gli spettatori hanno potuto immergersi affondo in tutto l’immaginario del grande artista, un opera sproposita per grandezza ed imponenza, bellissima davvero.
Non nascondo la volontà di approfondire ancora di più il lavoro dell’artista, nel frattempo, voi che potete, fate un salto all’interno dello show che rimarrà aperto fino al prossimo 31 Gennaio per tutti gli altri dopo il salto alcuni scatti all’interno della galleria.

STUDIO CINQUANTUNOUNDICI
Via Ada Negri 21
09127 Cagliari

Thanks to the Artist for the pics

Wishlist for Christmas #7: RUN “Storyteller” Prints

19/12/2012

Wishlist-for-Christmas-07

Tra poco arriva il natale, volente o nolente mancano ancora due settimane per poter provvedere all’acquisto di qualche regalo per gli altri e magari per se stessi. Sappiamo che i negozi sono invasi dal solito marasma di articoli ed articoletti ed allora perché non uscire dai soliti clichè acquistando un qualcosa di insolito ma comunque dal forte valore artistico?
In questo piccolo speciale vi proporremo alcuni regali, stampe, libri, gadget, illustrazioni o tavole vere e proprie, un bel modo per distinguersi con qualcosa di diverso.

Dell’ultima stampa di RUN ci siamo occupati un po’ di tempo fà, dal titolo The Storyteller proviene direttamente dallo sketch book dell’artista che con l’aiuto di Mula Printing ha stampato questo spettacolare disegno su carta Fabriano Rosapina, il tutto completamente in modo analogico.
La stampa è uscita in edizione limitatissima di 12 copie per ogni colore e sembra che ne siano rimaste alcune, perciò, prima che vadano sold-out, vi consigliamo di acquistarne una, qualità artigianale e bel disegno non sono mica tanto semplici da trovare!
Se siete interessati, qui.

RUN-The-Storyteller-New-Print-Available-01

Improbabili Connessioni Exhibition at Superground Recap

19/12/2012

Improbabili-Connessioni-Exhibition-at-Superground-Recap-01

Vi abbiamo parlato di Improbabili Connessioni l’esibizione organizzata da Art Kitchen con all’interno l’intersecarsi dei lavori Mr. Degrì, Thomas Berra ed Elfo.
Lo show, lo scorso 13 Dicembre, ha preso vita all’interno dello spazio della factory sviluppata da Art Kitchen, Superground con successo l’interno del locale è stato completamente affidato agli artisti che hanno proposto una gigantesca installazione site-specific con metri e metri di pellicola, lavori sulle facciate. il tutto coadiuvato da luci, suoni e proiezioni al fine di aumentarne la propagazione emotiva.
Se avete seguito il nostro consiglio e vi siete fiondati sa Superground sapete già che lo spettacolo è stato entusiasmante, per tutti gli altri dopo il salto alcuni scatti di quello che vi siete persi, ricordandovi che “Improbabili Connessioni” sarà visibile fino al 20 di Dicembre.

Thanks to Art Kitchen for the pics

TILT – Elevate South Broad Mural Projects in Atlanta Video

19/12/2012

TILT-Elevate-South-Broad-Mural-Projects-in-Atlanta-Video-01

A distanza di parecchio tempo possiamo dare uno sguardo più approfondito al lavoro di TILT per l’Elevate South Broad Mural Projects di Atlanta, lo street artist francese è partito dalla sua Toulouse in Francia, città gemellata con Atlanta, come ospite internazionale chiamato dall’Ufficio delle Politiche Culturali della città Statunitense.
Come ricorderete TILT si è distinto nella rassegna andando a dipingere su una gigantesca facciata una enorme bandiera USA formata interamente da nomi di persone conosciute sul posto.
Scopriamo che nel suo viaggio l’artista ha avuto modo di far documentare al suo amico Big Addict tutta la fantastica esperienza dalla quale questo bel video è tratto. Un bel modo per approfondire la conoscenza di uno dei grandi della scena Francese, enjoy it.

Atlanta, Georgia is one of the sister cities for my hometown, Toulouse France. This year, through a partnership
of The Atlanta Office of Cultural Affairs and the French Consulate to Atlanta, I was invited to participate in the 2012 edition
of the Elevate Atlanta Art Festival. This was my first time to Atlanta. I painted this American flag mural made of names.
I collected these names from people I met during my time on South Broad Street, the location of my artwork. It was a great
experience. I had many opportunities to meet many different ” Americans “, long time residents, store owners, homeless community
members, Vietnam vets, a couple by the name “Gay Judges”, local Hip Hop stars, preachers, grandmas, gangstas, workers etc, etc…
On the same block, PUSH, HENSE, SEVER and BORN presented big murals as well. My friend GriZZ aka Big Addict was there with me.
He produced this beautiful video with very cool pictures. They speak louder than I … so, enjoy..!

Triangulo Dorado – “Astronautas Daqui” New Mural

19/12/2012

Triangulo-Dorado-Astronautas-Daqui-New-Mural-01

Con il collettivo Triangulo Dorado continuiamo ad addentrarci all’interno del panorama Sud Americano che ha da offrire veramente dei validi interpreti che sfortunatamente sono poco conosciuti ai più.
Il gruppo è attivo da circa cinque anni e che sta spingendo una bella ventata di freschezza nel panorama urbano Argentino.
Nonostante si trovino in più persone a mettere mano ai pezzi, i lavori risultano ben amalgamati, una forte ispirazione espressionista accompagna le opere del collettivo che non disdegna anche di abbracciare componenti più classiche o contemporanee ma non solo, uso intensivo di colori regali contrapposti a toni più cupi e freddi, volti e figure iper-dettagliate si uniscono a componenti astratte come forme e oggetti piene di colori, un continuo gioco di opposti che piuttosto che creare confusione stuzzica lo spettatore invogliandolo a cercare tutti i dettagli nelle opere.
Dopo il salto le immagini dell’ultimo lavoro del trio, “Astronautas Daqui”, dipinto a Buenos Aires.
DOPE.

Pics by The Artist

Gaia – “Team Get it Done Carwash” New Mural in Baltimore

19/12/2012

Gaia-Team-Get-it-Done-Carwash-New-Mural-in-Baltimore-01

Gaia is back! ed in grande stile, l’artista Americano è tornato nella sua Baltimora dopo gli splendidi lavori in Argentina in compagnia del suo amico Nanook (qui), e non ha perso tempo anzi si è subito rimesso al lavoro.
Il giovane Street Artist torna a colpire su questo muro, ancora una volta tra la Fremont and Laurens, già qui in precedenza al lavoro con Arrabers, sfruttando al meglio la tutta superficie offerta, la costruzione infatti ha nonostante non abbia grande spazio da offrire è strutturata come un cubo. Gaia sfruttando la peculiarità del piccolo edificio ha dipinto su ogni facciata una porzione di un ritratto di un uomo di colore realizzando questo lavoro intitolato “Team Get it Done Carwash”.
Vediamo quindi che sul lato principale troviamo il volto e la scritta, su quello posteriore le due mani e per finire sulla parte laterale sono state dipinti due mani e una collana.
Word.

Pics by The Artist

Interesni Kazki – “In Looking for The Perfect Energy” Painting by AEC

19/12/2012

Interesni-Kazki-In-Looking-for-The-Perfect-Energy-Painting-01

Con le temperature ce scendono sotto lo zero lavorare all’aperto diventa sicuramente difficoltoso ecco perché molti artisti preferiscono immergersi in sessioni in studio dove portare avanti nuovi progetti e nuovi stili da poter poi mettere in atto durante la bella stagione.
Tra questi sicuramente il duo Interesni Kazki, avendo base in Ucraina dove le temperature sono piuttosto rigide, infatti AEC durante questo periodo di è messo al lavoro su una nuova illustrazione dipinta con colori acrilici su tela intitolata “In Looking for The Perfect Energy”.
Il disegno ancora una volta si addentra nell’incredibile mondo di fantasia che tanto ci piace , noi appassionati come siamo di tutti i lavori del duo non potevano non proporvi quindi una ampia gallery dove poter ammirare l’incredibile lavoro, certi che come noi anche voi rimarrete di stucco.
Enjoy It.

