fbpx
GORGO

Archive for agosto, 2012

ZED1 – New Murals in Oslo

31/08/2012

ZED1 - New Murals in Oslo

ZED1 aka Marco Burresi è attivo fin dagli anni 90’ rappresenta lo zoccolo duro della street art italiana ed è certamente uno degli interpreti di maggior spessore. Destreggiandosi abilmente sia sulle pareti sia su tela andando a coprire più campi artistici, si passa dall’illustrazione fino ad arrivare alla grafica pubblicitaria, ma il meglio l’artista lo dà su strada.
Nel corso degli anni arriva la maturazione fino ad approdare ad un proprio stile personale unico, i suoi lavori sono subito riconoscibili per un tratto che prende ampia ispirazione dall’illustrazione sembrano colori ad acquarello ma in realtà è il sapiente uso della bomboletta combinato con una fervida immaginazione. Il marchio di fabbrica sono però soprattutto i suoi personaggi, animali, elfi, clown, burattini tutto l’immaginario delle favole riproposto in chiave moderna affrontando temi scomodi e difficili con un leggero pizzico di malinconia e tristezza.
Partire per posti estremamente lontani, dove lingua, cultura e usi sono totalmente diversi dai luoghi familiari di provenienza, è senza dubbio un esperienza che tempra l’animo e lo spirito, un avventura da vivere specialmente se hai dedicato la tua vita all’arte e hai intenzioni di lasciare un segno.
Lo street artist italiano approda in Norvegia dove nella città di Oslo ha passato tutto l’intero mese di Agosto dipingendo diverse splendide murate con i suoi divertenti characters.

Pics by The Artist, San and Urban Samtidskunst

For Providermag

Escif – “Libertad de Prensa” Mural in Valencia

31/08/2012

Escif -

Escif torna a lavoro dopo un periodo di pausa estivo, nella sua hometown l’artista spagnolo lascia un pezzo dal titolo “Libertad de Prensa”.
Il muro in questione è una chiara e decisa presa di posizione sulla cancellazione dalle radio iberiche del netword “Carne Cruda”, uno degli ultimi baluardi dell’informazione libera.

Carne Cruda radio broadcast has been removed from spanish Public Radio (RNE 3). We all imagined that this moment will arrive soon. With this new government, there was no space for free press.
For all the good times I’ve been listening to this broadcast and all the inspiration it has brought to my work…. today is a sad day.
Dedicated to Javier Gallego and his full team.
Dedicated to the free radio…. wherever you are!

Lo Street Artist ritrae una pressa con sotto un uomo, niente da aggiungere messaggio ricevuto chiaro e forte.

Andy Warhol Campbell Soup Cans – 50th Anniversary Edition

31/08/2012

Andy Warhol Campbell Soup Cans - 50th Anniversary Edition

Andy Warhol Campbell Soup Cans è probabilmente l’opera più famosa del compianto artista, a distanza di 50 anni dall’uscita dell’opera nel 1962, la Campbell ha deciso di rendergli omaggio.
In collaborazione con la Andy Warhol Foundation l’azienda crea queste 4 etichette speciali per le sue zuppe in tutto e per tutto uguali a quelle disegnate in passato da Warhol. Ma non solo sembra che la storica azienda abbia organizzato presso il Metropolitan Museum of Art di New York un mostra dal titolo “Regarding Warhol: Sixty Artists, Fifty Years”.
L’esibizione aprirà il prossimo 18 Settembre, le scatolette invece saranno in vendita a partire dal 2 Settembre, in serie limitata esclusivamente sul territorio americano tra selezionati negozi e catene.

Via

Direct Blinds – Retrogame Themed Blinds

31/08/2012

Direct Blinds - Retrogame Themed Blinds

Direct Blinds lancia queste stilossisime persiane ispirate a personaggi dei vecchi videogiochi. I personaggi sono composti da consolle e vecchi joystick delle passate generazione di game-play.

Whether you’re a student looking to add a touch of retro chic to your pad, or an old-school gamer who just can’t let go of the eight-bit days, these printed blinds are just what you need. Jazz up your windows with the gaming giants of yesteryear!
Choose from a selection of our retro computer game inspired blinds. From a distance they look just like they’re depicted in all their pixelated glory, but get up close and you’ll see they’re cunningly constructed from game controllers and classic handheld devices, paying homage to everything from Wii remotes to the mighty Game Gear.

Disponibili in varie colorazioni le trovate direttamente sullo store ufficiale a 99 Dollari, un bel modo per abbellire il proprio appartamento.

Via

Kid Acne – Stabbies In Venice

30/08/2012

Kid Acne - Stabbies In Venice

Kid Acne tra rap, mixtape, dischi, illustrazioni varie, feste ed progetti d’animazione ha ripreso a lavorare sodo sui muri, dopo il raid in quel di Vienna di qualche giorno fà, scende giu dall’Austria e arriva in Italia.
A Venezia il poliedrico Street Artist ha iniziato a tappezzare la città con le sue “Stabbies“, che ci sia dell’altro in arrivo?

Walk & Talk Festival – Vhils and Phlegm Murals

30/08/2012

Walk & Talk Festival - Vhils and Phlegm Murals

Walk & Talk Festival, dopo le opere di Mark Jenkins e Liqen chiudiamo il cerchio sulla rassegna e diamo un sguardo a quanto fatto rispettivamente da Vhils e Phlegm.
Vhils gioca in casa, seconda partecipazione per l’artista portoghese che dopo essere stato al Komafest si è diretto nelle Azzorre dove ha preso possesso della torre di questo piccolo castello in rovina. Assieme alla propria crew l’artista ha iniziato il solito lavoro di sgretolazione della superficie sulla quale lavora, martelli pneumatici e tanto lavoro per l’ennessimo ritratto iper-realistico.
Phlegm invece ha lavorato su questo muro in orizzontale, disegnandoci sopra l’ennesima storia. I suoi character questa volta sono alle prese con la pesca. L’artista inglese come sempre condisce i suoi disegni con un tratto illustrativo e sopratutto con quel tocco di stempunk che lo hanno reso famoso.
Ampissima gallery dopo il salto.

