Felipe Pantone

Felipe Pantone at Palais de Tokyo in Paris



Il mondo digitale non ha spazi, non ha barriere fisiche, è un luogo impercettibile in costante espansione, specchio diretto dei nostri tempi ed al tempo stesso, entità che ‘vive’ e ‘respira’ in modo totalmente autonomo. La velocità, le informazioni, il progresso tecnologico, scandiscono i nostri tempi cosicché l’elemento digitale influenza radicalmente quello reale e viceversa. Nel 1982 uscì nelle sale il famoso film, poi di culto, Tron. All’epoca si trattava di una grande rivoluzione, sia per l’impatto visivo della pellicola, sia per i temi trattati.

Per la prima volta non solo veniva rappresentata la realtà virtuale, ma grazie all’utilizzo massiccio della computer grafica, l’effetto era assolutamente realistico. Seppure in modo non diretto, la produzione Disney anticipava in un certo senso uno dei grandi temi di questo secolo, dando sostanza alla realtà virtuale, nella forma di un vero e proprio universo parallelo, all’interno del quale un uomo veniva letteralmente proiettato.

Continua a leggere

Loading Articles...