fbpx
GORGO

108 at Bien Urbain Festival 2013 in Besançon

Tra gli ospiti più attesi di questa nuova edizione dell’eccellente Bien Urbain Festival di Besançon troviamo senza dubbio 108, il grande artista fa un en plein proponendo due opere su muro, un esibizione e, ciliegina sulla torna, una nuova stampa. In occasione della rassegna abbiamo quindi l’opportunità di vedere 108 proseguire il suo percorso stilistico di studio della forma attraverso tre canali differenti.
Con l’elaborazione di due nuove facciate l’interprete prosegue nella sua costante ricerca stilistica, in questi ultimi mesi l’artista sta apportando sempre più una serie iniezioni cromatiche alle canoniche forme nere, se prima infatti la componente più scura era la forza maggiore che quasi inglobava le uniche pennellate di colore, ora assistiamo ad una dispersione dello stesso sulla superficie nera, un cammino di contrasto visivo che affonda e si ripercuote sul risultato finale, si ha l’impressione di assistere ad un bilanciamento di due forze opposte che tentano di prendere il sopravvento l’una sull’altra, due personalità divise dagli espedienti che 108 adotta, troviamo cambi repentini di tonalità come anche sensibili capovolgimenti di colore si va da grigio fino al rosso vivo, passando per gli azzurri, il ghiaccio ed il viola, in uno scorrere continuo ed incessante.
108 attraverso “La Manipulation de la Form”, suo nuovo solo show ospitato all’interno dell’Espace 13-15, ci offre l’opportunità di gettare uno sguardo al lavoro in studio, qui possiamo avere una visione più personale e variegata dell’operato del grande artista trovandoci ad osservare molto da vicino quello che è il suo immaginario, il suo stile e i cardini stessi del suo operato, ritroviamo i lavori in bianco e nero, gli interessanti esperimenti con i colori dove balza all’occhio uno splendido elaborato con sfondo rosso, a tu per tu con la magia delicata ed intricata dell’artista, è tutto in galleria da vedere e rivedere.

Thanks to The Artist for The Pics

108 at Bien Urbain Festival 2013 in Besançon

Tra gli ospiti più attesi di questa nuova edizione dell’eccellente Bien Urbain Festival di Besançon troviamo senza dubbio 108, il grande artista fa un en plein proponendo due opere su muro, un esibizione e, ciliegina sulla torna, una nuova stampa. In occasione della rassegna abbiamo quindi l’opportunità di vedere 108 proseguire il suo percorso stilistico di studio della forma attraverso tre canali differenti.
Con l’elaborazione di due nuove facciate l’interprete prosegue nella sua costante ricerca stilistica, in questi ultimi mesi l’artista sta apportando sempre più una serie iniezioni cromatiche alle canoniche forme nere, se prima infatti la componente più scura era la forza maggiore che quasi inglobava le uniche pennellate di colore, ora assistiamo ad una dispersione dello stesso sulla superficie nera, un cammino di contrasto visivo che affonda e si ripercuote sul risultato finale, si ha l’impressione di assistere ad un bilanciamento di due forze opposte che tentano di prendere il sopravvento l’una sull’altra, due personalità divise dagli espedienti che 108 adotta, troviamo cambi repentini di tonalità come anche sensibili capovolgimenti di colore si va da grigio fino al rosso vivo, passando per gli azzurri, il ghiaccio ed il viola, in uno scorrere continuo ed incessante.
108 attraverso “La Manipulation de la Form”, suo nuovo solo show ospitato all’interno dell’Espace 13-15, ci offre l’opportunità di gettare uno sguardo al lavoro in studio, qui possiamo avere una visione più personale e variegata dell’operato del grande artista trovandoci ad osservare molto da vicino quello che è il suo immaginario, il suo stile e i cardini stessi del suo operato, ritroviamo i lavori in bianco e nero, gli interessanti esperimenti con i colori dove balza all’occhio uno splendido elaborato con sfondo rosso, a tu per tu con la magia delicata ed intricata dell’artista, è tutto in galleria da vedere e rivedere.

Thanks to The Artist for The Pics