Pics by Unurth and Stick2target

See No Evil Festival in Bristol – Photo Recap

30/08/2012

See No Evil Festival in Bristol - Photo Recap

See No Evil è il Festival di Bristol e probabilmente uno tra i più grandi a livello internazionale, la rassegna è ha carattere permanente e nel corso degli anni oltre 70 artisti si sono impegnati con i loro lavori nella strade della citta.
Dopo il bel video di qualche tempo fà con una passeggiata a Nelson Street, cuore pulsante della rassegna, ecco un ampissimo Photo Recap della rassegna, un numero impressionante di artisti fotografati dalla lente di Ian Cox tra i quali: Conor Harrington, Flying Fortress, Lucy McLauchian, M-City, Mark Lyken, Nick Walker, Nychos, Pixel Pancho, ROA e molti altri.
Gustatevi la gallery.

KIDULT – “Visual Dictatorship” Video

30/08/2012

KIDULT, se sfugge il nome di questo personaggio, faccio un breve riassunto delle sue gesta.
C’è chi lo odia e chi lo ama, lo street artist irrompe sulla scena internazionale vandalizzando vetrine dei più importanti marchi dell’alta moda e non internazionali Supreme,Kenzo,Hermes, Christian Louboutin, e per non farsi mancare nulla all’attivo anche un video-parodia su Banksy e sulla campagna di Supreme con Kate Moss. L’ultimo tag gli è costato un attenzione incredibile, quando colpendo le vetrine di Marc Jacobs quest’ultimo a ben pensato di lanciare una tee con l’immagine del risultato, innescando un botta e risposta con l’artista a colpi di t-shirt.
Esce ora questo piccolo video dal titolo “Visual Dictatorship” della durata di 30 secondi, un concentrato di tutta l’energia da haters di KIDULT, con tanto di immagine inedite mentre assalta le vetrine di Jacobs.
Enjoy It.

Via

INSA – “Exterior Gloss” Print

30/08/2012

INSA -

INSA lo scorso martedì ha inaugurato la propria personale “LNDMRK” a Montreal presso il Yves Laroche Projet Beaumont Gallery.
Per i fortunati che hanno partecipato al vernissage c’era la possibilità di aggiudicarsi una nuova stampa appositamente creata per l’occasione insieme al portale station16. La stampa, prodotta in diversi colori misura 20×26, firmata e numerata dall’artista e accompagna da un certificato di autenticità.
Per quelli come noi che non hanno la possibilità di partecipare ad eventi del genere, station16 offre la possibilità di acquistare attraverso il proprio store online una delle stampe, se siete interessanti il prezzo è di 200 Dollari è potete trovarle QUI

Via

FAME Festival 2012: Interesni Kazki Preview

29/08/2012

FAME Festival 2012: Interesni Kazki Preview

Capita che alcuni artisti ti rapiscano al primo sguardo, ti ritrovi catapultato nel loro mondo e cerchi famelico info e nuove opere da digerire, è il caso del duo ucraino AEC e WAONE, alias Interesni Kazki, precursori, nell’europa dell’est, del movimento writing prima e della street art in seguito.
La loro pittura, influenzata dal fumettista Moebius, è fatta di colori tenui e caldi, è un incrociarsi di oggetti possibili ed impossibili dove le forme sembrano galleggiare in un tempo sospeso, indagando tra la personalità umana e strizzando l’occhio alla cosmologia, numerologia e in generale la fantascienza e la tradizione popolare, ma quello che colpisce sono sicuramente le diversi chiavi di lettura che possono offrire le loro opere, ogni singolo lavoro è una specie di rebus e spesso contiene un segreto da decifrare, ricco di personaggi e di tematiche diverse.
La vera forza del duo però è la capacità di realizzare muri di alto livello artistico e qualititativo come nell’ultimo anno dove sono saliti alla ribalta grazie ad una continua produzione in giro per il mondo, tra muri e festival tra i più importanti a livello mondiale, finalmente approdano in Italia per il FAME Festival di quest’anno.
Non potevamo farci scappare un occasione così ghiotta, perciò siamo andati a curiosare per vedere a che punto sono i lavori per la rassegna di Grottaglie.

Pics by Providermag

For Providermag

FAME Festival 2012: Interesni Kazki Preview

2501 x James Kalinda x Centina – Mural in Toscana

29/08/2012

2501 x James Kalinda x Centina - Mural in Toscana

2501, James Kalinda e Centina sono partiti alla volta della toscana, in un nuova fase di esplorazione del territorio alla ricerca di qualche nuovo spot da coprire.
Prendere zaini e viveri vari per passare un po’ di tempo immersi nell’ignoto alla ricerca di un paesaggio, un luogo che faccia vibrare i sensi e crescere il desiderio di farlo proprio attraverso un segno indelebile che rimanga nel tempo, un viaggio artistico in totale libertà dove i tre esplorano letteralmente luoghi dimenticati ed abbandonati nei quali riversano tutto il loro talento e i loro colori.
La scoperta di una vecchia fabbrica di zucchero abbandonata è bastata al trio per accendere la fantasia, qui hanno iniziato a dipingere su alcune cisterne arrugginite dal tempo. Rigorosamente in bianco e nero ecco apparire i volti distorti e sofferenti di Centina contrapposti a quelli angoscianti e onirici di James Kalinda, e infine la maschera di 2501 e il suo scarabeo disegnati con il solito tratto fatto di linee sinuose ed ondulate.
Il meglio però di questo trip doveva ancora essere scovato, a pochi giorni dai lavori nella vecchia fabbrica, la scoperta di un vecchio ospedale psichiatrico, ambientazione da film horror condita con il ritrovamento di alcuni segni lasciati da qualche paziente sui muri. E bastato questo a far salire nuovamente ai tre l’ispirazione con dapprima dei lavori sui muri esterni, andando a disegnare ognuno l’ennesimo volto, ma soprattutto quelli all’interno con la fusione totale dello stile personale di ogni artista, giocando con l’architettura del posto e creando effetti visivi di inaudita forza.