Pics by The Artist

Wishlist for Christmas #6: Pantone Christmas Baubles

18/12/2012

Wishlist-for-Christmas-06

Tra poco arriva il natale, volente o nolente mancano ancora due settimane per poter provvedere all’acquisto di qualche regalo per gli altri e magari per se stessi. Sappiamo che i negozi sono invasi dal solito marasma di articoli ed articoletti ed allora perché non uscire dai soliti clichè acquistando un qualcosa di insolito ma comunque dal forte valore artistico?
In questo piccolo speciale vi proporremo alcuni regali, stampe, libri, gadget, illustrazioni o tavole vere e proprie, un bel modo per distinguersi con qualcosa di diverso.

Si è vero l’albero l’avete già fatto, ma non siete conviente e magari vi accorgete che vi manca quel tocco in più che non guasta mai ecco perchè Pantone ha pensato a voi.
Per questo natale esce questa splendida serie di palle da appendere by Pantone, 10 tonalità principali, ogni singola palla è stata creata artigianalmente con la tecnica del vetro soffiato e riprende i canonici colori dell’azienda.
Un bel modo per arricchire il proprio albero con un tocco artistico mica male, se siete interessati le trovate oniline qui.

Wishlist-for-Christmas-6-Pantone-Christmas-Baubles-01

Wishlist-for-Christmas-6-Pantone-Christmas-Baubles-02

MAR – “There is one in all of us” Exhibition at Influx Gallery

18/12/2012

MAR-There-is-one-in-all-of-us-Exhibition-at-Influx-Gallery-01

Con MAR continuiamo il nostro viaggio all’interno della scena portoghese, recentemente vi abbiamo mostrato infatti le immagini di alcuni lavori di RAM in combo con Klit (qui) ebbene RAM e MAR formano uno dei collettivi più interessanti del panorama iberico e non solo ARM Collective. Nel lavoro insieme le le onde e la grande capacità pittorica di RAM si uscono con la fantasia e le geniali trovate sceniche di MAR, creando dei lavori spettacolari tra cui l’incredibile pezzo per il Crono Project di Lisbona.
Mentre appunto RAM era intentento a lavorare a nuove parete MAR ha aperto da poco il suo nuovo show “There is one in all of us” negli spazi della Influx Gallery di Lisbona.
Il corpo della mostra è formato da una serie di divertenti installazioni, tele, quadri e lavori su diverse superifici e medium come gli origami ed altri lavori che uniscono carta e tela, siamo rimasti molto colpiti dalla genuinità di quanto proposto dall’artista e vi diamo l’opportunità di vedere da vicino quanto esposto attraverso una corposa gallery, se siete interessati invece l’esibizione rimarrà aperta fino al 26 Gennaio 2013.

Influx Gallery
Rua Fernando Vaz, 20 B
Lisbon – Portugal

Via

Phlegm – Murals in Bantry, Time-Lapse Video

18/12/2012

Phlegm-Murals-in-Bantry-Time-Lapse-Video-01

Giusto ieri mi abbiamo mostrato un bel aggiornamento con l’ultimo lavoro di Phlegm in Sri Lanka, vista la pausa autoimposta per l’uscita del prossimo libro, dai manca poco, eravamo un po’ in astinenza ecco perché con molto piacere torniamo a parlarvi dell’artista inglese.
Negli ultimi mesi Phlegm si è spostato dalla sua Sheffield toccando diverse città da cui Bantry in Irlanda, qui ha avuto modo di eseguire due splendidi lavori, il primo una riproduzione di un gigantesco salmone, rivisto ovviamente attraverso il proprio immaginario, il secondo una splendida composizione su più livelli che vede coinvolti i suoi canonici personaggi.
Se siete curiosi e volete sbiriciare l’artista all’opera vi consigliamo di mettervi comodi e schiacciare play.

Okuda x Dasic x Rubin415 – New Murals at Bushwick 5 Points

18/12/2012

Okuda-Dasic-Rubin415 -New-Mural-in-Brooklyn-01

New York è la città che non dorme mai ed a quanto pare anche gli artisti presenti visto che nonostante la morsa del freddo Okuda, Dasic e Rubin415 si sono dati appuntamento a Brooklyn per lavorare ad alcune pareti nella zona dei Bushwick 5 Points.
La zona ricorderete è stata completamente trattata da una serie di artisti che qui hanno lavorato ad alcuni memorabili pezzi, gli ultimi arrivati hanno fatto grande sfoggio delle abilità personali, Okuda come sempre ha lavorato su una serie di colori in stile arcobaleno fornendo tutto il suo fantasioso immaginario, Dasic invece ha offerto i suoi super-realistici ritratti in bianco e nero e per finire Rubin415 ha realizzato queste spettacolari composizioni astratte.
Dopo il salto in gallery potete vedere da vicino tutti i lavori e il relativo making of, stay tuned per altri aggiornamenti da Brooklyn.

Pics by Jaime Rojo and SAnyc

MOMO x Eltono – “Improbables” Installation at Bien Urban Festival

18/12/2012

MOMO-Improbables-Installation-in-Besançon-France-06

Apprezziamo molto il lavoro di MOMO, seguendone sempre gli spostamenti e mostrandovi le immagini dei suoi splendidi lavori. Il percorso artistico dell’Americano risulta molto interessante, è difficile trovare un connubio così forte tra esperienze di vita così forti ed al limite con un una capacità creativa fuori da comune che sfociano in incredibili opere.
L’ultimo approdo di MOMO riguarda direttamente l’esperienza al Bien Urban Festival di Besancon in Francia, qui l’artista ha collaborato con Eltono per dar vita ad un singolare progetto chiamato “Improbables”. Il progetto nasce dopo aver notato una serie di insenature e piccoli spazi non utilizzati all’interno dei muri della cittadina francese, i due artisti si sono poi impegnati a raccogliere legno di scarto da utilizzare e camminando in giro per la città hanno poi messo in posizione ogni singolo pezzo utilizzando né colla, né chiodi semplicemente un gioco d’incastri a tensione.
Il risultato finale sono 52 installazioni per tutto il quartiere di “Battant”, ogni singolo pezzo sembra più che un opera d’arte un lavoro di riparazione dello spazio occupato alla ben meglio, gli abitanti dal canto loro hanno positivamente accolto i lavori capendo subito che si trattava di un installazione in serie.
Semplice esercizio di stile o nuova svolta?

Dimitris Taxis – New Mural in Athens

18/12/2012

Dimitris-Taxis-New-Mural-in-Athens-01

Allora diciamolo subito aspettavamo da parecchio di parlarvi di Dimitris Taxis, l’artista ci ha completamente coinvolto grazie ad un approccio artistico che si divide tra stencil poster ed opere su muro, ed è proprio qui la peculiarità dello Street Artist greco, la capacità di coinvolgere lo spettatore attraverso due medium così diversi e nonostante tutto mantenere la propria identità.
Dimitris Taxis nei suoi lavori rappresenta persone, ma con un interessante venatura triste e poetica, sono emarginati, disadattati, avviliti dalla vita, si aggrappano alla parete e ne squarciano la monotonia. Taxis nelle sue opere dipinge spesso bambini donando un impatto emotivo, proprio per via dei soggetti, di gran lunga più forte e addentrandosi in situazioni e tematiche sociali molto spinose.
Al lavoro con gli stencil, più triste, più socialmente impegnato si aggiunge quello sulle parete, spesso di dimensioni enormi, con le quali l’artista esprime tutto il suo immaginario e fa mostra del suo splendido tratto pittorico con pennellate leggere ed interessanti accorgimenti visivi, come quello di lasciare il lavoro incompleto per far lavorare la fantasia dello spettatore.
Qui vi mostriamo l’ultimo pezzo che l’artista ha da poco completato ad Atene ma tornate a trovarci presto per altri splendidi lavori.

Pics by The Artist

SONY DSC

Wishlist for Christmas #5: “Morphed” by Vhils

17/12/2012

Wishlist-for-Christmas-05

Tra poco arriva il natale, volente o nolente mancano ancora due settimane per poter provvedere all’acquisto di qualche regalo per gli altri e magari per se stessi. Sappiamo che i negozi sono invasi dal solito marasma di articoli ed articoletti ed allora perché non uscire dai soliti clichè acquistando un qualcosa di insolito ma comunque dal forte valore artistico?
In questo piccolo speciale vi proporremo alcuni regali, stampe, libri, gadget, illustrazioni o tavole vere e proprie, un bel modo per distinguersi con qualcosa di diverso.