The Living Walls Conference 2012 – Video Recap

29/08/2012

The Living Walls Conference di Atlanta quest’anno ha segnato l’avvento dell’unico festival al femminile sulla Street Art, 26 Artisti da tutto il mondo sono stati chiamati per riaccendere i muri della città statunitense attraverso la propria arte.
Installazioni, proiezioni di film, conferenze, mostre, esibizioni, gite in bike e block party tutto gratutito ed a disposizione dei visitatori.
Ora dopo i lavori di Sten & Lex e Hyuro di qualche giorno fà ecco una serie di video-recap, giorno per giorno com’è andato il festival. Prendete i pop-corn e mettetevi comodi.








Via

JADE x DCT – “Pienso, luego existo” at Exposicion Universo Denso

29/08/2012

JADE x DCT -

JADE ha da poco ultimato questa splendida murata in combo con DCT.
L’artista con il proprio amico si trovano a Lima per l’Exposicion Universo Denso, un evento organizzato dall’Asociacion Cultural Espacio Numen che offre a cento artisti emergenti e non, ben 1300 metri di muri su cui poter lavorare ed intervenire con le proprie opere.
L’artista presenta “”Pienso, luego existo”, il pezzo in collaborazione con DCT è una contrapposizione degli stili personali dei due artisti, dalla parte sinistra vediamo il lavoro di JADE con uno sei suoi character e spuntare dal cranio dello stesso il coloratissimo vivace uomo proposto da El Decertor.
Nice Combo!

Pics by The Artist

Gerrel Saunders – “Goldie” Illustration Print

29/08/2012

gerrel-saunders-goldie-01

Gerrel Saunders è conosciuto anche con il nome di Gaks, ed è un illustratore e graphic designer del Trinidad e Tobago.
Il suo ultimo lavoro è una serie di stampe dal titolo “Goldie”, una serie di illustrazioni che ritraggono denti d’oro e labra d’oro contrapposte in 2 uniche tonalità di colore un grigio e appunto un giallo color oro.
Disponibili QUI ad un prezzo abbordabilissimo di soli 15 Dollari ciascuna, il sito offre inoltre la possibilità di portarsi a casa diversi formati della stampa ma anche custodie per dispositivi Apple come iPhone e Ipod Touch.
In gallery tutte le immagini.

Liqen “Satelite Souleater” for Walk & Talk Festival

28/08/2012

Walk & Talk Festival - Liqen

Liqen è uno degli artisti partecipanti al festival Walk & Talk, dopo la bellissima installazione di Mark Jenkins in combo con Sandra Fernandez, vi mostro i lavori dello street artist spagnolo.
L’artista spagnolo si divide tra illustrazione e opere su muro, i suoi lavori colpiscono grazie ad uno stile illustrativo ed all’elevato numero di dettagli ma sopratutto per l’abbondanza di soggetti surreali, uomini stilizzati, animali antropomorfi, piccoli mondi che si intersecano con i temi attuali andandoli a colpire nel cuore attraverso un tratto forte e deciso. L’artista predilige ultimamente lavorare esclusivamente in bianco e nero per dare più risalto alle sue murate.

Satellite Souleater, an imaginative idea of material degradation, introduced in the current and future mechanisms and dynamics of evolution.

Per il Festival delle Azzorre propone “Satelite Souleater”, dipinto su un edificio che sembra appartenere ad uno stabilimento di produzione, il titolo si riferisce chiaramente al soggetto, un satellite dal volto umano.

TOES (VLOK) – New Mural at Dedicated Store in Colonia

28/08/2012

TOES VLOK - New Mural at Dedicated Store in Colonia

TOES (VLOK) direttamente dal Brasile raggiunge i suoi compagni di crew in Germania dove si è messo subito al lavoro sul muro dello store Dedicated a Colonia.
L’artista è fortemente legato alla scena writing membro attivo del collettivo VLOK, ha avuto anche modo di collaborare con star del calibro degli Os Gemeos.
TOES distaccandosi dal suo modus operandi, per questo lavoro dà sfoggo di tutte le sue incredibili capacità, in un pezzo lungo ed estremamente dettagliato.
Ampio video curato dai ragazzi dello store per mostrarvi come lavori del genere richiedano un certo impegno,dopo il salto inoltre anche alcuni scatti.

Kid Acne – New “Stabbies” and “Smoking Artfags” in Vienna

28/08/2012

Kid Acne - New

Kid Acne è di tappa Vienna dove ha deciso di darsi un pochino da fare per i muri della cittadina austriaca.
L’artista è sicuramente tra più prolifici e poliedrici, si dedica a musica, video, disegni ed illustrazioni, e ultimamente ha creato anche il suo primo cartone animato, Zebra Face, di cui tanto vi ho parlato. Ora, dopo un bel periodo di stop, torna a lavorare su qualche muro cittadino, ecco cosi apparire prima le sue “Stabbies”, le donne guerriere tanto care all’artista che sono diventate un marchio di fabbrica oramai e la una delle famigerate “Smoking Artfags” le sigarette sorridenti piazzate in giro per il mondo.

“Kurt and The Gang” Sticker Album by Belly Kids

28/08/2012

Kurt and The Gang Sticker Album by Belly Kids

Kurt and The Gang è l’ultimo progetto di Belly Kids, un album composto da 72 adesivi disegnati da Patrick Schmidt, Murray Somerville, Chris Golden, Sean Morris, Brooke Olsen, Christoper Worker, Rob Goodall, Chaos vs Cosmos, Michael Hsiung, Paul Windle, Laura Handyside e Sophy Hollington.

Kurt Cobain has been remembered as one of the most iconic figures of the Twentieth Century, within music and beyond. Eric Olsen wrote, ‘Viewed by many as the ‘last real rock star’, a messiah and martyr whose every utterance has been plundered and parsed”. He is the figurehead of Generation X, a poster boy for the MTV era.

Questo nutrito gruppo di illustratori prendendo spunto dalla scena creata dal compianto cantante ha cercato di dipingere i personaggi e gli interpreti che componeva la cosidetta “Cobain Scene” tra cui lo stesso cantante e Courtney Love, Dylan Carlson, El Duce, The Pixies, Lead Belly, Daniel Johnston, Dave Grohl.
Il libro è disponibile in pre-order a soli 9,99 Dollari qui inoltre per i primi 50 ci sarà in regalo un stampa gratuita.