Con una tecnica visiva pazzesca Vhils e la sua crew continuano a girare il mondo grattando superfici e facendo appararire maestosi ritratti. L’artista insieme al lavoro in strada, propone spettacolari esibizioni dove spazi metallici e oggetti in polistirolo vengono scolpiti e trasformati esattamente come accade alle pareti, per questo Natale quindi ci sembra d’obbligo pensare di potersi portare a casa una stampa dell’artista portoghese, un enorme lavoro da 120 cm x 80 cm da appendere in camera a guardare e riguardare.
Se siete interessati “Morphed”, questo è il nome del lavoro, esce in edizione super limitata di sole 100 copie ognuna diversa dall’altra e la trovate da poco disponibile, qui.

Wishlist-for-Christmas-5-Morphed-by-Vhils-01

Invader – New Exhibition at Jonathan LeVine Gallery/PULSE

17/12/2012

Invader-New-Exhibition-at-Jonathan-LeVine-Gallery-PULSE-01

Tra invasioni nello spazio, in acqua e libri, Invader ultimamente sta facendo decisamente parlare di sé, il grande artista è stato uno dei protagonisti dell’appena conclusosi Art Basel di Miami.
Non solo grandi lavori su muro, l’Art Basel offre una serie spaventosa di eventi collaterali che nascono e si sviluppano durante la famosa rassegna, interessante sicuramente è PULSE.
PULSE offre la possibilità a diverse gallerie emergenti e non di presentare una miscela di artisti contemporanei famosi e dell’approccio pioneristico, da questo spunto è partita la famosa Jonathan LeVine Gallery di New York che ha portato in esposizione i lavori di un grande come Invader.
Nel corpo della mostra, focalizzato ovviamente sul periodo trascorso a Miami dal noto artista, troviamo una incredibile quantità delle famose piastrelle composte a mosaico ritraenti ovviamente i personaggi del leggendario videogiocho Space Invader, ma non solo, vediamo anche un grande installazione del pallone aerostatico che ha portato nello spazio una dei lavori del grande francese.
Ampia gallery con tutti gli scatti all’interno dello show.

Pics by AM

Cranio – “Lost in London” Video by Fifth Wall

17/12/2012

Cranio-Lost-in-London-Video-by-Fifth Wall-01

Recentemente passato per Londra, chiamato dalla Zero Cool Gallery, Cranio ha avuto modo di lavorare anche outdoor proponendo una serie di interessanti pezzi.
Cranio è uno street artist brasiliano, con base a San Paolo, l’artista è famoso per i suoi simpatici character con le sembianze di indigeni e la pelle blu, che dominano le strade di diverse città in giro per il mondo. Un pò giocoso, un pò irriverente il lavoro di Cranio spesso tratta anche argomenti delicati riferiti alle note problematiche Brasiliane.
La chiamata della galleria inglese ha prodotto uno spettacolare solo show, il primo dell’artista in Inghilterra, ma sopratutto una serie di lavori su muro che non mancheranno di piacervi.
Il video realizzato da Fifh Wall ripercorre i momenti passo per passo il lavoro dell’artista per le strade della capitale, enjoy it.

Phlegm – New Mural in Tangalla, Sri Lanka

17/12/2012

Phlegm-New-Mural-in-Tangalla-Sri-Lanka-01

Siamo qui che aspettiamo notizie sull’uscita del prossimo libro di Phlegm, e invece con molto piacere l’artista aggiorna la propria pagina mostrandoci un nuovo lavoro in quel di Tangalla nell’isola dello Sri Lanka.
Il grande artista ha lavorato ad un piccolo muretto dipingendo come consueto in suoi famosi personaggi alle prese questa volta con alcuni animali in gabbia. Novità del lavoro è innanzitutto il colore, Phlegm infatti per quest’opera decide di colorare gli essere in gabbia, fatto insolito poiché l’artista ci ha abituato ad utilizzare esclusivamente il nero e relative scale di grigi, mentre la sfida ha riguardato l’utilizzo di vernice per macchine anziché le più funzionali bombolette adoperate di consueto.
Dopo il salto tutte i dettagli del pezzo, stay tuned per altri aggiornamenti dell’artista inglese.

Pics by The Artist

Escif – “Desahucios” New Mural in Valencia

17/12/2012

Escif-Desahucios-New-Mural-in-Valencia-01

A distanza di pochissimo tempo Escif torna a colpire, ancora una volta il palcoscenico sono le strade di Valencia.
Nell’ultimo lavoro dell’artista spagnolo era trattata la cosidetta Flessibilità Lavorativa che ha aggravato la situazione dei lavoratori spagnoli, in quest’ultimo pezzo intitolato “Desahucios”, Escif tratta l’ennesimo tasto dolente, rimarcandolo con il disegno di una casa rovesciata, vero simbolo di una crisi che non sembra avere sosta.
La casa come simbolo dell’incapacità finanziaria scaturita dai problemi economici, l’impossibilità di pagare il mutuo o semplicemente l’affitto con la conseguenza di essere sfrattati.

Pics by The Artist

Escif-Desahucios-New-Mural-in-Valencia-02

Mesa – New Mural in Passignano sul Trasimeno

17/12/2012

Mesa-New-Mural-in-Passignano-sul-Trasimeno-01

Con Mesa è scattata la scintilla, dopo lo splendido aeroplano in un vecchio hangar di qualche tempo fa (qui) l’artista è tornato a colpire sempre a Passignano sul Trasimeno questa volta con soggetti e tematiche diverse, accompagnando i lavori con un breve testo.

Pretensiones? distraídas? en el mundo de los muertos. La histeria de lo absurdo emana al nacer una historia, si crece y se ama, se crea. Sin aire, destruirá la certeza y se estancará en una pasión perdida. ¿No es sino el ansia de uno mismo el deseo de expresar? Sólo apagando los sentidos se encuentra el sexto, del que surgen las cenizas de la racionalidad al montarse en la mente caprichosa creando belleza.

Subirse al tiempo y caminar por delante. Mirar el tacto, oír un color… y, lo que es más: darlo a conocer. La decisión de hacerlo es un capullo abriendo alas a las nubes. Enseñarlo no es más que el respeto a la sabiduría. La complejidad de los sueños se comprende en el contexto de la realidad. Ningún ambiente es bueno para todo: sólo el tuyo es óptimo.

Mesa con questo testo riflette sugli spazi e sulla loro occupazione, sul tempo e sopratutto sulla creazione di opere, intese come bellezza estetica, nel lavoro invece, a differenza del primo, riproduce due volti semi coperti, lo stile è sempre quello con un tratto nebbioso e i visi quasi impercettibili, come se fossero sospesi al di fuori della parete, tristi ed inquieti.
Bellissimo.

Pics by The Artist

Mesa - New Mural in Passignano sul Trasimeno-02

Weekly Overview 13 | 10-12 to 16-12

16/12/2012

Weekly Overview-13-post

Weekly Overview è l’appuntamento del fine settimana dove vi presentiamo una selezione delle migliori news settimanali sul GORGO.

DissensoCognitivo-Verso-and-Seguitore-Abruzzo-01

DissensoCognitivo – “Verso” and “Seguitore” New Mural in Abruzzo

Art-Basel-Miami-2012-The-Wild-Bunch-09

Art Basel Miami 2012: The Wild Bunch

Rone-Celestine-New-Murals-in-Miami-for-Art-Basel-10

Rone – “Celestine” New Murals in Miami for Art Basel

Sten-Lex-The-Church-New-piece-at-Convent-of-Mentana-01

Sten & Lex – “The Church †” New Piece in Mentana

Alberonero-Ciredz-New-Mural-near-Lodi-01

Alberonero x Ciredz – New Mural near Lodi

La-Pandilla-New-Mural-in-Miami-for-Art-Basel-01

La Pandilla – New Mural in Miami for Art Basel

Corn79-Mr-Fijodor-New-Mural-at-Sketchmate-2012-01

Corn79 x Mr Fijodor – New Mural at SketchMate 2012

Escif-Slaves-New-Mural-in-Niort-02

Escif – “Slaves” New Mural in Niort

RUN-New-Mural-in-London-East-01

RUN – “Let’s Advertise Yourself” New Mural in Shoreditch, London

Wishlist for Christmas #4: Atroce Book by Centina and James Kalinda

15/12/2012

Wishlist-for-Christmas-04

Tra poco arriva il natale, volente o nolente mancano ancora due settimane per poter provvedere all’acquisto di qualche regalo per gli altri e magari per se stessi. Sappiamo che i negozi sono invasi dal solito marasma di articoli ed articoletti ed allora perché non uscire dai soliti clichè acquistando un qualcosa di insolito ma comunque dal forte valore artistico?
In questo piccolo speciale vi proporremo alcuni regali, stampe, libri, gadget, illustrazioni o tavole vere e proprie, un bel modo per distinguersi con qualcosa di diverso.

Recentemente presentato anche oltre manica da Powerlunches, “Atroce” rappresenta il frutto della collaborazione tra due grandi artisti come Centina e James Kalinda.
Diciamolo subito il libro è un must-have, è la naturale evoluzione su carta di quello che i due artisti hanno portato avanti nel corso degli anni, una ricerca di pareti in zone in disuso, vecchi ruderi e fabbriche da far abitare ai loro personaggi e figure agghiaccianti.
Noi abbiamo deciso di regalarcelo per Natale e nell’attesa di riceverlo e proporvi una adeguata ed esaustiva review, ci sembrava naturale consigliarvene l’acquisto.
Se siete interessati il prezzo parte da 20 Euro per la versione basic e 30 per quella in edizione limitata con una stampa all’interno, tutte le info qui.

Wishlist-for-Christmas-04-atroce-01

Wishlist-for-Christmas-04-atroce-02

Rone – “Celestine” New Murals in Miami Video

15/12/2012

Di Rone qualche giorno fà vi abbiamo mostrato i lavori in serie per l’Art Basel di Miami (qui), i pezzi sono tutti basati sul ritratto di una donna chiamata “Celestine”, uno più bello dell’altro e sopratutto dipinti in luoghi diversi e con l’aggiunta di dettagli e tocchi di classe differenti da parte del grande artista australiano.
Ora Rone ha distanza di pochissimo tempo fà uscire un bel video-recap dove possiamo vedere da vicino il making of delle splendide opere e sopratutto l’ennesima possibilità di osservare all’opera uno dei big della scena internazionale.
Il consiglio è di mettersi comodi e schiacciare play.
Enjoy It.

Rone-Celestine-New-Murals-in-Miami-for-Art-Basel-08

C215 – “Orgullecida” New Exhibition at Montana Gallery

15/12/2012

C215-Orgullecida-New-Exhibition-Montana-Gallery-02

Ce l’aveva annunciato nell’intervista rilasciataci diverso tempo fà, C215 si è concesso una pausa dalla sue incursioni in strada per lavorare al meglio e presentare la sua “Orgullecida”, nuovo show presso gli spazi della Montana Gallery di Barcellona.
Il grande artista non si è risparmiato ed anzi ha presentato all’interno della galleria spagnola una serie di splendidi lavoro site specific, uno su muro ed infine un installazione dai toni molto accesi.
C215 ha ripreso in mano i vecchi e più significativi stencil per dargli nuova vita, con uno dei più famosi a coperto la parete interna della galleria, contrapponendo il disegno su muro ad una versione più ridotta, tutt’intorno una serie di vecchie portalettere, cartelli e strutture in metallo che lo Stencil Artist si è divertito a trasformare con i suoi incredibili ritratti.
Infine il pezzo forte, un tavolo al centro con una simulazione di cocaina e la scritta Buy Art Not Cocoine.
Dopo il salto in gallery avete la possibilità di vedere da vicino quanto l’artista ha proposto, se vi trovate in zona lo show rimarrà aperto fino al 02 Febbraio del 2013 perciò, se avete in mente di passare per la città spagnola, vi consigliamo di farci un salto, non rimarrete di certo delusi.

Montana Gallery
Carrer Comerç, 6
08003 Barcelona

Pics by Anna Montoro

Hyuro – New Piece in Valencia, Spain

15/12/2012

Hyuro-New-piece-in-Valencia-Spain-01

Se continua così si avvicina il momento in cui prenderemo il primo biglietto per Valencia per andare a vedere da vicino i lavori di Hyuro e di Escif. I due spagnoli da anni continuano a bombardare la propria città con una serie di pezzi incredibili.
Argomenti e tematiche spinose vengono affrontati con un ironia tagliante che, se da una parte lascia scappare un sorriso dall’altra fà riflettere facendo restare decisamente con l’amaro in bocca. C’è ne per tutti i gusti e come spesso accade a distanza di pochi giorni Hyuro risponde e Escif disegnando questa nuovo splendido lavoro.
Con questa nuova piccola facciata l’artista continua il proprio personale percorso che vede coinvolte principalmente le donne e lo stato sociale nel quale versano, qui vediamo una donna in caduta libera verso un vecchio scatolone.

Pics by The Artist

Hyuro-New-piece-in-Valencia-Spain-02

THE BOOST – Cripsta

15/12/2012

theboost-cripsta

THE BOOST nasce dalla voglia di raccontarvi quella che è la grande scena artistica italiana, in questa rubrica cercheremo di proporvi artisti dotati ma poco conosciuti al grande pubblico. Uno spazio che vogliamo dedicare a coloro che ci hanno colpito per capacità e stile personale, andando poi seguirne l’evoluzione nel corso del tempo.

Nuovo appuntamento questa volta con Cripsta

THE-BOOST-Cripsta-02

Ho voluto aprire questa nuova puntata del THE BOOST con un immagine potente e ridondante, non c’è spazio per equivoci è quello che sembra ed ha la fronte crepata, scavata ed aperta. Il senso velato del messaggio giunge facilmente a destinazione, Cripsta mi ha colpito per questo, in un paese avvinghiato a preconcetti e stretto da pregiudizi e retoriche religiose dove in generale si ha paura ad esprimersi, lui esprime senza mezzi termini il proprio pensiero, non è un insulto, come potrebbe essere facilmente confuso ma piuttosto una rielaborazione delle proprie sensazioni, delle proprie esperienze, influenze e storie vissute sputate fuori attraverso il proprio immaginario, la propria visione e sopratutto le proprie convinzioni, senza fronzoli, senza freni, il disegno rappresenta tutto ciò che è.

THE-BOOST-Cripsta-03

Come la stragrande maggioranza Cripsta inizia il suo percorso legandosi presto al movimento graffiti, e come spesso succede non si trova a suo agio con questo mondo ma anzi ci si distacca completamente fermandosi a riflettere per elaborare al meglio un proprio stile personale, un proprio modo di esprimersi e trovarsi a suo agio con il muro.
Torna così a lavorare con una diversa attitudine e consapevolezza, la crescita è evidente sia tecnicamente che stilisticamente, sparisce il lettering e compaiono numeri e simboli che accompagno il nuovo stile più vicino al disegno con un figurativismo marcato. Il nuovo approdo dà vita a pennellate morbide, le figure disegnate sono sfocate, i colori si intrecciano e mischiano tra loro oppure, per i volti umani, si soffermano su grigi e bianchi leggermente abbozzati ma il tanto che basta per farne risaltare i tratti somatici.

THE-BOOST-Cripsta-04

Una componente importante e facilmente riscontrabile nelle produzioni di Cripsta è la spiazzante emotività che trasmettono le sue creazioni, la vena poetica accompagna i volti tristi e cupi dei suoi uomini, negando un sorriso ma piuttosto trasmettendo stati d’animo quali frustrazione, tristezza e senso di vuoto.
Le opere non offrono un messaggio univoco, Cripsta evita di fossilizzarsi su un significato e quindi tralasciare tutto il resto, tenta di esprimersi catalizzando esclusivamente e di getto quello che sente. I luoghi dove le sue opere trovano dimora rispecchiano in pieno quanto dipinto tentando anche un interazione con l’ambiente circostante, zone in decadimento, fabbriche o altre strutture abbandonate, trovano nuovi abitanti tentando una rinascita spesso impossibile.

THE-BOOST-Cripsta-05

Cripsta non vuole essere definito artista, vuole che siano i propri lavori a parlare, le sue tracce che imprime sul muro parlano di lui e per lui, dell’emozioni che vibrano in quel momento all’interno della sua mente, sono il suo lascito e il suo pensiero espresso in forme e colori, rappresentano la coscienza e le parole non dette e per questo valgono più di un nome.