Via

Hamer Hall Melbourne – Evolution Video by Dirty Puppet

28/08/2012

Hamer Hall (ex Melbourne Concert Hall) è un imponente sala da concerto che si trova a Melbourne in Australia. Utilizzato principalmente per orchestre e musica contemporanea è stato inaugurato nel 1982 e in seguito fù ribattezzato con il nome odierno, in onore di Sir Ruber Hamer (premier della regina Victoria).
Dal 2010 è iniziato un progetto di riqualificazione con lo scopo di migliorarne l’accesibilità, la capacità interna e l’acustica.

Evolution is a tapestry of poetic scenes inspired by the History of the Arts Centre Melbourne site.

Con queste parole Dirty Puppet presenta il suo video, commissionato per il rilancio della struttura e pensato per la fruibilità su degli schermi LED da 6×1 metri, ripercorre la storia dell’importante sala e dell’ Arts Centre di Melbourne.
Enjoy It.

JADE – New Print

27/08/2012

JADE - New Print

JADE attraverso il suo blog personale ha rilasciato una serie di stampe e serigrafie veramente incredibili.
Lo street artist di Lima spesso è occupato in giro per il globo ha disegnare i suoi canonici personaggi dai colori caldi, ma altrettanto spesso rilascia serie di disegni, ritratti oppure opere collegate ad un argomento o stato d’animo.
In questo trittico l’artista propone 4 lavori diversi: Arelis olio su tela a calori, La Necesidad (La Necessità) in acrilico su tela, Desprendimiento (Il Distacco) serigrafia in bianco e nero su carta sole 50 copie, Disfraz de libertad (Libertà di costume) serigrafia in bianco e nero su carta sempre in 50 copie.
Se siete interessati all’acquisto per il momento bisogna mettersi in contatto direttamente con l’artista piazzando un ordine.

Walk & Talk Festival – Mark Jenkins x Sandra Fernandez

27/08/2012

Mark Jenkins x Sandra Fernandez for Walk & Talk Festival

Walk & Talk Festival è una rassegna artistica di Street Art che trasforma ogni anno il palcoscenico privilegiato come l’isola di São Miguel.
Artisti da tutto il mondo per creare un percorso di installazioni e opere site-specific con crossover continui e multidisciplinari. L’intento del Festival è quello di celebrare la cultura e il patrimonio regionale, stimolando l’educazione artistica e incoraggiando una industria creativa, cercando quindi di valorizzare e invogliare il turismo nelle Azzorre, promuovendo l’interazione e la contaminazione artistica di spazi pubblici.
La lista degli artista e veramente molto lunga, il festival arrivato alla seconda edizione quest’anno ospita tra gli altri: Vhils, Liqen, Mark Jenkins, Eime, Phlegm e molti altri.
Il lavoro di Mark Jenkins insieme a Sandra Fernandez è veramente affascinante, l’artista americano è noto per le sue installazioni nei posti più disparati che mirano a colpire lo spettatore a livello emotivo e visivo. Strane e sorprendenti e spesso al limite dell’impossibile, coinvolgono manichini o sculture vere e proprie ponendo lo spettatore davanti al dubbio se si tratti o meno di realtà o finzione.
Per la manifestazione portoghese ha posto queste due statue sugli scogli dell’isola a “cavalcare” il mare.

ROA for The Painted Desert Project

27/08/2012

ROA for The Painted Desert Project

ROA entra nella cerchia degli artisti che hanno avuto l’occasione di lavorare al progetto “The Painted Desert Project”.

La zona desertica del Painted Desert è un deserto alto, il paesaggio è caratterizzato da tonalità di rosso, rosa, arancio, beige e marrone, da qui il nome. In questo angolo di mondo le poche persone che ci abitano vivono un esistenza tranquilla e spensierata, attaccati molto alla terra, sopravvivono grazie alla pastorizia e attraverso la vendita di chincaglieria di vario tipo.
Jetsonorama qui crea la sua prima installazione, i locali apprezzano molto e chiedono di realizzarne altre per convogliare il traffico nella zona. Qui a distanza di poco tempo Yote casualmente gli risponde, il primo cerca il secondo, si conoscono e nasce un forte rapporto di amicizia.
Entrambi i due artisti coltivavano il sogno di invitare alcuni dei loro street artist preferiti per mettere mano al paesaggio, nasce così The Painted Desert Project.
L’obiettivo è triplice, aumentare le interazioni tra i viaggiatori e la popolazione locale aiutando così l’economia povera del posto, coinvolgere i giovani facendoli avvicinare all’arte creando laboratori e invitandoli a partecipare con gli stessi artisti alla creazione delle opere, e ultimo ma non meno importante cambiare il volto di un tratto dell’autostrada nell’Arizona del nord.
Artisti differenti con diversi stili e modi di proporre la propria arte per colorare questa parte di deserto, confluiti in una grande galleria a cielo aperto.

Lo street artist Belga atterra in Arizona è si dà subito da fare andando ad occupare alcune abitazioni con il suo tratto distintivo fatto di animali.


For Providermag

108 – “TULPA” Exhibition PREVIEW

27/08/2012

108 -

108 ho avuto modo di scoprirlo piano piano attraverso un scambio di battute in occasione dell’uscita del suo libro, ho imparato ad apprezzarne la singolarità della sua arte e a sentirmi fortemente ispirato dai suoi lavori seguendone ogni spostamento e rimanendo sempre attento ad ogni nuovo lavoro o collaborazione.
Dopo un lungo mese di preparazione finalmente “TULPA” vedrà la luce, la mostra è parte del festival INFART 6 di Bassano del Grappa e aprirà le porte a partire dal 29 Agosto fino al 9 Settembre presso lo spazio ARCA.
L’esibizione è il passo decisivo dall’arte di strada ai musei per l’artista è conterrà alcuni lavori su tela, disegni ed illustrazioni alcune delle quali già viste nel bellissimo book.
Consiglio se siete in zona di farci un salto, intanto alcune foto preview scattate dagli organizzatori.

Spazio ARCA
Via Colomba 20,
Bassano del Grappa (VI)

Sten & Lex – Living Walls Conference 2012 VIDEO

27/08/2012

Sten & Lex puntuale come sempre arriva il video sul pezzo eseguito per Living Walls Conference di quest’anno.
Vi avevo mostrato il risultato finale pochi giorni fà, ma i video dei due street artist italiani vanno sempre visionati, per l’atmosfere proposte ma sopratutto per dare una sguardo al duro lavoro che c’è dietro ogni singola opera e per sbirciare un pò alle tecniche utilizzate durante il making of.
Enjoy It.