Cripsta

Crack and Shine International – Copenhagen

14/12/2012

Crack-and-Shine-International–Copenhagen-01

Nuova uscita per la serie Crack and Shine, il racconto a puntate che ci mostra da vicino la scena urbana internazionale attraverso intensi video nelle principali città al mondo.
Eravamo rimasti a Detroit in compagnia della crew MSK, ora Will Robson Scott ci riporta in Europa e precisamente a Copenhagen, il nuovo video infatti ci offre l’opportunità di vedere come se la passano in Danimarca tra incursioni, tag, bombing e treni, c’è anche il tempo di approfondire la sotto-cultura dei graffiti nella capitale.
Come sempre il consiglio e di mettersi comodi e lasciarsi trasportare dalle splendide immagini.
Enjoy It.

RAM & Klit – New Mural for Galeria de Arte Urbana Part II

14/12/2012

RAM-Klit–New-Mural-GAU-Part-II-01

Dopo la splendida facciata di cui vi abbiamo mostrato gli scatti neanche una settimana fa (qui), RAM ancora in compagnia di Klit ha ultimato un altro dipinto sempre per la Galeria de Arte Urbana di Lisbona.
Il nuovo lavoro si estende su tutte le pareti esterne di un piccolo stabile, ancora una volta i due artisti hanno ricreato già lo splendido archetipo già visto nell’opera precedente dove RAM con la sua particolare tecnica pittorica è intervenuto proponendo il suo canonico occhio, mentre invece Klit ha approfittato della lunghezza dello spazio per rappresentare quello che sembra un paesaggio marino.
Ancora una volta gli stili personali dei due ben si amalgamano in questa combo, con un risultato finale visivamente ben strutturato ed appagante.
Stay tuned per il prossimo ed ultimo lavoro in coppia del duo.

Pic by The Artist

Crisa – “Crisalide” Solo Show at Studio Cinquantunoundici

14/12/2012

Crisa-Crisalide-Exhibition-at-Studio-Cinquantunoundici-Teaser-01

Con Crisa c’è un dialogo aperto, l’artista ci incuriosisce molto grazie ad uno stile personale assolutamente intrigante e dotato di una capacità riflessiva non comune. Crisa volge le sue attenzioni al tessuto urbano donando tocchi di classe attraverso un esplosione di personaggi, piccoli mondi nascosti all’interno di imbarcazioni e di goccie concentrati su se stessi dove antenne, ramificazioni occhi, balene, antenne e palazzi e molto altro ancora, trovano la loro giusta collazione. Un mondo ricco di spunti che attraversa il muro e giunge in galleria. Il futuristico Studio Cinquantunoundici di Cagliari questa sera apre infatti “Crisalide” nuova mostra del grande artista.

“Una città infelice può contenere, magari solo per un istante, una città felice;
le città future sono già contenute nelle presenti come insetti nella crisalide”
Italo Calvino, Le città invisibili.

Tra asfalto e ruggine, Federico Carta, ci conduce in un viaggio visionario che invita ad andare oltre, ad essere
curiosi.
Una spinta di curiosità per trovare le storie che si rivelano tra i panni stesi, per scoprire gli incontri che si
consumano in periferia, per sentire i muri che parlano e i silenzi della città.
L’atmosfera poetica è quella urbana, le storie che si raccontano parlano della desolazione dell’ambiente
naturale e delle fragilità del grande sistema metropoli.
Città distrutte e città del futuro, in cui la natura invadente sembra riprendersi la città, farsi a sua volta città.
Una forza che invita a r-esistere in attesa di un mondo che deve ancora nascere.
Tuttavia nella raffigurazione di questa inesorabile rovina non ci sono elementi drammatici che evocano
l’allarme, non c’è tragedia, anzi tra i segni oscuri si avverte la presenza della vita come la parte più luminosa nella crisi della società urbana.

Se vi trovate in zona l’appuntamento è d’obbligo, lo show comunque rimarrà aperto fino al 31 Gennaio 2013, ma perchè aspettare? Appuntamento stasera alle 19.00, per i nostri lettori a suo tempo tutte le immagini con gli splendidi lavori.

STUDIO CINQUANTUNOUNDICI
Via Ada Negri 21
09127 Cagliari

Faith47 – New Mural in Miami for WorldOpenWalls Part II

14/12/2012

Faith47–mural-WorldOpenWalls-Part2-01

Faith47 sà come coprire una parete su questo non c’è alcun dubbio, l’artista Sud Africana ha da poco terminato un altro dei suoi splendidi lavori in quel di Miami. Dopo il primo enorme dipinto di qualche giorno intitolato Let He Who Tied The Bell To The Lion Take It Off, la street artist è tornata al lavoro su un’altra gigantesca superficie.
Il nuovo pezzo s’intola “Lost Lover”, l’artista mette qui tutta la sua energia creativa, sfondo giallo acceso, gigantesca scritta in grigio metallizzato ed ovviamente una serie di splendidi ritratti di animali e persone dove al centro spiccano le due donne accompagnate da due cigni invece ai lati tue tigri, per un risultato finale veramente impressionante.
Stay tuned per altri lavori by Faith47.

Pics by WOW

JADE – “La Caìda” New Mural in Lima

14/12/2012

JADE-La-Caìda-New-Mural-in-Lima-01

Ecco perché amiamo JADE, l’artista peruviano è uno dei più prolifici e soprattutto si distingue per un tratto sognante accompagnato da colori vivi e molto caldi.
Sempre molto busy nelle strade di Lima, specialmente nella zona di Chorillos, lo street artist ha da poco completato uno dei spettacolari dipinti. Intitolato “La Caìda”, a differenza dell’ultimo che rappresentava un attacco ai personaggi politici che animano il proprio stato, questo lavoro è più delicato e rappresenta l’Autunno.
JADE dipinge uno dei suoi canonici personaggi questa volta di spalle mani all’indietro, a completare il tutto uno splendido sfondo e una serie di coriandoli già visti nei suoi ultimi lavori.

Pics by The Artist

Escif – “Flexibilidad Laboral” New Piece in Valencia

14/12/2012

Escif-Flexibilidad-Laboral-New-Piece-in-Valencia-01

Dopo lo splendido pezzo di qualche giorno fa con l’entrata a gamba tesa sul calcio (qui), torniamo a parlare di Escif. Lo street artist spagnolo continua il suo raid per le strade di Valencia, letteralemente bombardata dai lavori dell’artista, e questa volta lo fa tornato a dipingere su argomenti scottanti.
La situazione sociale e soprattutto economica in Spagna è gravissima, diversi artisti hanno avuto modo di prestare il proprio lavoro alla causa, ricordate il bel lavoro di ABOVE?, Escif per ovvie ragioni sente maggiormente da vicino le problematiche legate al proprio paese, ecco perché ciclicamente non manca l’occasione per pungere e dire la sua.
L’ultima pittura s’intitola “Flexibilidad Laboral”, flessibilità lavorativa, ricco di spunti il pezzo ha diverse chiavi di lettura, la flessibilità dell’uomo intento a rovistare nel cassonetto, e l’azione in sé come simbolo di una povertà dilagante tra la popolazione iberica.
Chapeau.

Pics by The Artist

Escif-Flexibilidad-Laboral-New-Piece-in-Valencia-02

Wishlist for Christmas #3: Martina Merlini Screenprint

13/12/2012

Wishlist-for-Christmas-03

Tra poco arriva il natale, volente o nolente mancano ancora due settimane per poter provvedere all’acquisto di qualche regalo per gli altri e magari per se stessi. Sappiamo che i negozi sono invasi dal solito marasma di articoli ed articoletti ed allora perché non uscire dai soliti clichè acquistando un qualcosa di insolito ma comunque dal forte valore artistico?
In questo piccolo speciale vi proporremo alcuni regali, stampe, libri, gadget, illustrazioni o tavole vere e proprie, un bel modo per distinguersi con qualcosa di diverso.

Martina Merlini divide le proprie opere tra spettacolari disegni astratti dove le geometrie e i pattern la fanno da padrona, e gli incredibili lavori dove trovano spazio una moltitudine di elementi come riproduzioni fedeli di animali, le maschere ed altre componenti naturali, il tutto senza contare le splendide installazioni site-specif, insomma un artista a tutto tondo che per questo Natale ha deciso di fare un regalo speciale a tutti i big fans e gli appassionati.
L’artista ha da poco fatto uscire, in collaborazione con UZO, queste 4 splendide Screen Print basate su una combinazioni tridimensionale di varie figure. Stampate su carta Fabbriano 400 gr sono splendide e promettono di essere un bel quadretto per il vostro soggiorno, perciò se siete interessati non vi resta che contattare direttamente l’artista, qui.
Hurry Up!