Aryz x Galore Festival in Copenaghen

25/08/2012

Aryz x Galore Festival in Copenaghen

Aryz ha da poco finito di completare questa bellissima murata per il Galore Festival di Copenaghen.
Direttamente dalle strade di Barcellona, il giovane artista spagnolo è emerso, insieme al suo collettivo Hermanos Larry, grazie alla capacità di ricoprire muri giganteschi con uno nuovo, personale e molto colorato stile artistico.
I personaggi raffigurati da Aryz sembrano uscire da fumetti contemporanei, ma quello che sorprende è il colore utilizzato come se lo street artist stesse dipingendo un quadro su tela, per una soluzione finale appagante per lo spettatore che viene talmente coinvolto che ne cerca le singole pennellate e gli effetti di luce.
In gallery in making of e il risultato finale grazie agli scatti di Henrik Haven

Nychos x VeryNearlyAlmost in London Video

25/08/2012

Nychos recentemente si è fermato a Londra per occuparsi due muri, l’australiano è famoso per i suoi pezzi dove viviseziona persone e animali dividendone la parte ossea dalla carne, il tutto con un tocco divertente e con chiara ispirazione dai cartoni animati.
Qui tra giornate sotto la pioggia e tempo uggioso le telecamere di VNA hanno avuto l’occasione di passare un pò di tempo con lo street artist, documentandone il lavoro passo per passo, dateci un’occhiata.

Slinkachu – “Skyscraping” Installation, New Book and Exhibition

24/08/2012

Slinkachu - Skyscraping and New Book

Slinkachu con una fama sempre più crescente che và di pari passo con il suo enorme portofolio, continua a girare il mondo con il suo progetto “The Little People Project”.
Piccoli mondi, con mille sfaccettature e punti di vista, colti saggiamente dalla lente dell’artista che si diverte a collocare i suoi mini personaggi nelle metropoli, marciapiedi e strade di tutto il mondo.
Come consueto direttamente dal proprio blog, arrivano aggiornamenti sugli ultimi lavori e non solo questa volta ce ne sono parecchi.
Il primo riguarda una nuova opera dal titolo “Skyscraping” ed è un miniatura intenta a spiccare il volo e fargli da sfondo la bellissima città di New York, la stessa metropoli ospiterà la prossima esibizione personale Global Model Village, che si terrà presso l’Andipa Gallery.
Con lo stesso nome poi in uscita un libro raccolta di 50 installazioni in giro per il mondo con città come New York, Mosca, Città del Capo, Parigi, Pechino, Hong Kong e Londra, le foto scattate saranno perlopiù inedite e oltre a queste troveranno spazio anche alcuni scatti del Fame Festival di Grottaglie ed altri dell’ultima personale in Germania.
Se siete già in fibrillazione QUI è disponibile un pre-order

Pixel Pancho – New Mural in Bassano for Infart 6

24/08/2012

Pixel Pancho - New Mural in Bassano for Infart 6

Pixel Pancho è il primo a mettere mani sui muri di Bassano del Grappa per la rassegna Infart di quest’anno.
Il festival, giunto ormai alla sesta edizione è uno dei più rappresentativi a livello nazionale, gli organizzatori hanno messo a disposizione dello street artist questo muro che si trova al Parcheggio Le Piazze dove una volta sorgeva il vecchio ospedale della cittadina veneta. Qui l’artista ha eseguito questo splendido pezzo, come sempre si nota subito la sua firma con due robot giganti dove il primo tiene il secondo vestito da pinocchio. Probabilmente la scelta dei colori non è casuale, infatti sembrano essere un omaggio a quelli cittadini.
Big Up!

Hyuro – Living Walls Conference 2012

24/08/2012

Hyuro - Living Walls Conference 2012

Hyuro scende in pista per il Living Walls Conference di Atlanta.
Sicuramente una delle più attese, l’artista, come è facilmente intuibile, è stata per lungo tempo al lavoro con Escif, e come lo stesso capace di proporre opere con messaggi al vetriolo.
Per la rassegna di quest’anno propone un lunghissimo pezzo dove frame-by-frame una donna prima si veste di nero per poi spogliarsi di nuovo con l’abito che si trasforma in un lupo che infine scappa.
Il lavoro ha sollevato alcune critiche feroci dai residente e soprattutto della chiesa vicino dov’è stato eseguito, speriamo che il lavoro resti e non vada incontro a qualche sorta di censura.

Hyuro-Living-Walls-Conference-2012-02

Hyuro-Living-Walls-Conference-2012-03

Hyuro-Living-Walls-Conference-2012-04

Hyuro-Living-Walls-Conference-2012-05

Hyuro-Living-Walls-Conference-2012-06

MADE Berlin – REƧƎƎИ A Tranformation of Visualisations

24/08/2012

MADE Berlin, il collettivo artistico berlinese presente il loro prossimo progetto “REƧƎƎИ A Tranformation of Visualisations“.
I ragazzi ospiteranno nel loro spazio un esibizione dove si scontreranno dal 31 Agosto, da una parte il grande fotografo Jonathan Mannion (Kanye West, Jay-Z, David Beckham) e dall’altra sette tra gli artisti più interessanti della capitale tedesca Amine Bendriouich, Christian Awe, Conny Dreher, Ebon Heath, Good Wives and Warriors, Lukas Feireiss and Noelle.
Questo viaggio interdisciplinare riunisce i campi della Fotografia, Moda, Pittura, Grafica, tipografia, illustrazione e scultura per uno scontro creativo unica.
Stay tuned per altre info.

MADE
Alexanderstr. 7 9th floor
Berlin Mitte
Germany

MADE Berlin -  REƧƎƎИ A Tranformation of Visualisations

Sten & Lex – Living Walls Conference 2012

24/08/2012

Sten & Lex - Living Walls Conference 2012

Sten & Lex hanno da poco ultimato il loro gigantesco stencil per Living Walls Conference 2012.
Vi avevo anticipato che la rassegna di Atlanta di quest’anno avrebbe ospitato solo street artist donne e che a portare la nostra bandiera ci sarebbero stati Sten & Lex e Martina Merlini.
Qui uno sguardo al lavoro ultimato, un gigantesco ritratto creato utilizzato la loro tecnica canonica “Hole School”, come sempre spettacolare.