Wishlist-for-Christmas-03-martina-merlini

ROA – “Carrion” Solo Show at Backwoods Gallery

13/12/2012

ROA–Carrion-Backwoods-Gallery-01

Di ROA nelle ultime settimane abbiamo parlato in lungo in largo, video, facciate ed approfondimenti rimanendo sempre molto sensibili alle novità circa l’artista, ora però è il momento di chiudere il cerchio con l’esperienza Australiana dello Street Artist Belga grazie alle immagini della sua ultima e splendida personale Carrion presso la Backwoods Gallery di Melbourne.
Il corpo di questa nuovo show ha come punto focale ancora una volta gli animali, ROA ha proposte una serie di installazioni e disegni sopra boccette di vetro e qualsiasi altro oggetto con un occhio particolare alle varie strutture reversibili e scomponibili in metallo, che all’interno celano le interiora degli stessi animali dipinti. Un po’ macabro un po’ studioso l’artista ha poi completato il tutto con una serie di teche contenti creature in decomposizione e resti scheletrici.
Date un’occhiata alla gallery per godere di tutto lo spettacolo offerto da ROA.

Pics by AM

Finok and Ise – “Namaste India” Video

13/12/2012

Finok-Ise-Namaste-India-Video-01

Finok è uno Street Artist brasiliano membro del VLOK il famoso collettivo creato dai gigantic Os Gemeos, ovviamente influenzato dallo stile caratteristico dei due gemelli, Finok ha sviluppato uno stile proprie grazie ad una ricerca figurative ed astratta dove giochi di colori , forme geometriche si incrociano con i suoi personaggi.

“Namaste India” features footage from the travels of Sao Paulo, Brazil based graffiti writers Finok and Ise of the VLOK crew to India. Filmed in the cities of New Delhi, Varanasi, and Agra, unlike conventional graffiti videos, this clip focuses more on the colorful culture of city life on the streets.

Edito da 12ozProphet ed uscito da poco questo bel video intitolato “Namaste India”, nel quale abbiamo l’opportunità di vedere da vicino il lavoro di Finok e dell’amico Ise nel loro ultimo trip alla scoperta dell’India. Girato nelle città di New Delhi, Varanasi, and Agra, il video mostra oltre al lavoro dei due artisti anche uno spaccato del colorato tessuto urbano indiano.
Mettetevi comodi e schiacciate play.

Reka – New Mural at Wynwood Miami for Art Basel 2012 Part IV

13/12/2012

Reka–Art Basel-Part4-02

Uno degli artisti più attivi all’Art Basel di quest’anno è sicuramente Reka, lo Street Artist Australiano con quest’ultimo splendido pezzo raggiunge quota quattro nel conto dei muri dipinti.
Reka questa volta si è divertito ad interagire con un opera già vista quel 7:01 dipinta da DALeast, l’artista quindi dalla parte opposta dello schianto della vettura si è divertito a dipingere una serie di braccia, come a far sembrare che la vettura sia stata lanciata dalle stesse.
Ancora una volta tutto l’invidiabile stile dell’Australiano presente, con una serie di cerchi. linee e forme astratte a formare la fisionomia degli arti.
Tutti i dettagli in gallery.

Pics by The Artist

DissensoCognitivo – “Verso” and “Seguitore” New Mural in Abruzzo

13/12/2012

DissensoCognitivo-Verso-and-Seguitore-Abruzzo-01

Torniamo con molto piacere ad addentrarci all’interno del mondo del DissensoCognitivo, del lavoro del duo ci siamo occupati con la nostra rubrica THE BOOST, approfondendone gli aspetti e raccontandovi gli inizi e l’evoluzione, con i lavori proposti e la grande caratterizzazione che accompagna i loro personaggi è stato un colpo di fulmine. Ancora una volta quindi andiamo alla scoperta delle loro figure oscure e grige, così meschinamente abominevoli ed allo stesso tempo profondamente appartenenti ad un futuro non poi così inverosimile.
Recentemente il duo si è spostato in Abruzzo per lavorare su alcuni muri, qui si sono dati da fare dipingendo due splendide opere. La prima, intitolata “Verso”, dipinta su un piccolo muretto fatiscente, è l’ennesima mostruosità umana, la seconda, “Seguitore” mostra quello che resta di un volto completamente assuefatto da componenti organiche ed artificiali.
Dopo il salto tutte le splendide immagini con le opere nel dettaglio, stay tuned per altri aggiornamenti del DissensoCognitivo.

Thanks to The Artist for the pics

Art Basel Miami 2012: The Wild Bunch

13/12/2012

Art-Basel-Miami-2012-The-Wild-Bunch-01

The Wild Bunch è il titolo di un vecchio film western, la scelta di intitolare così questo speciale non è a caso, la tradizione degli spaghetti western è l’esatta unione tra ambienti e tematiche legate al territorio statunitense e produzione e tocco artistico italiano, esattamente quello che hanno fatto i nostri 2501 e Pixel Pancho in quel di Miami, hanno tirato fuori tutto il loro repertorio artistico ed hanno proposto tra le migliori opere in giro per i territori Americani concludendo, con grandissimo stile, all’Art Basel di quest’anno con collaborazioni con nomi altisonanti della scena internazionale. Un piccolo speciale dove dopo immagini leaked, piccoli particolari possiamo finalmente dare un’occhiata a quanto di buono fatto dai due all’importante rassegna.
Il grande viaggio dei due è iniziato con la partecipazione al Baltimore Articulate, con tanto di incontro ravvicinato con l’uragano Sandy e relativa fermata ai Bushwick 5 Points, successivamente il duo si è diretto in Arizona per dare il proprio contributo allo splendido The Painted Desert Project. Nella seconda parte del tour i due si sono diretti prima a Los Angeles per partecipare al Sarasota Chalk Festival, per poi dividersi con 2501 che ha avuto modo di portare a termine alcune splendide facciate in quel di San Paolo in Brasile.
Il pezzo forte però doveva ancora arrivare, l’Art Basel di Miami è il giusto palcoscenico per proporre e sperimentare nuove combinazioni, grazie anche alla massiccia partecipazione di grandi esponenti internazionali tutti qui riuniti per la kermesse, i due non hanno perso tempo instaurando subito un grande sodalizio con Ever.
I lavori con l’artista argentino sono ben due, al Fountain Art Fair i tre hanno dato vita ad un incredibile combinazione, due volti ai lati dell’opera, a sinistra quello di un robot con le fattezze cinesi ad opera di Pixel Pancho, a destra invece quello di Ever coi i canonici fasci che escono dagli occhi, qui interviene 2501 che prosegue con la potente sfera centrale dipinta utilizzando il rosso, e le sue ondulate linee bianche e nere con tanto di incredibili dettagli come l’uccello e e l’uomo, tocco finale di Pixel Pancho che ha offerto una delle sue scenografie industriali, ma non basta.

Art-Basel-Miami-2012-The-Wild-Bunch-04

La seconda collaborazione è se possibile ancora più incredibile, questa volta all’esterno del Fountain Art Fair gli artisti si sono uniti ad un incredibile roster composto da: JAZ, Lunarnewyear, Pastel, Elian, Molly Rose Frean e per finire il leggendario COPE2, solo in nomi fanno paura ma il risultato finale è sbalorditivo. Un susseguirsi di stili diversi, incredibili dettagli, cambi repentini di colore e potenti effetti scenici, non solo nonostante a lavorare sulla facciata siano in tanti il lavoro esce ben strutturato ed efficace con il personale tocco di ogni artista ben visibile e soprattutto riconoscibile. Uno spettacolo.
L’ultimo lavoro per questo Art Basel ha visto impegnati 2501 e Pixel Pancho un ultima volta con Ever e Topocopy, questa volta però la parete è ben più grande offrendo ai tre la possibilità di compiere un trittico se possibile ancora più interessante. Sulla grande facciata infatti ognuno degli artisti a dipinto un gigantesco cerchio, all’interno l’esplosione dello stile personale di ciascuno, quindi a sinistra ancora un volto per Ever disegnato con il consueto stile fatto di colori che strizzano l’occhio ad un mondo psichedelico, con fasci che partono dagli occhi e coprono tutta la superficie del cerchio. Al centro 2501 invece si è divertito a proporre una serie di maschere e demoni ed animali il tutto con il suo spettacolare tratto distintivo, last but not least Pixel Pancho che spara fuori una spettacolare cavallo robot completamente attorniato di piante e fiori, in basso anche se poco visibile si trova il pattern dipinto da Topocopy. Letteralmente una bomba.

Art-Basel-Miami-2012-The-Wild-Bunch-08

Siamo letteralmente saltati dalla sedia e speriamo che come noi apprezzerete le splendide immagini ad alta risoluzione, con tutti i dettagli di questi splendidi lavori.
Enjoy It.

Thanks to The Artist for the pics
Pics by Alice Schillaci

Fifty24mx Gallery presents: “MINIMART” Group Show | Recap

12/12/2012

Fifty24mx Gallery presents: “MINIMART” Group Show | Recap

Della splendida MINIMART, l’esibizione organizzata dalla Fifty24mx Gallery di Città del Messico vi abbiamo mostrato qualche giorno fà un piccolo teaser, siamo rimasti molto incuriositi dalla line-up presente, nomi come quelli di Saner e Dhear One rappresentano quanto più di buono ha da offrire il panorama al di là dell’oceano, ecco perché vogliamo condividere con voi quando di eccellente organizzato dall’importante gallery.
MINIMART nasce come una piccola reunion di importanti artisti messicani ed internazionali, l’idea, oltre a quella di presentare le opere degli stessi, è quella di dare la possibilità di rendere le loro opere accessibili a tutti, lo show ha offerto la possibilità ai fortunati partecipanti di acquistare i lavori esposti, tutti venduti entro la soglia dei 1.000 Dollari.
Gli artisti partecipanti lo ricordiamo sono: Saner, Dhear One, Patricio Betteo, Alfredo Matus, Okuda, Conrad Roset, Apolo Cacho, Artemio Rodriguez, Guim Tiò, Curiot, Violeta Hernàndez, Mildred, Carl Cashman, Smithe, Anibal Pantoja che hanno offerto uno spettacolo unico ed imperdibile. Per i nostri lettori, grazie alla disponbilità della gallery, offriamo un occasione unica di poter vedere da vicino quanto esposto, una piccola esclusiva che siamo sicuri non mancherete di apprezzare.
Enjoy It.

Thanks to the gallery for the pics

RUN – “Tramshed” Mural in London Video

12/12/2012

RUN-Tramshed-New-Mural-in-London-video

Ai più attenti l’immagine d’apertura avrà ricordato qualcosa, si tratta infatti dell’incredibile pezzo che RUN ha dipinto a Rivington Street in quel di Shoreditch intitolato “Tramshed”.
Dipinto su questa porta nera il lavoro è visibile esclusivamente durante le prime ore della mattina oppure la sera dopo la chiusura. Questo bel lavoro di RUN è stato concepito per porre un accento su cosa effettivamente mangiamo con le immagini di un uomo con le fattezze di un bovino sezionato e una serie di galline tutte intorno.
A distanza diverse settimane è da poco uscito questo bel video che mostra tutte le fasi della realizzazione di questa splendida facciata, un bel modo per vedere il grande artista all’opera.
Enjoy It.

Gaia x Nanook – New Mural in Barracas

12/12/2012

Gaia x Nanook - New Mural in Barracas

Ancora Gaia e Nanook che prima di separarsi hanno avuto modo di lavorare ad un ultimo pezzo per le strade di Buones Aires. I due artisti si trovavano in Argentina per partecipare al Meeting of Styles, qui i due hanno dato vita allo splendido lavoro sulla facciata della fabbrica GHELCO (qui), ora tornato a colpire ma questa volta a briglie sciolte e direttamente in strada.
Gaia e Nanook hanno così dipinto questo divertente e colorato lavoro, dove cinque teste di mucca vengono affiancate da una caravella, il tutto sovrastato da un sole ed i suoi raggi.
Se Gaia si è occupato di disegnare gli animali e la barca, con il suo consueto stile iper realistico, Nanook sembrerebbe essersi distaccato un pochino dalle canoniche mani, limitandosi a dipingere la parte scenografica dell’opera, nonostante tutto comunque uno splendido lavoro.
Tornate a trovarci per altri lavori dei due artist.

Pic by The Artist

Rone – “Celestine” New Murals in Miami for Art Basel

12/12/2012

A quanto pare Rone, dopo lo splendido lavoro in combo con Meggs di qualche giorno fa (qui) è atterrato a Miami dove si è dato parecchio da fare.
Rone ha utilizzato esclusivamente il volto della stessa donna “Celestine” per dipingere una serie di tre opere diverse all’interno della zona Wynwood di Miami.
La prima è stata dipinta insieme con l’aiuto ancora di Meggs e di Phibs, occupando un interna palazzina, con il ritratto che sovrasta, teschi, disegni astratti e fiamme completando un opere di valore assoluto.
La seconda invece è stata disegna coprendo l’intera facciata di un edificio, Rone si è divertito ad interagire con il vecchio aspetto dello stabile lasciando intatta la linea gialla ed anzi ponendola come una sorta di trucco per gli occhi della donna ritratta.
L’ultimo è forse quello con più impatto scenico, una facciata enorme che si estende in orizzontale, dipinta in totale libertà, un muro spoglio ora coperto con la splendida tecnica pittorica dello Street Artist australiano.
DOPE.

Pics by The Artist

Sten & Lex – “The Church †” New Piece in Mentana

12/12/2012

Ci hanno lasciato un po’ a secco nell’ultimo periodo, specialmente dopo l’apertura del loro show allestito all’interno della Magda Danysz Gallery, Sten & Lex tornano ora con una delle loro incredibili opere.
Sappiamo del lungo lavoro che precede ogni opera del duo, ore spese a preparare gli stencil ad intagliarli e successivamente a dipingerli per poi distruggere la matrice, una particolare tecnica che richiede tempo ma che viene ampiamente ripagata dall’eccezionale risultato finale.
L’ultimo capolavoro del duo, intitolato “The Church †”, si trova all’interno del convento dei frati a Mentana, in provincia di Roma, gli artisti hanno occupato l’interno del vecchio convento occupando tutta la facciata con un gigantesco ritratto di una donna.
Stay tuned per altri splendidi lavori by Sten & Lex.

Pics by The Artist

Alberonero x Ciredz – New Mural near Lodi

12/12/2012

Alberonero x Ciredz - New Mural near Lodi

Ci hanno preso gusto e non possiamo che essere d’accordo con loro, Alberonero e Ciredz continuano la loro fruttuosa collaborazione che li vede questa volta impegnati in una nuova facciata nella campagne vicino Lodi.
I due artisti nelle scorse settimane si erano trovati nei pressi di Ferrara per dipingere insieme alcuni incredibili lavori (qui), il risultato di questa prima combo è stato incredibile, un amalgama unica dove i due stili personali si fondono in unici oggetti nei quali le scale cromatiche ed accese di Alberonero vengono contrapposte a quelle di grigi e neri di Ciredz.
Gli artisti hanno affrontato il freddo, con temperature sotto lo zero, il gelo e la neve portando a termine questo enorme e splendido muro colorato dove le caselle di Alberonero vengono contrapposte con le ombre scure e cupe di Ciredz.
Noi ancora una volta rimaniamo sbalorditi dall’impatto che opere simili possono trasmettere, la figura sembra staccarsi dalla parete come se fosse sospesa a mezz’aria, si avvicina e si allontana giocando con la mente e con gli occhi di chi osserva.
In gallery trovate tutte le splendide immagini dell’opera nel dettaglio.
Applausi.

Thanks to The Artists for The Pics

Wishlist for Christmas #2: Liqen “Wall Street Labyrinth” Print

11/12/2012

Tra poco arriva il natale, volente o nolente mancano ancora due settimane per poter provvedere all’acquisto di qualche regalo per gli altri e magari per se stessi. Sappiamo che i negozi sono invasi dal solito marasma di articoli ed articoletti ed allora perché non uscire dai soliti clichè acquistando un qualcosa di insolito ma comunque dal forte valore artistico?
In questo piccolo speciale vi proporremo alcuni regali, stampe, libri, gadget, illustrazioni o tavole vere e proprie, un bel modo per distinguersi con qualcosa di diverso.