Phlegm – New Mural in Slovacchia for S.A.C.

23/08/2012

Phlegm - New Mural in Slovacchia

Phlegm sbarca in Slovacchia dove per il Street Art Communication Festival ha coperto questo muro, l’artista ancora una volta una attinge dal suo mondo fantastico e i suoi character sono alle prese con un telescopio gigante fatto di mille e mille occhi.
Lo seguo sempre molto volentieri nella sua evoluzione artistica, noto che finalmente è uscito dalla suo nido di Sheffield e ora inizia a mostrare un pò a tutti i suoi lavori fantasiosi e unici, a me il suo stile bianco e nero e ricco di dettagli affascina parecchio, quindi continuerò a mostrarvi i suoi lavori.

Moneyless – “Per Aspera ad Astra” @ Soze Gallery

23/08/2012

Moneyless -

Moneyless l’ho seguito spesso e volentieri in giro per il mondo, ne ho subito apprezzato lo stile personale ed unico e molto evocativo delle sue opere, ora sbarca a L.A. dove presso la Soze Gallery apre la sua prima personale.
Il titolo scelto per l’esibizione non è a caso, ‘Per Aspera ad Astra’ può essere tradotto dal latino in ‘Attraverso le difficoltà verso le stelle’, ed è proprio questo il profondo significato della mostra.

Teo inizia prestissimo ad affacciarsi al mondo della street art, parte con un approccio classico avvicinandosi al mondo dei graffiti e del lettering all’età di 13 anni, la sua continua evoluzione ha inizio qui. Fin da subito cerca di fare di più con meno, iniziando a ridurre tutto nella sua forma più cruda, abbandona quindi le lettere per adottare le, più a lui congeniali, linee e forme geometriche. Il passo successivo è l’abbandono di vernice per passare a filati ma soprattutto un distacco dalla strada, dalle città andando a cercare paesaggi inconsueti e particolari che facciano da cornice alle proprie installazioni aumentandone la forza e ponendone l’accento sopra.

Per l’artista ‘Per Aspera ad Astra’ è un capitolo fondamentale quindi della propria evoluzione artistica, il pubblico avrà la possibilità di vedere gli anni di duro lavoro e costante evoluzione e dedizione. Tutto l’operato per le strade cittadine verrà rielaborato per essere pensato per la galleria. Dal canto suo Moneyless arriva a Los Angeles colmo di un bagaglio di esperienza enorme frutto di una sperimentazione continua su più livelli e campi, lavori sui muri ed installazioni nelle città di tutto il mondo, ma anche opere site-specific e collaborazioni in paesaggi abbandonati e distanti dalla civiltà e dal cemento.
Ad maiora Teo.

SOZE Gallery
652 Mateo Street, 107
Los Angeles, CA 90021

Pics by Todd Mazer and DOZE.

On Providermag

CYRCLE. “Beautiful Disaster” Print

23/08/2012

CYRCLE.

CYRCLE. finalmente rilasciano la stampa “Beautiful Disaster”, la stampa è presa direttamente da uno dei loro lavori eseguito presso il Roxy Theatre di Hollywood.
Del lavori di questi ragazzi avevo parlato quando avevano lavorato a “Never Die”, il pezzo al Branded Art Project, questa bomba a mano fatta di fiori è parte della loro campagna ‘Cut it Out’, dove armi generiche vengono disegnate completamente in fiori colorati e dipinte a mò di stickers sul muro.
La print è in uscita oggi in sole 100 copie numerate e firmate, misura 18 x 24 cm, ed acquistabile per soli 90 dollari QUI.
Se apprezzate il lavoro del collettivo losangelino affrettatevi.

Il Gorgo | Summer Break

06/08/2012


Il Gorgo si ferma un pò, per due settimane stop agli aggiornamenti, l’appuntamento è al 20 di Agosto.
See you there.

Escif “Tribute to Yves Klein” in Valencia

04/08/2012

Escif Tribute to Yves Klein in Valencia-01

Escif, lo seguo sempre con molto piacere attualmente è tra i miei preferiti, ironico e tagliente l’artista valenciano si diverte a tappezzare i muri della propria città con opere su muro che si rivelano attacchi più o meno espliciti a piaghe sociali o temi d’attualità.
Aggiornamento per il suo sito personale dove ci mostra quest’ultimo lavoro dal titolo “Tribute to Yves Klein” dove nel titolo cita l’opera “Fall” Yves Klein, certo che più che un tributo si può dire senza mezzi termini che è una presa in giro bella e buona sull’imbarazzante caduta del re spagnolo Juan Carlos con tanto di “R” per il replay.

Escif Tribute to Yves Klein in Valencia-01

Olek – Albert Einstein Statue

03/08/2012

Olek - Albert Einstein Statue

Olek si trova a Washington per 40 Under 40 l’esibizione presso Smithsonian American Art Museum, in giro per la città la grande artista si è messa al lavoro su una gigantesca statua di Einstein.
Agata Olek rappresenta il lato femminile della street art, ossessionata dall’unicinetto ricopre e trasforma oggetti di tutte le dimensioni coprendoli con un fitto strato di intrecci di fili dai colori sgargianti e fluo.
Le installazione di Olek sono imprevedibili, colgono di sorpresa il passante che ne rimane decisamente incuriosito ed attratto, partita da New York i suoi lavori ora sono apprezzati in tutto il mondo, come non ricordare per esempio il toro di Wall Street.

Thom Pastrano – “The Streets” Print

03/08/2012

Thom Pastrano -

Il progetto “The Street” di Thom Pastrano sono una serie di stampe dedicate al mondo di Sesame Streets.
I personaggi del noto programma televisivo vengono rivisti in chiave moderna e minimalista in questa serie limitata di poster print 18 x 24. Ogni singola stampa esce in sole 100 copie disponibili su Symbol Society.

Os Gemeos – Ica Boston Mural

03/08/2012

Os Gemeos - Ica Boston Mural

Os Gemeos sono al lavoro per la loro nuova personale che aprirà il 1 Agosto presso la Boston Institute of Contemporary Art, l’esibizione sarà la prima personale in suolo statunitense e si prospetta stupefacente.

I gemelli brasiliani, iniziano la loro carriera nei primi anni 90 grazie alla conoscenza di Barry McGee e dopo esserne stati influenzati nei primi anno 2000 salgano alla ribalta, con il loro personalissimo stile. Quello che contraddistingue i loro lavori è il continuo dialogo con i sogni, le loro opere sono surreali che si tratti di pittura, scultura od installazioni il tratto è facilmente riconoscibile, raffiche di colori, figure umane gigante, e visi giganti sono il loro marchio di fabbrica.
La grande capacità però del duo è quella di interagire con lo spazio, i loro character spuntano letteralmente fuori da tele, installazioni e lavori a muro, creando uno spazio tridimensionale nuovo e tutto da scoprire per lo spettatore osservante.

Il duo sudamericano darà vita come consuetudine ad uno spettacolo creativo attraverso dipinti, sculture, installazioni a muro e su intere stanze.
Ovviamente non poteva mancare il consueto murale all’esterno del museo ospitante, gigantesco e bellissimo come sempre. Big Up!

Liqen for Wall Therapy in New York – Preview

03/08/2012

Liqen for Wall Therapy in New York - Preview

Liqen è al lavoro su un muro per il festival di Rochester (N.Y.) Wall Therapy, della rassegna artistica ne avevo già parlato per mostrarvi lo suo spendido lavoro ultimato, dal titolo “Rhapsody“, di Faith47, ora però direttamente dal proprio blog arrivano le prime immagini del making of.
Liqen è senz’altro uno dei migliori interpreti della scuola spagnola di street art, i suoi muri si distinguono per un tratto illustrativo incisivo e con un grande livello di dettaglio, spesso nelle sue opere traspare una critica sia sociale che politica, che spesso gli son valsi l’accostamento con grande BLU.
In questo caso l’artista ha dipinto un aquila, simbolo degli Stati Uniti, incatenata e strettamente sorvegliata.
In attesa di vedere il risultato finale, piccola preview con le foto della grande Martha Cooper.

Fahr Street Art Festival – Mini-Doc

02/08/2012

Il Fahr Street Art Festival di Amposta si concluso da un paio di mesi, la rassegna, che ha visto riuniti artisti del calibro di Sam3 ed EVER, continua però a regalarci emozioni. Esce infatti ora un breve documentario dove gli organizzatori hanno avuto modo di scambiare due chiacchere con gli artisti partecipanti, nel video, diretto da Asbel Esteve con parlato in spagnolo e con i sottotitoli in inglese, gli artisti si raccontano e raccontano il loro approccio alla street art, come è nata la passione, Lluc Queralt, Btoy, Filippo Minelli, Kenor, Ever parlano a ruota libera e nel frattempo la telecamera si ferma sulle opere eseguite.

Via

Mark Gmehling – Aersol Arena Mural Time-Lapse Video

02/08/2012

Mark Gmehling è il suo bel pezzo all’Aersol Arena è stato filmato in tutte le sue fasi in questo time-lapse video. Mark al lavoro su questa parete per la rassegna di Magdeburg, ci mostra quanto tempo ha impiegato per realizzare un lavoro del genere, con tanto di pioggia a disturabare il tutto.

It became a bit long but I did not want to cut Beto’s track in pieces and the slow meditative mood fits the mood of the weekend- it was very hot with some rain in between. Hope you like it!

Gustatevi il video.

Faith47 – “Rhapsody” for Wall Therapy in New York

02/08/2012

Si chiama “Rhapsody” l’ultimo capolavoro di Faith 47 per Wall Therapy in New York. Sulla scena da parecchio tempo l’ artista Sud Africana, che si divide tra lavori in studio e in strada, è padrona di un tratto morbido e linee sinuose che accompagnano lo spettatore nelle bellezza dei corpi femminili disegnati, particolarità dei suoi muri sono gli argomenti trattati, spesso infatti si tratta di temi a carattere esistenziale dove pone domande allo spettatore contestualizzando i propri disegni oppure scrivendo semplicemente una frase o il titolo dell’opera, come appunto in questo caso.
Giunto ormai al secondo anno. l’idea di base del Wall Therapy è quella di trasmettere le proprie ispirazioni attraverso appunto una terapia che passi per i muri, le immagini per ispirare le persone che vivono in zona, per riabilitarle dal caotico vivere moderno e dalla monotonia dei grigi muri cittadini.
Per gli organizzatori della rassegna New Yorkese, che cercano di trasmettere la loro passione per i muri e far capire quale incredibile veicolo di emozioni possano essere, non poteva esserci artista migliore. In gallery i dettagli del lavoro completato.

Living Walls Conference 2012 in Atlanta

02/08/2012

Living Walls Conference 2012 è l’appuntamento da seguire per tutti quelli che amano la street art, occhi puntati su Atlanta quindi che ospiterà un numero impressionante di star internazionali, quest’anno unicamente street artist donne.

Living Walls seeks to promote, educate, and change perspectives toward public space in our communities via street art.

La rassegna sarà pregna di eventi a cui partecipare, le artiste si daranno il cambio in cinque giorni di fuoco e gli spettatori potranno partecipare a mostre, esibizioni e osservare dal vivo sessioni su muro tutto senza spendere un soldo. A rappresentare l’Italia ci saranno Sten & Lex (probabilmente solo Lex) e Martina Merlini, di seguito la lista completa:

Sten and Lex (Italy) | Indigo (Canada) | Fefe (Brazil) | Tika (Switzerland) | EME (Spain) | Hyuro (Argentina) | Martina Merlini (Italy) | Miso (Australia) | Cake (New York) | Swoon (New York) | Martha Cooper (New York) | White Cocoa (New York) | Sheryo (New York) | Jessie Unterhalter and Katie Truhn (Baltimore) | Molly Rose Freeman (Memphis) | Teen Witch (San Francisco) | Olive 47 (Atlanta) | Paper Twins (Atlanta) | Sarah Emerson (Atlanta) | Sheila Pree Bright (Atlanta) | Marcy Starz (Atlanta) | Karen Tauches (Atlanta) | Knitterati (Atlanta) | Plastic Aztecs (Atlanta) | Nikita Gale (Atlanta) | Patricia Lacrete (Atlanta) | Mon Ellis (Atlanta) | Andrzej Blazej Urbanski

Stay Tuned per info al riguardo e per le immagini dei primi lavori.