Della capacità di disegno di Liqen ci si innamora a prima vista, l’artista spagnolo dona alle sue opere una serie mostruosa di dettagli che vanno scoperti analizzando ogni singolo centimetro di facciata che occupa. Se questo non bastasse l’abilità dell’artista è anche quella di dar vita ad immaginari incredibili con celati significati sociali e politici accompagnati da una spruzzata di stile steam-punk che tanto ci piace.
Per Natale Liqen, in collaborazione con la galleria The Outsiders, ci regala questa splendida stampa ispirata direttamente dal suo famoso lavoro “Wall Street Labyrinth” dipinto l’anno scorso ai Wynwood Walls per l’edizione passata dell’Art Basel di Miami. La stampa la trovate disponibile qui.
Acquolina in bocca.

ROA – Murals In Healesville Sanctuary, Australia Video

11/12/2012

ROA – Murals In Healesville, Australia Video

Torniamo a parlarvi di ROA, abbiamo lasciato lo Street Artist belga in Australia dove ha da poco aperto la sua personale “Carrion” negli spazi della Backwoods Gallery, in occasione di questa nuova esibizione l’artista si era concesso una serie di lavori outdoor alla scoperta della fauna locale (qui).

Belgian street artist Roa recently visited Australia to exhibit his work at Backwoods Gallery, Melbourne. During his stay Roa visited Healseville Sanctuary, a zoo dedicated to native Australian animals, and was commissioned to reinterpret the unique fauna he encountered within the Sanctuary’s grounds.

Proprio sui lavori di Healesville si sofferma il video, che mostra ROA alle prese con le due opere, di cui una all’interno del Healseville Sanctuary, uno zoo dedicato agli animali tipici australiani, ma non solo il belga spiega anche la sua passione per gli animali e la sua evoluzione artistica.
Come sempre vi vogliamo belli comodi e pronti a schiacciare play.

JR x André – New Mural in Miami for Art Basel

11/12/2012

JR x André - New Mural in Miami for Art Basel

Miami il centro dell’universo urbano di questi tempi, l’Art Basel sta catturando riflettori ed attenzioni per la grande quantità di iniziative ed eventi legati alla rassegna, gli artisti stessi stanno catalizzando l’attenzione grazie ad incredibili collaborazioni con le quali stanno riempiendo i muri della città statunitense, l’ultima però è a dir poco elettrizzante. Se a collaborare infatti sono il grande artista e fotografo JR e uno dei pesi massimi dell’arte urbana André, il risultato non può che essere di prim’ordine.

André Saraiva aka André, è uno degli street artist più conosciuti, forse il nome non vi dirà nulla ma dietro a questo si nasconde uno dei tag più famosi al mondo.
Il suo character Mr A, un uomo stecco con un cilindro e una x al posto di un occhio, ha fatto il giro del globo invadendo le strade di tutto il mondo fin dai primi anni ’80, comparendo anche insieme al suo ideatore nel proclamato film di Banksy “Exit Through the Gift Shop”, e vi si è accesa la memoria.

Di JR parliamo spesso, l’artista francese è famoso per i suoi progetti itineranti dove le sue gigantesche fotografie vengono poste nei luoghi più impensabili, andando ad intrecciarsi profondamente con tutto il panorama urbano, diviso fra “The Wrinkles in the City” dove personalmente sceglie lo spot ed il soggetto, e “Inside Out”, dove sono altri, una volta inviate e ricevute le foto, ad attaccarle in giro per il mondo.

Questi due geni si sono dati appuntamento a Miami, qui su questo muro vediamo come il canonico Mr. A di André sia stato modificato attraverso alcune fotografie di occhi di JR al posto del volto.

Pics by AM

Mark Gmehling – “Hood Sweet Hood” New Mural at Aerosol Arena/ Magdeburg

11/12/2012

Mark Gmehling -

Mark Gmehling ha un rapporto molto particolare con l’Aersol Arena di Magdeburg, l’area così denominata rappresenta una sorta di Wall of Fame di Graffiti nella parte east della Germania, con quasi 5000 metri quadrati di spazio con oltre 70 muri occupati, rappresenta uno delle mete più interessanti se avete intenzione di farvi un piccolo viaggio nei territori germanici.
Mark Gmehling a distanza di tempo ci mostra immagini e video di un altro lavoro dipinto all’interno della famosa area.

Finally I managed to get the timelapse together. This mural was painted in Oct 2012, maybe one of the last possibilities this year for outdoor painting. The weather was terrible on Friday but Saturday and Sunday were great…Looking forward to summer 2013 with longer days and 30 degrees!

Intitolato “Hood Sweet Hood” in quest’opera Gmehling ancora una volta da prova di tutte le sue abilità tecniche e questo, come del resto anche il secondo (qui), rappresenta senza dubbio un ottimo pezzo.
Oltre all’immagine d’apertura date anche uno sguardo al bel video del making of.

Pic by The Artist

La Pandilla – New Mural in Miami for Art Basel

11/12/2012

La Pandilla - New Mural in Miami for Art Basel

Con praticamente un mese di lavoro alle spalle, diamo finalmente un occhiata allo splendido lavoro del duo La Pandilla in quel di Miami per l’Art Basel 2012.
L’attesa come sempre è stata ripagata dalla grande quantità di dettagli che i due artisti riescono a combinare insieme, Juan Fernandez e Alexis Diaz ancora una volta i due hanno occupato la parete lavorando esclusivamente con minuscoli pennelli e inchiostro di china, un incredibile dispendio di tempo e fatica che però garantisce uno stile ed una qualità di lavoro impareggiabili.
In gallery tutti gli scatti del making of e dello splendido risultato finale, stay tuned per altri lavori by La Pandilla.

Pics by SAT

Corn79 x Mr Fijodor – New Mural at SketchMate 2012

11/12/2012

Corn79 x Mr Fijodor - New Mural at Sketchmate 2012

Recentemente Corn79 e MrFijodor hanno partecipato a SketchMate, il progetto di riqualificazione urbana atto a dare nuovo spolvero al complesso scolastico “Mosso” a Chieri in provincia di Torino.
Con la partecipazioni di artisti, writers e street artist del panorama torinese e chiunque fosse interessato, SketchMate ha messo a disposizione dell’edificio della scuola con i propri muri interni ed esterni, che anziché essere lasciati al proprio destino, con un deterioramento inevitabile, ospiteranno mostre ed eventi culturali gestiti dall’Associazione Patchanka, e verranno completamente pitturati dagli artisti.
Corn79 e MrFijodor, fanno parte insieme a Sushi e Odio della crew ADC, con base a Torino i due hanno iniziato il loro percorso come graffiti artist per poi evolversi con i rispettivi ed unici stili.
I lavori di Corn79 si estendono nella geometria delle forme proposte, le gigantesche facciate vengono coperte con un incredibile utilizzo della bomboletta, le figure geometriche al centro di tutto, cerchi archi e gigantesche ruote in movimento rappresentano tutto l’immaginario dell’artista.
MrFijodor ha un approccio diverso si esprime attraverso un arte più figurativa dove a farla da padrona sono i suoi bizzarri personaggi, appoggiati sulla parete si muovono e danzano su di essa, sono character onirici dal quale traboccano colori e sfumature, non appartengono a questo mondo e guidano lo spettatore in un universo nuovo e diverso.
Il risultato finale ha un impatto fortissimo, vivace dal punto di vista del colore, emerge per la forza espressa e per la capacità che i due hanno di riuscire ad unire due stile così diversi fra loro ma che nel lavoro finale risultano assolutamente complementari.

Thanks to the artist for the pic

Wishlist for Christmas #1: JADE Prints

10/12/2012

Tra poco arriva il natale, volente o nolente mancano ancora due settimane per poter provvedere all’acquisto di qualche regalo per gli altri e magari per se stessi. Sappiamo che i negozi sono invasi dal solito marasma di articoli ed articoletti ed allora perché non uscire dai soliti clichè acquistando un qualcosa di insolito ma comunque dal forte valore artistico?
In questo piccolo speciale vi proporremo alcuni regali, stampe, libri, gadget, illustrazioni o tavole vere e proprie, un bel modo per distinguersi con qualcosa di diverso.

Ormai lo sapete a noi JADE fa impazzire, lo street artist peruviano è uno dei più prolifici e non manca mai di farsi apprezzare per gli splendidi lavori che propone sia su tela che su muro.
Per questo natale l’artista fa uscire due stampe la prima “Fantasía” misura 50×65 cm, acrilico su carta ed è acquistabile contattando direttamente l’artista alla sua mail: jadeuno.rivera@gmail.com.
La seconda opera invece si intitola “Hombre / Animal” misura 11×14 pollici ed è venduta direttamente qui a soli 20 Dollari.