Komafest 2012 in Vardø

01/08/2012

Un’isola ai confini della Norvegia, un ambientazione ai limiti del cinematografico, un terra abbandonata a se stessa, in preda alla forza del mare e coperta da un freddo pungente, con un lento ed inesorabile processo di abbandono sociale, questa la cornice del festival artistico Komafest 2012 di Vardø.
In precedenza Vardø era un centro vivace, ma negli ultimi 20 anni parecchie persone hanno deciso di allontanarsi per cercare fortuna in centri più grandi, da qui lentamente si è passati da una popolazione di quattromila abitanti negli anni ’80 agli scarsi duemila attuali, con conseguente impoverimento economico e sociale.
Le vecchie case ora sono abbandonate a se stesse e alla natura, il silenzio regna sovrano in questa parte del nord della Norvegia, da questa situazione grave e triste sono partiti gli organizzatori. Il punto focale del festival è mettere in evidenza lo spopolamento di queste aree ai confini del mondo, ma soprattutto dare nuova linfa ed appeal a queste aree remote risvegliandole dal ‘coma’ in cui versano, dimostrando ai giovani che anche in questi luoghi possono trovare stimoli artistici e non necessariamente solo nelle grandi metropoli, il Festival quindi come tramite per infondere nuova vita a case ed edifici.
Vardø appare ora meno spoglia, più vibrante e colorata, gli artisti hanno preso possesso di queste aree e le hanno trasformate, ROA, Stevo Espo Powers, Claudio Ethos, Vhils, Conor Harrington, Husk Mit Navn solo per citarne alcuni, si sono divertiti ad interagire con il paesaggio cambiandone il volto totalmente.
Ampissima gallery con le bellissime foto di Ian Cox che ci racconta il festival attraverso il suo obiettivo.

Mike Giant – “Inks” a Wall in Chinatown

01/08/2012

Da San Francisco sua Hometown dopo da poco ha aperto l’ultima personale ‘Confessions of an Old Dirty Skateboarder’, Mike Giant si è spostato a New York, dove è stato invitato ad esibirsi per il lancio 8th edizione del Kingbrown Magazine.
L’artista si è messo al lavoro su questa parete bianca a Chinatown presso la Klughaus Gallery che ospita l’evento. Bretelle, canottiera bianca, pantaloncini e gli innumerevoli tatuaggi in bella vista, Giant con un semplice marker nero si è messo al lavoro circondato da una silenziosa folla di curiosi e fans.
Il solito lavoro metodico e dettagliato in ogni singola linea per il gigante, come potete vedere in gallery.

On Providermag

Via

Brandon Griffith – “LEGO Star Wars” Chess-Set

01/08/2012

Brandon Griffith propone un altro set di scacchi ispirato al film Star Wars, e dopo Una nuova speranza e L’impero colpisce ancora è ora il turno di “Il ritorno dello Jedi“.
Il set ovviamente è stato creato utilizzando i mattoncini LEGO, ricco di dettagli divertenti e con tutti i personaggi del film. Tu che lato stai?

Mark Gmehling – Aersol Arena Mural

01/08/2012

Aerosol Arena è la più grande area “Wall of Fame” di graffiti in Germania, il complesso industriale nella Germania Est a Magdeburg è composto da 5000 metri quadrati di spazio con oltre 70 muri occupati.
Mark Gmehling è stato invitato a dipingere su uno dei muri del posto, nell’immagine il risultato finale.
Il pezzo è dipinto sull’intera facciata copre ben cinque piani e mezzo.

Via

Mayeul Akpovi – “Paris In Motion” Time-Lapse and Stop-Motion Video

01/08/2012

Mayeul Akpovi è sia un video maker, specializzato in effetti video Time-lapse e stop-motion, ma anche un eccellente fotografo. Recentemente è stato a Parigi e unendo i suoi talenti ha dato vita a questo incredibile video intitolato “Paris In Motion“. Mettetevi comodi, lanciate il video a tutto schermo e fatevi cullare dalle note di “Angel” dei Massive Attack.

Momo at Outdoor Urban Art Festival 2012

01/08/2012

Il primo a lasciare il segno sulle strade della zona Ostiense di Roma per l’Outdoor Urban Art Festival 2012, è Momo.

Momo è uno street artist Americano, tra i più rispettati a livello internazionale, vantando partecipazioni a Festival in tutto il mondo. Nato a San Francisco presto si sposta prima a New York ed in seguito in Spagna, qui si unisce ad una crew di graffiti e sempre qui l’artista inizia il suo processo evolutivo sia artistico che personale sperimentando alternativi usi dei colori, vivendo un anno in una grotta, un altro su un camion ed infine in un’altro ancora in una tenda. Queste esperienze singolari ne sviluppano al massimo la capacità di interazione con l’ambiente che lo circonda, Momo infatti nei suoi lavori è attento alla superficie dove pone le sue opere, il minuzioso lavoro artistico ne esalta il panorama, segno grafico, colore e area insieme per creare opere uniche che letteralmente si fondono con il paesaggio circostante.
Definisce i suoi lavori post-graffitismo, allontanandosi dal significato comune e vuoto di graffiti, intesi come semplici tag e firme, andando piuttosto ad abbracciare un campionario di forme espressive adattandole a più contesti artistici, si tratti di poster-art, sculture, digital-art, video, o disegni a muro.

Per la rassegna romana, propone questa gigantesca opera su muro, linee ed estensioni di colore coprono l’intera facciata del palazzo in Via del Commercio.

On Providermag

Pics by Daniela Pellegrini

Joshua Budich – AKIRA Print

01/08/2012

Joshua Budich rilascia questa stampa in occasione del suo prossimo show presso la Gallery1988.
Dal titolo “Tetsuo” è basata sull’anime culto AKIRA, ritrae i due protagonisti dell’indimenticabile film, stampa serigrafica a sei colori, 75 copie limitatissime al costo di soli 40 Dollari.